Creato da sferst il 08/05/2009
 

LA COMBRICCOLA DEL

perchè ... la vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare

 

 

Solo una storia tra tante ...

Post n°285 pubblicato il 09 Gennaio 2010 da sferst

Giorni nuovi quelli di questo 2010.
Le prime giornate dell’anno hanno portato momenti inattesi, di attimi rubati ed ore piene.
Mi considero da sempre un disilluso, lo sono diventato ancor più negli ultimi anni, convincendomi che, con il passar del tempo, le cose diventano immutevoli, che tutto procede secondo programma; esattamente secondo un rituale prestabilito: lavoro, casa, famiglia, impegni ed abitudini consolidate.

In realtà, casualmente poi, ci si accorge che nulla è stabile come sembra, che la pianificazione fatta non prevedeva ancora, fortunatamente, la parola “fine”; quindi in realtà altro non abbiamo che un progetto elaborato in corso d’opera, un semplice brogliaccio di vita.
La trama narrativa manifesta tutte le sue debolezze. Rileggendo il soggetto faticosamente scritto trovi capitoli clamorosamente importanti ma anche pagine ormai sgualcite che vorresti strappare e riscrivere daccapo, ma la cui assenza scioglierebbe l’intero ordito.

Non è che una storia tra tante,non dissimile da altre milioni, di quelle che non meritano neppure di essere raccontate, un susseguirsi di banali chiaro scuri e di altalenanti emozioni. Ma è ciò che ho, possiedo solo questa e voglio che sia speciale.

… e così mi sto accorgendo che “trappola” non ha un accezione negativa (anzi) … che “scompiglio” a volte consente di mettere in ordine parti di se … che giorni trascorsi tra “centinaia di vibrazioni” risvegliano, ognuna, infantili curiosità … che la sera è la parte di giornata che prediligo … che della parola “fine” non vi è neppure l’ombra.

Marco

 
 
 

Perchč domani sarā solo un giorno come oggi ...

Post n°284 pubblicato il 31 Dicembre 2009 da sferst

Non perdere mai la speranza nell’inseguire i tuoi SOGNI,
perché c’e’ un’unica creatura che può fermarti,
e quella creatura sei tu.
Non smettere mai di credere in te stesso e nei tuoi SOGNI
.
Non smettere mai di cercare,
tu realizzerai sempre ogni cosa ti metterai in testa.

L’unico responsabile del tuo successo
o del tuo fallimento sei tu, ricordalo…
ogni pensiero o idea pronunciata a voce alta viaggia nel vento,
la voce corre nell’aria, cambiandone il corso.
Se sei bravo da udire abbastanza,
tu potrai ascoltare l’eco di saggezze
e conoscenze lontane nel tempo e nello spazio
.
Tutto il sapere del mondo e’ a disposizione di chiunque sia disposto
a credere e a voler ascoltare.

La libertà
e’ una scelta che soltanto tu puoi fare:
tu sei legato soltanto dalle catene delle tue paure.
Non e’ mai una vera tragedia provare e fallire,
perché prima o poi si impara, la tragedia e’
non provarci nemmeno per paura di fallire.

Mentre noi possiamo orientare
le nostre mosse verso un obiettivo comune,
ognuno di noi deve trovare la sua strada,
perché le risposte non possono essere trovate
seguendo le orme di un’altra persona….
Se tu puoi compiere grandi cose quando gli altri credono in te,
immagina ciò che puoi raggiungere
quando sei tu a credere in te stesso.

  
Peter O’Connor, da "Ali sull’oceano"

 

 

FELICE ANNO NUOVO

a tutte le persone che non hanno avuto
timore di "mescolare" i loro sogni con i miei

 
 
 

Facciamo che ogni giorno sia NATALE ...

Post n°283 pubblicato il 24 Dicembre 2009 da sferst

 
 
 

... sensazioni ...

Post n°282 pubblicato il 18 Dicembre 2009 da sferst

Stasera è tornata ... ha ripreso a nevicare !!!
Vivo in un posto dove la cosa è frequente ed ormai dovrei esserci abituato, ma ogni volta la neve riaccende in me strane sensazioni.
Adoro spalarla, nelle primissime ore del mattino, mentre ancora scende coprendo tutto con il suo tacito manto, convincendomi d'esserne parte e fingendo d'essere fiocco sospinto dal vento.
Nel silenzio di un'alba ascolto il ticchettio del ghiaccio sulla giacca mentre una luce soffusa e fioca arrotonda gli spigoli del mondo.
Il calore del movimento compensa l'insopportabile gelo che graffia il viso tentando di penetrarmi l'anima.
Quelli però sono momenti vissuti in un'altra dimensone ... attimi di vera ed intensa serenità, nei quali la stanchezza del lavoro non riesce a prevalicarne il benessere.
Così sfinito e soddisfatto chiudo gli occhi esponendomi al cielo, liberando i pensieri nel clima ovattato che mi avvolge ... accorgendomi che i quotidiani assilli, come sempre, non hanno avuto il coraggio di seguirmi ... finalmente riesco ad assaporare il gusto di quegli istanti in cui corpo e mente si dissociano temporaneamente per ritrovarsi in un brevissimo ed utopico nirvana.

Solo l'abbaiare di un cane e lo sguardo sbigottito del suo padrone mi riportano alla realtà ... entrambi mi osservano sgomenti ... per loro sono un pazzo infreddolito che a bocca aperta tenta di mangiare la neve ... forse sono solo una persona che per secondo ha rincontrato se stessa.

(Marco)

 
 
 

...

Post n°281 pubblicato il 13 Dicembre 2009 da sferst

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mihaela.silaghistelladimare79gioiellicampisicmelnikovaLeo2905sexymocchineriocchinerirospettaromanastrong_passiongrandele77silvia.e1969livio.cattattiiwesternclublavasellalanarifederica
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUŌ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20