Nancy Brilli a Verissimo: «Quel dolore di non sentirsi accettata…». Silvia Toffanin commossa

Nancy Brilli a Verissimo: «Quel dolore di non sentirsi accettata…». Silvia Toffanin commossa. Oggi a Verissimo – Le storie, l’intervista a Nancy Brilli che si è raccontata a cuore aperto, tra lavoro e vita privata. L’attrice romana ha parlato anche di un’infanzia molto dolorosa.

6018505_1835_nancybrilli

«Quando è morta mia madre ero piccola e pensavo fosse una grandissima ingiustizia. Poi c’è stato il periodo in cui pensavo fosse colpa mia. Poi ho incontrato questo lavoro e mi ha salvato la vita. Questo lavoro l’ho fatto all’inizio per essere amata e mi pare di esserci riuscita. Sono cresciuta con Nonna Isolina. Era molto severa, per lei le femmine erano una razza di serie B. A lei non interessavo io, il mio dovere era stare zitta e non disturbare. Avevo una simpatica zia che mi chiamava ‘gramigna’, perché crescevo da sola come l’erba cattiva. Queste cose fortificano e indeboliscono. Quel dolore di non sentirti parte di qualcosa, di non venire accettata ti rimane».

Poi, Nancy Brilli parla della fine della storia con Roy De Vita: «Siamo stati insieme 15 anni e mezzo, i nostri figli sono cresciuti insieme. Alla fine della storia, c’è un periodo in cui si è brutti. Si litiga, si è antipatici. Adesso, è rimasta la famiglia. I nostri figli sono veramente fratelli, non essendolo. Questa cosa siamo riusciti a farla bene. Vorrei che mio figlio facesse l’attore, ma intanto studia economia. Sono una mamma mamma, non amica».

L’attrice rivela anche un episodio vissuto all’inizio della sua carriera: «A 23 anni, ero già sposata, ho ricevuto delle molestie da un produttore. Mi sono chiusa in me stessa. Giravo sul set e poi mi chiudevo in camper. Non lo dissi neanche a mio marito Massimo Ghini. Non successe nulla di gravissimo, ma si resta male. E mi ha impedito di fare tanti lavori». E conclude: «Non mi dimentico neanche per un secondo che avevo una cartella clinica su cui era scritto “sterile” ed è nato mio figlio. Comunque è andata, è andata bene».

Nancy Brilli a Verissimo: «Quel dolore di non sentirsi accettata…». Silvia Toffanin commossaultima modifica: 2021-06-14T17:59:00+02:00da manuela_man27

One thought on “Nancy Brilli a Verissimo: «Quel dolore di non sentirsi accettata…». Silvia Toffanin commossa

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.