Creato da: liliasansone il 11/03/2011
almeno una possibilita'

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Parte del materiale pubblicato può essere stato prelevato da Internet, quindi valutato di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al gestore del blog che provvederà prontamente alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate. Si sottolinea inoltre che ciò che è pubblicato sul blog è a scopo di discussione, approfondimento, studio e comunque non di lucro.

 

 

 

 

E' SEMPRE AVVELENATO

 

chi passa lacia un sospiro

 

RESTIAMO UMANI

 

Area personale

 

Tag

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

alf.cosmosormaliberamauriziocamagnail_tempo_che_verrasaverio.anconalubopofederico70_2017living_artAngelaUrgese2012maristella0109madriddgl1mabartocMonicaMauriCarloPedronroby.m78
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

aprite....anzi spalancate le porte.............

"...Aprite , anzi spalancate le porte a Cristo,

i sistemi economici come quelli politici

i Consigli degli Stati,........"

 

riporto fedelmente

riporto fedelmente dal sito

http://spazio.libero.it/ROBERT62VR/profilo.php?ssonc=647028148

IO  MANGIO POCA CARNE DA ANNI ,
IN SEGUITO AD UN TRAUMA SOFFERTO
DURANTE IL PRELIEVO DI UN VITELLO
PER IL MACELLO .
SUA MADRE ERA SFUGGITA ALLA
SORVEGLIANZA DEGLI AGRICOLTORI
E SI E' AFFRETTATA , PAZZA DI DOLORE ,
DIETRO IL CAMION CHE STAVA PRENDENDO
IL SUO BAMBINO .
QUELLA POVERA MADRE SI MISE A
CORRERE , CORRERE URLANDO
DISPERATAMENTE DIETRO IL CAMION .
DOPO UN LUNGO MOMENTO PERSE
IL CAMION E SVANI' NELLA CAMPAGNA .
GLI AGRICOLTORI L ' HANNO TROVATA
STESA PER TERRA , MORTA DI ARRESTO
CARDIACO , MENTRE CORREVA , COME
QUALSIASI MADRE AVREBBE FATTO PER
DIFENDERE IL SUO PICCOLO .
QUEL GIORNO , MI RESI CONTO CHE LE
MUCCHE ( MA NON SOLO LORO ) AMANO
LA LORO PROLE QUANTO GLI ESSERI
UMANI AMANO I PROPRI FIGLI .
SMETTERO' PRESTO DI MANGIARE
ANCHE QUELLA POCA CHE ATTUALMENTE
CONSUMO , LO CONSIGLIO.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 


       

 

 

 
« l'intelligenza degli an...CRONACA DI UN SOGNO »

evergreen e vintage tutto ciò che proviene dagli anni cinquanta.

Post n°63 pubblicato il 05 Novembre 2011 da liliasansone

Con il termine di pin-up si indicano generalmente le ragazze - solitamente procaci, ammiccanti e sorridenti - fotografate in costume da bagno le cui immagini, durante il secondo conflitto mondiale, iniziarono a diffondersi su molte riviste settimanali degli Stati Uniti.

Questo fenomeno attirò in maniera sempre maggiore l'attenzione soprattutto dei lettori uomini, e in particolare registrò un incredibile successo fra i soldati impegnati al fronte, che usavano appendere le fotografie di queste ragazze nei loro armadietti o nelle loro tende di accampamento.

Questa categoria di sex-symbol venne identificata col nome di pin-up, e appunto stava a indicare una categoria di splendide ragazze, sensuali e affascinanti, prive di quell'alone di mistero che aveva caratterizzato le "dive" degli anni trenta, elemento che contribuì di certo a conferire loro il favore del pubblico.

Erano tipiche bellezze americane, dalle gambe lunghe, seno prorompente e naso all'insù, quindi prosperose ed attraenti ma dallo sguardo sereno, quasi fanciullesco, ed armonioso. Erano delle "dive" private del classico "divismo": l'ampia diffusione delle loro storie sulle riviste concorse a conferire loro un carattere comune agli occhi del pubblico.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog