36886002_1115805995240473_9092388810070687744_o

La stampa è nata prima de LA STAMPA! Quel sostantivo femminile che indica la riproduzione tipografica di scritti o quanto viene pubblicato su giornali e riviste e in senso lato anche l’attività del giornalista è il termine chiave dell’informazione,  sovente  attaccata come strumento dei poteri nonostante la sua missione nobile e divulgativa della notizia o d’inchiesta. Contrastata, discussa, temuta  e persino odiata,  esercita tuttavia il suo fascino.

La stampa suggestiona a tal punto che dirsi della Stampa può generare  persino l’equivoco di essere un giornalista del noto quotidiano nazionale LA STAMPA e invogliare chiunque a rendersi disponibile per un fatto, un evento da raccontare nella convinzione di finire su pagine firmate da editorialisti famosi.  Se la cosa accade ad un personaggio importante può prendere però una piega amara e sarcastica.

E’ accaduto che un noto personaggio  si rendesse disponibile, probabilmente equivocando il termine come spiegato, per una rivista non certo nota e condotta da una giornalista non famosa ma presente ad un evento che nonostante il rilievo è andato piuttosto disertato dalla grande stampa.

La volontà del relatore si è trasformata in un vuoto mnemonico sull’accordo con tanto di chiave di riconoscimento in oggetto mail. C’è da dire, fatte salve scuse e condizioni, che se avesse voluto burlarsi della stampa lo scherzo sia riuscito. Di fatto, sottovalutare il ruolo dell’informazione e non apprezzare chi mette a disposizione il proprio lavoro intellettuale a prescindere dalla testata per cui scrive può dare questi risultati: che nessuno ne parli.

 

 

 

Aneddoto E’ la Stampa ma non LA STAMPA…ultima modifica: 2019-07-10T09:31:45+02:00da Dizzly