Il campanile di Oroset II (episodio 100°)

felice

Felice Tolfo

 

seguito

Un’ esterrefatto Aleandro, che stava seguendo la spedizione in diretta, solerte come non mai, inviò sul posto una squadra di soccorso attrezzata con bombole cariche di ossigeno.

 

 

Un’ esterrefatto Aleandro, che stava seguendo la spedizione in diretta, solerte come non mai, inviò sul posto una squadra di soccorso attrezzata con bombole cariche di ossigeno.

 

Alfonso,

accantonata la pala,

si piazzò nuovamente lungo il bordo di quella odiosa bocca che si era permessa di inghiottire il povero Alex.

Fedro,

abbandonata la corda,

e Candido lo trattenevano per le braccia senza mai venir meno al fattore rischio rappresentato dalla tuta.  

Osò sporgersi in un modo così esagerato da dare alito all’azzardo del pericolo,

ma nel suo subconscio sapeva che per Alex c’era l’obbligo di dover correre qualsiasi rischio pur di salvarlo!!

Così sistemato riuscì a distinguere una situazione in evidente difformità con la sua precedente!

Si rese conto di aver commesso un errore di valutazione.

Quella stessa voragine non era poi tanto profonda,

come aveva già calcolato “l’inesperto” Fedro,

ed era larga poco più di un metro e mezzo.

 

La potente torcia, nonostante le numerose interferenze luminescenti provocate dai minerali presenti nella roccia che altro non potevano se non rifletterne la sua stessa luce, gli permetteva di vedere, anche se non perfettamente, il fondo.

 

Effettivamente dava la sensazione di un tunnel artificiale con quella roccia levigata di fino lungo le sue pareti.

Ma non era così…!!

Solamente l’opera di una madre natura alquanto sofisticata…..

Andava giù perpendicolarmente per circa cinque metri,

poi si angolava più o meno di quarantacinque gradi virtualmente verso l’esterno del vulcano sino a scomparire del tutto…??

 

<Sentite ragazzi, qui la situazione è grave.> affermò Alfonso. <Alex non risponde e le ipotesi che possiamo azzardare, anche le più estreme, non sono un granché di allegro.

Scartando la più tragica ma anche la più scontata che lo vedrebbe già morto.  Anche perché se si fosse danneggiata la tuta la morte sarebbe stata certa e immediata…!!

 

Non ci sarebbe più nulla da fare!

Ma…..

se fosse ancora vivo?

Magari con la radio fuori uso?

Potrebbe aver perso i sensi?

 

A quel punto si potrebbe anche sperare di poterlo salvare,

 

ma solamente se noi siamo in grado di raggiungerlo…????….???

 

Allora ci rimangono ancora sei ore abbondanti di ossigeno, il che non è male. In aggiunta sta arrivando la squadra di soccorso con altre bombole.

 

segue:

Fotografie spettacolari

 

L’Horseshoe Bend, un meandro del fiume Colorado.

L'Horseshoe Bend, in Colorado

by: Panorama foto

 

********************************************************************

 

 

Eruzione Etna

Star trail e nubi lenticolari sull'Etna (fonte: Dario Giannobile, UAI) © Ansa

by: Panorama foto

*****************************************************************

Una tempesta di fulmini su Brisbane, in Australia

Risultati immagini per foto fantastiche natura

by: Panorama foto

***************************************************************

Formazione di un temporale visto da un aereo ad 11.000 metri.

foto-mostrano-bellezza-natura-pianeta-21

******************************************************************

MADRE E FIGLIA

terra-vista-dallo-spazio
Questa immagine della Terra e della Luna in un singolo fotogramma fu la prima del suo genere e fu scattata il 18 settembre 1977 dal Voyager 1 della NASA ad una distanza di 11 milioni di chilometri. Poiché la Terra è molto più luminosa della Luna, il nostro satellite è stato artificialmente illuminato con il computer in modo che entrambi i corpi si fossero mostrati chiaramente nelle stampe.

by: DireGiovanni.it

******************************************************************

Il campanile di Oroset II (episodio 99°)

felice

Felice Tolfo

 

 

seguito

 

Nel frattempo Alfonso, armato di pala, e Candido si unirono a Fedro, invitando Desiderio a rimanere fermo dov’era.

Chiamarono Alex per sentire se rispondeva, come stava….? Volevano sapere se era ancora vivo….?

Nessuna risposta…!!

 

 

Nel frattempo Alfonso, armato di pala, e Candido si unirono a Fedro, invitando Desiderio a rimanere fermo dov’era.

Chiamarono Alex per sentire se rispondeva, come stava….? Volevano sapere se era ancora vivo….?

Nessuna risposta…!!

 

A quel punto si resero perfettamente conto della gravità del momento!

Una situazione paradossalmente drammatica

come non si sarebbero potuti immaginare qualche istante prima!

C’era poi anche il timore che la tuta si fosse strappata…??

 

Nel frattempo,

 

Luminor e Brevisor si strinsero accanto alla dolce Isabel cercando di incoraggiarla,

minimizzando nei limiti del possibile quel tragico momento,

con l’intento di alleggerire una particolare tensione venutasi a creare per la scomparsa di Alex,

esattamente pochi giorni dopo aver appreso della sua gravidanza.

 

Alfonso e Candido, osservati speciali dell’attento Fedro, si piazzarono lungo il bordo della spaccatura con le torce puntate al suo interno senza però ottenere il risultato sperato….

Forse la causa non era da addebitare alla luce delle torce,

 

ma al buco che,

contrariamente all’impressione avuta dall’inesperto Fedro,

per Alfonso sembrò non avere fine!

Per il povero Alex la situazione appariva davvero drammatica…!!  

In quel momento uno stato d’impotenza,

per la gravità dell’accaduto,

pesava su tutti i presenti.

Come se si trattasse di un macigno troppo pesante…!!

 

Tutte le radio collegate godevano di un’ottima ricezione. Numerose furono le grida che si udirono,

                               

quasi all’unisono,

 

invocare Alex confidando in una risposta scaccia incubo!!

Però il sovrapporsi di tutte quelle voci creava un po’ di confusione.

 

Improvvisamente

il silenzio più assoluto regnò nella speranza di poter ascoltare l’unica voce in quel momento assente…..

 

Ma poi fu la stessa Isabel a ripetere il suo nome in continuazione,

implorandolo di rispondere.

Invece Alex si ostinava nel suo silenzio……???

 

Un’ esterrefatto Aleandro, che stava seguendo la spedizione in diretta, solerte come non mai, inviò sul posto una squadra di soccorso attrezzata con bombole cariche di ossigeno.

 

 

segue:

Fotografie spettacolari

 

Eruzione Etna

Star trail e nubi lenticolari sull'Etna (fonte: Dario Giannobile, UAI) © Ansa

by: Panorama foto

*****************************************************************

 

Una tempesta di fulmini su Brisbane, in Australia

Risultati immagini per foto fantastiche natura

by: Panorama foto

***************************************************************

 

Formazione di un temporale visto da un aereo ad 11.000 metri.

foto-mostrano-bellezza-natura-pianeta-21

******************************************************************

MADRE E FIGLIA

terra-vista-dallo-spazio
Questa immagine della Terra e della Luna in un singolo fotogramma fu la prima del suo genere e fu scattata il 18 settembre 1977 dal Voyager 1 della NASA ad una distanza di 11 milioni di chilometri. Poiché la Terra è molto più luminosa della Luna, il nostro satellite è stato artificialmente illuminato con il computer in modo che entrambi i corpi si fossero mostrati chiaramente nelle stampe.

by: DireGiovanni.it

******************************************************************

Il campanile di Oroset II (episodio 98°)

felice

Felice Tolfo

 

 

seguito

 

<Alexxxx, dove sei??

Come stai??

Mi sentiiiiiiiiii….??>

 

 

<Alexxxx, dove sei??

Come stai??

Mi sentiiiiiiiiii….??>

 

Isabel continuò a gridare con ancora fresca la speranza di sentire una risposta. Ma nulla, assolutamente nulla oltre il triste silenzio.

 

Le comunicazioni radio si erano interrotte…!!

 

Isabel e Fedro furono raggiunti da Omar e Robin, in seguito anche da Desiderio.

Fedro, realizzando all’istante la drammaticità della situazione, immediatamente si precipitò nella grotta della voragine maledetta.

 

Fu l’unico che entrò.

Saggio il suo intuito di non rischiare altri inutili incidenti!

 

Bravo Desiderio che, fermandosi a pochi passi da quella dannata entrata, riuscì, con una certa e non indifferente destrezza, a gettare un paio di giri di corda attorno ad uno spuntone di roccia per poi tenerla tesa senza più lasciarla.

 

<Tranquillo Fedro, la corda è fissata talmente bene che la potresti usare come un’altalena….. ihihih…!!>

<Stronzo…!! Scusami hai ragione a sdrammatizzare ma non mi sembra il momento adatto…??>

 

La tensione era altissima e portava, senza distrazioni di sorta, solamente ad un pensiero:

far uscire Alex dall’abisso in cui era caduto.

 

Omar e Robin, resisi conto del dramma che stava vivendo  Isabel, immediatamente, senza indugio alcuno, la portarono fuori da quell’incubo di grotta maledetta!

 

Malgrado fosse estremamente pericoloso avvicinarsi al bordo della voragine Fedro con la corda in mano,

che sapeva essere sicura,

si fermò ad una decina di centimetri dal baratro.  

Obbligato a rimanere con i piedi ben saldi al suolo per non incappare, a sua volta, nella scivolata all’interno

del buco maledetto…..

Manovra resa particolarmente insidiosa dalla tuta!

Grazie alla sua torcia ne illuminò l’interno,

ma di Alex nemmeno l’ombra!

Dava l’impressione di una modesta profondità.

Come se si trattasse di un normale cunicolo che andava giù in verticale con le sue lucide pareti splendenti di tanti colori.

Praticamente gli stessi della grotta.

 Per il resto non notò nulla di particolarmente strano!

Quindi sconsolato per non aver trovato Alex si fece da parte!!

 

Nel frattempo Alfonso, armato di pala, e Candido si unirono a Fedro, invitando Desiderio a rimanere fermo dov’era.

Chiamarono Alex per sentire se rispondeva, come stava….? Volevano sapere se era ancora vivo….?

 

Nessuna risposta…!!

 

segue:

Fotografie spettacolari

 

Eruzione Etna

Star trail e nubi lenticolari sull'Etna (fonte: Dario Giannobile, UAI) © Ansa

by: Panorama foto

 

*****************************************************************

 

 

Una tempesta di fulmini su Brisbane, in Australia

Risultati immagini per foto fantastiche natura

by: Panorama foto

***************************************************************

 

Formazione di un temporale visto da un aereo ad 11.000 metri.

foto-mostrano-bellezza-natura-pianeta-21

******************************************************************

MADRE E FIGLIA

terra-vista-dallo-spazio
Questa immagine della Terra e della Luna in un singolo fotogramma fu la prima del suo genere e fu scattata il 18 settembre 1977 dal Voyager 1 della NASA ad una distanza di 11 milioni di chilometri. Poiché la Terra è molto più luminosa della Luna, il nostro satellite è stato artificialmente illuminato con il computer in modo che entrambi i corpi si fossero mostrati chiaramente nelle stampe.

by: DireGiovanni.it

******************************************************************

Il campanile di Oroset II (episodio 97°)

felice

Felice Tolfo

 

 

seguito

Mah!  vediamo se mi porterà sotto la parete che vedo splendere al saluto della mia luce…??>

Mai scelta si rivelò ranto infelice…..

 

 

Mah!  vediamo se mi porterà sotto la parete che vedo splendere al saluto della mia luce…??>

Mai scelta si rivelò tanto infelice…..

 

Alex si portò nei pressi della fine di quel breve percorso in leggera discesa, esattamente ad un metro dalla parete che,

raggiunta dalla luce della torcia,

 si accendeva brillando di mille colori in movimento

orchestrati dalla magica “bacchetta” di Alex…!!

E proprio lì,

esattamente in quel punto preciso…..

Alex rimase vittima della sua,

a volte esagerata,

padronanza che aveva di sé stesso…!!

Tradito da quel vile pavimento che improvvisamente crollò!

Velocemente risucchiato dal vuoto sottostante scivolò verso l’interno di una voragine formatasi all’improvviso.

Ma la forza della vita lo portò a reagire con una scaltrezza impensabile anche nel virtuale dell’immaginazione.

Impetuosamente riuscì a conficcare la piccozza sulla roccia ancora salda al suolo.

Sembrava salvo!

Appeso alla sua piccozza,

mentre ciondolava nel vuoto sottostante,

riuscì,

stoicamente,

a comunicare con i suoi amici…..

 

<”Presto presto”…!! Isabel….. Fedro, prendete una corda e lanciatemela, sbrigatevi…!!…!!…!!

 

Ma purtroppo della corda nemmeno la fotocopia della sua ombra! Di corsa Fedro uscì per cercare di recuperarla confidando negli zaini di Omar e Robin.

Nel frattempo,

 

quella roccia,

esattamente quella roccia con la piccozza di Alex oramai salda tra le sue fessure,

cedette di schianto

facendolo precipitare nella voragine che,

avidamente,

se lo divorò…..

<Isabel….. ti amooooooo…….!!>

<Aaaaaaleeeeeeex………..!!>

Le loro grida sarebbero rimaste scolpite per sempre nell’eco di quelle pareti rocciose…!!

Pochi secondi….. e tutto finì…..!!

Il silenzio regnava assoluto e surreale:

la voragine era lì…..

 

<Alexxxx, dove sei??

Come stai??

Mi sentiiiiiiiiii….??>

 

 

segue:

Milan, Milan, Milan…..

felice

(tifoso milanista sin dai tempi di Gianni Rivera)

Risultati immagini per gianni rivera

*************************************************************************

 

 

Paolo Maldini non è ancora partito per Madrid, ma il viaggio in programma nei prossimi giorni sarà l’occasione giusta per provare a chiudere un ultimo fondamentale colpo per rilanciare l’attacco del Milan. Un reparto che ha vissuto un precampionato con le polveri bagnate, dove Piatek è ancora fermo a quota zero, dove Rafael Leao deve ancora integrarsi e dove André Silva rimane un peso. Per questo il club rossonero ha trattato per tutta l’estate Angel Correa con l’Atletico Madrid e per questo, nei discorsi che riprenderanno con il Real Madrid, potrebbe rientrare un vecchio pallino dei rossoneri: Luka Jovic.

CORREA ANCORA FERMO – Va detto e ribadito che la priorità del club rossonero è quella di provare a sbloccare la situazione per Angel Correa con l’Atletico. L’offerta del Milan da 40 milioni non sarà rialzata, ma Maldini si aspetta un (anche piccolo) passo avanti da parte dei Colchoneros per andare incontro alla volontà del giocatore. Serve un sostituto per Simeone e non sarà facile date le complicazioni sorte col Valencia per Rodrigo.

MARIANO O JOVIC? – Per questo dall’altra sponda di Madrid in casa Real il ds milanista potrebbe trovare terreno fertile per un’occasione delle ultime ore di mercato. In prestito, e sarebbe una novità per un Milan che ha finora comprato solo a titolo definitivo e solo con contratti di lunga durata, per non gravare su un bilancio in cui “se non esce nessuno non entra nessuno”. Mariano Diaz è un esubero che il Real Madrid vorrebbe piazzare a titolo definitivo, ma le Merengues sono al lavoro per provare a chiudere il super-colpo Neymar e il suo arrivo metterebbe alla porta uno dei primi acquisti estivi: Luka Jovic.Secondo la Gazzetta dello Sport l’ex Eintracht Francoforte non ha convinto Zidane che continua a preferire Benzema ed è disposto a lasciarlo partire, anche in prestito, per non bruciare l’investimento estivo. Un’occasione, appunto, per mettere pressione a Piatek e dare un’alternativa credibile a Giampaolo. Se ne parlerà, ma formula e cifre sono difficili da far quadrare.

 

by: calciomercato.com

 

*****************************************************************************

Il campanile di Oroset II (episodio 96°)

felice

Felice Tolfo

 

seguito

 

<Certo che la tua felicità non conosce limiti…..

Comunque hai proprio ragione: una bellezza che sgomenta!> aggiunse Isabel. <Per quanto concerne il traguardo…. te lo raccomando??>

 

 

<Certo che la tua felicità non conosce limiti…..

Comunque hai proprio ragione: una bellezza che sgomenta!> aggiunse Isabel. <Per quanto concerne il traguardo….. te lo raccomando??>

 

Ma il gioioso Alex faceva sul serio.

Sempre alla ricerca di un nuovo stimolante obiettivo,

 

sembrava non accontentarsi mai,

 

iniziò a guardarsi intorno prima di trovare l’ennesimo passaggio:

 

esattamente sulla parete di fronte!

Un’apertura, a circa quaranta centimetri di altezza dal suolo, alta all’incirca un metro e mezzo e larga poco più di un metro,

lo metteva nella lista del primo invitato come ospite d’onore….

Ne illuminò il suo interno e quello che vide non fu un piccolo ed insignificante anfratto ma:

un’altra invitante magica grotta…!!

 

Per Alex tutte le grotte inesplorate avevano il fascino dell’arcano che con il suo passaggio andava a dissolversi!

 

Nulla, assolutamente nulla lo poteva trattenere……

 

Scavalcò quell’imbarazzante scalino di roccia, tenendo alta la sua proverbiale concentrazione nel conservare come meglio non poteva la sua vita che solamente una tuta integra gli poteva garantire.

 

<Ma dove vai adesso?> gridò Isabel. <Per oggi basta così! Andare avanti da solo è pericoloso, non commettere sciocchezze!!>

<Ma io sono prudente e anche molto concentrato, soprattutto a non scivolare!

 

Comunque sei tu quella che non deve rischiare!

 

Mi raccomando Isabel….. fermati dove sei! Non ti sognare di venire qui…!! Rimani con Fedro così avrete tutti e due la possibilità di godervi lo spettacolo dell’esploratore spericolato…. Uahahah…!!

Ma com’è bella anche questa grotta, le pareti splendono di una tappezzeria di brillanti.

Adesso mi muovo un po’, giusto qualche passo e mi fermo!

 

“Però però”….. qualcosa mi dice,

anzi lo sento forte forte che

se non vado avanti potrei perdermi qualcosa

di veramente sensazionale!

Uahahah…!!  Uahahah…!!

Vedo che si può proseguire….. giù per quella…..

Sì, effettivamente si tratta proprio di una leggera discesa!

Mah!  vediamo se mi porterà sotto la parete che vedo splendere al saluto della mia luce…??>

 

Mai scelta si rivelò tanto infelice…..

 

 

segue:

Fotografie spettacolari

 

Una tempesta di fulmini su Brisbane, in Australia

Risultati immagini per foto fantastiche natura

by: Panorama foto

********************************************************

Formazione di un temporale visto da un aereo ad 11.000 metri.

foto-mostrano-bellezza-natura-pianeta-21

******************************************************************

MADRE E FIGLIA

terra-vista-dallo-spazio
Questa immagine della Terra e della Luna in un singolo fotogramma fu la prima del suo genere e fu scattata il 18 settembre 1977 dal Voyager 1 della NASA ad una distanza di 11 milioni di chilometri. Poiché la Terra è molto più luminosa della Luna, il nostro satellite è stato artificialmente illuminato con il computer in modo che entrambi i corpi si fossero mostrati chiaramente nelle stampe.

by: DireGiovanni.it

******************************************************************