Community
 
unadonnaper...
   
 
Creato da unadonnaperAMICAdgl il 11/11/2005

RACCONTO E ASCOLTO

la vita, le emozioni, le delusioni, le conquiste, i sogni, i risvegli

 

« Santa Lucia2010 - AUGURI »

Natale 2009

Post n°391 pubblicato il 24 Dicembre 2009 da unadonnaperAMICAdgl
 

E' un post già scritto...ma ricordo con precisione la sensazione di sofferenza, di profondo disagio e non è cambiato nulla, perchè quest'anno ho fatto di peggio...solo un abbraccio veloce e un paio di panettoni per sentirmi a posto con la coscienza, ma non è così...loro mi mancano, loro mi vogliono bene e io voglio bene a loro, ma non riesco ad accettare la loro diversità e continuo a vergognarmi di me.

Mi vergogno di me…

  Andavo in una comunità di disabili…stavo bene, mi sentivo serena con loro, li abbracciavo, li nutrivo, ridevo…ieri sera sono stata con loro…il dolore che la loro sofferenza, il loro modo di essere, mi dava,  era talmente grande che mi  pareva insopportabile.

Guardavo quei poveri corpi abbandonati, guardavo quegli sguardi spenti, quelle membra simili a pezze di stoffa e mi si stringeva il cuore e mi mancava il respiro.

La Messa, doveva essere la Messa di Natale…ero seduta accanto a una donna che fino a pochi anni anni fa era un avvocato…poi in un attimo, si è ritrovata con il suo corpo di pezza, con la sua bocca rivoltata che non le permette di prlare, con il naso sporco che io non osavo pulire…e il prete che parla di amore, che parla di disegno divino, il prete che parla di mente in un corpo ingombrante inutile…

Preghiamo…ringraziamo il Signore….e di che????

Prende la parola un ragazzo…è bravo, bello, intelligente…ma non riesce ad esprimersi…ma lui vuole esprimere la sua preghiera…ma perché il  prete non lo ascolta? La sua mamma lo tiene per mano, lo accarezza, gli sorride…il mio dolore dilaga…non riesco a distaccarmi, non ce la faccio a pensare “ma quanto sono fortunata” Ma come ci si può sentire dinnanazi a un figlio che dichiara il suo amore per tutti e tu non riesci a capirlo? Non ce la faccio…guardo il naso che gocciola della mia vicina, guardo gli spasmi  del ragazzo spastico che mi disse un tempo che a lui il Natale fa tristezza perché gli manca la sua mamma ma che poi si ritiene fortunato perché lui di mamme ne ha tante…e invece la sua mamma l’ha abbandonato…ma lui prega…e io piango, piango dentro che non riesco a smetterla…e il naso continua a gocciolare…e io ho la nausea…la nausea di me…perché non soppporto il dolore degli altri perché diventa il mio e non riesco ad accettarlo….”Padre Nostro” ci prendiamo per mano…un ragazzo della Costa d’Avorio mi prende la mano “dacci oggi il nostro pane quotidiano” preghiamo…diamoci la mano…guardo i volti sereni, gli occhi che sorridono…e io che ho vergogna di me perché non riesco a comprendere, non riesco a sopportare…

La Messa finisce…spingo la carrozzina, ho fretta, devo fuggire…devo tuffarmi nell’ipocrisia, nelle chiacchiere futili…mi vergnogno di me…

 

 Buon Natale...

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

aldo.becceunadonnaperAMICAdglceltico131paperinopa_1974bagninosalinaroadriana_aramici.futuroierianiellodantoniofosco6ser.manuminierisrlleonelloscalakapdagdebruno.pempinello
 

 

GIOCO NARRATIVO

 

 Scrivi un racconto a partire dall'incipit!

 Elenco Partecipanti

Elenco  Racconti

 

 

 

 

 

È men male l'agitarsi nel dubbio, che il riposar nell'errore.
 

A. Manzoni

 

immagine

Perchè ci sia la pace nel mondo, è necessario che le nazioni vivano in pace.

Perchè ci sia la pace fra le nazioni, le città non devono battersi le une contro le altre.

Perchè ci sia pace nelle città, i vicini devono andare d'accordo.

Perchè ci sia pace tra i vicini, è indispensabile che nelle case regni l'armonia.

Perchè nelle case ci sia pace, bisogna trovarla nel proprio cuore.

Lao-tze, VI sec A.C

 

VANTAGGI NOTEVOLI

"...Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile..."

- Woody Allen 

 

Anche quando avremo messo a posto tutte le regole, ne mancherà sempre una: quella che dall'interno della sua coscienza fa obbligo a ogni cittadino di regolarsi secondo le regole.
Indro Montanelli

 

Il male non è che fuori si invecchia, è che molti non rimangono giovani dentro.

Oscar Wilde

 

Là fuori, oltre a ciò che è giusto e a ciò che è sbagliato, esiste un campo immenso...

Ci incontreremo lì...

Mevlana Jelaluddin Rumi, XIII secolo

 

UDINE

La webcam  è posizionata sulla specola del Castello – uno tra i simboli più conosciuti della città – e riprende la centrale Piazza Libertà e la Loggia del Lionello (1448), splendido esempio di gotico veneziano, ora sede del Consiglio Comunale.

 

 

"La dove si danno alle fiamme i libri,

si finisce per bruciare anche gli uomini"

H. Heine

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 40
 

TAG

 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

LIGNANO