“Claudia Gerini mi propose di fare sesso a tre”: la rivelazione di una delle vittime di Weinstein

La vicenda Weinstein ha fatto affiorare numerosi scandali.

Dopo che è scoppiato il caso, molte attrici e donne dello spettacolo hanno raccontato di aver subito molestie e ricevuto proposte indecenti. La modella neozelandese Zoe Brock ha rilasciato a “Variety” rivelazioni bollenti non solo sul produttore cinematografico ma anche su un’attrice italiana. “Claudia Gerini mi propose sesso a tre col suo compagno”, ha raccontato.

Come riporta Dagospia: “La Brock si trovava in macchina con Lombardo (ex presidente di Miramax Italia, ndr) Weinstein e il suo assistente Rick Schwartz, per andare all’Hotel du Cap dove doveva tenersi un fantomatico party. Poi Lombardo e Schwartz lasciarono la stanza e Weinstein fece avances indesiderate. Incontrò di nuovo Lombardo uno o due giorni dopo, le disse che aveva sentito dell’accaduto le mostrò solidarietà. La sua fidanzata di allora, Claudia Gerini, la invitò a Roma, dove, dice la Brock, la coppia tentò di convincerla a fare sesso a tre”.

Zoe Brock ha spiegato: “Aveva una deliziosa fidanzata di nome Claudia Gerini, mi invitarono a Roma un paio di settimane dopo. Arrivai la sera e scoprii che avevano solo un letto. Quando chiarii che non avrei dormito nel loro letto, dormii sul divano, sopportando i rumori mentre facevano sesso a volume molto alto. Era troppo tardi per prendere un treno, avevo troppa paura di dormire in strada”.

 

“Grande Fratello Vip”, è scontro tra Aida e Jeremias: “Sei un bambino”

Caso Weinstein: la società è in vendita, si negozia con un amico di Trump

Riecco Kate Middleton: caccia al pancino

Kate Middleton e il tenero ballo con l’orso, ma ai fan non sfugge il particolare sulla gravidanza..

Grande Fratello Vip, Marco Cartasegna e Soleil insieme nella villa di famiglia

 

“Claudia Gerini mi propose di fare sesso a tre”: la rivelazione di una delle vittime di Weinsteinultima modifica: 2017-10-16T23:58:14+02:00da sofia_sofia777

3 thoughts on ““Claudia Gerini mi propose di fare sesso a tre”: la rivelazione di una delle vittime di Weinstein

  1. Il sess0 è quanto di più privato…e libero…che una persona abbia, ed ognuno è libero di farlo come più gli piace!!
    Chiedere, senza forzare o coercizzare, non è una molestia, ci mancherebbe altro!! avremmo milioni di molestatori e molestate/i al giorno 🙂
    Sarà stato poco cortese, poco educato farsi sentire mentre si fa l’am0re..ma nulla di più!!

    P.s: Gerini, non è che vi andrebbe di farlo in tre..con la mia partecipazione?? ;-))

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.