Bimba di un anno aggredita dal gabbiano nel passeggino: la mamma condivide le immagini choc delle ferite

Share on FacebookShare on TwitterShare on LinkedInPin it on PinterestSubmit to redditShare on Tumblr

gabbiano1_14113311

Una tranquilla passeggiata si è trasformata in un incubo per una bambina e la sua mamma.

Un gabbiano si è letteralmente avventato sulla piccola di appena un anno nel tentativo di rubarle il rustico al formaggio che stava mangiando. Freya Yhia-Raine è stata attaccata nel passeggino a South Shields (Inghilterra) e ha riportato lividi e lesioni all’orecchio, come riporta il Daily Mail.

La madre della bambina, la 23enne Cathryn Raine, ha raccontato che l’aggressione è avvenuta all’improvviso e che la figlioletta era determinata a tenere il suo cibo: «Abbiamo avuto una zuffa con un gabbiano. È piombato dal nulla e si è tuffato nella carrozzina… Le avevo preso uno spuntino al formaggio e la stavo spingendo nel suo passeggino».

L’animale però non ha mollato la presa e l’ha colpita al volto. «All’inizio credo che abbia pensato che fosse divertente, ma poi le sue ali hanno iniziato a colpirla e lei ha iniziato a urlare», ha aggiunto.

«Il tutto – ha spiegato – è durato circa 15 secondi, ma mi sono sembrati molti di più. Alla fine sono riuscito a strappare via dalla sua manina il cibo e l’uccello è andato a prenderlo».

Dopo l’attacco una folla di persone le ha circondate: «Freya era pietrificata. La gente è accorsa per vedere cosa stava succedendo. È stato orribile. Non smetteva di piangere».

Un medico ha visitato la bambina subito dopo, ma sono emerse altre ferite, meno visibili. Sembra che ora non voglia più mangiare all’aperto e che sia terrorizzata dagli uccelli. Un trauma più che comprensibile dopo quello che ha subito.

Bimba di un anno aggredita dal gabbiano nel passeggino: la mamma condivide le immagini choc delle feriteultima modifica: 2019-05-14T16:03:55+02:00da denisamariutei97

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.