Creato da Web_London il 15/04/2015

L'ora di follia

Come l'istinto quando si impone e la verità diventa brutale

 

« E Silvio parlò ...Intervallo »

Occhi di "presente_indicativo"

Post n°508 pubblicato il 18 Febbraio 2017 da Web_London
 
Tag: Occhi

 

Dopo il Post della settimana scorsa, (Itaca), presente_indicativo ci porta dentro un treno, dentro un viaggio, dentro i suoi pensieri.

L'abbiamo letta qui dentro nel suo primo post di qualche giorno fa e nei commenti che ha lasciato agli ultimi post.
Con il racconto di oggi la conosciamo un po' di più

Il blog è suo

Ola

 

...

Occhi
presente_indicativo


 

Quando prendo un treno, mi siedo sempre vicino al finestrino. Apro il libro che sto leggendo, magari metto un po' di musica dolce, Adagio for The Past, e il viaggio - per breve che sia - comincia.
Amo lasciar scorrere lo sguardo dalla carta stampata al finestrino. Scorrere. Le note delicate che rendono più poetica la visione istantanea di un fotogramma che lo sguardo cattura fuori dal finestrino. Osservare. Sentire. Lo sguardo sempre lucido e presente, ma con il desiderio di trovare un po' di poesia semplice anche dove non c'è. Scorrere così e io sono il viaggio, oltre che il viaggiatore. E amerei scorrere anche occhi umani, occhi di qualsiasi forma, di qualsiasi età, storie negli occhi, i miei simili.

E invece ... invece, niente. Non trovo occhi.
Occhi che cercano, occhi che vagano, occhi sognanti, stanchi, addolorati, innamorati. Solo teste chine su questi aggeggi e con un dito a scorrere un mondo ridotto in scala irreale. E sento, la mia, la loro solitudine. E sento tristezza profonda per i miei simili.
Mi alzerei, andrei dal primo che mi siede davanti e gli direi: «Attento, così ci portano via l'anima. Quando arriveremo a non sentirne più il dolore, ci avranno tolto tutto. Per un giorno, almeno per uno, lascia cadere in un tombino quell'aggeggio e lasciati invadere dal mistero, dalla bellezza che sfugge. Prova stupore».
Ma non posso. Non posso. E allora lo sguardo torna a cercare le nuvole e i cavi della corrente elettrica che scorrono fuori dal finestrino.

La mia, la loro solitudine.

 

...


Andrea Guerra - Adagio For The Past

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/weblondon/trackback.php?msg=13503868

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Alfredo il 18/02/17 alle 10:29 via WEB
Riporti con semplicità ma anche con grande sensibilità la fotografia di uno spaccato che condivido. Mi piace. Mi piaci.
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 18/02/17 alle 10:45 via WEB
Anche tu sei niente male :-))))) Buon sabato, Alfredo.
 
oltre.lo.specchio
oltre.lo.specchio il 18/02/17 alle 10:47 via WEB
Quanta verità in questo scritto... Quegli aggeggi tolgono le emozioni di uno sguardo e delle parole... Ti confesso che io lo faccio... Chiamala impertinenza o faccia di bronzo ma faccio in modo di catturare gli sguardi e, pare che il primo sia quello che rompe il ghiaccio... Come se magari un po' tutti aspettassero quella faccia tosta che li distogliesse a forza quasi ... Mi piace il tuo scrivere... Grazie.. A.
 
nadiaemanu
nadiaemanu il 18/02/17 alle 10:47 via WEB
È vero purtroppo, ma la cosa triste è che spesso non c'è ne accorgiamo ... ormai è diventata routine Buon fine settimana
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 18/02/17 alle 11:22 via WEB
Nadia, ti prego togliamo la parola "ormai". Come dico spesso a mio figlio: "ormai non esiste".
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 18/02/17 alle 11:26 via WEB
Quindi ha ragione la nostra "oltrelopecchio": quando l'umore è giusto si può provare a tradire il silenzio virtuale in cui cadiamo e, con uno sguardo o una battuta, cercare quello scambio umano di cui tutti - sono certa - abbiamo bisogno. Anche se, ahimè, nello splendido Sud è un po' più semplice che nell'affascinante Nord. Buona giornata a te cara. E a tutti ;-)
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 18/02/17 alle 11:27 via WEB
Era "oltrelospecchio", ho sbagliato a digitare. Pardon :-)))
 
maps.14
maps.14 il 18/02/17 alle 11:42 via WEB
(Allora... se iniziate a dirmi quanto yogurt ho ingurgitato stamattina... non commento più fino a lunedi p.v!) Il post, Indy, È un tuo pensiero ed è bello tutto ció. Condivisibile o meno È il tuo elaborato, frutto della tua esperienza. È il tuo modo di interpretare la solitudine. Magari il web o il cell é solo un rumore di fondo, MA... x te e gli altri non è così. In tutti i casi, scrivere è sempre bello!!! :-))))))))))
 
 
maps.14
maps.14 il 18/02/17 alle 11:46 via WEB
(ehmmm... se non l'avete ancora notato, sto seguendo un corso accellerato sulla "diplomazia bloggara"). ^_______^
 
   
estinettee
estinettee il 18/02/17 alle 12:22 via WEB
Cara Cicisbea Maps-piniella XIV, sei venuta qua a riversare la tua cattiveria isterica...???
Non vai più a credere alle cazzate che racconta il tuo adorato sagrizzo...???
Ho letto tutti i tuoi commenti precedenti...
Tu sei un'altra di quelle che impone la propria morale agli altri...
Dimmi... perchè la gente non è libera di scambiarsi dei baci con la dentiera...???
Perchè fa schifo a te...???
E quel giovane bello che ti faresti... cosa pensi che penserebbe di te... che sei una vecchia babbiona in cerca di c@zzi...???
E ti scarica appena ha finito di divertirsi... e tu?
Tu rimani per l'ennesima volta da sola... ma bellissimo...!!!

Ora ti stai lamentando della tua vita...
Da quando ne sei diventata consapevole che è duro vivere...???
Da quando...???
Invece di fare sempre la morale agli altri... non sapevi che fare i figli ti cambia la vita...???
Chi te lo ha chiesto di fare i figli...???
Te lo ha imposto qualcuno di fare i figli...???
Lo hai scelto tu di fare i figli...???
E con chi hai scelto di fare i figli...???
Oppure anche il padre dei tuoi figli te lo hanno imposto...???
Lo so che voi donne a queste domande non rispondete mai...
Ma visto che ti ritieni così furba, ora ti cosa ti lamenti... non è la vita che hai scelto tu...???

Dalle mie parti si dice che si raccoglie quello che si semina...
Ora se ti lamenti che il padre dei tuoi figli è assente, ti ricordo che l'hai scelto tu...
O all'epoca non eri poi così furba, come non lo sei adesso...???
Mi piacerebbe vederti tornare a commentare dal sagrizzo, così confermi tutte le mie teorie sulle Stupide e Stordite Cicisbee Credulone e pure Isteriche su come voi giustificate l'esistenza di quegli uomini che si inventano di possedere "Status Symbol" per far colpo sulle donne, come la moto Bmw K1300S, senza mai averla nemmeno vista dal vivo...
Oppure anche tu sei pronta a giurare che ci hai fatto un giro sopra...???
E poi mi venite a dire che la Divina Provvidenza, già individuata da Platone non esiste...???
Ah, Ah, Ah, Ah, Ah....
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Maps.14 il 18/02/17 alle 16:48 via WEB
Ciao Mr. X, sai benissimo che ti aspettavo al varco. ;-)))))))))))))))))) E con questa musica di sottofondo è una gran pacchia. Tanto x cominciare, non commento da Sagredo perché gli sto sul cazzo (giusto????) e quindi… commento da altre parti e qui dal tuo “amico” Web, fin quando non sclererà anche lui x qualcosa che ho scritto e mi darà il cartellino rosso. A parte questo piccolo preambolo, tu non sei migliore di me! (:P linguaccia) E lo sai benissimo perché non sei scemo, anche se ti piace dimostrarlo. E poi… perché tu puoi frequentare un locale di scambisti ed io, invece, non mi posso fare qualche bel “manzo” più giovane di me??? Mi spiace, ma … il vero moralizzatore sei solo tu. (:P altra linguaccia) Altro punto importante…. Ah, sì! Bene! Me lo stavo dimenticando perché sto scrivendo di corsa. Allora…. Le storie d’amore le lascio a quelle che credono nelle TUE favole e in ciò che scrivi e se permetti, io oggi mi aspetto altro. La mia vita, che poi è questo che t’interessa, non è statica. Trent’anni fa sognavo di realizzare una famiglia che, di fatto, ho COSTRUITO. Ma sai benissimo che il “matrimonio all’italiana” è una società in cui la donna ha una quota minoritaria, lavorando il doppio. E del resto, non è altro che lo specchio del famoso mondo del lavoro in cui le donne in carriera sono ancora sottopagate rispetto al genere maschile. Quindi, piantala una volta x tutte di farmi la guerra per la PUNTEGGIATURA, x tutto quello che ero-che sono-e che sarò e che penso e che è chiarissimo che ti sta sul cazzo….. e cerca, invece, di rilassarti, di aprire un po’ più la mente e dialogare serenamente. La vita di ognuno di noi può cambiare in un attimo… cerchiamo di non sciuparlo. ;-) Un sorriso. :PPP (tripla linguaccia)
 
     
estinettee
estinettee il 19/02/17 alle 11:19 via WEB
Sempre a fare la splendida... ehh, maps-piniella XIV...???
ALTRO...???
Ma che c@zzo vuol dire ALTRO...???
Mi sembri il sagrizzo... fiumi di post per definire l'intelligenza... e poi lui, sta c@zzo di intelligenza non l'ha usata per farsi rubare una moto che manco esiste...
Capisci che se ti fai rubare una moto così, ti stigmatizzare per una persona poco intelligente...???
Esattamente quello che stai facendo tu con questi commenti...
Leggi questa frase...

"Le storie d’amore le lascio a quelle che credono nelle TUE favole e in ciò che scrivi e se permetti, io oggi mi aspetto altro.

Ora... per cortesia... ci vorresti definire... "ALTRO"...???
Non puoi sparare una frase così ad "EFFETTO" per fare sempre la superiore su gli altri, e cavartela senza dare spiegazioni...

Io sulle "Infradito" di Cleopatra, che ti facevano schifo, da uomo di onore ti ho dato una spiegazione, e ti ho pubblicato tanto di foto... visto che ti facevano così schifo, anche allora, non avevi dato l'alternativa alle infradito di Cleopatra...

E' un tuo vizietto, quello di buttare "merd@" addosso agli altri, senza fare vedere la tua...
Forse perchè tu ne sei sommersa...???
Tanto dalle parole che scrivi, lo si capisce uguale...

Sei stata capace di notare le infradito di Cleopatra, mentre non ti sei accorta che la moto Bmw K1300S del sagrizzo era tutta una clamorosa ed evidente bufala usata solo per far colpo sulle Stupide e Stordite Cicisbee Credulone e pure Isteriche come te, sfruttando la vostra ingenuità di donna...???
Lo vedi che sei perfetta come sua Cicisbea...???

Anzi... tu sei uguale a lui...
Disprezzi il sentimento dell'AMORE, e tutte le storie d'amore che ci si costruiscono sopra e dici che... "io oggi mi aspetto altro"...???
E di Grazia... se escludi il sentimento altruistico dell'Amore... cosa sarebbe questo "ALTRO"...???
SOLDI... ???
POTERE...???
Ahh... vuoi vedere che è il SADISMO...???
Non mi dire che sei proprio la Regina delle donne che fanno per venalità, ciò che non farebbero per estro...???
Quello che io penso che siano la stragrande maggioranza delle donne...???
D'ora in poi, ti chiamerò....
Madame Mappiniella Maria Antonia Giuseppa Giovanna XIV d'Asburgo-Lorena... detta Maps'ntonietta...
Ciao...
 
Estelle_k
Estelle_k il 18/02/17 alle 14:12 via WEB
Mi piace come scrivi..quel modo di entrare nelle cose in modo semplice ma incisivo, se poi accompagnato con questo brano di sottofondo, direi che ci sei riuscita bene a trascinarmi nei tuoi pensieri..:). Pensieri che mi sono trovata a fare anch'io nei miei viaggi in treno, in compagnia di quegli sguardi rivolti all'interno di un mondo non reale e raramente all'esterno verso il mondo da vivere. Ma sono un'ottimista di natura...Confido sempre nella consapevolezza che arriva dopo l'esperienza...a prescindere dall'età..:) Un caro saluto a Te e ai lettori di questo salotto "animato"..^_*
 
savethemoon
savethemoon il 18/02/17 alle 16:28 via WEB
Bello il tuo post...siamo anime sole in cerca di contatto umano..ormai snaturate da questo moderno modo di vivere che è vero,a volte riduce le distanze ma molto spesso ne crea altre insormontabili..un caro saluto
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Maps.14 il 18/02/17 alle 16:51 via WEB
Non offenderti, ma sono solo le persone che creano le distanze, non il modo di vivere moderno. Un sorriso (le linguacce le ho finite).
 
savethemoon
savethemoon il 18/02/17 alle 17:52 via WEB
Signora mappa io non mi offendo.. Semplicemente leggo i suoi commenti (le do del lei come si fa con le persone adulte)con la stessa intensità con cui leggo l oroscopo di paolo fox (non credo agli oroscopi) Au revoir
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 18/02/17 alle 18:28 via WEB
Ciao, Maps. Lontana da me ora l'intenzione di farti una lezione di Economia politica. Ma ti assicuro che i mezzi di produzione, informazione e comunicazione influenzano profondamente le nostre vite. Quello di cui disponiamo, certo, è la consapevolezza, la coscienza critica...quindi, eventualmente, quel margine di libertà che ci permette di non essere totalmente manipolati. Ma questo rientra ancora nel lecitissimo scambio di opinioni differenti su un tema emerso in questo contesto. Quindi fin qui OK. Ciò che, invece, trovo assolutamente irrispettoso e inopportuno è il fatto di usare questo spazio come pretesto per un alterco privato che ruota, evidentemente, su fatti che non solo non toccano, ma disturbano le persone presenti. E tutto questo, credo, abusando anche dell'accoglienza senza filtri di Web_London. Chiedere "scusa" è segno di forza non di debolezza. Buona serata.
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 18/02/17 alle 18:30 via WEB
Estelle, SaveTheMoon, grazie del gradevole commento. Un sabato sera divertente ;-)
 
Paintedonmyheart
Paintedonmyheart il 18/02/17 alle 19:28 via WEB
:) Mi hai ricordato un pensiero di Pessoa: "La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo." Il discorso sarebbe molto ampio e pieno di sfaccettature, ma temo davvero che ciò che stiamo diventando non ci renda più capaci di vedere/vivere il mondo, gli altri, e non ci metta più in condizione di interagire con essi, se non soprattutto grazie al filtro di uno schermo. Credevo che gli adolescenti fossero i più colpiti da questa sorta di dipendenza, ma vedo anche tanti adulti non riuscire più a comunicare in modo diretto, spesso genitori incoscienti, orgogliosi del proprio figlioletto di pochi anni per il fatto che sappia già come usare il loro cellulare, scambiando questa capacità per intelligenza. E allora, senza esempi da seguire, senza qualcuno che indichi la strada a chi avrà tra le mani il futuro, come fare ad essere ottimisti? Forse il tempo aiuterà ad arginare un po' questo fenomeno, che è andato più veloce della consapevolezza di quanto male possa fare. È un piacere leggerti, un saluto:)
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 18/02/17 alle 20:02 via WEB
Piacere reciproco, Paintedonmyheart ;-)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Alfredo il 18/02/17 alle 21:10 via WEB
Io credo purtroppo che non ci sia rimedio...è semplicemente l'effetto deleterio di quello che forse un po' qualunquisticamente definiamo "progresso".. cambia il mondo e questo è il suo corso stiorico...dobbiamo sperare solo in un "ricorso"..
 
rozappa
rozappa il 19/02/17 alle 02:23 via WEB
Direi che hai centrato il problema Occhi, tutta questa tecnologia ci sta rubando il cervello e l'anima. Ciao
 
moon_I
moon_I il 19/02/17 alle 08:59 via WEB
È bellissimo il tuo modo di scrivere, scorre senza intoppi come i fotogrammi fuori dal finestrino. Hai catturato uno sguardo, il nostro, quello di chi ti legge ed io lo sto facendo fissando quell'aggeggio e concordo che l'abuso ruba ma l'uso che spesso ne facciamo regala. Oggi mi ha regalato l'opportunità di leggerti ed interagire in qualche modo con te e non sarebbe stato possibile senza, ogni giorno mi dà la possibilità di raggiungere persone che non avrei mai e poi mai conosciuto se non ci fosse stato. Insomma vorrei spezzare una lancia in suo favore pur concordando che spesso isola, ma personalmente non mi ha tolto la voglia di stupirmi anzi per certi versi grazie alle persone con le quali qui interagisco mi regala spesso momenti di vero stupore :)...come ora che leggendoti vedo con i tuoi occhi quello spaccato di vita...beh, insomma, questa è la mia personale esperienza :) un caro saluto :)...
 
Stolen_words
Stolen_words il 19/02/17 alle 12:33 via WEB
Come non darti ragione :) anche io provo lo stesso smarrimento anche al ristorante dal parrucchiere, ovunque. Non c'è più dialogo, un sorriso ...dove andremo a finire?
 
presente_indicativo
presente_indicativo il 19/02/17 alle 14:39 via WEB
Stolen, non lo so dove andremo a finire. Alfredo dice che non c'è rimedio, però lascia aperta la speranza del ricorso. Spero che il ricorso sarà dettato dalla nostra stessa natura, una natura essenzialmente sociale, che ci indurrà a cercarci l'un l'altro nella fisica degli sguardi. E che, come dice Moon nel suo bellissimo modo di scrivere, l'artefatto tecnologico possa essere il tramite della realtà e mai una realtà alternativa. Un abbraccio
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

almarivlisa.dagli_occhi_blumed.max70nadiaemanuoltre.lo.specchioout4everMylondon2016PAT.RUZdaunfioreEstelle_ktempestadamore_1967isolabianca55moon_Iluca20162
 

_____________________________

 
 

_____________________________