Lo stadio dell’amore: tutto nella Bibbia è la parola di Dio?

leggere la BibbiaLo stadio dell’amore: tutto nella Bibbia è la parola di Dio?

Traduzione di Stefania Madalina Baetii

Fratelli e sorelle dello stadio dell’amore,

La Bibbia è il canone del cristianesimo, il fondamento della nostra fede. Poiché abbiamo creduto nel Signore, ognuno di noi ha avuto una Bibbia. Abbiamo letto la Bibbia frequentemente e l’abbiamo custodita come un tesoro. Inoltre, prendiamo ancora di più le parole della Bibbia come il più alto standard nella nostra vita e lavoriamo duramente per seguirle. Paolo disse: “Ogni scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia” (II Timoteo 3:16). Questo ci fa pensare ancora più che tutta la Scrittura è ispirata da Dio. Alcune persone dicono che nella Bibbia ci sono le parole di Satana e dell’asina che parlava a Balaam. Ovviamente, non sono le parole di Dio. Posso chiedere, le parole nella Bibbia non sono tutte parole di Dio? Cosa pensa a questo proposito? » Read more

Storie della Bibbia: guai a scribi e farisei

 guai a scribi e farisei

Storie della Bibbia: guai a scribi e farisei

Allora Gesù parlò alle turbe e ai suoi discepoli, dicendo: Gli scribi e i Farisei seggono sulla cattedra di Mosè. Fate dunque ed osservate tutte le cose che vi diranno, ma non fate secondo le opere loro; perché dicono e non fanno. Difatti, legano de’ pesi gravi e li mettono sulle spalle della gente; ma loro non li voglion muovere neppure col dito. Tutte le loro opere le fanno per essere osservati dagli uomini; difatti allargano le lor filatterie ed allungano le frange de’ mantelli; ed amano i primi postine’ conviti e i primi seggi nelle sinagoghe e i saluti nelle piazze e d’esser chiamati dalla gente: ‘Maestro!’ Ma voi non vi fate chiamar ‘Maestro’, perché uno solo è il vostro maestro, e voi siete tutti fratelli. E non chiamate alcuno sulla terra vostro padre, perché uno solo è il Padre vostro, quello che ène’ cieli. E non vi fate chiamar guide, perché una sola è la vostra guida, il Cristo: ma il maggiore fra voi sia vostro servitore. Chiunque s’innalzerà sarà abbassato, e chiunque si abbasserà sarà innalzato. Ma guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché serrate il regno de’ cieli dinanzi alla gente; poiché, né vi entrate voi, né lasciate entrare quelli che cercano di entrare. [Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché divorate le case delle vedove, e fate per apparenza lunghe orazioni; perciò riceverete maggior condanna.] Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché scorrete mare e terra per fare un proselito; e fatto che sia, lo rendete figliuol della geenna il doppio di voi. » Read more

Avere famigliarità con la Bibbia vuol dire per prima cosa accogliere il Signore?

Avere famigliarità con la Bibbia vuol dire per prima cosa accogliere il Signore?

Un giorno, mia moglie mi ha detto: “questi giorni io, insieme con nostra figlia, siamo andate a casa di mia sorella minore per ascoltare alcuni sermoni, nei quali credo ci sia di mezzo l’opera dello Spirito Santo. Penso che quello che il pastore ha predicato sia stato molto illuminante. Specialmente nel momento in cui stava parlando riguardo a quali persone sarebbero state capaci di accogliere il ritorno del Signore Gesù, ebbi una visione chiara di quanto detto. Amore, tu e nostro figlio siete in grado di esprimere il vostro punto di vista riguardo a chi potrà accogliere prima degli altri il Signore ed essere rapito nel Regno di Dio quando il Signore ritornerà?”.

Dopo aver ascoltato le parole di mia moglie, mentre osservavo lei e nostro figlio, ho affermato: “Certamente sono tutti quei pastori ed anziani che conoscono le Sacre Scritture che accetteranno per prima il Signore. Queste persone conoscono la Bibbia molto bene, avendo famigliarità con il testo biblico, guidano la chiesa e servono il Signore. La loro vita spirituale è grande. Per queste ragioni credo che persone come loro certamente accoglieranno il Signore per primi quando Egli ritornerà”. » Read more

Perché il Signore Gesù permise ai Suoi discepoli di cogliere le spighe di grano da mangiare di sabato?

il Signore Gesù

Perché il Signore Gesù permise ai Suoi discepoli di cogliere le spighe di grano da mangiare di sabato?

“In quel tempo Gesù passò in giorno di sabato per i seminati; e i suoi discepoli ebbero fame e presero a svellere delle spighe ed a mangiare” (Matteo 12:1).

In precedenza, quando leggevo questa scrittura, mi chiedevo sempre: perché il Signore Gesù ha scelto di uscire all’aperto di sabato? E perché ha permesso ai Suoi discepoli di cogliere le spighe del grano da mangiare quando attraversavano il grano? Le leggi stabilivano che le persone dovevano fermare tutto il lavoro per adorare Dio il giorno di sabato e non potevano uscire per nessun motivo o prendere parte in attività. Così, ai farisei, quello che il Signore Gesù aveva fatto sembrava violare le leggi. Ma perché il Signore Gesù aveva fatto quelle cose di sabato? Cosa voleva dire il Signore alla gente di quel tempo facendo quelle cose? » Read more

Lettura del giorno: Genesi 2:3

Lettura del giorno: Genesi 2:3

Lettura del giorno:

E Dio benedisse il settimo giorno e lo santificò, perché in esso si riposò da tutta l’opera che aveva creata e fatta.

Genesi 2:3

Riflessioni sul versetto di oggi…

Dio creò il mondo in sei giorni e al settimo Si riposò, poi lo santificò. Questa è l’origine del sabato. Infatti, il sabato serve all’uomo per venerare Dio. Ma quando il Signore Gesù Si fece carne per fare il Suo lavoro negli ultimi giorni dell’Età della Legge, i farisei condannarono il Signore Gesù per non aver mantenuto il sabato. Ciò ci fa riflettere: chi è esattamente il Signore del sabato?

3. Qual è la differenza tra l’opera di Dio incarnato e l’opera dello Spirito?

Gesù

3. Qual è la differenza tra l’opera di Dio incarnato e l’opera dello Spirito?

Versetti biblici di riferimento:

“Mosè disse: ‘Deh, fammi vedere la tua gloria!’ E Jahvè gli rispose: ‘ … Tu non puoi veder la mia faccia, perché l’uomo non mi può vedere e vivere’” (Esodo 33:18-20).

“Jahvè dunque scese sul monte Sinai, in vetta al monte; e Jahvè chiamò Mosè in vetta al monte, e Mosè vi salì. E Jahvè disse a Mosè: ‘Scendi, avverti solennemente il popolo onde non faccia irruzione verso Jahvè per guardare, e non n’abbiano a perire molti’” (Esodo 19:20-21).

“Or tutto il popolo udiva i tuoni, il suon della tromba e vedeva i lampi e il monte fumante. A tal vista, tremava e se ne stava da lungi. E disse a Mosè: ‘Parla tu con noi, e noi t’ascolteremo; ma non ci parli Iddio, che non abbiamo a morire’” (Esodo 20:18-19).

“Allora venne una voce dal cielo: E l’ho glorificato, e lo glorificherò di nuovo! Onde la moltitudine ch’era quivi presente e aveva udito, diceva ch’era stato un tuono. Altri dicevano: Un angelo gli ha parlato” (Giovanni 12:28-29). » Read more

Dopo aver a lungo desiderato che il Signore tornasse su una nuvola, mi sono finalmente riunito a Lui

leggono la parola di Dio insiemeDopo aver a lungo desiderato che il Signore tornasse su una nuvola, mi sono finalmente riunito a Lui

In passato ero una comune credente della Nuova Rinascita. Come la maggior parte dei credenti nel Signore, avevo sperato di poter accogliere il Suo ritorno mentre ero ancora in vita, ereditare le Sue promesse e le Sue benedizioni, e rimanere con Lui per sempre. Che giorno meraviglioso sarebbe stato quello in cui si fossero realizzati i miei desideri! Avevo immaginato molte volte la scena del mio incontro col Signore, ma non avrei mai immaginato che il Signore fosse già tornato, in silenzio, quando io meno me lo aspettavo, e che quando avesse bussato alla mia porta l’avrei accolto a quel modo… » Read more

Come liberarsi le preoccupazioni e trovare una vita felice

Come liberarsi le preoccupazioni e trovare una vita felice

Traduzione di Adrian Sison

È innegabile che tutti noi vogliamo vivere una vita felice, avere una famiglia calorosa e armoniosa, un lavoro ideale, buone possibilità di successo, figli ragionevoli e così via. Tuttavia, nel ricercare la felicità, siamo tempestati da ogni sorta di preoccupazioni. Alcune persone si preoccupano del fatto che il loro lavoro verrà minacciato dinanzi alla feroce competizione sociale. Alcuni si preoccupano del loro successo, in competizione con i loro colleghi. Alcuni si sono rovinati il cervello cercando di fare soldi pur di rimanere invincibili negli affari. Alcuni cercano ogni motivazione per frequentare corsi di formazione di famosi insegnanti per migliorare costantemente se stessi, di modo che diventino potenti nella vita o di appartenere alle le élite sociali. E alcuni si preoccupano su quando potranno pagare il loro prestito auto o il mutuo per la casa e quindi corrono e si occupano di questo. Molte persone non hanno neanche il tempo di fare un respiro a causa del duro lavoro o degli affari pesanti, e le pressioni della vita hanno scolorito i loro capelli. Altri si preoccupano del loro matrimonio e della loro famiglia di fronte alle tentazioni delle cattive tendenze del mondo. Altri ancora si preoccupano di come educare i propri figli e farli risaltare tra gli altri nella competizione sociale sempre più agguerrita…. Con così tante preoccupazioni nella nostra vita, la vita felice che desideriamo, non appare lontano dalla realtà? » Read more

Cosa rende la mia famiglia armoniosa

Cosa rende la mia famiglia armoniosaCosa rende la mia famiglia armoniosa

Dopo il lavoro mi trascinai a casa. Ma quando aprii la porta, ciò che vidi alleviò davvero un po’ la mia fatica: la tavola era apparecchiata, mia moglie stava trafficando in cucina e i nostri due bambini stavano facendo i compiti. Ricordai che diversi mesi prima nella mia famiglia c’erano continue liti e frequenti guerre fredde. Ma ora la pace era stata ripristinata e il rapporto tra me e mia moglie aveva anche riacquistato il suo stato originale di calma. Finalmente potevo godermi la calda vita familiare che ho sempre desiderato. Non posso fare a meno di rendere grazie al Signore perché è stato Lui a salvare la mia famiglia. » Read more

Testimonianze di fede – Dio è la nostra unica fonte di fiducia

Testimonianze di fede – Dio è la nostra unica fonte di fiducia

Traduzione di Barbara Barozzi

Nel 1995 i miei due figli si erano ammalati contemporaneamente. Siamo andati ovunque a chiedere cure mediche, ma senza successo. Mentre i miei figli erano quasi andati, la salvezza del Signore Gesù discese sulla mia famiglia. Pregando il Signore, i miei figli si stavano riprendendo gradualmente. Fu la grande forza del Signore che salvò i miei figli dalla morte. Tutta la mia famiglia vide l’amore del Signore e sperimentò la Sua misericordia e la Sua compassione, così tutti noi abbiamo creduto nel Signore. Per ripagare il Suo grande amore, ho lavorato per il Signore con entusiasmo. All’epoca ero responsabile di oltre venti appuntamenti per i bambini. » Read more

1 2 3 10