Blog
Un blog creato da zag.reus il 26/10/2008

zagreus_va

blog

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

MURO DI MARE, versi

Post n°125 pubblicato il 01 Maggio 2016 da zag.reus
 

 photo shapeimage_1_zpssqukxwo3.png

Muro di mare

Alzato dentro le tasche,

L’oceano dei pantaloni

Scavalcato con lacci,

Vene di scarpe sfondate,

Dita mangiate, polsi segati,

Sabbia sciacquata

In gola, tra i denti

 

Buscando Occidente

Per Oriente, vita

Per morte, gioia

Per rabbia, tutto

Per niente, legati

Alla notte d’una barca

Sul fondo di un continente

Abisso di civiltà perduta

Isola senza mai giorno

 

Mare di muro

Spruzzi di terra

Di luci alla vista

Aberrata, unghie

Aggrappate al cielo

A stelle di calcestruzzo 

In attesa di alba, silenzio

Per un coro di gloria

A labbra chiuse che affiora

A pelo d’acqua, di brezza

Nell’aurora della memoria

Zagreus_va

 
 
 

La gravità delle mollette, versi

Post n°124 pubblicato il 19 Aprile 2016 da zag.reus
 

Mollette, foto photo Mollette_zpsll7g6o4l.jpg

LA GRAVITÀ DELLE MOLLETTE

 

La gravità delle mollette

Sospende l’ammorbidente

E il tempo dei lenzuoli al vento

Al sole regge i polsi

E le asole delle camicie:

 

Rimedio unico del cuore

Per non volare in cielo

Oltre i sassi stanchi e l’eco

D’ali sulle Mura Aureliane

 

Buondì muti, profumati

Vapori ai fili tesi, ai caldi

Raggi dopo il fracasso

Buio delle centrifughe

 

La gravità delle mollette

Sdraia i nostri cenci

A un’aria verticale esotica

Di spiaggia caraibica

Giù per le facciate dei palazzi

 

Appende il pianto alla stella

L’abisso del domani a quello

Di un altro dopodomani

 

Stende bene gli sguardi

Sgualciti nel cestello

Li dispiega nel vuoto d’amore

Cucito tra i buchi dei bottoni

E l’orizzonte degli eventi

Dei gabbiani, degli aerei

Che solcano la pelle della volta

Dalla Croce del Sud a Focene

 

La gravità delle mollette

Le fa precipitare all’improvviso

Sul selciato disperato della mente

Che alla brezza di Ponente

Ha messo ad asciugare Roma

E l’ha chiamata Eterna

 

Zagreus_va

RT - 21 Marzo 2016 -
Giornata Mondiale della Poesia

 
 
 

LA CASA DELLA MADE

Post n°123 pubblicato il 14 Dicembre 2015 da zag.reus
 

Madre Foglie Casa photo madre foglie_zpsqru8mdvn.jpg

LA CASA DELLA MADRE

La casa della madre abita
Le mie native foglie d’autunno,
E lo sguardo, sui rami nudi ai vetri,
Che rassetta i mattini già aggrappati
Allo splendore della sera mesta,
Fino all’aurora, che aspetta fuori
La porta delle ore e della sorte

La casa della madre
Abita la fuga e il ricordo,
Il ritorno e l’oblio, le pareti
Prive di zolla, il cielo senza
Latte e grembo. Ti culla
Nell’acciottolare dei piatti,
Una eco di mare ti sale dentro:
Un canto del male e della gloria

La casa della madre
Fuori ti spinge, ti serra stretto,
T’abbandona sulla terra,
Ti tesse con quelle foglie un letto,
Nel vento ti prega, nel pianto
Ti pensa, ti chiama nel pane,
Ti lascia nel bicchiere il vino,
Insieme alla cena del destino.

 

(Zagreus_va)
RT, dic 2015

 
 
 

Alba dei tempi


("Le 'voice'/été nuit"
Edward Munch -
Olio su tela - 90 x 119 cm - 1896)

 photo b0d9ac7c-d0bf-4cf3-8d7a-7939481a347c_zpsrmqvywhp.jpg

A Lola.e.il silenzio,

ai suoi risvegli

e ritorni della sua voce

per me dal regno

dell'Assenza

Quando ti svegli

E ti metti gli occhiali

E rindossi la voce

Chiamami

 

Non importa

in quale lingua

ma con quale cuore

apri sospiri alle parole

 

Quando poi filerai ancora

Lana di sussurri e sonno

Chiudi ma continua

A scrivermi la frammista

Materia di rochi baci

E bisbigli stregati

 

Torna a versare

Il tuo inchiostro nero

Nella mia lattiginosa

Alba dei tempi

 

(Zagreus_va)


 
 
 

NASCITA DI UN GRAPHIC POEM

Foto di zag.reus

RICEVO DA CINECICLISTA E VOLENTIERI PUBBLICO
Il tumulto di Dahlia Chan, graphic poem sul filo dell’abisso di un ventaglio

Riccardo Tavani

A un certo punto, non ricordo bene quando, ma una sera di qualche anno fa, all’improvviso, il pittore e maestro d’arte Gualtiero Savelli mi ha chiesto un testo che andasse bene per un fumetto astratto, non figurativo. “Un fumetto astratto, ma che roba è?!?”, ho risposto con strascicata lentezza all’istantaneità di quella rapinosa, lampeggiante richiesta. “Una roba che non se ne trova molta in giro”, fu il quasi afasico responso. “E come si fa?” chiesi, strascinando e allungando al massimo il tempuscolo di quei quattro pur minimi vocaboli, nella speranza mi venisse in mente qualcosa, mentre li pronunciavo. “Beh, tipo… tu pensa a un ritmo sgangherato e non a un senso pre-appiccicato”.

Domandai a gente che bazzicava con il disegno e la scrittura di fumetti. Niente, nessuno mi dava lumi, anzi, l’accecamento iniziale progrediva verso l’abisso primordiale.

Pochi sanno che il filosofo del linguaggio Paolo Virno, in un precedente periodo della sua frastagliata esistenza, si è dedicato (con successo) anche alla sceneggiatura di fumetti.

Leggi tutto su
3D News La terza dimensione della cronaca


(Per copie del libriccino d'arte rivolgersi agli autori o presso Edicola Cecchini, Piazza Farnese e Libreria Fahrenheit 451, Campo de' Fiori, Roma)

Il tumulto di Dahlia Chan, Graphic Poem, pagina photo Tumulto pag_zpsh9wvmnje.jpg

 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

costanzatorrelli46setacuoio.2008elektraforliving1963dddd.bbbbSky_EaglePatrick_Bateman27zag.reuslacey_munroLegalAlienmensy0Ru.Jastreet.hassleil_pabloRavvedutiIn2
 

ULTIMI COMMENTI

I più lo negano, Gaz, ma sognano solo delirio di potenza...
Inviato da: zag.reus
il 12/09/2016 alle 19:55
 
Molto carico...
Inviato da: gaza64
il 10/09/2016 alle 21:50
 
Sì, sprofonda, Gaz, si inabissa nel mare esterno ed...
Inviato da: zag.reus
il 02/05/2016 alle 14:02
 
Uno scontro mortale tra liquide esistenze che non...
Inviato da: gaza64
il 02/05/2016 alle 10:29
 
Hai ragione, gaza64, in fondo anche una poesia non è altro...
Inviato da: zag.reus
il 27/04/2016 alle 00:37
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.