Stultifera Navis

Non sono ubriaco, ma diversamente sobrio

 


Vado alla ricerca della felicità naturale e possibile
sapendo che la felicità non è una meta,
ma un modo di viaggiare

 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

TAG

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

AVVERTENZA

I testi contenuti in questo blog, salvo dove specificatamente indicato, appartengono al sottoscritto.
Non valgono una sega, ma se qualcuno volesse copiarli da un'altra parte mi farebbe piacere saperlo.

Grazie

 

 

« Faccio altro

Sono stanco

Post n°588 pubblicato il 15 Febbraio 2022 da hieronimusb

Si, stasera sono stanco! Stanco di fuori, ma soprattutto stanco di dentro.La stanchezza fisica è comprensibile, da un anno vado avanti e indietro tra Montiano e Modena, mi alzo alle 6 di mattina, spesso lavoro fino alle otto di sera.
Il lavoro mi piace, mi dà soddisfazione, però  non sono più un ragazzino e se qualche anno fa mi sparavo tranquillamente 10.000 km al mese oggi mi accorgo che la mia guida è molto meno sicura.
Ma è soprattutto la stanchezza dentro che succhia energie, quel senso che non saprei definire con altra parola se non inutilità.

Inutilità della vita, di questo continuo affannarsi, lavorare, correre, ritrovarmi in mezzo a gente ignorante, arrogante, arrabbiata e chiedersi "MA che ci faccio io qua?"

Dove è il senso delle cose?, dove sono la bellezza, il piacere?. Certo mi capita di incontrare persone fantastiche, ma se appena appena diventano un po' troppo presenti mi scatta subito la voglia di fuggire, di riprendermi i miei spazi.

So che è la mia depressione che torna, il mio umore più nero, il male di vivere,

E continuo novello Deucalione
a gettarmi alle spalle gli anni
Toccando terra si trasformano
nei miei sogni di bambino
nelle mie speranze di ragazzo,
nei miei ideali di uomo

Adesso non mi volto più
solo una lacrima ed un sorriso amaro
anche loro già dietro me.

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/stultiferanavis/trackback.php?msg=16129966

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
surfinia60
surfinia60 il 17/02/22 alle 06:48 via WEB
A questa età (mi pare non siamo così lontani) è normale desiderare di rallentare. In senso fisico e anche metaforico. Anch’io mi scontro ogni giorno con gente incazzata, avida di polemiche e di brighe di cui io non ho assolutamente voglia. Almeno tu fai un lavoro che ti piace, se devo vedere un vantaggio. Non ho consigli non richiesti. Forse sì, rallentare e godere del buono che c’è. Un saluto.
 
Afroditemagica
Afroditemagica il 18/02/22 alle 16:09 via WEB
Senza dubbio questo ultimo periodo, chi più chi meno ha toccato tutti. Ti capisco bene ma io tengo sempre un pensiero felice in modo da non farmi sentire la stanchezza che ho accumulato.
 
cassetta2
cassetta2 il 11/05/22 alle 08:44 via WEB
Un bel mugugno per protesta, così in generale
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: hieronimusb
Data di creazione: 10/12/2008
 

UANDEO (E SE) MORIRÒ

Quando , (e se), un giorno morirò
non voglio un prete che mi parli di un dio in cui non credo
o di paradisi che non mi interessano,
di inferni che non ho meritato
e se un purgatoriò ci deve essere
non sarà diverso dal mondo in cui ho vissuto

quando , (e se), un giorno morirò,
non voglio tombe costruite come casa
nè che si estirpino  fiori
se il senso della vita deve essere
nel tornare da dove son venuto
sarà l'utero della terra la mia ultima casa

Quando, (e se) morirò
sarà perchè ho vissuto
in un lungo istante senza tempo
raccolto come seme che diventa albero e poi frutto
come il fiume che corre e corre per tornare al mare
senza pensare neppure un momento
che questa vita possa finire

Se e quando morirò,
sarà perchè ho cercato nell'ultimo viaggio
la chiave segreta del tutto

 Alex