Creato da: tommy812007 il 11/06/2007
Ideato e curato da Gianfranco Ponte (non è un giornalista ma un grande fan del principe De Curtis). Il blog nasce per rendere omaggio al piu' grande attore di tutti i tempi: Totò. Gruppo ufficiale su facebook "I seguaci del principe Totò Official Group Fan Club"

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

PREMI E RICONOSCIMENTI RICEVUTI

 

"Carissimi...

Colgo l'occasione di queste poche righe per esternare il mio compiacimento nei confronti di:

  • Gianfranco Ponte
  • Leda Scuderi

Dalla lettura (...)  ho potuto apprezzare l'impegno profuso nella preparazione e valenza artistica raggiunta.
Sono rimasta particolarmente commossa nel leggere la biografia che il giovane Gianfranco ha scritto su mio padre il Principe Antonio de Curtis, in arte "Toto'".E' anche attraverso lo studio che giovani come Gianfranco, fanno su mio padre, che si contribuisce a mantenere vivo il ricordo anche nelle nuove generazioni".

Un abbraccio

Liliana de Curtis.

 

 

 

 "Nonno sarebbe felice di sapere che ha un sostenitore come te! Continua così. La passione è l'unica cosa che ci tiene in vita. Un abbraccio". 

Simone Buffardi De Curtis, nipote di Totò.


 

 

 

La corrida

 


Gianfranco Ponte e Leda Scuderi vincitori dell'ultima puntata del "La Corrida" edizione 2008 per il 40° anniversario esibendosi ne "La cammesella - Siamo uomini o caporali?"

 

 

Area personale

 
 

Ultime visite al Blog

letizia_citodomenico.schembarilella.chicco_27goytoIDonatoDfrancescos.marzaduribottega2sicilieperry34flaviaserena1porfirio51tafra98nunziatinadgl7tomasartLucianamaespa54
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Ultimi commenti

Grazie!
Inviato da: tommy812007
il 31/03/2014 alle 12:13
 
un grande articolo
Inviato da: yemek tariflleri
il 30/03/2014 alle 19:30
 
Grazie a te e a tutti voi!
Inviato da: tommy812007
il 22/07/2013 alle 09:03
 
Totò non ha frontiere. Grazie per la tua presenza in questo...
Inviato da: lubopo
il 19/07/2013 alle 10:19
 
Buongiorno, grazie per aver scritto nel blog. Ma i...
Inviato da: tommy812007
il 12/12/2012 alle 14:49
 
 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

La controfigura di Toto'

QUANTI DI VOI NON SAPEVANO CHE TOTO' AVEVA UNA CONTROFIGURA,DINO VALDI.

Si dice che alcune persone sono colte da malore, per lo spavento provato nel vedere li' ai funerali, Totò vivo.

Iniziò col film I DUE ORFANELLI e da allora girò per Totò moltissime scene, in special modo negli ultimi anni quando purtroppo il Principe ebbe dei seri disturbi alla vista che gli impedirono di poter girare soprattutto a causa della luce dei riflettori. 
CARLO CROCCOLO e DINO VALDI , voce e figura, ma mentre il primo era un attore teatrale che ha poi continuato, ed ancora svolge, la sua brillante attività, a DINO VALDI  le sue prestazioni  gli hanno dato si da vivere ma non certamente la notorietà
.

Toto' si affezziono' a Valdi al punto di confidargli anche i suoi pensieri meno lieti.

"La vita in fondo non mi ha dato niente" gli diceva "sono un uomo deluso negli affetti e posso contare soltanto sulla notorieta'e pure "malamente" visto che i critici giudicano i miei film una schifezza. Stai sicuro che tu sei piu' felice di me."

Poi passando dalla tristezza alla felicita' prendeva in giro Valdi, osservando che aveva fatto la sua fortuna sostituendosi a lui " appresso a me stai rompendo 'o zito int'o piatto!",alludendo al piacere per chi mangia i gustosissimi ziti.
Valdi fu testimone anche delle molte umiliazioni che Toto' subì.
"Quando giravano con qualche "grande" artista come E. de Filippo, il Principe veniva messo in sottordine e persino svillaneggiato, tutte le lodi della troupe, regista compreso erano per l'altro, mentre dietro le spalle di Toto' sfioravano le frasi cattive.
"E' un guitto fetente" sentii dire " non e' nemmeno bravo perche' fa sempre le stesse cose".
"Un giorno non ci vidi piu' e replicai furente:-" invece di criticare il principe provate a fare quello che fa lui!"
In qul momento sopraggiunse Toto', in tempo per sentire la mia frase. Sorrise con un ombra di amarezza e disse:" Guaglio', lassa sta' , pigliammoce na ' tazzulella e cafe'".
"Era un gran signore, superiore alla meschinita' nel sentirsi poco apprezzato".  

 

LE POESIE DI TOTO'

 Napule, tu e io

Io voglio bene a Napule
pecchè 'o paese mio
è cchiù bello 'e na femmena,
carnale e simpatia.
E voglio bene a te
ca si napulitana
pecchè si comm'a me
cu tanto 'e core 'mmano.
Saje scrivere, saje leggere
parole 'e passione;
saje ridere, saje chiagnere
sentenno na canzona.
Napule, tu e io...
simme tre 'nnammurate:
simmo na cosa sola,
gentile e appassiunata.
Nuie simmo 'e figlie 'e Napule,
Vommero, Margellina :
quanno se dice "Napule"
s'annomena 'a riggina!

 

 

 
« Gianfranco Ponte :"Totò...Andrea Petrone: " Totò? ... »

Francesco Paolantoni: "So' cresciuto a pane e Totò"

Post n°316 pubblicato il 08 Agosto 2016 da tommy812007

Francesco Paolantoni attore italiano intervistato in esclusiva telefonica da Gianfranco Ponte

F.sco Paolantoni

foto ildispariquotidiano.it

 

1) Quando nasce l'attore Francesco Paolantoni?

Uno dei motivi che mi ha spinto a fare questo mestiere e' stato proprio quello di crescere con i film di Totò ed il teatro di Eduardo. Mi hanno fatto venire la voglia di fare questo mestiere. So' cresciuto a pane e Totò. Faccio una versione de 'A livella che vuole essere un omaggio al principe la faccio sin da giovanissimo. Ho avuto il privilegio di portare in scena "Miseria e nobiltà" dove ho fatto il personaggio di Totò ed è stato veramente gratificante e fantastico.

 

totò ed eduardo

2) Totò e Francesco Paolantoni cosa vi accomuna?

Sicuramente la napoletanità ed il gusto un po' surreale del comico, i tempi della comicità.

paolantoni

foto mondi.it

3) Il movimento del corpo era fondamentale per Totò. Lei altrettanto usa molto il linguaggio del corpo. Cosa mi dice a tal proposito?

Si il linguaggio del corpo è veramente fondametale. La comicità sono sicuro che la comicità sia anche gestualità. Totò era un inventore pazzesco di battute formidabili ma era anche uno che faceva ridere a prescindere, come diceva lui. Il comico a mio parere deve essere capace di far ridere senza dove necesariamente dover recitare un pezzo di battute comiche. Con uno sguardo, il modo di dire una battuta, si puo' ridere di un silenzio di un movimeto impercettibile e Totò era maestro, geniale. Ed uno come me che ha assorbito tanto ne fa un modo di essere.

4) Dove e come le venne l'idea appunto di parodiare 'A livella?

Era una cosa che mi veniva spontanea. Come tutti i miei personaggi. Sono venuti spontanei non costruiti a tavolino come appunto 'A livella. Mi veniva di scomporre questa poesia, di ripetere alcune cose. Adesso mi sono fatto fatto passare lo sfizio di un corto della 'A livella vera. Dove faccio tutti e tre i personaggi. Dal narratore, al netturbino al marchese e alla fine in coda ho messo un pezzettino della mia 'A livella. E' stata un operazione straordinaria.

5) Preferisce i ruoli drammatici o comici? E perchè?

Io nasco come attore a teatro di ruoli drammatici. Ma ho avuto sempre l'attitudine al comico. Ha preso il sopravvento. Adoro anche i ruoli drammatici. Amo fare l'attore mi diverte molto.

rispo paolantoni

foto identitainsorgenti.com

6) Ripete battute del principe nel quotidiano?

Mi capita, ma sopratutto mi capita di avere degli atteggiamenti senza accorgemene.

7) Un film di Totò che vede spesso?

Io Totò lo ho amato molto con Peppino. "Totò Peppino e la malafemmena" è straordinario. Ma tutti, perchè ogni qualvolta che rivedi un film di Totò rivedi sempre qualcosa di nuovo.

8) Cosa le piace di Totò e cosa del principe?

L'eleganza dell'uomo era straordinaria grande fascino e carisma, stile e generosità. Della maschera siamo ai livelli di Chaplin. Totò piu' invecchiava e piu' era grande straordinario nel minimale, nel muoversi impercittibilmente.

 

antonio de curtis

9) Cosa rappresenta per lei Totò?

Rappresenta il comico. Se non ci fosse stato Totò al di là di Eduardo, che è il teatro, la comicità e' Totò.

10) A quali dei suoi personaggi e' piu' legato?

Ognuno mi appartiene. Robertino è la mia infanzia. Ci sono personaggi femminili che interpreto che rappresentano la mia parte femminile.

Gianfranco Ponte

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/signorisinasce/trackback.php?msg=13438186

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento