Community
 
Trainer60
   
 

Fitness ,Diete e...

UNA VOCE,a volte, fuori dal CORO Si parla e discute di Diete ed Allenamenti finalizzati e NON SOLO - I migliori dottori del mondo sono: il dottor DIETA, il dottor Attività Fisica ed il dottor Gioia di Vivere------------Per una Consulenza Personalizzata contattare : trainer800@alice.it ----------------------------- Schede Personalizzate anche per AGONISTI----Natural-Bodybuilder e BodyFitness

 

COMPRA A PREZZI SCONTATISSIMI

http://www.topnegozio.gigacenter.it

COMPRA a Prezzi SuperScontati

solo per TE!!!

All'interno di TOPNEGOZIO

potrai trovare migliaia di

 prodotti delle migliori

marche,scoprirai altre

Novità a prezzi 

COMPLETAMENTE

IMBATTIBILI ! !!


 

FACEBOOK

 
 

GUIDA PER DIMAGRIRE E VIVERE MEGLIO

NOVITA'!!!La  Guida
per  trasformare il Vs corpo
 in poche settimane
 (30 anni di esperienza sul campo racchiusi in un Libro scientifico, che Vi aiutera' a Dimagrire e/o stare meglio).Esistono una decina di Guide(per entrambi i sessi), saro' io a cosigliarVi la piu' adatta a Voi.
-------------------------------------------------------------------------------------
Il libro  include:
- Un'introduzione per le  vari  fasi con la spiegazione della loro logica
- Istruzioni dettagliate di ogni allenamento
- Consigli Dietetici per rifornire correttamente i vostri allenamenti del giusto  combustibile,mentre dimagrite senza grosse privazioni e/o sensazione di fame.
- Una sezione completa che mostra gli esercizi da fare 
- Una lista degli alimenti da preferire
-Una tabella da riempire in modo da seguire facilmente  i Vs progressi..... oltre un contatto personale per delucidazioni su dieta ed allenamenti.
-...e tanto altro ancora,conoscete un libro migliore???
--------------------------------------------------------------------
Per INFO sulle Guide e su come acquistarle
 

CORSI DI FORMAZIONE (PER TUTTI I LIVELLI)

-Corso su Scienza    della"Muscolazione":allenamenti,
esercizi,Integrazione,varie.
     
 -Corso Dimagrimento:impara i Segreti per Dimagrire 

 -Inoltre si ORGANIZZANO,a richiesta, ANCHE LEZIONI PRIVATE SU ALLENAMENTO, ALIMENTAZIONE, Preparazioni per tutti gli Sport(calcio,basket,tennis,...)

La mia attività di Formazione prevede workshops pratici-teorici in base al livello del potenziale istruttore/ice ,Personal-trainer e chiunque ha voglia di imparare su Diete , Allenamento e dintorni.
Sia per singoli che piccoli gruppi.La durata va da poche ore a multi-lezioni di varie giornate.

Contatto-INFO:   trainer800@alice.it

 

Vuoi diventare un TRADER Part-Time?

C'e' un Sito semplice per principianti (e non) di Analisi Tecnica

e Gestione dei Propri Risparmi

http://tradingfacile.blogfree.net/(clicca sul link)

 

SERVIZI OFFERTI

 

DIMAGRIMENTO e "TONIFICAZIONE"

ALLENAMENTO per il miglioramento dello stato di Salute ed il recupero dell'efficienza fisica

ALLENAMENTO TERAPEUTICO-SPECIFICO per l'obesità, il diabete, l'ipertensione,  l'osteoporosi ed altre patologie legate anche all'avanzare dell'età.

POSTURA E PREVENZIONE: rieducazione posturale e allenamento specifico per la prevenzione degli infortuni  .

SPORT SPECIFIC TRAINING: preparazione atletica sport specifica e test di valutazione per tutte le discipline.

IPERTROFIA MUSCOLARE/Forza massimale Natural: allenamento specifico per l'incremento della Forza e/o Massa muscolare(anche agonisti).

ELASTICITÁ MUSCOLARE e/o articolare: allenamento specifico per l'incremento della mobilità articolare e/o Potenza muscolare.

MAL DI SCHIENA E DOLORI CERVICALI: allenamento per il rilassamento con stretching e massaggi

INFO-contatto:   trainer800@alice.it

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

Bentrovati amici....

Post n°835 pubblicato il 13 Maggio 2012 da Trainer60

Ben ritrovati cari amici!

 
 
 

Attenti...news di BORSA.

Post n°834 pubblicato il 03 Ottobre 2011 da Trainer60
Foto di Trainer60

CHE BATOSTA!! Dopo le forti perdite subite lo scorso venerdì da tutte le borse occidentali questa mattina tutte le borse del Far East, con la sola esclusione di Shangai chiusa per festività, sono praticamente crollate, ancora una volta preoccupate per la crisi dei debiti sovrani della zona euro. Ovviamente anche i"future" questa mattina, soprattutto quelli europei si presentano in forte perdita.
MA DOVE ANDREMO A FINIRE? In ogni caso ricordarsi di TENERE I NERVI SALDI e del divieto in atto in Italia circa l'operatività Short con alcune azioni finanziarie e con i derivati che le contengono.

 
 
 

waaaooooo.....

Post n°833 pubblicato il 19 Giugno 2011 da Trainer60
Foto di Trainer60

Complimenti, ho sentito che tua moglia è incinta". "Sì, ma se becco chi è stato..."

 
 
 

Moglie Ideale

Post n°832 pubblicato il 29 Aprile 2011 da Trainer60

Più giovane di almeno cinque anni del marito e più istruita. Uno studio inglese della Bath University pubblicato sull'European Journal of Operational Research traccia proprio l’identikit della moglie ideale. L’indagine boccia quindi la moda vip al femminile di accompagnarsi a uomini ben più giovani. Sebbene a livello di immagine possa essere gratificante, i benefici non arrivano alla stabilità del rapporto.

Gli studiosi hanno esaminato diverse interviste, condotte a più di 1.500 coppie, sposate o impegnate in relazioni stabili. Cinque anni più tardi ne hanno controllate mille, per capire come procedeva la loro vita a due. I risultati? Se la donna è più vecchia dell’uomo le probabilità di divorzio triplicano, se invece la differenza di età è invertita, le chance che la relazione duri sono più alte. Non è finita: le possibilità di buona riuscita del rapporto aumentano se la donna ha un grado di istruzione maggiore dell’uomo e se nessuno dei due ha un divorzio alle spalle. E se proprio un fallimento nel passato deve esserci, meglio che solo uno dei due partner abbia divorziato.
Gli autori non dimenticano l’importanza dei sentimenti e ritengono sia inevitabile che uomini e donne si scelgano basandosi sull’amore, sull’attrazione e sulla vicinanza di valori, gusti e abitudini, ma avvertono che considerare anche «fattori oggettivi può aiutare a evitare un divorzio».

 
 
 
 
 

Frittura

Post n°830 pubblicato il 09 Marzo 2011 da Trainer60

La Frittura   è il tipo di cottura più appetitoso: come resistere a una porzione di patatine o ai fritti di carnevale?
La frittura, però è anche il tipo di cottura meno salutare.
Il Ministero della Salute ha elaborato una serie di raccomandazioni al fine di ridurre i rischi per la salute connessi con le fritture.

Bisognerebbe sempre scegliere grassi e olii resistenti al calore e infatti i più indicati per questa modalità di cottura sono nell’ordine
l’olio d’oliva,di vinaccioli, di arachide e di palma, mentre andrebbero evitati l’olio di semi vari e quello di soia.
La
friggitrice non dovrebbe mai cuocere a temperature superiori ai 170-180 °.
La frittura andrebbe sempre passata su carta assorbente per ridurre la quantità di
grassi assorbiti; il sale, le spezie e gli aromi andrebbero aggiunti solo a fine cottura.
Bisognerebbe, infine, filtrare l’olio dopo ogni frittura, pulire sempre la vasca della
friggitrice cambiare l’olio di frequente ed evitare l’aggiunta di olio fresco all’olio già usato.

Le patate, di per sé, contengono pochi grassi, ma quando vengono fritte assorbono l’olio di cottura la punto da assumere una composizione in acidi grassi simile a quella dell’olio stesso.
Quando si mangia fuori casa, è impossibile sapere come e quali ingredienti sono stati utilizzati: sarebbe buona norma, perciò, richiedere a parte salse e condimenti e preferire i cibi cotti al forno o ai ferri da quelli panati.
Se proprio non si riesce a resistere alle patatine fritte o a un dolce particolarmente goloso, ma fritto bisognerebbe almeno ridurre le porzioni!

 
 
 

Tema

Post n°829 pubblicato il 07 Marzo 2011 da Trainer60

Tema: Il mio papa' e la mia mamma. Tema di Pierino: "Mio papa' e mia mamma di notte fabbricano lampadine". La maestra chiede spiegazioni e Pierino risponde: "L'altra notte mentre andavo in bagno ho sentito il papa' che diceva alla mamma: 'Spegni la lampadina, che' ne facciamo un'altra!".


 
 
 

FB

Post n°828 pubblicato il 20 Febbraio 2011 da Trainer60

Gianpaolo Caruso

 
 
 

Ah!!!Le DONNE....

Post n°827 pubblicato il 10 Febbraio 2011 da Trainer60

Le donne sono complicate a detta di buona parte dell’universo maschile. Sembra però possano bastare pochi piccoli accorgimenti per evitare di far scappare le potenziali conquiste al primo approccio. Questo è quanto sostiene Louis Nicoletta, a capo di PUATraining Italia, società internazionale che offre corsi di seduzione.

«Il comportamento più diffuso che genera difficoltà nel relazionarsi con l’altro sesso è quello derivato da un sistema di credenze interne per lo più infondato. Noi chiamiamo questo atteggiamento self-limiting belief, ovvero un modo di fare che porta l’uomo a rifugiarsi dietro scuse e giustificazioni pur di rimandare l’approccio (a esempio: Sicuramente lei è fidanzata, oppure Non sono proprio il suo tipo). Gli uomini devono imparare prima di tutto a non sprecare le occasioni se vogliono diventare dei seduttori».
Louis Nicoletta è convinto che, oltre a essere troppo timorosi, spesso gli uomini appaiono impacciati, tanto da dare una prima cattiva impressione che spesso non coincide nemmeno con la reale personalità del soggetto.«Alcuni uomini che poi hanno frequentato i miei corsi, inizialmente si approcciavano alle donne in maniera del tutto sbagliata. Al primo appuntamento molti invitavano la potenziale partner a casa, chiedendole di portare anche un’amica. Dai nostri studi risulta che questo tipo di invito può scoraggiare la donna. Quello che raccomando sempre ai miei allievi è di evitare di mettere la donna sotto processo, riempiendola di domande già dal primo appuntamento. Che si voglia una storia di una notte o quella della vita ci vuole tempo per conoscersi e scoprirsi. Non bisogna avere fretta!».
La regola più importante è mettere fin da subito la donna a proprio agio, facendo emergere interessi e passioni comuni: «La cosa migliore è iniziare la conversazione con domande aperte, cercando di capire quelli che sono i punti di connessione tra i partner. In un secondo momento è consigliabile parlare del passato, delle relazioni, dei sogni e delle passioni, in modo da evocare dei sentimenti».
Soltanto quando il clima è rilassato e l’atmosfera più intima l’uomo può «introdurre gradualmente il contatto fisico per incrementare la tensione sessuale e guidare la propria lei fino al primo bacio».

 
 
 

Madonna Lift

Post n°826 pubblicato il 06 Febbraio 2011 da Trainer60

Che Madonna faccia tendenza in qualsiasi ambito, dalla moda al fitnessfino alla medicina estetica, non è certo una novità. Non c’è da stupirsi, quindi, se il nuovo trattamento per ridare giovinezza allo sguardo senza bisturi porti addirittura il suo nome. Si chiama infatti Madonna Lift la nuova tecnica, già sperimentata a New York, che la cantante pare abbia provato su di sé per apparire giovane durante il suo ultimo tour, e che è approdata anche in Italia.

« Il Madonna Lift è una nuova metodica capace di ringiovanire l’occhio che dà risultati paragonabili alla blefaroplastica, senza però correre alcun rischio» spiega a Sanihelp.it la professoressa Dvora Ancona, docente del master in medicina estetica all’Università di Pavia, tra i primi in Italia a praticarla.

Non si usa il bisturi, ma un laser all’anidride carbonica frazionale, cioè che emette tanti minuscoli fasci luminosi. Fatto passare per circa 5-7 minuti sulla palpebra (dopo l’applicazione di una crema anestetica) il laser fraziona, appunto, la cute interessata, cioè colpisce microscopiche aree di pelle e ne lascia intatte altrettante adiacenti.

 
 
 

Dieta Macrobiotica

Post n°825 pubblicato il 31 Gennaio 2011 da Trainer60

La macrobiotica è nata come scienza dietetica in Giappone, per opera di Georges Ohsawa (1893-1966), che si ispirò alle antiche regole dei monaci Zen e alla filosofia taoista.

La macrobiotica, definita da Ohsawa come l’arte di nutrirsi rispettando le leggi dell’universo e l’equilibrio biodinamico, classifica gli alimenti in base alle loro qualità acide o alcaline.

Secondo questa teoria, assumendo ogni giorno in giuste proporzioni i cibi che fanno parte dei due grandi gruppi Yin e Yang, in possesso di principi contrari ma complementari, si può raggiungere uno stato ottimale di armonia psicofisica, creando un rapporto armonico tra il nostro ambiente interno e quello esterno.
Infatti, caratteristica dell'ambiente ying è l'umidità congiunta al freddo, mentre caratteristica dell'ambiente yang è il caldo unito al secco: seguendo questa distinzione, anche i cibi sono diversificati e combinati fra loro a seconda delle proprietà.
Ad esempio, carne e formaggi vengono considerati yang, zucchero e yogurt yin, mentre i cereali e la frutta sono fra gli alimenti bilanciati.

La macrobiotica si propone anche di limitare, se non addirittura di abolire, gli alimenti di provenienza industriale, privilegiando i cibi naturali, freschi e integrali.

Come funziona
Nel concreto la dieta macrobiotica si basa sul consumo quasi esclusivo di cereali integrali e di ortaggi non sottoposti a manipolazioni industriali e privi di additivi chimici.
Latte e formaggi, uova e pesce sono permessi in misura molto ridotta (non oltre il 10%), mentre la carne deve essere quasi del tutto assente.

Sono aboliti gli alcolici e il caffè, e anche il consumo di acqua viene ridotto al minimo e riservato solo alla fine dei pasti.
Raccomandazione di base è che ogni boccone va masticato almeno 50 volte.

La dieta in pratica
La cucina macrobiotica bandisce lo zucchero bianco, gli alimenti raffinati e trattati industrialmente, carni, salumi, uova, latticini, bevande alcoliche (anche l'aceto), bibite dolcificate, caffè, grassi animali, margarine, miele e frutti tropicali.
Consiglia invece di alimentarsi con cereali integrali cotti (riso, orzo, miglio, avena, frumento, segale, mais, grano saraceno), zuppe di verdure, verdure stagionali fresche cotte o crude, legumi e, occasionalmente, pesce magro, semi oleosi (di sesamo, zucca, girasole), mandorle, arachidi e noci.

I cibi possono essere insaporiti con un pò di sale marino integrale, oli di sesamo, mais, girasole, soia, oliva spremuti a freddo, gomasio (sale marino macinato con semi di sesamo), prugne umeboshi (fermentate sotto sale), salsa di soia.

Ecco un esempio di abbinamenti consigliati dalla dieta macrobiotica:

COLAZIONE: tè o caffè d’orzo con fette biscottate integrali o fiocchi di cereali, oppure muesli con frutta fresca.

SPUNTINO DEL MATTINO: frutta di stagione o gallette di riso.

PRANZO: miglio, pasta o pasta integrale con condimenti di verdura, insalate e verdure miste, tofu o mozzarella.

SPUNTINO DEL POMERIGGIO: frutta secca o fresca, spremute di agrumi.

CENA: grano cotto, minestroni di verdura e legumi, verdure ripiene di riso (melanzane, peperoni o zucchine), insalate miste e verdure alla griglia.

Considerazioni nutrizionali
Per le sue caratteristiche del tutto particolari, la dieta macrobiotica deve essere prescritta da un esperto per evitare errate associazioni o squilibri nutritivi.

La dieta prescritta da Ohsawa è infatti strutturata in 7 livelli cresenti di restrizione alimentare, che prevedono grosse limitazioni nell’apporto di liquidi e l’assunzione quasi esclusiva di cereali.

In Occidente, dove la macrobiotica ha trovato entusiasti adepti, le rigide (e pericolose) prescrizioni di Ohsawa sono state molto addomesticate.
La macrobiotica così modificata viene per lo più seguita in funzione genericamente depurante e come rimedio ai danni della superalimentazione; viene ritenuta utile anche per il recupero del rapporto con alimenti naturali e il riequilibrio di sé che viene ricercato.
Se così intesa, in modo non rigido e continuativo, la macrobiotica può essere un utile ausilio per la vita moderna.


Per chi sì e per chi no
I sostenitori della macrobiotica ritengono che tale dieta alimentare possa prevenire o guarire malattie come il cancro o alcune malattie neurodegenerative.
Tuttavia non vi sono prove che confermino una tale posizione.

D’altra parte, il basso contenuto di grassi dei cibi macrobiotici, unito all’elevato consumo di frutta e verdura e di alimenti ricchi di fibre alimentari, sembrano essere criteri di alimentazione appropriati alle più recenti acquisizioni della scienza della nutrizione e della medicina preventiva: ad esempio, un’alimentazione che presenta questi requisiti è consigliata per la prevenzione dell’arteriosclerosi e di molte malattie cardio-vascolari.

Nelle sue espressioni più drastiche, la dieta macrobiotica è considerata come pratica di autocura per ogni tipo di malattia, ma presenta non pochi rischi per le gravi carenze nutrizionali, legate soprattutto alla scarsa varietà alimentare e alla drastica restrizione di liquidi dei livelli di dieta più alti.

Alcune forme estreme di alimentazione macrobiotica possono portare all’insufficienza di alcuni elementi, come vitamine, amminoacidi essenziali e calcio, e provocare di conseguenza la comparsa di stati di avitaminosi o di malnutrizione soprattutto nei bambini e nelle donne in gravidanza, che generalmente necessitano di un particolare apporto di sostanze nutritive.

Se si intende seguire una dieta macrobiotica per dimagrire, è bene consultare il medico curante o un nutrizionista qualificato, per la prescrizione di eventuali sostanze integrative necessarie, come potrebbe essere la vitamina B12.

 
 
 

Buon Fine Settimana...

Post n°824 pubblicato il 29 Gennaio 2011 da Trainer60

 
 
 

Abitudini Alimentari

Post n°823 pubblicato il 23 Gennaio 2011 da Trainer60

L’Europa unita nella lotta contro l’obesità comincia dalla pausa pranzo. Dalla Svezia all’Italia, dalla Spagna alla Francia, le abitudini alimentari dei lavoratori europei si somigliano sempre di più.

Finiti i tempi del fast-food o del panino mangiato alla scrivania, i lavoratori italiani (come i loro colleghi europei) si recano al ristorante o in pizzeria (25,8%), al bar tavola calda (18,1%) o, se c’è, alla mensa aziendale (35,8%). Solo uno su cinque si porta il pranzo da casa.
Nella scelta di bar e ristoranti prevale la vicinanza al posto di lavoro (55,9%), più importante della varietà del menu o della qualità dei cibi.

La scelta di cosa mettere nel piatto per sei intervistati su dieci viene fatta al momento, senza prendere in considerazione l’apporto calorico e l’equilibrio nutrizionale fra gli alimenti. Solo il 27% compie invece scelte consapevoli e nutrizionalmente corrette.

Sono alcuni dei dati che emergono dalla ricerca realizzata dal Progetto Food, iniziativa promossa da Accor Services in collaborazione con l’Unione Europea e condotta su oltre 4.500 lavoratori europei in 6 Paesi.

La ricerca rivela anche che la stragrande maggioranza degli intervistati vorrebbe migliorare la propria alimentazione, a cominciare proprio dalla pausa pranzo. Per esempio un lavoratore su due vorrebbe che sul menù venissero evidenziati i piatti meglio bilanciati e nutrizionalmente corretti. Il 40% vorrebbe sapere l’esatto apporto calorico di ogni piatto, mentre un terzo chiede addirittura che ogni piatto sia associato alla tabella nutrizionale completa.

Non solo: i lavoratori, e gli italiani in primis, vorrebbero un maggior coinvolgimento delle aziende nella sensibilizzazione rispetto a questi problemi, magari anche con piccole azioni, come distribuzione di frutta fresca, acqua e, perché no, accesso alle palestre!

 
 
 

Pierino....

Post n°822 pubblicato il 09 Gennaio 2011 da Trainer60

Il maestro interroga Pierino, ma questi non sa rispondere a nessuna domanda. Entra il bidello e il maestro dice: "Porti della biada per l'asino". E Pierino: "E un caffe' per me!".

 
 
 

...........

Post n°821 pubblicato il 04 Gennaio 2011 da Trainer60

 
 
 

I rigori dell’inverno e l’influenza ...

Post n°820 pubblicato il 04 Gennaio 2011 da Trainer60

I rigori dell’inverno e l’influenza spesso trascinano con sé anche fastidiosi sintomi gastrointestinali.
In caso di nausea e vomito vanno assolutamente evitati gli alimenti che aumentano l’acidità come gli alcolici e il caffè e le bevande gassate che provocano distensione gastrica.
Per almeno 2-3 giorni andrebbero evitati gli alimenti che richiedono una digestione più laboriosa perché ricchi di grassi animali come latte e formaggio.

È importante bere, a piccoli sorsi, acqua, te, tisane, brodo vegetale per reintegrare i liquidi persi.
È interessante notare come la diarrea sia spesso dovuta a sbalzi di temperatura: in caso di diarrea è buona regola seguire una dieta leggera, prevalentemente liquida, ma è bene astenersi dal consumo di latte e brodo di carne.
È caldamente raccomandato il consumo di brodo vegetale ricco in vitamine e sali minerali .
Andrebbero evitati i cibi solidi soprattutto quelli ricchi in grassi animali ovvero uova, carne e formaggi.
È bene restare a riposo, tenere qualcosa di caldo sulla pancia , come una borsa di acqua calda, anche per alleviare gli spasmi e bere 2-3 litri di acqua al giorno per reintegrare i liquidi perduti anche attraverso il consumo di te, tisane e brodo vegetale.

In un simile frangente è molto utile anche il consumo di yogurt e fermenti lattici.
In caso di diarrea profusa, per i soli adulti, può essere di grande aiuto per la reidratazione assumere una soluzione costituita da 1 litro di acqua, 6 cucchiai di zucchero e 1 cucchiaio di sale.

 
 
 

Un ubriaco ...

Post n°819 pubblicato il 04 Gennaio 2011 da Trainer60

Un ubriaco torna a casa la sera e traffica invano con la chiave cercando di infilarla nella serratura. La moglie dal piano di sopra lo sente e gli chiede : "Vuoi che ti butti la chiave?" "No, la chiave ce l'ho, piuttosto buttami la serratura che questa non va piu' bene!"

 
 
 

I gabbiani

Post n°818 pubblicato il 01 Gennaio 2011 da Trainer60

I gabbiani, come noto, seguono le navi in attesa dei rifiuti alimentari che vengono gettati da esse. Nave da crociera americana: 1.500 gabbiani al seguito. Nave greca: 1.000 gabbiani al seguito. Nave ebraica: due gabbiani al seguito. Nave genovese: un gabbiano che vola con un'ala sola: sotto l'altra ha la merenda!

 
 
 

BUON 2011

Post n°817 pubblicato il 29 Dicembre 2010 da Trainer60

 
 
 

Buon Natale

Post n°816 pubblicato il 25 Dicembre 2010 da Trainer60

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Trainer60
Data di creazione: 24/10/2008
 

SERVIZIO DI CONSULENZA PERSONALIZZATA

- Non riesci a dimagrire?

- Non ti senti seguito/a  in palestra?
- Non sai come allenarti?
- Vuoi ottenere risultati concreti?
E' il momento di affidarsi ad un Professionista sempre AGGIORNATO!

Il mio approccio parte da una Valutazione  della persona in tutta la sua essenza; dalla composizione corporea alla forma fisica, dalle motivazioni alle abitudini.

Successivamente l’analisi dei dati ottenuti mi permetterà di pianificare un allenamento su misura

------------------------------------------------------------

Desideri una risposta a una o piu' domande allora mandami una e-mail

all'indirizzo di posta trainer800@alice.it

 inserendo le seguenti informazioni :

•  nome/cognome

•  eta'

•  luogo di residenza

•  altezza

•  sesso

•  peso a diugiuno appena sveglio

•  esperienze sportive (ultimi 2 anni)

•  circonferenza della vita

•  patologie presunte o accertate

•  utilizzo di farmaci (nome,marca e posologia)

•  risultato che vorresti ottenere

•  di quale servizio hai bisogno (Dimagrimento,Ipertrofia muscolare,piu' Velocità,anti-Stress,ecc.)

Possibilità di Consulenza Telefonica
.............................................................................................
Contatto SKYPE:   trader60
Aggiungimi ai tuoi contatti Skype
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aldebaran.cmnnashivareenlupodimare79dgldanielecalailynahbk.10lozzo70babay0grandefranco2011Trainer60lucilbreakboscia.maraemanuele_e46christianpadoan
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

WIDGET CON NEWS