Creato da hunkapi_genova il 10/11/2007

HUNKAPI

Associazione culturale per la divulgazione delle tradizioni degli indiani d'america - Email:hunkapi.genova@gmail.com

 

 

« Attenzione!!!....Pericol...guerre indiane »

Guerre indiane

Post n°166 pubblicato il 20 Luglio 2009 da hunkapi_genova
 

L’Avvocato, si narra, abbia detto che per fare una cosa di destra ci volevano persone di sinistra. La storia gli ha dato perfettamente ragione e se applichiamo il suo antico dire ai Nativi Americani il motto non si smentisce. Fino a ieri sinistra si identificava con il progresso sociale ma se andiamo ad inquadrare le realtà native scopriamo non solo che ci sono ancora le guerre indiane ma che a farle sono proprio quelli che si identificavano o si identificano come progressisti.  Questi i fronti: USA, Perù, Brasile, Argentina, Cile, Canada.

La società politica economica figlia della presuntuosa Europa confonde il significato di progresso facendolo coincidere con lo stressante paradosso della cieca obbedienza alle leggi di mercato. Aveva ragione l’Avvocato. Nonostante il passato tumultuoso molti paesi finalmente approdati (?) alla democrazia progressista, che avrebbe dovuto salvare quello o fermare quell’altro, si comportano come se nulla fosse mutato.

L’Amazzonia scompare più velocemente, il Brasile disbosca, il Perù anche, le ricche province boliviane sono state spinte al separatismo, i Mapuche cileni ed argentini sono vittime del capitalismo italiano dal volto pulito, i discendenti apache di Geronimo non riescono a riavere le sue ossa, i nativi canadesi cercano i loro bambini morti nelle boarding school.

Ebbene il Brasile è governato da un presidente ex sindacalista ed esponente del PT (1), il Perù ha un presidente di centrosinistra Alan Gabriel Ludwig García Pérez (2), gli USA hanno un nuovo afropresidente progressista (3), il Cile (4) e l’Argentina poco possono o fanno per i diritti indigeni contro ENEL e Benetton o le imprese canadesi, sono governati da una presidente socialista, vittima della dittatura Pinochet, e da un’altra signora bandiera del peronismo progressista.

Le cose sono due o i nativi sono veramente dei rompicoglioni che ostacolano il progresso o le guerre indiane non sono mai finite ed il progresso non è tale.

Il fronte USA è il più pittoresco, fa più scenografia. La dura resistenza quotidiana ogni tanto impenna con le notizie destinate a soddisfare la nostra dipendenza dal gossip. Ultima la conferma  che gli antenati ma anche i padri della patria americana non hanno diritto alla sepoltura o al ricordo dei propri discendenti. Caso recentissimo le ossa di Goyaałé (5) che non riescono a tornare a casa. La sua storia è lunga ed intricata coinvolge personaggi troppi illustri nell’establishment a stelle e strisce; questa brutta storia sembra una sorta di vendetta per le figuracce dell’esercito USA subite ad opera degli Apache o forse non gli perdonano di aver inventato un tipo di guerriglia che un noto barbudo ha ripreso per far vedere loro sorci verdi alla faccia dei loro macabri berretti verdi. Gli Apache sanno che gli USA hanno un presidente non bianco, poco importa sia definito progressista.

Il “compagno” Lula si sente responsabile della sorte dei nostri fratelli selvaggi così liberi, così belli, così compagni? Forse lo sono troppo. Gli indios non hanno bisogno di noi, non contaminiamoli; ma come possiamo commentare che la morsa progressista dello sviluppo economico li costringe alla fuga finchè si può od alla schiavitù? Non si commenta.

Kangi Duta,(6) guerriero attore cantante, vide nell’incontro con le tribù amazzoniche una sorta di ritorno alle origini nelle similitudini riscontrate fra la spiritualità di quei popoli e quella della sua gente. “Siamo nati nella giungla. Torno a ricongiungermi con i miei antenati”  ricordò in quei momenti. Una sorta di testamento per ricordare che le guerre indiane sono una questione continentale di dimensioni mondiali.

Chi sono gli usufruttari delle guerre indiane? Sempre gli stessi: quelli che sanno far eseguire le cose di destra a quelli di sinistra. Quando si assapora il gusto del potere….. I  Diaguita che fine faranno dopo la benedizione delle signore Cile ed Argentina alla riesumazione del progetto Pasqua Lama? “Firmato l’accordo fiscale fra l’impresa Barrick Gold e i governi di Argentina e Cile per uno dei più grandi progetti di estrazione d’oro del mondo che potrebbe iniziare con la costruzione della miniera già dal mese di settembre.” (Ya Basta) Una autentica distruzione ambientale con il sacrificio di tre ghiacciai. La cultura diaguita è destinata a sparire insieme alla zona che ospita una ricchezza storica e archeologica unica.

Quali siano i rischi del desiderio di riscossa indigena lo si è visto in Honduras con il colpo di stato e come sia difficile la crescita democratica reale nel continente americano, quando il sistema scoppia usa la tecnica abituale del tallone di ferro; una volta che il governante progressista cerca di esserlo viene sostituito e quanto siano protagonisti i Nativi ce lo conferma Indian Country Today ricordando come i popoli indigeni siano in prima fila nella resistenza al colpo di stato che ha colpito il presidente Zelaya solo perché voleva un referendum per modificare lo costituzione a favore dei “selvaggi”:” Ma i sostenitori indigeni di Zelaya stanno dicendo che sono stati a favore del referendum, perché potrebbe dare opportunità ai popoli nativi con la ri-scrittura della Costituzione per dare più diritti e tutele dei loro territori e, quando il presidente è stato deposto, le popolazioni indigene hanno reagito rapidamente.”

I commenti su Indian Country Today ricordano che anche i Maya del Belize vogliono partecipare. Questi indiani sono proprio dei rompicoglioni perché si sa le guerre indiane non esistono.

Note:

1.     Partido dos Trabalhadores (PT), ovvero Partito dei Lavoratori, un partito di sinistra e con idee progressiste.

2.    La Alleanza popolare rivoluzionaria americana (Alianza Popular Revolucionaria Americana, APRA) è un partito politico di centro-sinistra del Perù fondato nel 1924 da Víctor Raúl Haya de la Torre. Era favorevole a dei valori democratici universali, quali l'egualità dei diritti per le popolazioni indigene e una politica economica socialista

3.    WASHINGTON (24 giugno) - Il presidente Barack Obama si è rifiutato di scusarsi con il Cile o altri paesi dell'America latina per i colpi di stato che, in passato hanno portato, con l'aiuto della Cia, a mutamenti di regime...

4.    Michelle Bachelet - nome completo Verónica Michelle Bachelet Jeria - (Santiago del Cile, 29 settembre 1951) è una politica cilena, appartenente al Partito socialista cileno. Di fatto, ad un anno e qualche mese di distanza dalla sua elezione, si contavano in Cile, 8.000 detenuti nel corso di manifestazioni sociali o di protesta, diversi prigionieri politici, come i Mapuche e solo nel corso del 2006 circa 209 membri delle forze di polizia sono stati sospesi dal servizio per corruzione o per comportamento disonorevole.

5.    Geronimo (Goyaaté scritto anche Goyathlay o Goyahkla, "colui che sbadiglia")

6.    Kangi Duta è il nome wasichu di Floyd 'Red Crow'Westerman , l'esponente più noto dei Sioux di Sisseton-Wahpeton nel South Dakota. Recentemente scomparso fu attore famoso oltre ad essere un grande politico ed attivista.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

NATIVE AMERICAN DAY

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

E' tanto che non vi sento più, saluti
Inviato da: MANUGIA95
il 19/03/2015 alle 20:17
 
se n’è andato
Inviato da: puzzle bubble
il 04/05/2012 alle 14:00
 
buon compleanno e buon 2012
Inviato da: ninograg1
il 03/01/2012 alle 09:45
 
Buon anno di cuore e buon compleanno...Duende!
Inviato da: ondadgl5
il 01/01/2012 alle 08:56
 
Bel blog...
Inviato da: giochi per bambini
il 20/08/2011 alle 18:49
 
 

FACEBOOK

 
 

SEGNALAZIONI

- petizione
Save BEAR BUTTE

- petizione
Diritti e Libertà
- petizione
nomafia
- zaf95iro.rr.nov
www.nonlosapevo.com

- Sterminatore1986
Appello ai bloggers
- Marci71m
Fermiamo questo schifo
 
Citazioni nei Blog Amici: 82
 

ULTIME VISITE AL BLOG

silvia.garionimiltonerickson0aryman_arymanamantedeicongiuntivimsghezziPerturbabiIerossmax65frankskaponcharella0MANUGIA95GiuseppeLivioL2lubopoiaiage5cesaretto6ilast
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom