Arriva il nuovo digitale terrestre: Sarà necessario cambiare (ancora una volta) i televisori

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

televisione-2-681x373

Ancora una rivoluzione per i televisori italiani.

Come previsto dalla manovra all’esame del Senato negli scorsi mesi, infatti, cambia la tecnologia del digitale terreste per ricevere i canali della tv

Gli italiani dovranno adeguarsi nel giro di 5 anni.

A fronte delle disposizioni contenute nella Legge di Bilancio 2018, i canali televisivi passeranno al nuovo digitale terrestre, il Dvb-T2. In parole povere, l’attrezzatura odiera cesserà di funzionare sui dispositivi che non montano gli ultimi standard tecnologici.

Leggi anche:  “Traffico internet bloccato, pagate 100 euro di multa”: la nuova truffa sul web

Il passaggio come avvenuto le scorse volte, sarà graduale, regione per regione ed emittente per emittente.

Comincerà nel 2018 (il periodo è ancora da chiarire, forse Maggio) e sarà completato nel 2022.

Nel testo della Finanziaria 2018 trapelato è stato inserito un lunghissimo articolo, il n. 89, intitolato

 

“Uso efficiente dello spettro e transizione alla tecnologia 5G” che norma tutte le fasi e i tempi del passaggio alla nuova modalità trasmissiva tv,

che renderà obsoleti milioni di apparecchi in tutta Italia (addirittura nove su dieci, secondo le prime stime).

Leggi anche:  Dal 13 Gennaio 2018 WhatsApp ritorna a pagamento: ecco la solita fakenews

Come per il passaggio dall’analogico al digitale, il processo di passaggio al DVB-T2 non sarà all’unisono su tutto il territorio nazionale ma avverrà in modo parcellizzato per zona geografica, secondo un piano da stabilirsi a cura dell’Agcom entro il maggio del 2018.

Seguiranno aggiornamenti

La Redazione di PROVAI piccolo(3)

Arriva il nuovo digitale terrestre: Sarà necessario cambiare (ancora una volta) i televisoriultima modifica: 2018-01-13T11:21:20+01:00da romanewsgossipvip
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

One Comment Add yours

  1. surfinia60 scrive:

    Cosa posso dire? Tutto il male possibile.. Non basta l’obsolescenza programmata dei dispositivi, che ti obbligano a disfarti di un apparecchio o smartphone perfettamente integro, adesso anche il TV. Sempre al servizio del Dio denaro, unico feticcio adorato da tutti, anche dai più baciapile. Il fatto che presto il nostro pianeta non sarà più abitabile a causa dei rifiuti che non sappiamo più dove mettere, è un problema che passa in secondo piano. E via così

Lascia un commento