Vitamina G le prime graduatorie

vitamina-gAttesissimi gli esiti delle prime graduatorie dei progetti ammessi  de “Il bando delle idee” – Vitamina G  – della Regione Lazio per le politiche giovanili. Vitamina G  ha riscosso un ampio successo tra le realtà giovanili del Lazio, registrando la presentazione di 1.439 proposte progettuali per gli ambiti provinciali del Lazio. Di queste  1015, proposte da gruppi informali ed associazioni,  hanno superato la prima fase tecnica e sono ammesse al secondo step che prevede la valutazione finale per l’erogazione di un finanziamento a fondo perduto di 25mila euro. Il bando darà la possibilità alle Associazioni o ai Gruppi Informali selezionati di trasformare la propria bozza di idea in un cantiere culturale, sociale, tecnologico da attivare nella Regione Lazio.

I progetti ammessi saranno valutati con punteggi che riguardano :

PROFILO DELL’ASSOCIAZIONE O DEL GRUPPO INFORMALE – 10 PUNTI
QUALITA’ DELLA PROPOSTA PROGETTUALE – 30 PUNTI
EFFICACIA DEL PROGETTO E IMPATTO SUL TERRITORIO – 20 PUNTI
FOLLOW-UP – 15 PUNTI
INNOVATIVITA’ – 15 PUNTI
PIANO ECONOMICO – 10 PUNTI

Saranno ammissibili a contributo le proposte progettuali che nella graduatoria finale avranno ottenuto un punteggio complessivo uguale o superiore a 60/100.  Al fine di assicurare un’omogenea distribuzione territoriale degli interventi proposti, verranno finanziati, in ordine di graduatoria, i primi 3 progetti inerenti ciascuno degli ambiti provinciali del Lazio, che abbiano raggiunto la soglia minima prevista.

Nel caso in cui uno o più progetti figurino in graduatoria a parità di punteggio verrà data prevalenza al progetto che abbia conseguito maggior punteggio in relazione al criterio indicato al punto b) della lettera a) del comma 3 del Bando.

Ovvero la Qualità della proposta progettuale  Analisi e consapevolezza del contesto territoriale di rifermento. Analisi qualitativa e quantitativa della proposta progettuale in termini di definizione: degli obiettivi e degli indicatori per la verifica del raggiungimento degli stessi; della fattibilità e dell’organizzazione, valutate anche con riferimento alle misure per il contenimento del contagioda COVID-19; dell’articolazione della proposta e del suo cronoprogramma, della quantificazione dei soggetti interessati (diretti e indiretti), attivazione di reti di partenariato o di relazioni con i soggetti, istituzionali e non, della comunità locale di riferimento.

I Progetti Ammessi al secondo step di valutazione

http://www.regione.lazio.it/rl/vitaminag/wp-content/uploads/sites/70/Elenco-Progetti-inammissibili.pdf

Vitamina G le prime graduatorieultima modifica: 2020-11-26T13:36:47+01:00da Dizzly

← Previous post

Next post →

1 Comment

  1. Mille progetti …quante idee e necessità!

Lascia un commento