Creato da vany47844 il 08/04/2008

Soffio di vita

Il cuore dello Shiatsu è come il puro affetto materno; la pressione delle mani fa scorrere le sorgenti della vita - Tokujiro Namikoshi

 

 

Essence rossetto Trés Chic INCI

Post n°456 pubblicato il 04 Aprile 2016 da vany47844
 

Essence rossetto lunga tenuta 21 Trés Chic INCI

 
 
 

Trasferirsi all'estero - Londra

Post n°455 pubblicato il 21 Dicembre 2015 da vany47844
 

Trasferirsi all'estero - Londra

 

Oggi vivere nel nostro paese è diventato un lusso che in pochi si possono permettere. Ci si lamenta della fuga dei cervelli all'estero, come della forza lavoro, ma non si può biasimare, ansi invidiamo chi ci riesce. Qui vi presento una breve guida su cosa fare per stabilirsi a Londra, prima di partire ed una volta sul posto. Spero di potervi aiutare, in ogni caso voglio specificare che quello che scrivo è relativo alla mia esperienza.

 

Scrivere il Curriculum Vitae in inglese. Questo non deve essere per in forza formato europeo e non importa la foto. Fare almeno una trentina di copie del cv già prima di partire, per non cercare una copisteria a Londra, con i prezzi che hanno. Per adesso scriverci il numero di telefono italiano, compreso di prefisso internazionale (per esempio 0039 349 0000000). Una volta là si dovrà comprare una scheda telefonica inglese e sul curriculum ci si scriverà il numero inglese anche a penna, non fa niente. Per la compagnia telefonica io consiglio la Lyca Mobile, costa circa 3 sterline la scheda nuova, chiedere però il rivenditore di ricariche più vicine perché non tutti ce l'anno.
Un'altra cosa importante da fare prima di partire è di cambiare i soldi. Il cambio è sfavorevole e per l'operazione si paga una tassa, è meglio farlo presso la Posta che ha un tasso di cambio più basso.

Prenotare un volo d'andata e almeno 5 giorni in hotel, ce ne sono di convenienti nella zona molto centrale di Bayswater. Sceglierne uno con WIFI gratuito torna utile per cercare un alloggio via internet e per fare le domande di lavoro, per questo motivo consiglio di portarsi un computer portatile. Una volta là, fare un abbonamento ai mezzi pubblici, consiglierei fino alla zona 3 o la 4 per avere la possibilità di spostarsi meglio. Infatti trovare una casa nelle prime zone sarà difficile, soprattutto perché costano tanto. Sarebbe preferibile cercare un alloggio prima del lavoro, dal momento che per il contratto richiedono un indirizzo di un'abitazione, senza contare che stare in albergo è più costoso, senza contare che si è costretti a mangiare fuori. Per quanto riguarda questo aspetto, l'ideale sarebbe mangiare al sacco a pranzo, per avere anche più tempo di girare, e cenare da Pizzuhut o qualche catena di questo tipo. I ristoranti italiani in effetti sono cari, magari è più conveniente un buon fish and chips o i ristoranti della Cinatown nei pressi di Piccadilly. Per il supermercato consiglio i Sainsbury's.

 

L'alloggio
L'alloggio è molto caro. Si può anche pagare una stanza singola 700 sterline al mese, che non più di 700 euro visto che il cambio ci è sfavorevole. Londra è divisa in zone, la 1 è centralissima e la 6 è molto fuori mano. Scegliere di stare lontani dal centro può essere più conveniente, ma questo comporterà dei costi di trasporto maggiori.
Per quando riguarda la ricerca, posso darvi questi consigli:

-Se potete farvi ospitare da qualcuno vi risulterà tutto più facile e conveniente, anche se solo per un breve periodo, se già si risparmiassero i soldi dell'hotel sarebbe ottimo.
-Su http://www.italianialondra.com/accomm/accomm.choice.asp ci sono annunci di stanze(o studio, dipende in quante persone si parte) nella sezione offro (I am looking for a room/flat) ed è possibile metterne uno proprio che indichi il vostro indirizzo e-mail poco prima di partire nella sezione cerco.
-Affidarsi ai numerosi affitta camere italiani che si aggirano per Londra, in questo però stare bene attenti a chiedere se la caparra verrà restituita e vedere l'appartamento dove si entra prima di pagare. Un consiglio che mi sento di dare è di non fidarsi ciecamente degli italiani, con la scusa che vi vedono in difficoltà se ne approfittano. Per questi bisogna chiedere ad altri italiani residenti, a cui consiglio di chiedere ogni aiuto, nella nostra situazione ci sono passati prima di noi. Può essere una situazione comoda per l'inizio della permanenza.
-Cercare su http://www.gumtree.com/c/flatshare, inserire una zona o semplicemente Londra al posto di United Kingdom, darci un'occhiata per capire come funziona aiuta, ma per iniziare a telefonare bisogna trovarsi sul posto. Se la camera è decente viene affittata dopo poche ore dalla pubblicazione dell'annuncio, quindi lo si deve seguire ora per ora (motivo per cui uno dovrebbe portarsi un portatile dietro e dovrebbe scegliere un hotel con WIFI gratis).
-Affidarsi ad un agenzia che non abbia prezzi esorbitanti. Scegliere quindi delle zone di Londra non centralissime in modo da pagare un po' meno d'affitto ed in quelle aree cercare delle agenzie immobiliari. Se si opta per questa soluzione bisogna stare attenti a non firmare niente prima di vedere la stanza da affittare, alle volte danno delle fregature. In ogni caso loro chiedono un minimo di permanenza, di 6 mesi, e recedendo prima da quel contratto si tengono la caparra. Altre vogliono qualche garante (datore di lavoro o familiare) che garantisca il pagamento dell'affitto e se non si ha possono arrivare a chiedere anche 6 mesi di affitto in anticipo. Questo è il motivo per cui consiglio di rivolgersi a queste solo in caso si sia sicuri di voler rimanere in quella città e magari quando già si ha un lavoro.
-Rimane il giornale Loot che esce due volte alla settimana, ma in tutta sincerità non mi è parso avere degli annunci interessati, soprattutto perché la maggior parte di quelli che vi scrivono sono veramente fuori mano. Allo stesso modo rightmove http://www.rightmove.co.uk/ sembra avere sempre gli stessi annunci.

 

Il Lavoro
Il lavoro non è poi tanto facile da trovare. Una volta in un alloggio si può iniziare la ricerca del vicinato, in modo da ridurre le spese di trasporto. Le catene di fast food per esempio chiedono dove si vive, in modo da cercarti il lavoro nelle sedi più vicine a te. Tra queste McDonald's, Kfc, Askitalian e Starbucks. Ci sono poi attività commerciali che presentano il cartello di ricerca personale in vetrina. Ho sentito parlare male dei datori di lavoro italiani, specie dei ristoranti perché fanno lavorare in nero sfruttando i malcapitati. Sarebbe meglio evitarli, se non risultano indispensabili.

 

http://www.londraweb.com/lavoro%20lavorare%20a%20londra.htm
http://www.tfl.gov.uk/assets/downloads/standard-tube-map.gif
http://www.londraweb.com/zone_di_londra.htm
http://consigli-di-carriera.monster.it/cv-lettere-di-presentazione/esempi-di-curriculum/il-cv-in-inglese/article.aspx?HPS=GN_PR_cvinglese
http://www.italianialondra.com/accomm/accomm.choice.asp
http://www.loot.com/
http://www.rightmove.co.uk/

 

 
 
 

Tutti gli oli vegetali per avere bellissimi capelli

Post n°454 pubblicato il 18 Marzo 2015 da vany47844
 
Foto di vany47844

Tutti gli oli vegetali per avere 
bellissimi capelli

Ho voluto fare una raccolta degli oli vegetali da usare per i capelli.
Per ottenere dei buoni risultati bisogna fare degli impacchi pre-shampoo con una certa costanza e sempre sui capelli inumiditi. L'ideale oltre a bagnare i capelli sarebbe mettere anche un gel all'aloe.
Si lascia l'olio più adatto al proprio tipo di capello per un'ora o due sui capelli, avvolti dalla carta velina, oppure in posa per tutta la notte anche senza pellicola. Si procede poi con lo shampoo, magari con INCI biologico, non usando il balsamo perché i capelli dovrebbero essere già condizionati.
L'unico olio che può essere applicato sui capelli asciutti è quello di cocco, è uno dei migliori, insieme a quello di ricino.
Si può scegliere di applicare gli oli solo sulla cute, solo sulle lunghezze o su entrambi. Il primo si fa per equilibrare la cute o per curare la forfora, ce ne sono. Invece si mette lungo i capelli per idratarli e renderli brillanti, pettinandoli in modo da distribuire bene l'olio.


Olio d'alloro: Regola l'equilibrio la cute e previene la caduta dei capelli se massaggiato sulla cute con cura e la costanza di un paio di volta al mese.


Olio di amla/polvere di amla: Donano forza e lucentezza ai capelli. Servono a stimolare la crescita dando forza sin dai follicoli, scongiurano la precoce comparsa di capelli bianchi, contrastandola forfora e provengono le doppie punte. Strofinato sulla cute, rinforza i follicoli, accelera la crescita dai capelli e migliora la pigmentazione della chioma.


Olio di argan: Ripara e protegge dal freddo intenso e dal caldo eccessivo. é maggiormente adatto per i capelli lisci. E' un buon olio costoso, ma è un toccasana anche per pelle e capelli.


Olio di argania: Rinforzante, utile per i capelli secchi.


Olio di avocado: E' utile per i capelli secchi e sciupati.


Olio di Bhringray: Serve a stimolare la crescita dei capelli. Si lascia agire delle ore o una notte, per poi lavarlo via.


Olio di canapa: Ideale per ottenere capelli voluminosi e morbidi come la seta.


Olio di cocco o di monoi: Ottimo per rinvigorire, dare lucentezza e forza ai capelli secchi e sfibrati. Previene le doppie punte. E' ottimo anche come anti-forfora, basta fare un impacco prima di lavare i capelli, prenderne una piccola quantità e cospargerla su tutta la lunghezza dei capelli e massaggiare bene la cute. Lasciare agire almeno 20 minuti prima di lavare via.


Olio di henné: Serve a dare dei riflessi di colore. Applicato sui capelli asciutti e puliti, si lascia agire un paio d'ore, per poi lavare via con shampoo, risciacquando abbondantemente.


Olio di jojoba: ideale per capelli grassi e fragili, perché è sebo-equilibrante. Quindi va applicato con regolarità sul cuoio capelluto tendente al grasso.


Olio di macadamia: Dona lucentezza.


Olio di mandorle dolci: Massaggiato sulla cute, velocizza la crescita del capello. E' ricco di vitamina A, quindi migliora la circolazione e nutre il capello, rendendolo più brillante. Ottimo anche come equilibratore del cuoio capelluto.


Olio di nigela (cumino nero): Utile per i capelli deboli e opachi, aiuta a rallentare la caduta dei capelli ed a rinfoltire la capigliatura se applicato sulla cute. Applicato lungo i capelli invece previene le doppie punte.


Olio d'oliva: Utile per i capelli secchi e per la forfora. Basta assaggiare la cute prima dello shampoo e vedere dei buoi risultati già dopo poche applicazioni. Nutre e condiziona.


Olio di ricino: Rinforza,inspessisce capelli, ciglia, sopracciglia e unghie. Nel caso delle ciglia,applicarlo solo dopo averle bagnate. Con la polvere di bhringraj contribuisce al rinforzo capillare.


Olio di sapote: Crea un film protettivo lungo tutta la struttura del capello, proteggendolo dagli effetti atmosferici.


Olio di semi di girasole: Lisciante, lucidante e nutriente, è ottimo per chi ha i capelli secchi. Meglio se spremuto a freddo e di origine biologica, il suo costo è basso e il suo potere è considerevole. È ricco di acido linoleico e vitamina E, che combatte l'invecchiamento.


Olio di semi di lino: Nutriente, volumizzante, antiforfora e districante, è un ottimo alleato del capello secco e sfibrato. Può essere applicato come maschera pre-shampoo da tenere in posa per 20-30 minuti, è utile anche come antiforfora,basta massaggiarlo sulla cute e lasciarlo agire per 30 minuti prima di procedere con lo shampoo. Dopo lo shampoo invece, va applicato sui capelli ancora umidi, si aspetta 5 minuti e per procedere con l'asciugatura senza risciacquare. In questo caso dona volume e protegge le punte dall'azione del phon.


Olio di sesamo: Può essere trovato nei negozi etnici o in erboristeria. Ha la particolarità di avere la vitamina A, E, alcune del gruppo B e otto amminoacidi importanti per il cervello. Questa dovrebbe essere la ragione per cui viene impiegato nella medicina ayurveda per massaggiare la testa.


oils hair photo: oils aromatherapy-bottles.jpg

 

 

 
 
 

Il mio cucciolo di cane Rudy

Post n°453 pubblicato il 25 Febbraio 2015 da vany47844
 

 

Rudy

Vi presento il mio cucciolo di cane Rudy è simpaticissimo e pieno d'energia. Si sta divertendo con la palla.

 


 
 
 

I must have dell’inverno – Idratazione della pelle

Post n°452 pubblicato il 24 Febbraio 2015 da vany47844
 
Foto di vany47844


I must have dell’inverno 
Idratazione della pelle

Voglio presentare i prodotti che ritengo indispensabili per l’inverno, per far si che il corpo possa conservare una pelle sana e nutrita. La cosa fondamentale per cui non transigo, è l’elenco degli ingredienti. Troverete qui di seguito dei prodotti che trovo essere ottimi, a buon mercato e soprattutto con ingredienti biologici.

Uso  colori del semaforo. Con il VERDE indico gli ingredienti ottimi, con il GIALLO quelli accettabili e con il ROSSO quelli da evitare. I BIANCHI non li ho trovati.

 


Burro corpo vellutante protettivo della Coop Vivi Verde

Il burro è un burro molto idratante e dal piacevole profumo, che ha tra gli ingredienti l’aloe vera, l’olio di macaramia che è un frutto di origine australiana, e il burro di karitè. ottimo se spalmato sulla pelle umida dopo la doccia, leggermente tamponata. L’ho trovato essere nutriente, io ho la pelle secca e lo metto a sere alternate. Siccome non è molto semplice da farsi assorbire, lo consiglio per l’inverno, quando la pelle è anche più secca.


INCI:


Tutti gli ingredienti sono ottimi, sarebbe perfetto, se solo si sapesse del profumo. Il prezzo poi è buono, costa intorno alle 6 euro per 200 ml di prodotto. Ottimo

 

***

 

Olio corpo&capelli al profumo di Ribes Rosso de I Provenzali

Trovo questo prodotto meraviglioso. Ve lo consiglio per essere il mio preferito! Molto nutriente, quando lo metto dopo la doccia sento la pelle rimanere idratata. Lascia un piacevole odore dolce.


INCI:


Valutiamone ingrediente per ingrediente.

Carthamus tinctorius oil è l'olio di cartamo. Nonostante il libro “La mia bibbia degli oli essenziali” dica che l’olio di cartamo/zafferanone debba essere usato per via orale e che non viene usato per l’esterna, nella descrizione del prodotto ho trovato scritto che è dermo compatibile con la pelle, quindi facilmente assorbibile, quindi definito olio secco. Questo tipo di olio è ricco di Omega 6 e Vitamina K, che aiuta a mantenere una pelle sana e limitando la comparsa di vene.

Prunus armeniaca fruit extract è l'estratto vegetale del frutto dell'albicocco, è antirughe, vellutante ed idratante.

Lamanus domestica fruit estract è nientepopodimenoche un estratto di cellule staminali vegetali. Provengono da una mela svizzera chiamata Uttwiler, che frena l’invecchiamento cellulare della pelle e stimola la ricrescita capillare, limitando l’invecchiamento dei follicoli piliferi. Ottimo, ottimo.

Vitis vinifera fruit extract è l’estratto di uva. Aumenta la resistenza capillare e vasoprotettrici ed è ricco di acidi grassi polinsaturi.

Tocoferolo è un antiossidante.

 

Questo prodotto è molto a buon mercato, considerando che la bottiglietta di vetro contiene ben 200 ml di olio profumato e piacevole al tatto. Per quanto riguardai capelli, gli oli ungono, quindi sarebbe ottimo da impacco su cute e sulla lunghezza dei capelli. Massaggiarlo e lasciarlo agire tutta la notte, oppure circa un’ora se la testa è avvolta nella carta velina. Quindi lavare con uno shampoo possibilmente biologico.

 

***

 

Olio di germe di grano de I Provenzali

Questo è un tipo di olio fondamentale per chi come me ha problemi di smagliature e pelle che necessita nutrimento. Le mie sono del tipo bianco e devo dire che con gli oli riesco sia a prevenirle, sia a farle riassorbile quanto basta. Per quanto riguarda questo marchio, trovo abbia prodotti ottimi e dai prezzi di supermercato. Il tipo di olio è più costoso rispetto ad altri, quindi lo troviamo in formato 100 ml al prezzo di circa 7 – 8 euro.


INCI:

TRITICUM VULGARE(GERM) OIL (color verde)

Da notare la corta lista degli ingredienti, ce n’è uno solo e vi consiglio di non dare mai per scontato di guardare la lista dei componenti anche degli oli.  per questo che prediligo quelli senza profumi dentro o altri additivi. Questo olio è puro e considerando che si vuole arrivare alla stagione estiva con meno inestetismi possibili, lo ritengo indispensabile nella stagione fredda per assorbire quante più smagliature possibile, o almeno per prevenirle.

 

***

 

Olio di mandorle dolci de I provenzali

Olio conosciuto da tanti, è un segreto di bellezza di cui nessuna donna si dovrebbe privare.  un olio dal prezzo accessibile e dalle note qualità anti smagliature. Ottimo da massaggiare lungo i fianchi e le natiche quindi, ma anche per idratare tutto il corpo. Il tipo che ho scelto io è puro, quindi con un solo ingrediente. Lo stesso marchio produce varianti profumate, ma non sono pure al 100%! Siccome non ha profumo, volendo si può aggiungere alla quantità per tutto il corpo un paio di gocce di olio essenziale alla lavanda officinale. Allo stesso prezzo si trova anche di altri marchi,dovete però sempre controllare l’elenco degli ingredienti.


INCI:

PRUNUS AMYGDALIS DULCIS OIL (color verde)

 

***

 

Crema corpo alle mandorle dolci de I Provenzali

L’ennesimo prodotto dei Provenzali… Ebbene si, avete scoperto uno dei miei marchi preferiti.  che ha ingredienti naturali per quanto riguarda le creme, gli oli ed i burri per il corpo! Per chi non ama il burro con una consistenza più difficile da assorbire, c’è la variante crema,più fluida e dall’intenso profumo di mandorla amara. Ottimo anche contro la psoriasi.

 

INCI:



 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

TAG

 

 

 

|

|

 Creative Commons License

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

|

|

 

ICONE

|

Technorati Profile

|

|
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Programmi Gratis
|
 My BlogCatalog BlogRank Guestbook
|
immagine directory blog 

 

 

|

Photobucket

Photobucket

Photobucket

|

|

|

|

| 

 *Sweet.Veronica.Stickers*

|

|

|

|