Community
 
eric65v
   
 
Creato da: eric65v il 12/09/2008
LA SOCIETA'

A TE AMICO MIO...

22/7/2008

IERI... UN ANNO FA

Stavamo lavorando insieme. Decidemmo di smettere alle 11.30. Era sabato. Io dovevo andare ad un laghetto di acqua sorgiva con degli amici. Tu...tu eri invitato a pranzo da amici.

Ci lasciammo erano le 11.35.

Alle 11.57 una telefonata.....Enzo vieni....-Carmine ha fatto un incidente-

Arrivai sul posto. La moto era nel campo. La... mia moto... era nel campo... Tu...tu eri in terra coperto da un lenzuolo.

Il poliziotto non voleva farmi avvicinare. Mi arrabbiai molto e lo feci da parte.

Mi avvicinai e tolsi il lenzuolo. Sul tuo volto era abbozzato un mezzo sorriso. Non un segno, non una escoriazione. Un mezzo sorriso.

Mi voltai verso il poliziotto e dissi -è svenuto, ma non si è fatto niente- il poliziotto....rimise il lenzuolo sul tuo corpo e mi spostò da parte.....dicendomi... - mi dispiace....-

Non capivo....non potevo capire.

20 minuti prima stavamo ridendo e scherzando insieme...

Addio amico mio. Hai lasciato questo mondo con un sorriso

Addio amico mio....mi hai lasciato....mi hai lasciato ed io avevo bisogno di te.

Addio amico mio...hai sempre chiamato me per risolvere le tue questioni, ora...ora io avrei bisogno di te e....tu non ci sei più.

Ieri....un anno fa.

A te.... AMICO MIO


 

 

COME SI VA?

 

COME SIAMO MESSI OGGI?

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 47
 

Ultime visite al Blog

ninokenya1c.faggieric65vsemplicementeio130elizabeth_castromareprofondo01joe_strellobalimbalopsicologiaforensesera84dglossimoramisteriosa982elgaceroperfettamenteamorebresca2007
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

HEHEHEHE VI TENGO D'OCCHIO

 
 

IN QUANTI SIETE?

 
 

L'AMORE...

Gli amori più duraturi sono quelli
non corrisposti: ti restano nel
cuore, conficcati come una
scheggia, per sempre. E ad
ogni respiro ti mozzano il fiato.
E ad ogni battito ti straziano
il cuore. E se anche poi col
tempo possono fare meno
male, ogni volta che vedrai la
pioggia battere sui vetri, quella
scheggia che dà lì non se ne
mai andata ti ricorderà con
una fitta che il tuo cuore
non ha mai smesso di sanguinare
 per quel dolce sogno svanito.
 

 

 
« PENSIERI.... »

MORTE...

Post n°712 pubblicato il 02 Giugno 2012 da eric65v

Aspetta.

Non andar via solo perchè leggi una parola che non ti piace.

Sappi che la vita è ciò che viene contrapposto alla morte.

Non dobbiamo averne timore. Nessuno degli animali prova timore della morte. A meno che non sia strappata via in modo cruento e nel momento sbagliato: morte prematura.

Un verso della sacra bibbia recita così: " E' meglio andare in una casa in pianto che andare in una casa in festa; perchè quella è la fine di ogni uomo e chi vive ci rifletterà."

Strano... pur trovandosi nelle sacre scritture della bibbia, quindi conosciuta da una grande parte dell'umanità, sembra che proprio nel mondo occidentale siano di più le persone non in grado di pensare serenamente alla morte.

Eppure questa evenienza è parallela alla vita, il rovescio della stessa medaglia, l'altra faccia della luna, l'equivalente, l'effetto alla causa e la logica conseguenza di una realtà altrettanto reale e logica.

Esistono poche persone che sanno, arrivati ad una certa età, pensare serenamente alla loro dipartita.

Forse due categorie di persone:

Chi sa vivere bene, essendo consapevole che questa è l'unica vita che abbiamo e che di conseguenza la si deve vivere pienamente senza metterla inutilmente a repentaglio, e

Chi per proprio retaggio e vissuto, non è stato indottrinato e quindi non vive di paludamenti psico-socio-religiosi.

In effetti non è benefico aver paura della morte. Chi ne è terrorizzato, vive malissimo e con molta probabilità farà vivere male chi gli sta intorno e inoltre morirà anche prima.

Non esiste nel reame dei viventi all'infuori dell'uomo, un essere sia animale o vegetale che arrivato ad una età avanzata, quella che la propria specie gli consente di avere che si dispera perchè è arrivato il suo momento.

Alcuni insetti vivono solo un giorno ed altri addirittura una sola ora.

In quella particella di tempo riescono a fare tutto quanto la natura ha messo loro a disposizione: NASCERE, CRESCERE E SVILUPPARSI, ACCOPPIARSI PER CONTINUARE LA PROPRIA SPECIE E MORIRE.

Ora io non mi ritengo un animale nel senso stretto del termine, ciò tuttavia, pur essendo un essere pensante, con capacità superiore alle semplici bestie come quella di fare programmi per il futuro, quella di elaborare teorie mie sulla scorta di esperienze personali o derivanti da altri personaggi, rimango pur sempre un essere vivente come tutti quelli che vivono qui su questo pianeta e quindi:

FONDAMENTALEMNTE LA MIA VITA SI ARTICOLA NELLA STESSA IDENTICA MANIERA:

SI NASCE, CI SI SVILUPPA E SI CRESCE, SI CERCA UN PARTNER PER PROLUNGARE LA SPECIE E MORIRE.

Noi a differenza degli animali possiamo scegliere di divertirci con un partner senza procreare,

ma...

Ma in ultima analisi è questo l'iter della nostra esistenza. Perchè disperarci quando arrivati ad una certa età si avvicina la signora col la falce?

Perchè vivere con il terrore della morte nel cuore?

Un'altro brano della bibbia dichiara:

Infatti la sorte degli uomini e quella delle bestie è la stessa; come muoiono queste muoiono quelli; c'è un solo soffio vitale per tutti. Non esiste superiorità dell'uomo rispetto alle bestie... Tutti sono diretti verso la medesima dimora.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/ESISTENZIALISM/trackback.php?msg=11355184

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Giulia_live
Giulia_live il 02/06/12 alle 20:25 via WEB
La morte non fa paura.. a chi vive con il cuore in pace. Felice sera..
(Rispondi)
 
 
eric65v
eric65v il 02/06/12 alle 21:16 via WEB
La morte non fa paura a chi vive in pace con se stesso...;) Piacevole serata a te...:)) Enzo
(Rispondi)
 
escadayes
escadayes il 05/06/12 alle 15:16 via WEB
Beh.....si, direi che se non ci penso la "bella signora" non mi fa paura, quando mi capita di pensarci certo non la invito a cena .........quando vorrà venire a prendermi spero che lo faccia con amore :)))...ciao riccetto....smack
(Rispondi)
 
 
eric65v
eric65v il 07/06/12 alle 17:22 via WEB
sono convinto che quando penserà di venire a prenderti, tornerà sui suoi passi, pensando che la bellezza non si può togliere dalla terra...;)
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.