MIO DIARIO DI BORDO

MEDITAZIONI, RACCONTI, OPINIONI

Creato da lucymay2009 il 02/05/2009

that was

 

COL TEMPO SAI...

 

.

La chiave del cuore                            

di una donna                       

è un regalo inaspettato              

in un momento inaspettato.                        

 

 

I miei link preferiti

Area personale

 

QUESTA CANZONE MI METTE ALLEGRIAA!!!

                                    

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

Ultime visite al Blog

olgy120neopensionatauraganof0priscillauaorosalucia.laterzalucymay2009pantaleoefrancacicciobeccchjhyygas.o0bagninosalinarofiormario2008torec1919stringalovecombri1
 

Ultimi commenti

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
    
 

Sei con me da..

Min: :Sec

 

 
 

            

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Ancora a cavallo dell'onda
di nuovo in balia dei flutti
in alto mare
un naufragare perenne
alcun ormeggio all'orizzonte
mete terrene, terraferma
s'intravedono ancora
e sempre solo l'utopia
ancora mi salva.
                                lucymay

 

SE POTESSI
Se potessi
con le parole
o con un solo gesto
scrollarti dal cuore
quella malinconia
e quel senso di inutilità..
in cui a volte incappiamo
che ci imprigiona i sensi
durante la crescita dell'anima..
starei a parlare ore
m'incanterei
a raccontarti storie
e poesie
e sogni
e ancora sogni
se potessi
con le parole..
candeggiarti l'anima...
                                         (dedicata ad Andreana)

 

SOLFEGGIANDO

Con quel dolce scandire musicale

farmi entrare nel cuore

battuta per battuta

parole e frasi

sonorizzate di emozioni 

ed emozioni

impregnate di poesia

Corposi attimi di distacco
dall'ordinarietà del quotidiano

che mi concedo

egoista 

per evasioni enfatiche
di sospirata elevazione

dei sensi e della mente.
                                                               Lucymay

 

 

Non avevo capito niente

Post n°164 pubblicato il 10 Dicembre 2012 da lucymay2009
 

E' così che stanno i rapporti tra le persone, anche fra quelle che si conoscono da una vita, ed è per questo che dire o non dire è la stessa cosa, e la sincerità è un incidente e non è nemmeno che faccia così bene, come comunemente si pensa. Parlare non risolve i problemi, semmai gli da una lisciatina. Non si può fare affidamento sulle parole, e questo è tutto. In certi momenti, quando guardi qualcuno che ti ha detto una cosa che avevi messo da parte, convinto che fra voi avesse un qualche valore, e t'accorgi che manco se la ricorda, quella cosa, allora pensi che è proprio meglio che lasci perdere e non ci pensi neanche più.

                                                                      D. De Silva (Non avevo capito niente)

 
 
 

UTOPIA

Post n°163 pubblicato il 12 Novembre 2012 da lucymay2009
 

Isola dove tutto si chiarisce
Qui ci si può fondare su prove.

L'unica strada è quella d'accesso.
Gli arbusti si piegano sotto le risposte.

Qui cresce l'albero della Giusta Ipotesi
Con rami da sempre districati.

Di abbagliante linearità è l'albero del Senno
presso la fonte detta Ah Dunque E' Cosi.

Più ti addentri nel bosco, più si allarga la Valle dell'Evidenza.
Se sorge un dubbio, il vento lo disperde.

L'Eco prende la parola senza farsi chiamare
e chiarisce volenterosa i misteri dei mondi.

A destra una grotta in cui giace il Senso.

A sinistra il lago della Profonda Convinzione.

Dal fondo si stacca la Verità e viene a galla.

Domina sulla valle la Certezza Incrollabile.
Dalla sua cima si spazia sull'Essenza delle Cose.

Malgrado la sua attrattiva l'isola è deserta,
e le tenui ombre visibili sulle rive
sono tutte dirette verso il mare.

Come se da qui si andasse solo via,
immergendosi irrevocabilmente nell'abisso.
Nella Vita inconcepibile.

                                                                   (Utopia, Wislawa Szymborska)

 
 
 

Fammi essere...

Post n°162 pubblicato il 11 Novembre 2012 da lucymay2009
 

Fammi essere forte, forte di sonno ed intelligenza e forte di ossa e di fibra;
fammi imparare, attraverso questa disperazione, a distribuirmi: a sapere dove e a chi dare, a riempire i brevi momenti e le chiacchiere casuali di quell'infuso speciale di devozione e amore che sono le nostre epifanie. A non essere amara. Risparmiamelo il finale, quel finale acido citrico aspro che scorre nelle vene delle donne in gamba e sole. Non farmi disperare al punto da buttar via il mio onore per la mancanza di consolazione; non farmi nascondere nell'alcol e non permettere che mi laceri per degli sconosciuti; non farmi essere tanto debole da raccontare agli altri come sanguino dentro; come giorno dopo giorno gocciola, si addensa e si coagula.

                                                                                    Sylvia Plath, Diari

 
 
 

Viaggiando nel tempo...

Post n°161 pubblicato il 10 Novembre 2012 da lucymay2009
 

Così, viaggiando nel tempo, nei giorni, conosci milioni di anime. Ci parli, sorridi, le guardi, di tanto in tanto ti fermi, ricambi gli sguardi. Poi però riprendi il tuo cammino. D'improvviso ne incontri una che stravolge il senso del tuo percorso per sempre, mobilita inevitabilmente le vecchie prospettive territoriali e oserei dire anche l'origine del tuo cielo, la direzione dei tuoi occhi. Dopodichè nulla sarà più maledettamente uguale. Mai più. E nel preciso istante in cui te ne accorgerai, capirai perchè da tutto il resto sei sempre andato via.

                                         (Massimo Bisotti, La luna blu)

...ma poi può succedere che ti caccino via... ed allora...

Fu una bastonata dura per me. Ma poi, che farci? Continuai la mia strada, in mezzo alle trasformazioni del mondo, anch'io trasformandomi.

(Italo Calvino)

 
 
 

Cammini, cammini e non sai...

Post n°160 pubblicato il 10 Novembre 2012 da lucymay2009
 




Incredibile quanto la gente sia sorda al dolore non fisico. Se hai male allo stomaco o ad un piede, tutti cercano di rendersi utili e ti portan rispetto. Ma se hai male all'anima, nessuno ti aiuta. Ti deridono, anzi: quasi che il dolore non fisico sia una cosa grottesca. Cammini, cammini e non sai a chi chiedere soccorso.

                                                                                                Oriana Fallaci

 
 
 

QUAL'E'?

Post n°159 pubblicato il 11 Ottobre 2012 da lucymay2009
 

Photographies Sofia Sanchez & Mauro Mongiello

E' DURA
FARE LA COSA GIUSTA...
 
 
 

QUANDO GLI INNAMORATI SI PARLANO

Post n°157 pubblicato il 25 Luglio 2012 da lucymay2009
 



QUANDO GLI INNAMORATI SI PARLANO
(di Alda Merini, stralcio)

...
Il loro linguaggio è dissacratore
ma chiama la grazia infinita
di un grande perdono.

Del tuo ultimo tempo senza colore,
delle tue arringhe senza popolo,
della tua vasta legge d'amore,

che da ozi e digiuni,
girando intorno a una grande solitudine

hai scoperto il baricentro del cuore,
o mio sudato amore senz'arte

che mi hai fallito le carte del pudore.

 
 
 

ORA

Post n°156 pubblicato il 07 Luglio 2012 da lucymay2009
 


Dissidente, poi dissuasa...

quando lotta, la discordanza
lascia sempre qualcuno al tappeto...

Ora
se lotta dev'essere, ancora e necessaria...

che sia con me stessa

perchè nessun avversario...

potrà mai essere più coriacero
della sottoscritta...

 
 
 

TALVOLTA...

Post n°155 pubblicato il 01 Luglio 2012 da lucymay2009
 


Ci sono momenti in cui
mi assale una felicità sottile
evanescente, avvolgente

Non so nemmeno io
da dove e da cosa nasca
però, all'improvviso
mi ritrovo a sorridere...

La felicità è uno stato d'animo
indipendente da sollecitazioni esterne,
talvolta...

 
 
 

COSI' SIA...

Post n°154 pubblicato il 29 Giugno 2012 da lucymay2009
 

 

...UN PO' DI TUTTO...

...TANTO DI NIENTE...

                                          (faccio cose, vedo gente...)

 
 
 

I DON'T FEEL

Post n°153 pubblicato il 27 Giugno 2012 da lucymay2009
 



Ubbidisco all'apatia
che mi ha preso in consegna

sarebbe inutile combatterla o
opporvi resistenza

Devi lasciar stare
le cose come stanno, a volte

attendere il naturale drenaggio

Un nemico che non si sente sfidato
quasi sempre abbandona da solo la partita...

 
 
 

DETRITI

Post n°152 pubblicato il 26 Giugno 2012 da lucymay2009
 




Che me ne faccio ora di questi detriti?

Non posso dormirci sopra
fanno male, pungono...

Ci vorrebbe qualcuno che venisse a ripulire la mia alcova,
gratuitamente, se possibile...

perchè ho speso tutto quello che avevo
di più prezioso...

 
 
 

NON CERCO...

Post n°151 pubblicato il 21 Giugno 2012 da lucymay2009
 




Non cerco piaceri sibaritici o
incalzanti fremiti d'ali

mi basterebbe un tremito
una lieve palpitazione

ma che affondi le sue radici
nel solco più profondo
della mia anima.

 
 
 

NON CREDEVO...

Post n°150 pubblicato il 17 Giugno 2012 da lucymay2009
 



Non credevo di essere una di quelle donne che arrivano a perdere anche solo un minimo di dignità, per un sentimento verso un uomo... e non ci credo ancora, di esserci incappata...
Un sentimento, affetto, stima o amore, chissà... mi ha portato ad accettare di sminuire la mia persona... rasentando quasi l'elemosina, a volte...

Può un sentimento farti perdere la capacità di rendersi conto che ci si sta buttando via? Che ti fa dimenticare che nessun uomo, amico, persona, vale più di te stessa?

Conosco bene l'assunto che recita che per star bene con gli altri, si deve principalmente amare se stessi...
Ritenevo di amarmi a sufficienza, senza presunzione o arroganza...
Ritenevo di avere tanto amore puro e sincero e spassionato da non svenderlo con facilità...

E invece, ora che, pianissimo, mi sta tornando un minimo di lucidità, mi rendo conto di aver perso un pochino della mia dignità...
L'inconscio, probabilmente, ne era già consapevole... ma ha vinto...
Per tanto tempo è rimasto in silenzio, non ha preso il potere e non mi ha dato lo scossone necessario per tornare alla realtà...
Mi vergogno quasi ad ammetterlo perchè un difetto che mi appartiene è di ritenermi sufficientemente intelligente e sveglia e orgogliosa...
Così, ora, mi sento un pò stupida... 
non credevo potesse capitarmi, proprio non l'avrei mai creduto possibile...
per un uomo, poi...

ma voglio consolarmi pensando che... l'unica risposta a questa mia debolezza sia l'incommensurabile bisogno di affetto che in questi ultimi tre anni mi ha tarlato l'anima... (più di quello che mi è sempre mancato, dalla nascita in poi...)

Non rinnego l'aver perseverato, tentato e creduto di aver trovato una persona speciale... non ritengo sprecato l'affetto che gli ho dato...
dare amore ripaga più del riceverne, è risaputo e comprovato...
quindi, non è in questo senso che mi sono fatta del male...

mi infastidisce, e molto, non essermi accorta in tempo quando io abbia iniziato a perdere quel poco di dignità...

Mi rincuora il poco...
ma mi fa male lo stesso, e non poco...

perchè non ho perso solo la dignità

di conseguenza (forse)
è evaporato anche il sentimento.

Purtroppo, o per fortuna
(chissà...)

 
 
 

ARRESA

Post n°149 pubblicato il 16 Giugno 2012 da lucymay2009
 




ODIO I COMPROMESSI...

MA AL MOMENTO
PENSO CHE

SAREBBE SALVIFICO
CONTRARNE UNO

TRA CUORE  E MENTE...

 
 
 
Successivi »