Creato da delusodalei il 15/12/2007

riflettendo

xxxx

 

La matita

Post n°433 pubblicato il 26 Febbraio 2010 da delusodalei

matita_arancione

 

Il bambino guardava la nonna scrivere una lettera. Ad un certo punto, chiese:

"Stai scrivendo una storia su di noi? E’ per caso una storia su di me?"

La nonna smise di scrivere, sorrise, e disse al nipote:

"In effetti, sto scrivendo di te. Tuttavia, più importante delle parole, è la matita che sto usando. Mi piacerebbe che tu fossi come lei, quando sarai grande."

Il bimbo osservò la matita, incuriosito, e non vide niente di speciale.

"Ma è identica a tutte le matite che ho visto in vita mia!"

"Tutto dipende dal modo in cui guardi le cose. Ci sono cinque qualità in essa che, se tu riuscirai a mantenere, faranno sempre di te un uomo in pace col mondo.

Prima qualità: tu puoi fare grandi cose, ma non devi mai dimenticare che esiste una Mano che guida i tuoi passi. Questa mano noi la chiamiamo Dio, e Lui ti dovrà sempre indirizzare verso la Sua volontà.

Seconda qualità: di quando in quando io devo interrompere quello che sto scrivendo ed usare il temperino. Questo fa sì che la matita soffra un poco, ma alla fine essa sarà più affilata. Pertanto, sappi sopportare un po’ di dolore, perché ciò ti renderà una persona migliore.

Terza qualità: la matita ci permette sempre di usare la gomma per cancellare gli sbagli. Capisci che correggere qualcosa che abbiamo fatto non è necessariamente un male, ma qualcosa di fondamentale per mantenerci sulla retta via.

Quarta qualità: ciò che è davvero importante nella matita non è il legno o la forma esteriore, ma la grafite che è all’interno. Dunque, fai sempre attenzione a quello che succede dentro di te.

Infine, la quinta qualità della matita: lascia sempre un segno! Ugualmente, sappi che tutto ciò che farai nella vita lascerà tracce, e cerca di essere conscio di ogni singola azione."

- Paulo Coelho -

Sono come il fiume che scorre

 

 
 
 

quando lei...

Post n°432 pubblicato il 18 Febbraio 2010 da delusodalei

cas

 


E quando lei...
- Ma te, sei uno di quei cafoni che se vede una donna brutta glielo dice?
- Chi t'ha mai detto niente!

E quando lei...
- Ma te, se io andassi con il primo che incontro per strada???
- avviserei il secondo che puo' tirare un sospiro di sollievo


- Ma te, se trovi la Bellucci nuda nel letto cosa fai?
- chiamo la polizia, sarà morta

E quando lei...
- Ma te, se un giorno me ne dovessi andare, qual è la prima cosa che faresti?
- cambio la serratura

E quando lei...
- Ma te, esempio, su un isola deserta, con chi naufragheresti? Con me o con la tua mamma ????
- speriamo di affogare

E quando lei...
- Ma te, se dei banditi rapiscono me e la tua mamma, per chi stai in pena?
- per i banditi

E quando lei...
- Ma te, perchè quando viaggi da solo metti sempre sul cruscotto la mia foto con su scritto pensa a me non correre?
- perché se corro ti rivedo prima

E quando lei...
- Ma te, ti rendi conto da quanto tempo non facciamo l'amore?
- Lo vedi? Ti attacchi a cose di 5 anni fa...

E quando lei...
- Ma te, quando l'altra sera al pub quel tipo con la birra mi ha attaccato bottone, eri geloso?
- No, c'avevo la birra anche io!

E quando lei...
- Ma te, lo sai che l'Armando ha regalato un diamante a sua moglie? Perché te mai niente?
- Non la conosco neanche

E quando lei...
- Ma te, se prendi un appuntamento con un'altra donna, poi me lo dici?
- No, me lo ricordo da solo...

E quando lei...
- Ma te, lo sai che ci sono donne che chiedono anche 3000 euro per una notte d'amore? Secondo te io quanto potrei chiedere?
- prova con un rimborsino spese...

E quando lei...
- Ma te, se mi trovassi a letto con Raoul Bova, che gli diresti?
- Eh!... fai tanto il figo e poi...

E quando lei...
- Ma te, sei un materialista schifoso! Ad esempio, ci credi o no che c'è vita dopo la morte?
- Dopo la tua di sicuro!

E quando lei...
- Ma te, se scopri che il tuo migliore amico viene a letto con me resta ancora tuo amico?
- Si, perchè so che ora mi capisce!

E quando lei...
- Ma te, lo sai che Mario ha regalato dei fiori alla moglie e ha scritto pure 'Ti amo come il primo giorno...' Te, se mai mi regalassi dei fiori scommetto che non ti piacerebbe scriverci niente...
- Come no? 'Il marito in lacrime...'

E quando lei...
- Ma te, hai mai sentito il bisogno, prima di conoscermi, di pagare una donna per fare del sesso?
- No... prima no...

E quando lei...
- Ma te, ma non ti vergogni a fare sempre il cretino in spiaggia con le altre? E se adesso mi chiudo in cabina col bagnino, cosa fai?
- Lo libero subito

E quando lei...
- Ma te, perché per risvegliare il desiderio non proviamo ad offenderci un po' mentre facciamo l'amore?
- Ma vaffanculo!

E quando lei...
- Ma te, preferiresti fare l'amore con me pensando ad un'altra o con un'altra pensando a me?
- Posso fare da solo?


E quando lei...
- Ma te, perché da quando ci siamo rimessi insieme, hai ripreso anche a fumare?
- Tanto... una cazzata o due...

E quando lei...
- Ma te, ti è mai capitato di andare a letto con una donna solo per fare soffrire il marito?
- Si! Tutte le volte che lo facciamo...!

E quando lei...
- Ma te, perché quest'Estate non andiamo in Scozia? Pensa a Lochness! Vanno tutti a vedere il mostro!
- Si! Ma perchè ce lo devo portare io...!

 
 
 

ANGELI

Post n°431 pubblicato il 15 Febbraio 2010 da delusodalei

Angeli

 Due angeli, stanchi del loro viaggiare, si fermarono, per trascorrere la notte, nella
casa di una ricca famiglia. Era una famiglia di persone molto avare e si rifiutarono di far dormire i due angeli nella camera degli ospiti e gli concessero solo un piccolo spazio all'aperto davanti alla casa nel duro e freddo pavimento del pergolato. Mentre si preparavano, come meglio potevano, un letto per terra il più vecchio degli angeli vide un buco nella muro e lo riparò.
La notte successiva la coppia di angeli trovarono riparo nella casa di un'altra famiglia molto povera ma tanto ospitale. Infatti, dopo aver diviso con gli angeli il poco cibo che avevano i contadini cedettero agli angeli i propri letti, dove finalmente i viaggiatori si poterono riposare comodamente.
La mattina dopo, quando il sole sorse, gli angeli trovarono l'uomo e sua moglie in lacrime.
La loro unica mucca, la loro sola fonte di sostentamento, giaceva morta nel campo.
Il giovane angelo ne fu addolorato e chiese al più vecchio degli angeli come avesse potuto lasciare accadere una cosa del genere e, con tono accusatorio, gli disse: "Al primo uomo, nonostante avesse tutto, gli hai fatto dei favori". "Questa famiglia, seppure povera di beni , era pronta a dividere tutto ciò che avevano, e tu hai lasciato che la loro unica mucca morisse! " L'anziano angelo replicò...
"Le cose non sono sempre quello che sembrano" e "quando eravamo nel cortile della villa, ho notato che c'era dell'oro nascosto nel muro e che l'avrebbero potuto scoprire grazie a quel piccolo buco.
Siccome quell'uomo era così avaro e ossessionato dal denaro io, ho riparato quel buco cosi non avrebbetrovato anche quella ricchezza.

" "Invece, la notte scorsa, quando dormimmo nel letto del contadino, l'angelo della morte venne per sua moglie. Io, invece di lei, gli ho dato la mucca.
Le cose non sono sempre quello che sembrano. "Qualche volta questo e' precisamente
quello che succede quando le cose non sembrano andare come dovrebbero... ci sono persone che arrivano nella nostra vita e se ne vanno subito... altre persone, invece, diventano un amici e rimangono un po'...
lasciando bellissime impronte nel nostro cuore... e non le perderemo mai perché avremo avuto un vero amico!

 

 
 
 

l'amicizia

Post n°429 pubblicato il 10 Febbraio 2010 da sfidomestessa
 

L'amicizia è il raggio di sole che entra nel cuore e ti fa vivere. Non spegnere mai questo raggio, perché nella vita c'è sempre qualcuno che ha bisogno di te...”

 
 
 

Un pensiero per te...

Post n°428 pubblicato il 10 Febbraio 2010 da lucylla_sd

 

 
 
 

Il volo dell'anima

Post n°427 pubblicato il 29 Gennaio 2010 da delusodalei

b6930588b434359b4215d807e6f2525e.jpg
Ognuno di  noi,  nel suo  cuore, rimane  sempre  un  pò bambino, con mille fantasie e tanti sogni.
Molte volte pretendiamo, da noi stessi, di essere per forza razionali, questo mette a dura prova il bambino che è in noi che ci vuole raccontare e far vedere le cose semplici,le cose vere così come sono.
A lungo andare, se non  lo ascoltiamo più, siamo  persino capaci di morire dentro perchè ci facciamo prendere, sempre più, dalla smania di voler apparire a tutti i costi, voler mostrare ciò che non siamo o che siamo ma solo in parte.
Bisognerebbe sforzarsi per conservare sempre quello spirito semplice che è in noi, che è ancora capace di emozionarsi, di meravigliarsi sempre in ogni tempo e in ogni luogo, anche per le cose che sembrano non avere più un grande valore.
Se non recuperiamo l'istintività e la spontaneità dei bambini la nostra anima non avrà le ali, solo così ci possiamo sentire ancora leggeri , volare e danzare, come un gabbiano, nell'aria con quella leggiadria ormai dimenticata.
Solo così la nostra anima, in q
uesto armonioso e leggiadro volo, sarà ancora capace di trasformare, in tenui o caldi colori, ogni cosa che sfiorerà, con le sue piccole ali.

 
 
 

la donna..

Post n°426 pubblicato il 22 Gennaio 2010 da delusodalei

 

233698077_a7c2c1efef

 

 

"...state molto attenti a far piangere una donna,

che poi Dio conta le sue lacrime!

La donna è uscita dalla costola dell'uomo,

non dai piedi perché dovesse essere pestata,

né dalla testa per essere superiore,

ma dal fianco per essere uguale....

un pò più in basso del braccio per essere protetta

e dal lato del cuore per essere Amata ...."

 

Dal Talmud ...

raccolta dei pensieri dei rabbini attraverso i tempi

 
 
 

Perchè gli uomini muoiono prima delle donne?

Post n°425 pubblicato il 07 Gennaio 2010 da delusodalei


PERCHE' GLI UOMINI MUIONO PRIMA DELLE DONNE?

ECCO PERCHE'.....................................

Diapositiva2
Diapositiva3
Diapositiva4

 
 
 

Maschietti prendiamoci in giro...(autoironia)

Post n°424 pubblicato il 09 Dicembre 2009 da delusodalei

pelle%20positiivi


*Incidente stradale*

Un uomo e una donna si scontrano in un incidente automobilistico.
Le due auto sono distrutte, anche se nessuno dei due e' ferito.
Riescono a strisciare fuori dalle macchine sfasciate e la donna dice all'uomo:
'Non riesco a crederci: tu sei un uomo ... io una donna. E ora guarda le nostre macchine: sono completamente distrutte eppure noi siamo illesi. Questo e' un segno: il destino ha voluto che ci incontrassimo e che diventassimo amici e che vivessimo insieme in pace per il resto dei nostri giorni.'
E lui: 'Sono d'accordo: deve essere un segno del cielo!'
La donna prosegue: 'E guarda quest'altro miracolo ... La mia macchina e' demolita ma la bottiglia di vino che avevo dentro non si e' rotta. Di certo il destino voleva che noi bevessimo questo vino per celebrare il nostro fortunato incontro...'
La donna gli passa la bottiglia, lui la apre, se ne beve praticamente metà e la passa a lei... ma la donna richiude la bottiglia senza berne neppure una goccia. L'uomo le chiede: 'Tu non bevi?'
E gli risponde: 'No ... io aspetto che arrivi la polizia stradale.......'

MORALE: LE DONNE NON SONO BASTARDE SONO SOLO PIU' INTELLIGENTI....

Leggere è cultura..

Una coppia andó in vacanza su un lago in cui si poteva pescare. Lui amava pescare all'alba e lei adorava la lettura.
Una mattina lui tornó dopo alcune ore di pesca e decise di sdariarsi e schiacciare un pisolino.
Benché il lago non le fosse familiare, lei decise di uscire in barca.
Remó un po', ancoró la barca e ricominció a leggere il suo libro. Dopo un po' apparve una guardia nella sua barca. Chiamó la donna e le disse:
"Buongiorno, signora... Cosa sta facendo?"
"Leggo" - rispose lei, pensando che era evidente.
"Si trova in un'area di divieto di pesca"
"Ma non sto pescando! Non lo vede?"
"Sí, però ha con sé tutto l'occorrente. Dovrá seguirmi e la dovró multare"
"Se lo fa, lo denuncio per violenza carnale!" - disse la donna indignata.
"Ma.. ma se non l'ho neanche toccata!"
"Sí, però ha con sé tutto l'occorrente!"

MORALE: Non discutere mai con donne che sanno leggere!

Come fregare gli uomini

Undici persone si trovano appese alla corda di un elicottero: erano dieci uomini e una donna.
Dal momento che la corda non era sufficientemente resistente per sostenere tutte e undici le persone, decisero che uno doveva lasciarsi cadere nel vuoto altrimenti sarebbero dovuti morire tutti.
Non riuscivano a mettersi d'accordo su chi dovessere compiere il gesto fino a quando la donna non tenne un commovente discorso dicendo che sarebbe stata lei a lasciare volontariamente la corda dal momento che le donne sono abituate rinunciare a tutto per i loro figli e i loro uomini, regalare tutto agli uomini senza ricevere nulla in cambio.
Appena finì di parlare, tutti gli uomini iniziarono a battere le mani..

MORALE: Non sottovalutate mai il potere di una donna..

 
 
 

La lacrima di cristallo

Post n°423 pubblicato il 01 Dicembre 2009 da delusodalei


1708561213715336

 

 

Una lacrima persistente rimaneva attaccata al volto di Anna, quante volte la donna aveva tentato di staccarla dal suo viso, e quante volte aveva cercato di stenderla affinché la sua pelle potesse assorbirla, altre volte si era messa con il volto al Sole nella speranza che i suoi raggi potessero dissolverla, ma niente quella lacrima persistente sembrava cristallizzata, ed era lì ad alterarle il viso.

Anna era ormai rassegnata a portare con se quella lacrima per la vita e a chiunque incontrasse sul suo cammino, la mostrava non senza vergogna. Un giorno tra tanti quando il Sole era alto, la lacrima incominciò a parlarle:

Anna siamo ormai insieme da tempo, ma ora è tempo che io vada via.

Anna corse allo specchio e andò a guardare la sua lacrima persistente, e vide che lentamente incominciava a divenire più fluida.

Vai via?

Disse con incontenibile gioia Anna.

Non ci posso credere, sei con me da quando ho messo piede in terra ed ho sempre pensato che avremmo finito insieme la strada?

No cara il ciclo del tuo dolore è trascorso e il mio compito è finito, ora hai in te il tuo Sole, e le lacrime sono come la pioggia al sorgere del Sole svaniscono, ma non sono addolorata per questo mio dipartire, io ero in te, solo per portarti dove sei ora.

La lacrima che da sempre era adagiata sul volto di Anna come un cristallo, era ormai fluida e prese a scivolare via, la donna la raccolse tra le mani e facendola accompagnare da altre mille sorelle la innalzò al grande Sole che ora splendeva nel suo cielo, dicendo:

Porta via questa lacrima da me, nel troppo dolore si spegne il mio cuore.

E la lacrima disse:

Anna vivi del tuo Sole e lascia che questa lacrima trovi la sua nuova dimora nell’aria rarefatta del tuo limpido cielo.

Un raggio di sole colpì la lacrima innalzandola al cielo davanti agli occhi meravigliati di Anna, un bagliore inteso l’accese tanto da costringerla a calare lo sguardo e quando fu di nuovo possibile guardare al cielo, la lacrima non c’era più e al suo posto risplendeva un meraviglioso arcobaleno.

Anna osservava senza fiato la meraviglia compiuta, e quando fece per chiamare la sua lacrima, a risponderle fu invece l’arcobaleno:

Le lacrime versate sono la fluida essenza che non inaridisce il cuore, ricordalo Anna, fin quando verserai lacrime saprai che il tuo cuore pulsa vivo più che mai. E’ tuo dovere non inaridire mai la tua terra, segui questo arcobaleno come un giorno seguisti le tue lacrime e nel cuore di un vivere nuovo ti troverai nel passo.

 

Anna riprese il suo cammino non senza qualche lacrima, ma stavolta avevano il sapore della gioia.

 
 
 

L'amicizia...

Post n°422 pubblicato il 26 Novembre 2009 da sfidomestessa
 

grazie turi!!! un abbraccio sincero....

 

 
 
 

Amore finito

Post n°421 pubblicato il 25 Novembre 2009 da delusodalei


lettera-scritta




Caro marito
ti scrivo questa lettera per dirti che ti lascio per qualcosa di meglio.
Sono stata una brava moglie per te per sette anni e non devo dimostrartelo.
Queste due ultime settimane sono state un inferno. Il tuo capo mi ha chiamato per dirmi che oggi ti sei licenziato e questo è stato solo la tua ultima cavolata.
La settimana scorsa sei tornato a casa e non hai notato che ero stata a farmi i capelli e le unghie, che avevo cucinato il tuo piatto preferito ed indossavo una nuova marca di lingerie. Sei tornato a casa e hai mangiato in due minuti, e poi sei andato subito a dormire dopo aver guardato la partita.
Non mi dici più che mi ami, non mi tocchi più.
Che tu mi stia prendendo in giro o non mi ami più, qualsiasi cosa sia, io ti lascio.
P.S: se stai cercando di trovarmi, non farlo. Tuo FRATELLO e io stiamo andando a vivere in West Virginia insieme. Buona fortuna!
La tua ex moglie



873733


Cara ex moglie,
Niente ha riempito la mia giornata come il ricevere la tua lettera.
E' vero che io e te siamo stati sposati per sette anni, sebbene l'ideale di brava moglie sia molto lontano da quello che tu sei stata.
Guardo lo sport così tanto per cercare di affogarci i tuoi continui rimproveri.
Va così male che non può funzionare.
Ho notato quando ti sei tagliata tutti i capelli la scorsa settimana, la prima cosa che ho pensato è stata "sembri un uomo!".
Mia madre mi ha insegnato a non dire nulla se non si può dire niente di carino.
Hai cucinato il mio piatto preferito, ma forse ti sei confusa con MIO FRATELLO, perché ho smesso di mangiare maiale sette anni fa.
Sono andato a dormire quando tu indossavi quella nuova lingerie perché l'etichetta del prezzo era ancora attaccata.
Ho pregato che fosse solo una coincidenza il fatto di aver prestato a mio fratello cinquanta euro l'altro giorno e che la tua lingerie costasse £ 49,99. Nonostante tutto questo, ti amavo ancora e sentivo che potevamo uscirne.
Così quando ho scoperto che avevo vinto alla lotteria dieci milioni di dollari, mi sono licenziato e ho comprato due biglietti per la Giamaica. Ma quando sono tornato tu te ne eri andata.
Penso che ogni cosa succeda per una precisa ragione. Spero tu abbia la vita piena che hai sempre voluto.
Il mio avvocato ha detto, visto la lettera che hai scritto, che non avrai un centesimo da me.
Abbi cura di te.

P.S. Non so se te l'ho mai detto ma mio fratello Carl è nata Carla. Spero che questo non sia un problema.
Firmato
Ricco come il demonio e libero!

 

 
 
 

La virgola

Post n°420 pubblicato il 23 Novembre 2009 da delusodalei



C'era una volta una virgola seccata della poca
considerazione in cui tutti la tenevano.
Perfino i bambini delle elementari si facevano
beffe di lei.
Che cos'è una virgola, dopo tutto?
Nei giornali nessuno la usa più.
La buttano, a casaccio.
Un giorno la virgola si ribellò.
Il Presidente scrisse un breve appunto dopo
un lungo colloquio con il Presidente avversario:
" Pace, impossibile lanciare i missili" e lo
passò frettolosamente al Generale.
In quel momento la piccola, trascurata virgola
mise in atto il suo piano e si spostò.
Si spostò solo di una parola,appena un saltino.
Quello che lesse il Generale fu:
" Pace impossibile, lanciare i missili ".
E scoppiò la Guerra Mondiale.


Fai attenzione alle piccole cose.Sono il seme
di quelle grandi.


 
 
 

Ridere

Post n°419 pubblicato il 18 Novembre 2009 da delusodalei

confessionale

L'AMANTE E IL BAMBINO

Una donna spesso riceve il suo amante in casa durante la giornata quando il marito è a lavorare, senza sapere che il figlioletto di 9 anni si nasconde nell'armadio. Un giorno il marito rientra improvvisamente e la donna nasconde l'amante nell'armadio con il bimbetto. Il piccolo dice: "Com'è buio qua dentro!" E l´uomo, preso alla sprovvista: "Eh, sì..." Bimbetto: "Io ho una mazza da baseball!" L´uomo: "Bene, che bello..." Bimbetto: "Vorresti comprarla?" L´uomo: "No, grazie." Bimbetto: "Lì fuori c´è il mio papà..." L'uomo: "Ok, quanto vuoi per la tua mazza da baseball?" Bimbetto: "750 euro" Qualche giorno dopo il bimbetto si ritrova nuovamente nell´armadio con l´amante della madre. Di nuovo, dice: "Com´è buio qua dentro!" E l´uomo: "Eh, sì..." Bimbetto: "Io ho un guanto da baseball!" L´uomo, memore della volta prima, chiede subito: "Quanto vuoi per il guanto?" Bimbetto: "250 euro" L´uomo: "Va bene...!" Giorni dopo il padre dice al bimbetto: "Prendi il tuo guanto e la tua mazza che andiamo al parco a fare qualche lancio!" E il bimbetto: "Non li ho più, li ho venduti!" Il padre: "Come li hai venduti? E quanto ti sei fatto dare?!" Il Bimbetto, tutto fiero: "Mille euro!" Il padre: "Ah, quello che hai fatto non è bello! Non si vendono le proprie cose per un prezzo così alto agli amici. È molto più di quello che li ho pagati io quando te li ho regalati! Ora andremo insieme in chiesa e ti confesserai" Vanno in chiesa e il padre accompagna il bimbetto al confessionale, lo fa entrare e gli chiude la porticina. Subito il piccolo dice: "Com´è buio qua dentro!" E il prete: "Non ricominciamo, eh!..."
divisori%20II%20(12)

elemosina

"L'ELEMOSINA"

 
 
Due napoletani, Ciro e Antonio, dopo aver speso tutti i soldi nella grande Milano si ritrovano con il problema di come tornare a casa! Decidono allora di separarsi per un momento e chiedere l'elemosina onde racimolare la cifra necessaria per far ritorno nella loro calda Napoli. Si danno perciò appuntamento alla stazione di Milano nel giro di un'oretta. Dopo un'ora, i due si ritrovano e Ciro chiede ad Antonio come gli sia andata. Antonio risponde: - Cirù, è proprio vero... i settentrionali sono gente fredda... pensa un po', mi sono camuffato per bene da povero cieco e mi son messo a Piazza Duomo con un cartello con sù scritto "POVERO CIECO HA FAME" e nonostante tutto ho racimolato solo 11 euro. A te invece com'è andata? E Ciro: - Ho raccolto tremila euro... Antonio rimane allibito ed esclama: - E come hai fatto? Ciro con molta calma glielo spiega: - Semplice Toni'... sono rimasto qui in stazione, ho preso un pezzo di carta e con una matita ho scritto: "POVERO MERIDIONALE VUOLE TORNARE A CASA!"

 
 
 

Donna

Post n°418 pubblicato il 13 Novembre 2009 da delusodalei

Madre Teresa di Calcuttadonna

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni.
Però ciò che é importante non cambia;

la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.
Dietro ogni linea di arrivo c'è una linea di partenza.
Dietro ogni successo c'è un`altra delusione.
Fino a quando sei viva, sentiti viva.

Se ti manca cio` che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.
Non lasciare che si arruginisca il ferro che c'è in te.
Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto. 
Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce.

Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Però non trattenerti mai!

Madre Teresa di Calcutta

 
 
 
Successivi »
 

 

 

MAGIC BLOG

premio assegnatomi da Carezzediparole

 

CUPIDO

Amore guarda non con gli occhi ma con l´anima e perciò l'alato Cupido viene dipinto cieco.
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 
Che il vostro cuore sia sempre colmo d’amore. Una vita senza amore è come un giardino senza sole e coiChe il vostro cuore sia sempre colmo d’amore. Una vita senza amore è come un giardino senza sole e coi fiori appassiti. La coscienza di amare ed essere amati regalano tale calore e ricchezza alla vita che nient’altro può portare.
(Oscar Wilde)
 
Amare è condividere con una persona ciò che non si ha voglia di condividere con nessun altro.
 
La bellezza non è nel viso, è nella luce del cuore.
(Kahlil Gibran)
 

Il rumore di un bacio nonIl rumore di un bacio non è forte come quello di un cannone, ma la sua eco dura molto più a lungo.
(Olivier W. Holmes)

 
Non ci è permesso scegliere la cornice del nostro destino. Ma ciò che vi mettiamo dentro è nostro.
 
Il volto di un uomo è la sua autobiografia. Il volto di una donna è la sua opera di fantasia.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

luca1911desideria_io2009PeterPowersfidomestessa0pantaleoefrancaprofumo_di_caffeannasamaleazzurraluna69Lella_kisssconformeallenormecristinapontilloDIAMANTE.ARCOBALENOnoviello.rluanarossi87sharme2
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom