Creato da nicoletta.costantino il 18/12/2006

www.castchannel.it

Il blog di www.castchannel.it la prima Web-TV dedicata al talento

 

 

CAST- GENTE DI TALENTO IN TOUR - MANZIANA

Post n°42 pubblicato il 25 Aprile 2010 da nicoletta.costantino

 
 
 

CAST- GENTE DI TALENTO IN TOUR - MANZIANA

Post n°40 pubblicato il 25 Aprile 2010 da nicoletta.costantino

 
 
 

CASTPOINT A MANZIANA: GENTE DI TALENTO IN TOUR

Post n°39 pubblicato il 25 Aprile 2010 da nicoletta.costantino

 
 
 

Marco Marzocca: intervista di Nicoletta Costantino

Post n°35 pubblicato il 27 Marzo 2009 da nicoletta.costantino

 
 
 

SONO TORNATA!

Post n°33 pubblicato il 03 Ottobre 2008 da nicoletta.costantino
 

Una breve visitina per vedere se è tutto in ordine, poi si ricomincia...in quest'anno che è passato troppo in fretta ho realizzato con successo il pimo step della mia web-tv www.ilcast.com ed aperto una pagina bellissima su www.myspace.com, community dove mi trovo perfettamente a mio agio per i molti amici dello spettacolo che mi hanno contattato.Ho cambiato community perchè qui mi sentivo un po'osservata con sospetto quando publicavo i miei articoli sulle stars..i commmenti erano pochi e quasi increduli....ma vale la pena di ritentare, no?

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: PIER PAOLO PASOLINI

Post n°32 pubblicato il 30 Marzo 2007 da nicoletta.costantino
 

immaginePIER PAOLO PASOLINI
STORIA DEL NUDO NEL CINEMA ITALIANO

di Nicoletta Costantino (Roberto)
PLAYBOY
giugno 1976


Una casa semplice, piena di libri, affacciata sul verde dell'EUR. Mi colpì la sobrietà della voce e dello sguardo e la confidenza che mi riservava questo mito del cinema e della letteratura. Pasolini mi confessò che era la prima volta che parlava apertamente di nudo e di sesso. Una preziosa testimonianza per la mia "Storia del nudo nel cinema italiano", straordinario valore aggiunto alla storia di Nicoletta Costantino giornalista free-lance. Mi disse, a proposito dello scandalo che i critici avevano sollevato su “Teorema”: “Cercano l’ideologia: non capiscono che l’ideologia c’è, ed è proprio lì, nel cazzo enorme sullo schermo, sopra le loro teste che non vogliono capire!” Purtroppo è rimasto solo un breve frammento di audio.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

CAST! INAUGURA LO SHOW "GENTE DI TALENTO"

Post n°31 pubblicato il 06 Marzo 2007 da nicoletta.costantino
 

Il reportage della prima puntata dello show organizzato dalla nostra TV www.ilcast.com che ospiterà vip e nuovi talenti. Il sabato a Roma. Volete esibirvi anche voi sul palco? Scrivete a info@ilcast.com per partecipare ai provini e alle selezioni. Vi aspetto!

Nicoletta Costantino

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: MARIANGELA MELATO

Post n°30 pubblicato il 05 Marzo 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineMARIANGELA MELATO
INVIDIO LE DONNE SPOSATE

di Nicoletta Costantino (Roberto)
GUERIN SPORTIVO e PLAY BASKET
aprile 1975, febbraio 1977


Una raccolta di interviste di Mariangela Melato all'apice del suo successo cinematografico decretato dal film di Lina Wertmuller "Travolti da un insolito destino...". Oltre che grande attrice era una cara amica di quegli anni e nelle interviste firmate Nicoletta Costantino per noti giornali sportivi, Mariangela Melato si racconta come donna e come professionista con grande sincerità.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA SU GUERIN SPORTIVO (pdf)
LEGGI L'INTERVISTA SU PLAY BASKET (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: OMAR SHARIF

Post n°29 pubblicato il 09 Febbraio 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineOMAR SHARIF
LO SCOOP DELL'ANNO SULLA SUA PATERNITA'

di Nicoletta Costantino (Roberto)
OGGI
maggio 1974


“Mandateci la Roberto che è d’assalto!” Ordinò da Milano il Vittorio Buttafava direttore del settimanale OGGI. Il personaggio da espugnare era Omar Sharif (Il dottor Zivago, Lawrence d’Arabia, ecc.) l’ attore internazionale più famoso e pagato del mondo, particolarmente discusso per aver avuto “per caso” un figlio con una giornalista romana di cui non voleva mai parlare per ovvii motivi legali. Si trattava di estorcergli una confessione a questo proposito. Fui inviata alla conferenza stampa in cui l’attore annunciava l’uscita del suo disco sul gioco del bridge, di cui era campione insieme ad amici italiani. Arrivai in ritardo sul terrazzo dell’Hotel di via Veneto, i maggiori giornalisti con carta e penna prendevano appunti. Ero carina…lui mi sbircio’ e vide che non scrivevo nulla. (Avevo il registratore più avanzato dell’epoca! ) Uno scatto felino e alla fine mandai l’agente a chiedere se potevo avere un’intervista privata. Mi invitò a pranzo. Ricordo solo la faccia dei giornalisti quando mi videro seduta al tavolo…Fu il più grande scoop dell’anno!!! (Godetevi anche l’audio!) Rimanemmo amici per parecchio tempo, fece anche alcune feste a casa mia tra l’invidia dei mondanissimi dell’epoca.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: JEAN LOUIS TRINTIGNANT

Post n°28 pubblicato il 05 Febbraio 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineJEANLOUIS TRINTIGNANT
TRINTIGNANT SI RACCONTA
di Nicoletta Costantino (Roberto)
anni '70



Della lunga intervista a Jean Louis Trintignant accovacciato sul letto in un camerino di Cinecittà mi resta solo l’audio, splendida testimonianza di un attore garbato e affascinante con una inaspettata passione per le corse automobilistiche di cui è stato a lungo protagonista come pilota di corse memorabili. Protagonista di innumerevoli film diretti dai maggiori registi internazionali, da Bertolucci, a Costa Gavras, da Lelouche a Dino Risi e Comencini e partner di stars come Claudia Cardinale, Anouk Aimee, Stefania Sandrelli, ed anche Vittorio Gassman nel famosissimo “sorpasso”, Jean Louis Trintignant come tutti i grandi che ho incontrato è una persona semplice e sincera. Mi ha confessato, come capita anche ad altri attori, di innamorarsi sempre delle sue partner cinematografiche: nei suoi primi film solo per la durata della pellicola, poi per qualche posa, infine anche solo per un giorno sul set! Anch’io (forse ricambiata, e lo si sente dal tono delle nostre voci) ho provato per lui lo stesso innamoramento solo per la durata dell’intervista…”..devi andare sul set?” “Ma no ho ancora tempo…”

Nicoletta Costantino

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: LOREDANA BERTE'

Post n°27 pubblicato il 29 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineLOREDANA BERTE'
LOREDANA SI CONFESSA

di Nicoletta Costantino (Roberto)
GIOIA
novembre 1973


Cara vivace, generosa e triste Loredana Bertè… non ha mai avuto vita facile e sembrava già prevederlo. Nelle mie interviste appaiono immagini divertite e grottesche delle folli scorribande con Renato Zero e Mia Martini all’inizio della carriera, ma il senso di ciò che gli americani chiamano “drama” non abbandonerà mai queste persone per tutta la loro vita. Ho rappresentato per Loredana Berté alcune “prime volte”, dapprima come promoter delle sue prime apparizioni come cantante, lei spinta dall'etichetta ”Come il vento”, una onomatopeica edizione discografica con cui collaboravo allora che aveva lanciato anche Dario Baldan Bembo, i Fratelli La Bionda, Maurizio Fabrizio. Conservo ancora la prima “lacca” del “guerriero”, brano che fu poi cantato dalla sorella Mia Martini. La seconda “prima volta” fu un articolo bellissimo per il settimanale GIOIA (allora invece che Nicoletta Costantino firmavo col cognome da sposata, Roberto) che raccontava un’intervista lunga quanto il nostro viaggio insieme verso Milano, a quel tempo mecca della discografia d’elite. Un viaggio pieno di speranze e sogni che si sono poi avverati. Nell’intervista audio era già famosa, ma dalle sue parole filosofiche sulla vita si intuisce anche una struttura troppo fragile per traversare senza danno il mondo dello spettacolo. So che ha ricominciato a cantare in concerto all’Auditorium. Ne sono felice.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

Perla rubata al blog di Clara..

Post n°25 pubblicato il 19 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino

Clara Racconta:"Preparavamo la cena: io apparecchiavo, di spalle alla tv, e lui fa un po’ di zapping, mette sul programma di Fazio e mi dice “guarda chi c’è!”, ma io l’avevo già capito chi c’era, perchè è una voce che fa parte di me. Lo vedo: signore buffo, distinto, con i capelli bianchi, terribilmente effemminato. Paolo Poli. Lo so che è un grande attore, sono stata anche a vederlo a teatro, elegante, trasgressivo, divertente, bla bla bla... tutto quello che ti pare. Ma per me Paolo Poli era la voce che più di tutte mi cullava da bambina. I miei mi prendevano “C’era una volta”, una raccolta di favole raccontata da attori famosi, e la mia preferita era Il mago di Oz, recitata proprio da lui. E c’era anche la favola di un gattino che voleva fare il gattino della strega ma aveva una zampina bianca e allora la doveva nascondere con la cenere del caminoma un giorno ha dovuto mescolare la pozione proprio con quella zampina e la strega ha scoperto il suo segreto...

Una volta ricordo che l’ho incontrato sull’autobus, non sapevo neanche che faccia avesse, ma l’ho riconosciuto lo stesso. Sono stata tutto il viaggio a farmi cullare dalla sua voce."

Scritto il 14 gennaio 2007 alle 22:52 | Commenti

Il mio commento:Ho letto  l'episodio di Paolo Poli, (peraltro raccontato benissimo nella sua sintesi, tanto da creare l'aspettativa della sua apparizione),ho ricordato anch'io i racconti delle sue fiabe, viste addirittura inTv .in particolare quella di cappuccetto rosso e la descizione del lupo, che imitava benissimo, gesticolando come una sciantosa con addosso il boa di struzzo dicendo "Con tutto quel pelo, tutto quel pelo, tutto quel pelo, Dio santo".

Da piccola, m’innamorai di lui, di quella sua grazia femminile, come ci s‘innamora da piccoli senza dare un senso all’attrazione, assolutamente ignorando il concetto di sessualità , maschile o femminile :m’innamorai solo del suo talento!
Infanzia privilegiata, la nostra, con le fiabe mediate da una simile esperienza teatrale ....viva Paolo Poli! Ciao Clara. Nicoletta Costantino

 
 
 

Intervistatrice intervistata!

Post n°24 pubblicato il 16 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino

immagineNon credo di pubblicizzare nulla perché il giornale è uscito la scorsa settimana e non non è più in edicola, ma il brivido della “copertina” lo voglio condividere con tutti!
In fondo nei blog tutti parlano di se stessi e di quello che succede…
Non capita tutti i giorni un servizio di 4 pagine  sulla tua professionalità, meritato premio di una vita intera di lavoro malpagato e mai riconosciuto ne gratificato! Questa è la sorte dei talent scout che non lo fanno per i soldi ma per passione, ed io sono una di loro. Finalmente a chi mi chiede,che fai, chi sei, cos’è il cast.com non dovrò dire piu nulla. …gli invierò questo articolo. Grazie per l’attenzione Sono commossa!


LEGGI L'ARTICOLO
(pdf)







 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

immaginewidth:320px;

immagine

immaginewidth:320px;

immagine

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: CHRISTIAN DE SICA

Post n°23 pubblicato il 11 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineCHRISTIAN DE SICA
FARO' UN FILM CON PAPA'
di Nicoletta Costantino (Roberto)
OGGI
novembre 1974


Prima volta su un giornale importante anche per Christian De Sica all’inizio della carriera.. (La mia fama di Talent Scout era cominciata, molto prima della nascita del mio locale…si diceva che Nicoletta Costantino portasse fortuna agli esordienti!) Da OGGI mi mandarono a mettere zizzania… dovevo fargli dire che Massimo Ranieri protagonista del film in cui Christian recitava per la prima volta un ruolo importante, gli aveva rimpicciolito il nome sulla locandina e nel flano del quotidiano gliel’aveva proprio fatta “segare”. Le solite chiacchiere. Ma fui sincera con lui e parlammo poco del pettegolezzo e molto di lui, della sua gavetta e del cognome che Christian De Sica non strumentalizzava per lavorare. Fu peggio: il bieco rotocalco, pur rispettando il mio testo, uscì col titolo: "PAPA’ NON HO BISOGNO DI TE..!" Quando Vittorio De Sica mori’ non molto tempo dopo, il cattivo gusto, anche se pregresso, assunse proporzioni bibliche. Povero Christian. Spero che tu non abbia pensato che era opera mia! Le prove sono sull’audio. Buon ascolto.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: ALBERTO LATTUADA

Post n°22 pubblicato il 09 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineALBERTO LATTUADA
CONFESSIONI SULL'EROTISMO
di Nicoletta Costantino (Roberto)
PLAYBOY
maggio 1976


Intervistai Alberto Lattuada sul set a Cinecittà, tra una scena e l’altra, e lui, che sapeva cogliere tra i piaceri della vita una bella chiacchierata con una giornalista sua fan, mi invitò a continuare l’interrogatorio sulla sua vita a casa sua. Una cosa tranquilla, conobbi anche sua moglie, ascoltai le sue musiche africane per ore, mi raccontò tutto, dal suo primo amore alle sue fantasticherie erotiche per le giovinette, con dovizia di particolari di immagini ed emozioni, come uno che è regista e non che fa il regista..! Non mi stancavo di ascoltare questo linguaggio di immagini un po’ borderline e le sue riflessioni anche storiche sul cinema riempirono parecchie colonne della “Storia del nudo nel cinema italiano” che firmai con vanto e passione. Con questa inchiesta il nome Nicoletta Costantino (Roberto) entrava a far parte dei giornalisti importanti di Playboy, quelli che hanno la foto nella terza pagina di copertina insieme a scrittori come Costantini, giornalisti come Pierleoni, fotografi come Samugheo, Frontoni, Oliviero, eccetera…

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: MAURIZIO COSTANZO

Post n°21 pubblicato il 08 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineMAURIZIO COSTANZO
INTERVISTA AI TEMPI DELLA RADIO
di Nicoletta Costantino (Roberto)
IL MESSAGGERO
anni '70


Non ricordavo affatto di averlo intervistato, quando nell’ascolto del materiale che volevo mettere in rete, tra una voce sovrapposta all’altra sui nastrini delle mie vecchie interviste esce la voce più inconfondibile della storia della radiotelevisione italiana: Maurizio Costanzo. Cavolo, Nicoletta Costantino ha intervistato Maurizio Costanzo!! Erano i tempi della radio, e mi raccontava, del “giocone” e di come era strutturato il programma…un frammento breve, ma una presenza indispensabile per dar lustro alla mia carriera giornalistica. Eppure anche se la mia memoria aveva fatto cilecca, la sua no! Ora vi spiego: molto tempo dopo quell’intervista “dimenticata” stavo strutturando insieme a Sandro Parenzo (oggi capo della VIDEA oltre che proprietario di TELELOMBARDIA e ANTENNA 3, ma allora produttore di CANALE 5) la trasmissione ”Intervista in pigiama” un format che prevedeva visite indiscrete a casa dei Vip. Dopo il numero zero girato a casa di Renzo Arbore telefonai a molti altri tra cui Maurizio Costanzo.. Mi rispose che accettava, ma in giacca da camera, poi al telefono.. ”si, Nicoletta Costantino…ora mi ricordo…ci siamo conosciuti ai tempi della radio!” “Ah già è vero..ora ricordo” dissi mentendo spudoratamente. Poi il format impiccione, antesignano dei vari grandi fratelli fu bocciato per l’invidia di una dirigente, non per la mia idea, ma per la bravura e il coraggio innovativo di Sandro Parenzo. Conclusione? Io non andai da Maurizio Costanzo ma lui se ne andò poco dopo da CANALE 5 verso la sua splendida carriera di produttore.

Nicoletta Costantino

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

Lettere dai blog

Post n°20 pubblicato il 04 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: PIPPO BAUDO

Post n°19 pubblicato il 03 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino
 

immaginePIPPO BAUDO
L'OBELISCO DELL'ENTERTAINMENT
di Nicoletta Costantino (Roberto)
OGGI
marzo 1974


Pippo Baudo era il classico presentatore istituzionale e per un certo tipo di gioventù stupida dell’epoca non faceva “fico” conoscerlo. Mi ordinarono il servizio: ”Pronto? Sono Nicoletta Costantino, inviata del settimanale OGGI…” La testata, e lui lo sapeva, s’ impicciava parecchio dei fatti dei vip. Andai a trovarlo in una palestra dove si provava il balletto del suo show RAI del momento. Pensai ad una breve intervista sul perchè non stava più con la prima moglie, ma al contrario rimasi piacevolmente coinvolta dalla simpatia, dall’intelligenza e dall’affascinante identità maschile di questa persona.
Pippo Baudo non sembrava affatto appartenere al mondo fatuo del varietà che rappresentava. Nella sua visione delle cose cercava sempre un approfondimento, pur restando saldo nella realtà circostanziale, offrendo sempre all’interlocutore un’apertura al sogno e alla fantasia. Ma la cosa più importante del suo fascino è che lui ti vede, ti valuta, ti apprezza e te ne accorgi sentendoti meno stupida a fargli le domande sceme, più femmina anche se ti nascondi nei jeans e più gentile tanto da non scrivere male di lui.
Ho incontrato altre volte Pippo Baudo e sono una sua fan. Ho anche lavorato con lui per trenta puntate di Domenica In con il mio spettacolo Talent Scout Show fatto dai nuovi talenti allevati nel mio locale Talent Scout. Alla prima puntata fa una riunione con lo staff Rai e dice: “Questi del Talent Scout fanno varietà demenziale: noi facciamo lo spettacolo e loro l’ antispettacolo: assecondateli anche se vi sembrerà strano”.
Finto nazional-popolare dunque il suo modo di fare vita e spettacolo, e il tempo gli ha dato ragione. Tutto nello spettacolo televisivo gli sta crollando intorno, tecnica, fantasia, buon gusto. E lui resta lì dritto al centro come un’antenna o meglio un obelisco in onore dell’entertainment che ha reso felice oltre mezzo secolo di pubblico italiano.

 

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: NIKI LAUDA

Post n°18 pubblicato il 02 Gennaio 2007 da nicoletta.costantino
 

immagineNIKI LAUDA
RITRATTO INEDITO DI NIKI LAUDA

di Nicoletta Costantino (Roberto)
IL MESSAGGERO
25 febbraio 1976


Anche in quest’intervista c’era lo zampino di Gianni Minà, il mio ”maestro di giornalismo sportivo”. Infatti su cose musicali litigavamo spesso, perchè lui era un ”informato dei fatti”, ma di musica non ci capiva niente. Un breve aneddoto? Una volta (ero promoter discografica) lui porto’ a casa mia Mogol. Insieme sentimmo l’ultimo pezzo di un Battisti ancora vivo ma in esaurimento. Gli feci ascoltare Wigwam di Bob Dylan: Battisti fu tanato, il pezzo era stato copiato! Mogol non lo sapeva e rosicava, Gianni Minà rideva e ci fu un parapiglia…ci sarebbe da scrivere un libro!
Ma torniamo a Niki Lauda…Gianni Minà mi inviò a una specie di convention o riunione di vip delle corse..”Vai a nome mio da Luca di Montezemolo, di’ che sei Nicoletta Costantino, lui ti aspetta e sa già tutto”. Infatti fu così: l’affascinantissimo Luca, allora considerato il rampollo di Gianni Agnelli, mi presentò un Niki Lauda allegro spigliato in vena di scherzi autorionici e di battute sulla sua vita sentimentale. Era una splendida giornata di sole. L’audio chissà che fine ha fatto. Peccato. Il mio articolo sul Messaggero mise in discussione l’immagine che il pubblico aveva di un Niki Lauda freddo e distaccato. Sottotitolò: “Sono un computer, ma solo al volante: Odio le cravatte, amo lo champagne, Bob Dylan…e le donne!"

 

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

 
 
 

COME ERAVAMO - le interviste di Nicoletta Costantino: EDWIGE FENECH

Post n°17 pubblicato il 29 Dicembre 2006 da nicoletta.costantino
 

edwige fenechEDWIGE FENECH
UNA RAGAZZA DEGLI ANNI '70
di Nicoletta Costantino (Roberto)
GUERIN SPORTIVO
aprile 1975


Qualche giorno fa ho rivisto Edwige Fenech seduta sul divano rosso della trasmissione televisiva di Rai 3 “Parla con me”, ospite di Serena Dandini. Dopo tanti anni sono rimasta esterrefatta dello stato di conservazione del suo essere fisico: nessun segno di pesanti manipolazioni di chirurgia estetica ed una freschezza di modi da sembrare una ragazzetta di oggi. L’avevo intervistata tanto tempo fa per il Guerin Sportivo dove curavo una rubrica che parlava del rapporto col calcio di donne belle e famose. Le interviste, in apparenza superficiali e “sportive” tracciavano sempre un quadro biografico e psicologico delle belle del momento. Ne uscì un ritratto di donna decisa, intelligente ed affettiva, ma anche spiritosa ed autoironica. Mi trasmise in poche parole una grande simpatia.

Nicoletta Costantino

LEGGI L'INTERVISTA (pdf)

ASCOLTA L'AUDIO (mp3)

 
 
 
Successivi »
 

IL CAST - LA TUA TV ONLINE

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

BLOG PENNA CALAMAIO

immagine

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dtrega2009bigboss11don.cristobalboston222gentileluigi71elio.flouantopuntoninanufrancescofilomenirosagialladgl0pasqualegioffrgennaro.barbaro11erieli9894paolomulattieri
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom