Gag sui cinesi a Striscia la Notizia, Michelle Hunziker choc: «Minacce di morte a me, mio marito e le mie figlie»

Sono finiti nella bufera Gerry Scotti e Michelle Hunziker, dopo quel gesto degli ‘occhi a mandorla’ e qualche “elle” di troppo al posto della erre, che è costato loro addirittura accuse di razzismo. E i conduttori di Striscia la notizia, intervistati dal Corriere della Sera, si sono detti dispiaciuti dopo le polemiche degli ultimi giorni, dopo una puntata del tg satirico di Canale 5: già ieri in trasmissione avevano respinto le accuse di razzismo.

image (1)

Entrambi chiedono scusa per l’errore: «Anche se sei in buona fede, se ti rendi conto di far male a qualcuno, la prima cosa da fare è chiedere scusa – dice Michelle al Corriere – essere accusata di razzismo mi fa malissimo». Anche Scotti chiede scusa, ma aggiunge: «Che in un momento umanamente difficile come questo si riesca a produrre tanto odio, la cosa mi lascia allibito. E non sono né un ingenuo né un ragazzino. Una cosa del genere non mi era mai capitata – aggiunge – è lontana da me ogni forma di razzismo e discriminazione, e il mio lavoro lo testimonia. Sentirmi accusare di questo per una cosa del genere mi lascia sbigottito».

«Da 25 anni lotto contro le discriminazioni – dice ancora Michelle – Da ore ricevo minacce di morte, messaggi in cui dicono di voler bruciare i negozi di mio marito Tomaso, chiamato in causa senza motivo. Dicono di boicottarlo, ci scrivono che dobbiamo morire noi, le nostre figlie, che deve andare a fuoco la nostra casa. Come vivere un incubo». La Hunziker punta il dito: «Ci sono gruppi specializzati che seminano odio e strumentalizzano certe tematiche per avere visibilità. Succede tutti i giorni, a prescindere dall’argomento: l’importante è infondere odio».

Quanto alla gag, «io e Gerry un secondo dopo averlo fatto ci siamo guardati e abbiamo detto: non avremo mica toccato qualche sensibilità? La risposta è stata: ma no, si capiva che era solo un gioco», spiega Michelle. «Io ho diversi amici cinesi, nessuno mi ha detto nulla – aggiunge Gerry Scotti – se ho offeso allora ho sbagliato, ma vorrei dire di non lasciarsi strumentalizzare da chi semina odio. E di stare anche attenti all’obbligo del politicamente corretto che sta investendo la comunicazione: mi spaventa, suona molto di dittatura, di fascismo».

Gag sui cinesi a Striscia la Notizia, Michelle Hunziker choc: «Minacce di morte a me, mio marito e le mie figlie»ultima modifica: 2021-04-15T12:45:53+02:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.