« @_@ test ke usano gli pzzico... »

=^__^=

Post n°392 pubblicato il 14 Marzo 2007 da viralastrega
 
Tag: BLOOD

din din din din din din
situazione surreale. immagine
DOH! ho appena varcato la cassa della pam. le porte suonano. o kazzo se non fossi andata di fretta...
scappare? non se ne parla. non ne vale la pena e poi non ho fiato. quindi mi fermo. piroetta. sorriso a 127 denti, sguardo basso, aria innocente e meravigliata. ki io? non riesco però a fermare l'arrossamento ke esplode sul mio viso, ke si contrae per sembrare più angelico possibile. la cassiera, carinissima ( anke se lo ero di più io, quando le porte suonavano ad un cliente gli dicevo di andarsene tranquillamente... aaaaa come faranno senza di me?!) mi dice ke forse ho un oggetto metallico nella scarpa oppure ho un piercing (ci penso mezzo secondo quasi quasi gli dico ke ne ho uno ai genitali, non potranno mica verificare. oppure ke ho una protesi al ginocchio), me lo dice con un gran sorriso dolcissimo mentre arriva il vigilante. meno male ke non era quello con cui una volta litigai all'ins xkè non la smetteva di sbavarmi dietro. cmq, arriva quest'altro simpaticone anke lui sorridendo. l'amOr, ke aveva appena finito di lavorare quindi era vestito bene (camicia, sbarbato, senza piercing e con borsa ke fa tanto professionista) intanto imbustava mentre mi lanciava occhiate assassine. è assolutamente contrario ai miei furtarelli. dice sempre ke prima o poi mi becco una denuncia(o una paliata). ma vaaaaaaaa!!! grattatina... cmq dicevo del vigilante ke mi kiede di ripassare. ripasso e risuona porcaccia! mi kiede di passare senza borsa. non suono. poi solo la borsa. suona. e allora mi dice: dev'essere nella borsa. caccio il libro ke sto leggendo LITTLE BOY BLU di Bunker dicendo ke forse non è stato smagnetizzato bene, sa l'ho comprato stamattina... ma il libro non suona. è arrivato il momento di aprire la borsa contenente la refurtiva della giornata: un dvd con dei cortometraggi di Charlie Chaplin e una confezione di scamorzine affumicate. tutto qui. per la serie voglio il pane ma pure le rose!immagine
mi arrendo e qui viene il bello. decido di ammettere tacitamente il mio furtarello cacciando il dvd mentre penso ke me lo vengo a riprendere domani con calma, e gli dico al vigilante: forse è questo ke suona. e lui lo passa attraverso le porte ed effettivamente suona. e allora ke fa? lo da ad un altro cassiere per poterlo smagnetizzare e me lo restituisce sempre accompagnato da un sorriso simpatico. e io grazie! lo infilo nel casco mentre penso: ma questo sta fuori? poi mi rikiede ancora la borsa x vedere se risuona. cazzo risuona sì. devo fargli vedere cosa c'è dentro. comincio a cacciare l'impossibile, sacchetto con panino, specchietto del motorino, cartacce varie ma lui dice ke non c'è bisogno ke la svuoto, basta ke gli faccio vedere dentro. allora mi gioco l'ultima carta. un metodo ke ho sperimentato nei primi furti nei supermercati, quando ero al primo anno. mostrargli il contenuto della borsa nascondendo la refurtiva, in questo caso le sante scamorzine, dietro un libro ( ai tempi avevo pirandello ke mi portò bene) oppure un grosso oggetto, ieri ho usato il portafoglio. ma niente, mi ha chiesto esplicitamente di fargli vedere anke dietro il portafoglio. e zac ha beccato le scamorzine ke avevano un antitaccheggio grande quanto una matita di ikea porcamiseria come ho fatto a non vederlo?! cmq, alla fine me la aggiungono al conto, paghiamo, e arrivederci e grazie. come due clienti normalissimi. cioè io nascondo le scamorze e il dvd in borsa e voi non mi dite niente? ma niente niente niente? mah! l'amOr pensa ke non ci abbiano detto niente xkè lui era vestito bene. mah! io penso ke sia stata una situazione surreale. alla pam accadono cose strane. per esempio vi sembra normale mettere in vendita un casino di cose dopo le casse? cioè io esco dalle casse prendo quello ke voglio, faccio il giro poi mi ritrovo ad un incrocio: a destra c'è la libertà e a sinistra c'è l'ingresso della pam. ke devo pensare? ke quegli oggetti fuori sono degli omaggi x i clienti. fu così ke mi presi il trapano avvitatore.

erano anni che non taccheggiavo nei supermarket, ma questo è un periodo di grossa magra... non è una scelta, è un percorso quasi obbligato. mica bevo dal pakistano xkè mi piace il pakistano? bevo dal pakistano xkè non posso bere altrove. non si tratta di scegliere, si tratta di andare avanti, in qualke modo. di sopravvivere. qui a bologna la situazione è sempre più tragica. c'è troppa repressione. non solo la situazione economica ke è quella ke è, ma anke e soprattutto da un punto di vista sociale stiamo degenerando. ormai hanno deciso ke Bologna dev'essere una città esclusivamente per gente coi soldi. a noi emigranti e precari in cerca di fortuna e di un futuro non ci vogliono. l'apoteosi del proibizionismo: dopo le dieci di sera per poter bere per strada ci tocca andare dal paky di fiducia ke ci da le ceres e le moretti sotto banco, te le fa infilare in borsa oppure nel giubbotto, come se stessi comprando la robbba, uguale.

è da quando non posso più 'prendere' libri perchè hanno chiuso la libreria più indecente di Bologna che ho ricominciato a 'prendere' nei supermarket. ò da qualke parte devo risparmiare!!! trattasi di esproprio proletario, giustissimo a mio avviso. xkè come diceva il profeta De Andrè :
ci hanno insegnato la meraviglia
verso la gente che ruba il pane
ora sappiamo che è un delitto
il non rubare quando si ha fame.


Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/vira/trackback.php?msg=2418144

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 14/03/07 alle 12:24 via WEB
dvd, libri..cosa c'entra il pane di cui parlava De Andrè. Capisco la fame, perchè la conosco.. e quando è reale non ce proprio tanto tempo per pensare al libro o al film che avrei voluto vedere. chiediamoci quando quello che vogliamo sia per noi realmente necessario..
(Rispondi)
 
viralastrega
viralastrega il 14/03/07 alle 12:56 via WEB
toglietemi tutto ma non i miei libri! innanzitutto anonimo potevi firmarti, cmq, ci tengo a dire ke x me il cinema e la letteratura sono pane quotidiano, bene assolutamente primario x la mia fame. scarico quello ke trovo e rubo quello ke posso. la citazione di De Andrè per me ci sta, se poi tu non vedi l'arte come bene primario di cui tutti devono usufruire vuol dire ke guardi il mondo da un altro punto di vista e quindi capisco come x te la citazione non abbia senso e sia fuori luogo. ma io a pranzo mangio libri e non mi sazio mai! come della blogosfera e di internet. quindi per te pagare la connessione sarebbe un altro lusso. x me no. è bene primario. e dovrebbe essere accessibile per tutti. sono io ke decido cosa x me sia necessario. poi, x finire, forse non sai ke il cinema è la mia materia di studio e ho bisogno di vedere tutto ciò ke mi è possibile vedere. quando guardo un film o leggo un libro io non ho più bisogno di niente. dici ke quando uno ha davvero fame non pensa al libro, bene, forse parli di una situazione estrema ke, x fortuna, non è la mia. io sono cmq una privilegiata xkè mi sono potuta laureare (con i salti mortali naturalmente) ^_^ e adesso? ripeto voglio il pane ma pure le rose!
(Rispondi)
 
 
sallynight0
sallynight0 il 14/03/07 alle 13:38 via WEB
morire di fame è una cosa, rubare per vizi e per lamentarsi contro la società è un'altra. puoi prendere una scamorza o charlie chaplin ma è sempre e cmq un furto. fan bene a tentae di ripulire bologna, perchè in se è una splendida città.
(Rispondi)
 
 
 
viralastrega
viralastrega il 14/03/07 alle 13:57 via WEB
a me sembra bigottismo puro. poi ripulire bologna da cosa? dai pezzenti come me? ke non hanno la 50 euro da sputtanare il sabato sera(xkè ci mangiano per due settimane rigorosamente primo prezzo) e pretendono di godere dell'arte come i ricchi, figli di professionisti e imprenditori! non capisco xkè considerate il cinema, la letteratura e l'arte in generale, un vizio? siamo in italia non in etiopia.
(Rispondi) (Vedi gli altri 5 commenti )
 
 
 
viralastrega
viralastrega il 14/03/07 alle 14:05 via WEB
cioè secondo te la scamorza è un vizio mentre il pomodoro è una necessità? io mi rubo la scamorza xkè non posso permettermi di spendere 4 euro per un formaggio, ma ne avevo voglia. e non credo di dover dare spiegazioni x questo. sai cosa vuol dire concedersi il lusso di una pizza? qui non sto parlando di MORIRE DI FAME xkè sarebbe una bestemmia. ma stiamo parlando di sopravvivere con 500(nel mio caso) oppure 700 o 800 euro al mese(ke è lo stipendio medio di un operaio generico) in cui ci devi far entrare affitto, bollette e cibo. e kazzo un pò di sballo. o no? e mica pretendo una vacanza a 24 anni???!!!! solo di godere di un pò d'arte... e ke diamine!
(Rispondi)
 
 
 
sallynight0
sallynight0 il 14/03/07 alle 14:06 via WEB
ripulire bologna dai disagi. l'etiopia nessuno l'ha mai citata. non ha senso creare disordini inutili quando in italia ci sono delle leggi che dovrebbero riguardare tutti. rubare è un reato punto. cinema e letteratura non centrano niente.
(Rispondi)
 
 
 
sallynight0
sallynight0 il 14/03/07 alle 14:11 via WEB
parli di stipendi medi e di età. a 14 anni guadagnare qllo che ricevi è ottimo. mi sto focalizando sul furto. anche perchè da come scrivi tu sembra che sia lecito appropiarsi con ogni mezzo delle necessità quotidiane relative alla persona, in Italia, dando il via libera a tutti qlli che di salario prendono meno di 1000 euro al mese. se qsto è giusto, rubiamo e ammazziamo il vicino di casa, perchè va bene così.
(Rispondi)
 
 
 
viralastrega
viralastrega il 14/03/07 alle 14:20 via WEB
oddio ke c'entra il vicino di casa? ke ha fatto di male? se proprio devo fare un esempio sul vicino allora ti dico ke il mio vicino ha una casa di mille metri quadrati con 8 camere da letto e ci vive da solo mentre io divido un monolocale con i miei 4 figli e allora mi sembra giusto assalire il vicino ricco. perchè "non può esistere una nuova fratellanza senza dividere la torta da mangiare"(l'attenzione, 24 grana). ok cmq l'importante è ke finalmente ci siamo capite. x me è (stra)lecito appropriarsi(semplicemente di ciò ke mi viene sottratto) delle necessità quotidiane relative alla persona, come dici tu. cmq non ho 14 anni, ma 24 e guadagno pure bene x il part time ke faccio x mantenermi mentre faccio altre cose, come stage, ke, come spero saprai, non vengono retribuiti.
(Rispondi)
 
 
 
sallynight0
sallynight0 il 14/03/07 alle 14:39 via WEB
assalire il vicino ricco??? follia pura!per cosa? e perchè? parlavo di vicini di casa come esempio attuale di qllo che capita nella vita,e che si vede nei telegiornali. Perchè evidentemente ci sono persone che si sentono lecite di fare qllo che vogliono danneggiando il lavoro degli altri. rubare in qsto caso è un gravoso non solo per te (visto che tieni anche famiglia) ma anche per le persone del supermercato. Una catena di non fiducia nei confronti del prossimo, quindi una retrospezione psicologica di come gira il mondo adesso. gli stage non vengono retribuiti, ma li si fanno per poter avere in seguito delle prospettive più allettanti di vita. il cercare di sbattersi al massimo e puntare in alto è il modo giusto per poter accedere a quei lussi con un minimo di orgoglio. i beni non sono sottratti, sono li. se non si hanno le finanze per poterle vedere e studiarle rubarle non è la soluzione.
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 14/03/07 alle 15:32 via WEB
Vì, riesco anche a komprendere il tuo bisogno di arte, kome ovviamente il tuo bisogno di cibo, unitamente alle ristrettezze in cui ti trovi, ma se ragionassimo tutti così, se tutti fregassero quello di kui hano bisogno, ad oggi il furto, sarebbe punito kon la pena di morte, perchè chi possiede, non ama vedersi derubato, pensa che cosa succede, se domani tutti i feticisti dell'intimo, venissero nel negozio dove lavori, e kon la skusa che ne hanno bisogno ti lasciassero senza lavoro, e gurda che tu ti ritrovi senza lavoro, e pensa se fossi tu la padrona del negozio, ti ritroveresti improsivamente, senza il risultato del tuo lavoro, di quello ke hai guadagnato a fatica, sforzati di capire come ti sentiresti, può aiutarti l'effetto ke ti ha fatto il vederti arrivare la multa a casa di 439 €, non sai nemmeno con chi prendertela, anche se io me la prenderei solo ko me, nel kaso svaliggiassero un negozio te ti trasformeresti. ho fatto il riferimento al feticista perchè in una risposta hai detto ke sei tu ke decidi kosa è essenziale per te. su questa base potrei farti il riferimento del tossico che va a rubare al tabaccaio, e capita spesso ke kualkuno non resiste + a vedersi sottratto qualkosa ke ha guadagnato a fatica e ammazza. Il tuo gesto è comprensibile, e perdonabile, ma non giustificabile, non sforzarti a dire che fai bene a rubare, perchè se lo domandi a chi è stato derubato, certamente ti dirà che fai male. sono due affermazioni soggettive, solo ke dopo il furto, uno sta meglio di prima, e l'altro sta peggio, ed io mi sento di dar ragione solo ed esclusivamente a chi ha subito un torto. Tu dici che ti derubano, ma kome ci vivi tu in questa società di merda, in cui chi ha non vule dividere con gli altri, ci viviamo tutti. certo di aver conquistato la tua antipatia fino alla mia morte, ti saluto con un abbraccio!!! ciao Giuseppe....
(Rispondi)
 
viralastrega
viralastrega il 14/03/07 alle 19:38 via WEB
secondo me, se tutti rispettassero i propri bisogni e se tutti avessimo una dignità, non ci troveremmo in questa situazione di merda dove vince il più furbo, in questo caso io ke taccheggio la scamorza affumicata. ma se tutti insieme alzassimo la testa per dire: ò ci sono ankio, lottando per autodeterminarsi, qcuno sarebbe costretto a fare qcosa: spararci addosso, come è sempre stato fatto, oppure fare qcosa di concreto, come non è mai stato veramente fatto. ma ci rendiamo conto di come siamo messi male? cosa stiamo aspettando? io penso ke le differenze sociali in italia siano troppo marcate, c'è ki ha troppo e x me è giusto togliergli qcosa, non morirà mica di fame x affamare me! io non voglio invitare nessuno a fare come me, ci mancherebbe, e non voglio neanke essere giustificata x aver fatto una cosa ke 'non si fa'. però la mia coscienza è pulita! poi sia chiaro: mica vado a rubare nella piccola bottega?! sono una ladra, è vero, ma ho una mia etica! casa, cibo e istruzione non si dovrebbero negare a nessuno, e fino a quando vivremo così allora, secondo me, è giusto prendersi, nei limiti del possibile, ciò ke ci spetta. ti abbraccio ankio ^_^
(Rispondi)
diddlina9289
diddlina9289 il 14/03/07 alle 15:36 via WEB
ciao. rispomdi al mio ultimo post. ti aspetto
(Rispondi)
ParanoicEmily
ParanoicEmily il 15/03/07 alle 15:01 via WEB
Sempre.La.Solita.Mariola! madò vada x il dvd che è stato un ottimo furto, ma la scamorza? cmq è giusto: sopravvivenza. quando vieni a trovarmi che andiamo a fare la spesa insieme?????
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 09/05/07 alle 01:20 via WEB
te lo ricordi il nostro primo appuntamento?sei sempre la mia ladra preferita,lo sai? mi manchi tanto tanto
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 07/10/08 alle 13:40 via WEB
ero io la cassiera.
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Contatta l'autore

Nickname: viralastrega
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 41
Prov: MI
 

"...feci il mio ingresso nel mondo con una radicale abitudine alla verità che ha automaticamente eliminato dalla mia vita quella piatta monotonia che devono provare i bugiardi ... e così sono rimasta, in una crudele ricerca di verità e perfezione, come il carnefice inumano di ogni ipocrisia , evitata da tutti, tranne da quei pochi che hanno vinto la propria avversione alla verità per poter liberare quanto di buono c'è in loro."immagine


LOUISE BROOKS

 

IO AMO

IO_AMO: l'amOr mio, la mia gatta nera fetente e la nostra splendida routine, la mia piccola famiglia di amici e mia cugina ke passa sempre a trovarmi, svegliarmi al tramonto con la voglia di bere, aspettare l'alba per darle il buongiorno, le canzoni ke hanno dato una svolta alla mia vita, i film di Nanni Moretti, la mia determinazione, correre in scooter, conoscere gente, le citazioni, ki mi fa ridere, ki mi fa piangere, il bisogno di aiutare gli altri, i temporali estivi, ki non ha peli sulla lingua, il viola e il nero, il cielo grigio piombo, giocare, il vino e la birra, sperimentare sostanze che alterano i livelli di percezione, mangiare, dormire a culo aperto, la considerazione di cose o persone, immaginare la fine del mondo, la schiettezza, l'autoironia, le fate e i folletti, la fotografia e le mie fotografie, il gelato cioccolato e fragola e mi raccomando prima il cioccolato, ki nn è mai stanco, i concerti e il pogo, ki sorride agli sconosciuti, accettare caramelle dagli sconosciuti, chiacchierare con gli autisti dell'autobus, dare significato a quello ke indosso, le cenette a casa con l'amOr, l'umiltà, andare al parchetto, i falò sulla spiaggia, andare a zonzo, l'idea di viaggiare senza una meta, il living theatre, le cianfrusaglie ai mercatini, conservare le mie scarpe rotte, inkazzarmi di prima mattina leggendo i giornali, i cuscini, le stelle, far ridere senza averne la consapevolezza, il mio blog, i gatti, immaginare, sapere tutto della gente, l'mp3, le imperfezioni, le voci fuori dal coro, i cartoni di Matt Groening, le bolle, ... 
 


 

IO ODIO

IO_ODIO: la maggior parte delle persone, svegliarmi a mezzogiorno con tremila cose da fare, gli studenti fankazzisti ke vengono a fare la spesa un quarto d'ora prima della kiusura, gli ipocriti, quelli ke ti aggrediscono quando sanno di avere torto, credere nelle mie emozioni, a volte me stessa, dire sìmammahairagione, quando piove solo in quei 5 minuti in cui io mi sposto in motorino, le farse, ki fa finta di niente, ki fa finta in tutto, dio, i punkabbestia miliardari, le donne in macchina che mi fanno fare il semaforo rosso, il mio istinto di fuggire, fare ciò ke non vorrei fare, il tempo, le previsioni e i discorsi sul tempo, la fretta, i rapporti di comodo, il mio lavoro e i galoppini, ki se ne frega di tutto, le mie tette giganti, fare le pulizie, dire ti kiamo e poi nn kiamare mai, le soluzioni temporanee, i miei capelli e il mio colore naturale, il processo di femminilizzazione ke mi aspetta, il culo pesante, l'arroganza dell'ignoranza, l'indifferenza, gli egocentrici e gli egoisti, freud, la competizione e la fatica, la malinconia, gli skieramenti, ki nn vede oltre il proprio naso, ki se ne lava le mani, ki segue la moda, le spazzole, tutti i poteri del mondo a cominciare dal soldo ovvero il potere d'acquisto, la tecnologia ke anzikè aiutarci ci complica, il mio compleanno, fare la fila, le discoteche, il sabato sera, quelli ke fanno tanto gli alternativi e poi scopri ke sono le prime pecore, gli americani, avere sempre qualcosa da fare, i sacrifici e ki non sa cosa siano, i miei incubi, i primi 3 minuti della giornata, le feste comandate, gli ereditieri, i figli Di, la democrazia, piergiorgio il vicino, gli amici lontani, le religioni ke si basano sulla favola di adamo ed eva, i frisbee, la sveglia, i programmi, il bianco, le scadenze, la legge della giungla, quando ho bisogno di un abbraccio, commuovermi tutti i giorni, le tradizioni senza radici, i giornalisti in generale, il gossip, i programmi televisivi che vogliono fare... ma ke alla fine..., i sensi di colpa, l'impotenza, la paura di essere violentata, i miei complessi, l'idea del sesso debole e del sesso forte, preferire il silenzio alla guerra cioè evitare risse x il bene di ki mi sta vicino, dare per scontato ke siamo tutti buoni, l'educazione maschilista, le gerarchie, i benpensanti, la morale borghese, le diete, l'estate e il caldo, rispondere agli squilli, rispondere Pronto al telefono, andare al cinema da sola, il mio essere troppo polemica, la sindrome del foglio bianco, le visite mediche, gli aghi, fare le cose sempre all'ultimo minuto, ...
 
"Quando me metto 'n testa 'na cosa io, deve da esse quella! O il mondo ammazza a me, o io ammazzo a lui."

immagine
DA ACCATTONE

 

Yes, there were times, I'm sure you knew When I bit off more than I could chew. But through it all, when there was doubt, I ate it up and spit it out. I faced it all and I stood tall; And did it my way.

MY WAY_SID VICIOUS

 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

idilyveronicaconti8vittorio.sabatiellocappabianca.paolagiuliettasolmipasquale.novaragiuseppe.caliparilegantalice.senesakin790salvatore.granato90fulvio.loreficebimbayokostrong_passionmarta20091965
 


viralastrega consiglia

immagine


 



"Tu hai paura di morire?
-Molta...
Ho una gran paura, ma soltanto
se fossi solo. Vorrei che tutti
si morisse insieme"

Guimaraes Rosa
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

FACEBOOK

 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 




Just a perfect day
You make me forget myself
I thought I was someone else
Someone good

immagine



immagine











 

Ultimi commenti

Grazzie!
Inviato da: Amour du goût
il 11/08/2013 alle 10:11
 
Thanks for your posting; Hope you can keep going. ugg boots...
Inviato da: ugg boots
il 20/09/2010 alle 08:44
 
ero io la cassiera.
Inviato da: Anonimo
il 07/10/2008 alle 13:40
 
Quando non c'è nessuno che ci capisce/conosce...
Inviato da: iofumodasolo
il 02/09/2008 alle 13:58
 
la vita è fatta di sofferenze ciro per poterne dire addio...
Inviato da: Anonimo
il 27/06/2008 alle 17:36
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963