Creato da nagel_a il 27/12/2008

la finestra

gli scenari dell'anima

 

« Lino e temporalel'ultima battaglia »

Flucht in die ...

Post n°514 pubblicato il 03 Aprile 2013 da nagel_a


" ... precipitò sempre avanti, sempre più lontano, non avendo altro in animo che la ferma volontà di non ritornare in sè - in una notte azzurra, risonante, che mai doveva avere fine per lui. E sapeva di avere già fatto migliaia di volte quella stessa strada e di essere destinato a fuggire migliaia di volte ancora, per l'eternità, nelle notti azzurre, risonanti."
( A. Schnitzler, Fuga nelle tenebre) 

... e se quella lama fosse stata inefficace, quel braccio indeciso a separare giorno e tenebre? Cosa stringeresti tra le dita? Un'immagine, un sogno, la parvenza di qualcosa che fu e non è ... ma se il confine fosse spostato oltre la misura di cui sappiamo render conto, attraverso la cortina di pioggia e fosse possibile incanalare una brezza sottile a trattenere quel battito d'ali?
Infinite volte, infinite ricadute, in baratri di fango... infinite frasi a ripetersi quel che non potrà esser mai cambiato, infinite notti a immaginare quel che avrebbe dovuto essere...
Ma all'infinito si ripete solo ciò che il nostro scegliere ha tramutato in condanna.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

boezio62falco20050nagel_acassetta2PerturbabiIeNarcyssemariomancino.mPlastycoInabbordabileRosecestlaviedulotzil_giovanewertherlesaminatoreCLOW_N
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

IL REGNO DEL SENSO PROFONDO

"Oltre alla realtà empirica e banale c'era l'ambito dell'immaginazione, costituito da quello stesso mondo percepibile grazie alla vista, al tatto e all'odorato, ma con in più le schiere infinite degli spiriti e delle ombre. [...] Allora non mi capacitavo del fatto che la maggioranza assoluta dell'umanità appartiene al regno del senso profondo non in virtù del proprio sapere - dono assai raro -  bensì della vita, della raggiante, viva sostanza, e che, dunque, accusarli di ignoranza era sciocco e assurdo. Invece di interrogatori, inquisizioni e tormenti, avrei dovuto osservarli e comprenderli. Osservarli con tenerezza e comprenderli con intelligenza"
A. Zagajewski - Due città

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31