Rugby Olimpico Non per l’Italia

Zanon

Si è conclusa Italia Francia 14-25. Grande partita di Parisse il capitano 35 enne forse all’ultima partita. Spettacolari trincee di difesa ma tanti errori,  giocata al recupero dei primi punti di vantaggio che davano l’idea di una nazionale in grado di sconfiggere la Francia.

Meta di Tebaldi. Ma il 15 francese è tattico, sceglie le migliori angolazioni.

Tentativi di recupero azzurro al 54° con la meta senza trasformazione e l’esordio di Zanon che non realizza vantaggi per la squadra azzurra, perde l’ovale ai pali e in una meta decisiva alla conclusione.

Spettacolari casseforti, lanci al cielo e mischie spinte, l’Italia placcata in trincea fatica nell’ultimo quarto a mettere a meta la palla contro le giovani leve francesi veloci di gambe.

La meta di Tebaldi

Dizzly

Rugby Olimpico Non per l’Italiaultima modifica: 2019-03-16T16:40:55+01:00da Dizzly

← Previous post

Next post →

2 Comments

  1. io quando cammino tra la folla sembro un giocatore di rugby… mi porto tutti davanti facendo sfondamento

Rispondi a Dizzly Annulla risposta