Contenuti generati dagli utenti: quando sono abusi e come li gestiamo

abusocommunity

Cosa è un abuso? E’ una violazione delle nostre regole d’uso che sono disponibili alla lettura di tutti gli utenti del portale a questo indirizzo  https://info.libero.it/note-legali/

In questo documento spieghiamo chiaramente che la nostra azienda si riserva il diritto di rimuovere dal proprio sito, senza preavviso, la registrazione di utenti e il materiale da essi prodotto qualora fossero violate le regole e le condizioni d’utilizzo del sito descritte.

La violazione deve essere pubblica, non entriamo nella messaggistica privata, non ci chiedete di agire in questi casi, sarebbe come chiedere a un fornitore telefonico di chiudere il telefono a chi vi ha fatto una telefonata molesta, non possiamo, nè vogliamo entrare nella comunicazione privata degli utenti. Aveta la Lista Nera, usatela per evitare di ricevere messaggi che vi disturbano.

Come si segnala un abuso? Facendo click su Segnala abuso presente su tutti i contenuti prodotti dagli utenti

A fronte della sospensione di un contenuto spesso gli utenti ci scrivono e ci chiedono: c’è una violazione nel mio blog, me lo avete chiuso, perchè non mi avete avvisato prima?
Avrei eliminato quel contenuto e non sarei incorso in questa sanzione.

La risposta che diamo singolarmente agli utenti in questo caso, è che noi forniamo una serie di servizi di Social networking usati quotidianamente da centinaia di migliaia di utenti che registrano o modificano profili, ne abbiamo più di 9 milioni registrati, scrivono migliaia di post al giorno nei loro blog, creano e aggiornano siti personali, abbiamo oltre 300.000 siti attivi e siamo a circa 200.000 blog, decine di migliaia di persone chattano ogni giorno nella nostra chat e utilizzano Cupido

Tutto questo comporta una gestione degli abusi molto complessa e onerosa, arrivano mediamente migliaia di segnalazioni di abuso al giorno su tutti questi contenuti
e servizi, ogni segnalazione va valutata e vengono intrapresi i provvedimenti opportuni a seconda della gravità della violazione.

Impossibile, fornire un servizio come quello richiesto dagli utenti che vorrebbero essere avvisati prima, poi dovremmo controllare che effettivamente il contenuto sia stato rimosso ecc… una gestione simile si può fare su piattaforme “familiari” dove ben pochi sono i contenuti presenti, quindi leggete con attenzione le nostre regole e osservatele.

Altra questione spesso sollevata dagli utenti: avete chiuso il mio blog ma in giro c’è molto di peggio, controllate e fate prima pulizia di quei contenuti, anche qui l’ovvia
risposta che diamo è la seguente: il fatto che ci siano violazioni più gravi della sua, non la autorizzano a violare le nostre regole.

Noi agiamo su segnalazione, per le ragioni numeriche di cui sopra, agiamo sugli abusi segnalati dagli utenti, ovvio che se vediamo o siamo a conoscenza di contenuti illeciti provvediamo, ma con i numeri che abbiamo è preziosa la collaborazione di tutti e fortunatamente questa Community ha sempre risposto e collaborato per aiutarci a tenerla pulita.

Ci sono anche utenti che ci scrivono dicendo: ho segnalato questo abuso ma non c’è stata una azione conseguente, noi non chiudiamo tutti i contenuti segnalati,
ma solo quelli che violano le nostre regole, tuttavia un errore può accadere, quindi scriveteci in questi casi, con la consapevolezza che non tutto quello che un utente
considera un abuso per noi lo è, i nostri operatori agiscono sulla base delle regole del portale.
La mail a cui scrivere è conferencemaster@italiaonline.it

Un punto ancora da chiarire è il discorso delle “recidive”, ci scrivono dei blogger che ci sono utenti che li molestano, che scrivono post o commenti offensivi nei loro confronti, noi chiudiamo quei post, ma poco dopo ricompaiono. In questi casi chiediamo sempre di non rispondere alle provocazioni, di ignorare e segnalarci gli abusi ma che più di chiudere il contenuto che viola le regole non possiamo fare.

Girano leggende sugli ip degli utenti, gli ip sono dinamici, i provider assegnano ip diversi ad ogni connessione dell’utente quindi non si può agire e pensare di aver
individuato un utente grazie al suo ip, chiudere la connessione ad un utente per ip ammesso che sia un ip della nostra rete, sigificherebbe dopo qualche ora, penalizzare l’accesso di utenti assolutamente innocenti e comunque non sarebbe una soluzione perchè chiunque si può collegare con  provider diversi.
Per impedire ad un utente di collegarsi, bisognerebbe che tutti i fornitori di accesso alla rete, fossero concordemente determinati a non fornirgli la connessione, stiamo parlando di provider nazionali e internazionali, cosa infattibile.

Spesso gli utenti insistono, ci scrivono: non fateli più entrare…  cari signori noi non siamo una autorità di polizia, e non possiamo certo andare a casa di questi utenti e impedirgli di usare il computer, se ci sono molestie gravi, minacce credibili, intrusioni nei vostri dati o caselle di posta, questi sono reati, che la vittima può denunciare, la nostra azienda ha sempre collaborato e collabora con l’autorità giudiziaria, per fornire tutti i dati in suo possesso, qualora il magistrato ce li chieda.
Non chiedeteci voi: chi mi ha fatto questo… datemi i suoi dati, perchè solo alla autorità giudiziaria possono essere forniti.

Passiamo ora ad un altro argomento, quando viene sospeso un contenuto, molti vogliono conoscerne i motivi, benissimo, basta scrivere a conferencemaster@italiaonline.it, ma per cortesia prima di scrivere, leggete le nostre regole, se non lo avevate fatto prima, e capirete ben presto e facilmente perchè il vostro contenuto è stato chiuso, comunque se vi resta un dubbio e la domanda è lecita e civile, avrete una risposta in tempi ragionevoli, le mail che arrivano sono tantissime su varie questioni non solo per gli abusi.

Voglio infine chiarire che se un contenuto espone una violazione grave, per esempio un blog è pornografico, un profilo è creato per prostituirsi, un sito è violento e razzista ecc… le combinazioni di abusi possono essere purtroppo infinite, viene chiuso il contenuto, il profilo che lo ha creato e tutti i profili associati. Il messaggio che vogliamo dare è che con questa persona in questa Community non vogliamo avere a che fare, non vogliamo esporre più alcun suo contenuto, questo avviene anche in caso fossimo costretti a ripetere provvedimenti simili su contenuti creati dalle stesse persone che continuano a violare le regole.

Un ultimo chiarimento, se un contenuto viene chiuso la motivazione della sospensione la diamo solo all’autore del contenuto, sempre che questa venga richiesta  con correttezza e civiltà, ci sono degli utenti con i quali purtroppo siamo costretti a chiudere la comunicazione per la estrema inciviltà dei loro comportamenti
nella comunicazione con noi e a questi non verrà data alcuna risposta.

Tutti i giorni lavoriamo per migliorare i nostri servizi, anche la gestione degli abusi, attività molto onerosa e complessa, fa parte del servizio che vi offriamo, ma ci occorre il vostro aiuto, la vostra collaborazione è per noi molto preziosa, grazie a tutti quelli che si stanno adoperando in questo senso e…. mi raccomando, non date da mangiare ai troll ! (a cura dei leader della Community)

Contenuti generati dagli utenti: quando sono abusi e come li gestiamoultima modifica: 2020-01-20T17:02:00+01:00da staff.libero

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.