Creato da serialantipatia il 18/10/2007
chi vuole giochi
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

m.aminifaber962aries090wertherdgl0raushana78nessunadirezionetiziana.diiorioneoforyougiuliocrugliano32autminrikfacartechpantaleoefrancaDAVIDOFFF1981keta76calefazione
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« 17 marzo Unita' d' Ita...Pensavate..... »

La privazione del sogno

Post n°878 pubblicato il 03 Giugno 2011 da serialantipatia

Tratto da una pubblicazione:

Le cavie cui veniva impedito di dormire, verso il quarto o quindo giorno presentavano delle variazioni della temperatura corporea, una riduzione dei globuli rossi, le del sangue che ci permettono di respirare, ulcere cutanee ma anche alla corteccia del cervello, ma sono state osservate anche alterazioni su vari organi interni, alterazioni degli ormoni dello stress, con il risultato comportamentale di avere animali più stressabili e ‘nervosi’, fino ad arrivare alla , che avveniva fra raramente nei primi giorni e più frequentemente dopo il decimo giorno.
Sembra quindi che nelle cavie da laboratorio, la mancanza di sonno possa veramente uccidere! Un difetto di questi studi era che non riuscivano a capire se e quali degli effetti osservati fossero dovuti alla mancanza di sonno, e quanto invece incidesse il modo con cui le bestiole venivano tenute sveglie.

Ad esempio erano costrette a correre per giorni su un tapis roulant, oppure frequentemente scossi da scariche elettriche. Nell’uomo non è stato possibile spingersi a lunghi periodi e effetti mortalmente estremi, per ovvie ragioni, però ci sono diversi esperimenti interessanti, con privazioni fino a undici giorni. È il caso di , uno studente diciassettenne della .
Al secondo giorno dell’esperimento si presentarono dei disturbi visivi, già al terzo giorno sbalzi d’umore, problemi di e di coordinazione motoria, oltre a nausea, sonnolenza, , colpi di sonno e scarsa . Al quinto giorno però i disturbi regredirono, come è stato verificato anche da altri studi, fino a parlare di ‘svolta del quinto giorno’. I disturbi poi ripresero e crebbero fino al decimo e undicesimo giorno in cui il ragazzo cominciò a delirare pensando che lo si volesse far passare per perché dimenticava le cose. A quel punto l’esperimento fu sospeso, ma risultati molto simili sono stati trovati in studi di minor durata, suggerendo che questi descritti siano in linea di massima gli effetti a breve termine della privazione totale di sonno.

È buffo notare che la mancanza di sonno non solo ha portato ha visibili impedimenti ma anche un effetto positivo: in un vecchissimo ( e Gilbert, 1896) trovarono che il loro soggetto aveva un’acuità visiva migliorata, ovvero vedeva meglio i dettagli. Se abbiamo capito, da un lato, che il sonno è importante, non sappiamo se eventualmente un tipo di sonno è importante per evitare gli effetti della privazione. Sapendo infatti che ci sono vari tipi di sonno caratterizzati da parametri fisiologici diversi, tutti infatti hanno sentito parlare del sonno REM, si potrebbe supporre che abbiano un’utilità diversa, ma lasciamo questo argomento per un altro articolo. "

COMMENTO

La privazione del sonno non è poi così importante. Il corpo si rigenera con il dormire donando relax e benessere. Mi capitò di rimanere sveglio giorno e notte per 5 gg consecutivi: al 5° giorno vedevo gli alberi che ballavano al ritmo della musica delle cuffiette.

Spesso si hanno anche delle allucinazioni: vedi cose che in realtà non esistono e vedi mondi che non ci sono. Mi è capitato anche di vedere e sentire delle figure umane. Chiusi gli occhi e riaperti non c'erano più. Il cervello entra in una fase elettrica particolare secondo me. E' come se riuscissi a parlare con un fantasma. Una persona che nella realtà non c'è.

Quando passo una notte sveglio, una ??? (vabbé), il sonno arriva dalle 3.30 e sino alle 4.35.... allora ti senti gli occhi pesanti, la voglia di dormire, la testa cadente.... ma resisti e passata la sbronza da sogno, apri gli occhi e rivedi il mondo normale.

Riesco a non dormire controllando le reazioni del corpo e della mente con molta fatica. MA ti senti spossato, stanco, irritabile e facilmente suscettibile. A volte hai anche la sensazione che il mondo ti perseguiti, che sei circondato da soli nemici, che non sai da dove possa arrivare l'ultima offesa della vita.

Ma la cosa più bella è quando parli o vedi i "fantasmi". Non si sa se sono il parto della mente o se la tua mente entra in una dimensione alternativa ove tutto è permesso, anche parlare ai fantasmi. A volte vorrei descriverli ad un disegnatore per verificare se siano state davvero delle persone esistite o se sia davvero il frutto di una reazione elettrica del cervello.

Poi vedi gente che dorme normalmente e sbadiglia sui divani, sul tram, in treno, in macchina.... solo perché hanno dormito un'ora in meno.

Comunque c'è un aspetto positivo non non dormire....... allunghi la produttività della tua vita ed in particolare:

riesci a fare due lavori uno di giorno ed uno di notte compresi gli straordinari.....

riesci a leggere di tutto e di più

riesci ad essere sempre teso come una corda di violino.

Chi ti ammazza in fondo leone.... se non hai paura neppure dei fantasmi e delle allucinazioni cosa vuoi che sia il pericolo di un piccolo uomo, fragile e mortale.

Alla fine vedi tutte le persone nei loro lati buoni e cattivi e tu hai tutto il tempo per vedere, valutare e capire. Non dormi.... hai come minimo un vantaggio di 8 ore in più al giorno che corrispondono a 121 giorni in più all'anno.

E' come se ogni anno che passa tu accumuli 4 mesi di vantaggio.... che sono molti sia in termini di vita che di soldi che uno può guadagnare.

MA questo è un altro discorso. Ciao chattoni... e mi raccomando.... una buona domenica a tutti ed un buon sonnellino a tutti, anche agli imbecilli che infestano il mondo virtuale.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: