Giulia Salemi, lacrime per il Coronavirus: «Bloccata a Milano un mese, non potrò festeggiare il compleanno con i miei cari»

Share on Tumblr

Giulia Salemi in lacrime a causa del Coronavirus. L’influencer si è lasciata andare a uno sfogo nelle sue Instagram Stories dopo l’emanazione del provvedimento che vieta alle persone che si trovano in alcune città di muoversi dalle stesse.

5099073_1754_giulia_salemi_piange_coronavirus

La 26enne è rimasta a Milano, sola, senza gli amici che sono già partiti, senza la sua famiglia che si trova in una delle altre città più colpite dal virus, così si è lasciata andare a un momento di scoramento. «Sono bloccata qua, senza la mia famiglia, il mio papà e la mia mamma. Un conto è decidere di non andare, un altro conto è un divieto imposto dallo Stato», spiega in lacrime, poi prosegue: «Un mese da sola, non potrò festeggiare il mio compleanno». Poi conclude: «Voglio essere onesta, sono molto triste, molto agitata. Non so cosa fare, sono fiduciosa, non sono rassegnata ma mi rendo conto che sono bloccata in qualcosa che è più grande di me».

Uno sfogo che ha tenuto a chiarire poche ore dopo, dicendo che si somma a una serie di cose che le sono accadute. Chiarisce di essere preoccupata per la sua famiglia e per gli amici: «Mi sento impotente, non posso fare nulla se non rispettare le regole che lo Stato italiano ci ha detto di rispettare.

Giulia Salemi, lacrime per il Coronavirus: «Bloccata a Milano un mese, non potrò festeggiare il compleanno con i miei cari»ultima modifica: 2020-03-09T16:02:17+01:00da manuela_man27

Lascia un commento