oggetti (in)animati

tiziano


Ti succede di ritrovarti in una storia che sai sarà dispari perché ci sono donne che in termini sociali sono troppo distanti da te e ti obbligheranno a nascondere i tuoi sentimenti. Un diritto che non avrai. Come il mandingo che non poteva riscattarsi dalla condizione di schiavo perché lui era e restava solo un oggetto di piacere, ed io che sono stato progettato senza attributi, glieli ho sempre nascosti i miei sentimenti. Fu in quelle volte nelle quali riempivo le sue solitudini che m’innamorai di lei. Per lei ero solo sesso, per me, invece, era solo amore. E lei godeva. All’inizio solo fra le cosce, ma piano piano anche nell’anima. Non se se ne chiese mai il perché ma, se l’avesse fatto, non avrebbe mai intuito che l’amavo così tanto che variavo le mie vibrazioni per stare in perfetta sintonia con il suo desiderio. Continuai a farla godere fino a quel giorno in cui mi buttò via. Era solo un piccolo contatto elettrico che mi si era rotto, ma diventai spazzatura. In fondo ero solo un oggetto e per default non potevo avere un cuore.
oggetti (in)animatiultima modifica: 2020-04-17T17:40:02+02:00da arienpassant

6 pensieri riguardo “oggetti (in)animati”

  1. Come posso esimermi dall’esternare il mio disappunto? C’ho provato, ho già letto “tutto” ciò che andava letto. A volte sei troppo sottile e il senso non è così di immediata comprensione per tutti.

  2. Triste storia per chi nutre sentimenti.
    Da parte femminile può avvenire anche uguale essendo le donne regine dei sentimenti.
    Consolare dicendo che ognuno vuole ciò che cerca ma qualcuno ci resta sempre male dei 2.
    Molte volte si cerca di cambiare qualcuno ma la natura non cambia ma non ce ne facciamo una ragione.
    Grazie del tuo passaggio….Divina.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.