Creato da DevaLou il 14/11/2006

DILOGIE & OMBRE

A LUCI [QUASI] SPENTE

 

 

« ISTANTANEA DI UN'ATTESA »

Post N° 105

Post n°105 pubblicato il 15 Maggio 2008 da DevaLou
 

I CIPRESSI SEMPREVERDI INVECCHIANO OSSERVANDO IL MONDO CAMBIARE I SUOI ATTORI

 

Sei arrivato su un fiocco di neve, in una fredda mattina d’inverno, nel silenzio che gela e copre la vita stessa.

Mi ha portato il caldo soffocante di un pomeriggio di giugno, il mare calmo e l’acqua fresca di un’estate appena iniziata.

Ci siamo incontrati in un giorno anonimo di primavera e per ben cinque volte abbiamo contato tutte e quattro le stagioni circondandoci di sogni.

Quando anche i miei pianti soffocati, dimenticati, dispersi, sotterrati, annaspavano una felicità reale di fittizia calma, il mio pensiero era anche tuo. E non esistevano bugie che non fossero le promesse più vere, recitate in silenzio o cantate a squarciagola, noi, piccoli incoscienti, che giocavamo a fare i grandi, costruivamo un amore e amore usciva dalle nostre bocche, carnose e languide, e amore riempiva i nostri occhi e il nostro letto.

Ma qualcuno ha deciso per noi. Ed è stato fatale.

Io, che mai sarei cambiata, trasformavo il mio di mondo in un quadro da appendere su di una parete e dimenticare, mentre tu dipingevi il tuo di quadro nel quale saresti entrato, facendone parte, da protagonista.

Mi avresti dovuto maltrattare, tradire, esasperare, perlomeno il ricordo di te sarebbe stato marcio e deforme, così ti avrei odiato fino al midollo, sputando veleno sul mio passato con te. Avresti semplicemente dovuto rovinare tutto, anche la fine, soprattutto la fine, in modo tale che il solo pensiero del tempo perso a rincorrere stupide follie, a disegnare gli attimi in cui saremmo stati insieme mi avrebbe fatto rabbrividire.  Solo così ti avrei potuto odiare, fino in fondo.

Invece mi hai avvolto nella candida bambagia e viziata come una bambina, io, gioiello dentro una campana di vetro, vivevo nei tuoi respiri e nel mondo, quello vero, che non mi appartiene e che mi hai fatto conoscere e un poco amare.

Ma qualcuno ha deciso per noi. E lo ha fatto per sempre.

Sono salita sull’ultimo treno con le mani ancora sporche e il vestito sgualcito, con il viso tumefatto da un dolore che mi aveva divorato lo stomaco. E ho mangiato quelle parole che ti avevo scritto, ad una ad una, masticando frenetica quel foglio bianco fatto a pezzi.

Ricordo tutto e non dimentico.

Sono scesa dal primo treno bambina, vestita a festa, pulita e rassettata, libera e nuova. Che ne avrei fatto ora di te? Eri troppo piccolo e tremendamente fastidioso, eri ormai troppo diverso da me. Mi inseguivi ancora, come si segue una piccola padrona, con occhi supplichevoli e muti, ma non ci capivamo più, io non ti capivo più. Mi sei saltato addosso, volevi giocare e invece mi hai spaventata. Con un calcio ti ho allontanato da me, scaraventandoti a terra, è stato un attimo. Sono corsa all’impazzata verso casa, coprendomi il viso smostrato, mentre tu inerme ti spegnevi lentamente nel mio campo di papaveri.  

.

IL TESTO PARTECIPA AL CONCORSO NARRATIVO "STORIA D'AMORE" CREATO DA WRITER

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

immagine

- DIRITTI D'AUTORE

Ogni fotografia e scritto riportato su questo blog, è protetto in base alla legge italiana sul diritto d'autore (Legge 22/4/1941, n. 633); tali opere appartengono al repertorio delle arti visive affidato alla tutela della SIAE oltre che al suo legittimo autore. Si avvisa che l'utilizzazione, anche parziale, di un'opera costituisce lesione del diritto morale dell'autore e che la riproduzione non autorizzata delle opere in questione lede gli esclusivi diritti patrimoniali che la legge riconosce agli stessi. E' dunque vietato qualsiasi utilizzo delle opere su altri siti web o pubblicazioni tradizionali. 

 


 

 

FACEBOOK

 
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pantaleoefrancag1000kerkleocoppersmithDevaLouLola76umamau0StivMcQueenpoeta83xgemellig66bagninosalinaromrsscoolelia020baupsantotibagiuliio
 

ULTIMI COMMENTI

IL LORO MONDO...

- "Raschio le tue dita d'agocannula Fuschia..." (The Drowning Man)
- "Cinque piani mi separano dal mondo..." (Pik)
- "Ho comprato un bastone da passeggio di legno scuro con la punta affilata..."(C)
- "E mangio la terra. La mia terra..."
- "Sono l'Ombra di qualcuno. Qualcuno che è in mezzo a voi."
- "Non t'amo perchè t'amo." (Bertrand)
- "...infilo le mie dita nel tuo stomaco per sentirti più vera." (Milord)
- "Scrivo per non farmi scivolare via il mondo." (Ser)
- "Siamo musica, io e te." (Rosa Pequena)
- "...Perchè Gozeriano? Perchè si gozerizza..." (GoZ)
- "Così riprendo a scrivere..." (Pierre Roche)
- "Se nasco vivo..se vivo muoio..se muoio..nasco..." (Lolyta)
- "A volte una canzone raggiunge un punto particolarmente sensibile..." (aMeDeO)
- "IO che non sono nè razionalità nè pazienza..IO che sono plasmata d'istinto..."
- "Frame by Frame.Vita in pillola..." (Lola)
- "Cerco dentro me Ricordi. Cerco dento me Una storia..." (DonnaDiStrada)
- Dady's Pictures
- "Mi sdraio sul letto e invoco la morte.Il campanello suona.Sarà lei?" (Poly)
- "Sii regista e protagonista della tua vita e non una comparsa" (Baby Puck)
- "Ho iniziato a conoscere il mondo dei blog dopo che una mia amica..." (Marlene)
- "Sono avversa alle leggi dell'imitazione. Ho deciso di pensare" (Mary Read)
- "Vi siete mai chiesti perchè i neonati piangono così tanto?" (Lanci)
- E' solo un palcoscenico...forse... (Nolavola)
- "Suono la chitarra,so cantare,scrivo,ho un blog.Ecco.Qualcosa di me."(Ultimavez)
- "Io sul Silenzio non ho molto da dire" (Eggy's Psichedelic Breakfast )
 

immagine

Alla gente non riguarda sapere se io sia intelligente o stupida, o totalmente demente.

immagine

 

immagine

"Date alle Donne occasioni adeguate ed esse possono far tutto."

Oscar Wilde  AFORISMI

immagine

"Cosa intendete per una donna perversa? Oh! Quel tipo di donna della quale un uomo non si stanca mai." Oscar Wilde  AFORISMI

immagine

"Le donne sono un sesso affascinante e caparbio. Ogni donna è una ribelle; di solito insorge violentemente contro se stessa." Oscar Wilde AFORISMI

 

Sorgerà l'Alba

e sarà di sospiri e sbadigli

questa notte...

immaginewidth:200px;

“ Sono nata il ventuno a primavera

ma non sapevo che nascere folle,

aprire le zolle

 

immaginewidth:200px;

potesse scatenar tempesta.

Così Proserpina lieve

immaginewidth:200px;

 

vede piovere sulle erbe,

sui grossi frumenti gentili

 

 

immaginewidth:200px;

e piange sempre la sera.

Forse è la sua preghiera.”

ALDA MERINI

 


 

immaginewidth:200px;

 

immagine

 

immagine

Voi mie Muse,

Essenze ed Assenze,

 

mute immagini fluide

di bianco e nero,

pelle di seta e velluto

 

 

 

per la mia luce artificiale,

disegnate origami con la vostra carne,

 

 

assopite e risvegliate i miei sensi,

fantasie nascoste si agitano nel ricamo

dei vostri occhi...

 

 

 

 

 

 

 

immagine 

Muse, Muse mie,

quando la mia mano

chiederà di voi

immagine

non potrà il vostro corpo rifiutarsi ai miei

desideri.

Voi che siete il mio desiderio

immagine

Voi che riempite e accarezzate

le ombre del mio mondo

immagine

Voi che siete

per mio volere quelle stesse

ombre...

immagine

                Dancing...

...Alle porte della mia Primavera è sbocciata la mia follia...

...poi lentamente ha chiuso gli occhi...

...addormentandosi nel mio ventre...

 

 

 

Oggi sono una bambina capricciosa...e me ne vanto

una giovane donna distratta e pensierosa

che ama giocare...

 

 

Adoro raccontarmi e raccontare...di mondi lontani...del mio mondo...

 


...quando ancora ero una ribelle...

In fondo sono ancora una ribelle.

 

Ma non me ne curo.