Villaggi turistici in Sardegna: un angolo di paradiso sul mare.

Villaggi turistici in Sardegna: spiagge e un mare da favola.

sardegna-villaggi-turistici


Villaggi Turistici in Sardegna

Cinquantacinque chilometri di spiagge tra golfo di Cugnana e quello di Arzachena, bagnate da un mare con trasparenze verdi e turchesi: è la Costa Smeralda, famosa per la bellezza e la mondanità internazionale. Ma la Gallura non è solo questo. Il suo arco costiero, lungo tutta la spalla nord-orientale dell’Isola, si estende da San Teodoro e Olbia e Golfo Aranci, da Cannigione e Palau a Santa Teresa, e poi, ancora, lungo il golfo dell’Asinara sino alla foce del Coghinas. Al vertice di questo arco, Santa Teresa Gallura vanta due primati: è la cittadina più a nord dell’isola ed è anche la più giovane; qui oltre la bellezza, il sublime mare azzurro e le spiagge chilometriche di sabbia dorata, vanta la presenza di tantissimi villaggi turistici in Sardegna , la costa è meravigliosa, in estate è travolta da tanti turisti che trascorrono le vacanze nei migliori  villaggi  dell’isola, con mini-club per i bambini, parco giochi, attrazioni dedicate ai piccoli. L’entroterra Gallurese ha un ampio ventaglio di specialità gastronomiche tra cui la suppa cuata ( strati di pane raffermo conditi con brodo e formaggio) e i ravioli dolci, da annaffiare con il Vermentino di Gallura, l’unico vino Docg della Sardegna. La Gallura nota per la bellezza delle spiagge e per il fascino delle scogliere custodisce un tesoro di sapori tutto da scoprire.


L’emozione di svegliarsi nei villaggi turistici in Sardegna.

La Sardegna, le trasparenze dell’acqua e i riflessi perlati del litorale costituiscono la scelta più frequente: gli appassionati di immersione amano sposarsi fra i fondali mari(belli quelli di Solans), mentre chi preferisce l’emozione di una gita in barca può raggiungere isolotti come quello dell’Ogliastra, nei pressi di Arbatax. 

Grazia Deledda: “Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio profondo, lo splendore del cielo”

Il paesaggio dei graniti torna più a sud, fra Castiadas e Villasimius, panorami, candidi arenili, isole di roccia come Serpentera e Cavoli, incontri ravvicinati con delfini, barracuda e altri pesci tropicali nelle acque dell’area marina protetta. Il litorale fra Chia e Teulada, le perle a 50 e 70 chilometri da Cagliari: qui si aprono le grandi spiagge di Chia, poi Tuerredda, Piscinni, Campionna fino al porto vecchio di Teulada e alle calette militari che aprono le porte ai turisti in estate. D’obbligo una sosta a Capo Malfatano, con gli antichi moli sommersi nel porto cartaginese che poteva ospitare centinaia di navi: vale la pena da non perdere questi luoghi di mare e spiagge di candida bellezza universale.


La Penisola Coluccia e San Pasquale

Porto Pozzo può essere una buona base per visitare la splendita e selvaggia isola-penisola di Coluccia, dove Garibaldi aveva idea di stabilirsi prima di scegliere definitivamente Caprera. La penisola è unita alla terra ferma da uno stretto istmo sabbioso, ed è visitabile a piedi, oppure approdando alle solitarie e riparate spiaggette che si aprono sulle coste rivolte verso l’insenatura di Porto Pozzo o verso la “baia” del Liscia, sul lato opposto. La costa di Coluccia rivolta verso il fiordo di Porto Pozzo presenta diverse calette. La più bella è a nord, Cala delle Vacche, con stretta lingua di sabbia fine a bassofondale. Le spiagge più belle di Coluccia sono verso sud, in direzione di Porto Liscia, con le Cale di Coluccia e le varie spiaggiatte della costa di Macchia Mala.


Villaggi turistici in Sardegna: un angolo di paradiso sul mare.ultima modifica: 2019-10-30T20:30:04+01:00da turistacurioso83

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.