Gf Vip, Patrizia Pellegrino choc sulla morte del figlio: «Non l’ho neanche potuto salutare»

È entrata da soli 4 giorni nella casa del Gf Vip e ha subito rotto gli equilibri. La nuova vippona Patrizia Pellegrino al centro già di diversi battibecchi con gli altri concorrenti si è nelle scorse ore lasciata andare in un racconto molto toccante. In una confessione con Manila Nazzaro, la nuova gieffina, ha parlato del momento più doloroso della sua vita: quello in cui ha perso il figlio Riccardo, morto a pochi giorni dalla nascita.

6346610_1059_patrizia_pellegrino

Parole struggenti che la showgirl ha voluto condividere con l’ex Miss italia che, lo scorso anno ha vissuto lo stesso dolore perdendo la bambina che aspettava da Lorenzo Amoruso. «Il giorno che dovevo andare a prenderlo è entrato Pietro, l’ho guardato negli occhi e ho capito tutto subito» ha confessato Patrizia trattenendo a stento le lacrime.

Patrizia Pellegrino, il racconto
«Una mia amica mi aveva regalato un bonsai piccolino. Io l’avevo messo in camera. Sai che difficilmente i bonsai fioriscono. Il giorno in cui mio marito mi ha detto che Riccardo non c’era più, indovina che è successo? È fiorito! È uscito un fiore bianco enorme, stupendo. Era lui che mi salutava. Non l’ho potuto salutare o vedere. Lui è il mio angelo custode. Un fiorellino, lui era lì, come a dire “mamma io non sono andato via, sono qui per te”. Ora io vivo per i miei figli e sono la cosa più bella che Dio mi ha dato. I miei successi. Mi sento una donna tanto fortunata. Scusami, però quando parlo di Riccardo non riesco a trattenermi, come quando anche tu hai parlato della tua bimba. L’avevi nella pancia e poi in un attimo tutto è finito. Li coccoli, li senti che già ci sono e poi d’improvviso… non c’è più».

Gf Vip, Patrizia Pellegrino choc sulla morte del figlio: «Non l’ho neanche potuto salutare»ultima modifica: 2021-11-26T18:17:47+01:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.