Creato da: lecasame il 04/04/2010
Con calma e per piasèr

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

 

DIFENDIAMOCI!

Intanto difendiamoci
da chi ci sta sbranando,
poi penseremo a individuare
chi glielo sta lasciando fare.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultimi commenti

http://www.onlinecasino.onweb.it
Inviato da: alexpix1975
il 26/07/2014 alle 20:26
 
Meglio questa?
Inviato da: lecasame
il 14/06/2014 alle 18:21
 
L'articolo Ŕ bello, ma se metti la fotografia...
Inviato da: livio.belloli
il 25/04/2014 alle 13:49
 
..............
Inviato da: formulamki
il 23/06/2013 alle 13:15
 
per le falsitÓ Risarcito con qualche milione di euro
Inviato da: formulamki
il 08/06/2013 alle 19:10
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Ultime visite al Blog

agatam72studio.schiomaurizio78Drakkar_58gsp.projectparrino_1974cristianpremiermarco8781f_360_modenatutinonkotik2dodi48Cla.Tassglobletrooter75mcarminab
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

UN GIORNO MIGLIAIA DI UOMINI LASCERANNO...

Proclama all’occidente 
del presidente algerino Houari Boumediene
nel 1974 dal podio delle Nazioni Unite:

“’Un giorno milioni di uomini lasceranno l’emisfero sud per fare irruzione nell’emisfero nord. E non in modo amichevole.

Verranno per conquistarlo, e lo conquisteranno popolandolo con i loro figli. E’ il ventre delle nostre donne che ci darà la vittoria”.

.........................................

 

IL CUCULO

... quando si schiude l’uovo del cuculo, il piccolo intruso sbatte fuori dal nido i suoi “fratellastri” caricandosene sul dorso le uova e gettandole fuori, o spingendo giù gli altri uccellini del nido se sono già nati...

Leggi tutto

 

SPOT PARTITO DEMOCRATICO SVEDESE

 

QUESTA E' SPARTA!

 

Dichiarazioni DIRITTI UMANI

Dichiarazione Universale
dei diritti umani

................................

Dichiarazione Universale
dei diritti dell'uomo nell'islam

................................

 

 

 
« Matteo Rocco, banchiere-...Arrivano 51 milioni per ... »

Lo scandalo delle pensioni facili agli extracomunitari grazie alla legge Amato

Post n°911 pubblicato il 22 Giugno 2012 da lecasame

17 giugno 2012

Lo scandalo delle pensioni facili agli extracomunitari grazie alla legge Amato

Poi a leggere i giornali ci si lamenta che in Italia cresca il razzismo e la xenofobia nei confronti degli extracomunitari. Ovvio, viene indotta. In che modo? Semplicemente creando norme ad hoc che perseguendo supposti (e direi ideologici) fini di equità sociale, alla fine creano barricate e muri tra gli italiani e gli stranieri. Pongono in essere, in altre parole, sacche di parassitismo “extracomunitario”  attraverso lo sfruttamento dei meccanisimi del Welfare italiano. Vediamo come.

Prima di tutto esiste una legge, la n. 388 del 2000 (inserita nella finanziaria dall’allora Ministro Amato) che permette1 anche agli stranieri di percepire un assegno di pensione “sociale”, pari a € 395,60 euro al mese, più 154,90 euro di importo aggiuntivo, per un totale esentasse di € 7.156 euro annui. Chi, in altre parole, non ha mai avuto contributi previdenziali e ha compiuto i 65 anni, può richiedere questo assegno all’INPS di competenza, anche se straniero.

Ciò premesso, la riflessione che verrebbe da fare è questa: la norma in verità non tocca lo straniero che entra nel territorio italiano. E per due motivi evidenti: prima di tutto perché chi entra nel territorio italiano è giovane e poi perché vi entra per lavorare. Perciò il diritto pensionistico di cui sopra in verità non opera per gli stranieri che arrivano nel nostro paese.

Falso. Esiste un modo per sfruttare appieno questa norma nonostante lo straniero non abbia mai lavorato (neanche in nero) sul territorio italiano. Infatti, la legge italiana prevede, tra le altre cose, il cosiddetto istituto del “ricongiungimento famigliare” rivolto a tutti gli stranieri che siano regolarmente residenti nel territorio e abbiano la carta di soggiorno in regola. Per loro dunque è possibile chiedere allo Stato italiano la possibilità di fare arrivare in Italia figli, moglie e genitori, ottenendo per questi un regolare permesso di soggiorno.

Orbene, qualcuno dei miei lettori avrà già intuito l’inghippo. Per quelli che ancora brancolano nel buio, ecco spiegato l’arcano. Il giovane straniero regolare chiede il ricongiungimento famigliare per i propri genitori ultrasessantacinquenni, i quali arrivano nel nostro paese con un regolare permesso. A questo punto dovranno solo recarsi all’INPS di competenza per ottenere la pensione sociale in base alla legge 388 del 2000.

Ciò premesso, la riflessione che verrebbe da fare è questa: la norma in verità non tocca lo straniero che entra nel territorio italiano. E per due motivi evidenti: prima di tutto perché chi entra nel territorio italiano è giovane e poi perché vi entra per lavorare. Perciò il diritto pensionistico di cui sopra in verità non opera per gli stranieri che arrivano nel nostro paese.

Falso. Esiste un modo per sfruttare appieno questa norma nonostante lo straniero non abbia mai lavorato (neanche in nero) sul territorio italiano. Infatti, la legge italiana prevede, tra le altre cose, il cosiddetto istituto del “ricongiungimento famigliare” rivolto a tutti gli stranieri che siano regolarmente residenti nel territorio e abbiano la carta di soggiorno in regola. Per loro dunque è possibile chiedere allo Stato italiano la possibilità di fare arrivare in Italia figli, moglie e genitori, ottenendo per questi un regolare permesso di soggiorno.

Orbene, qualcuno dei miei lettori avrà già intuito l’inghippo. Per quelli che ancora brancolano nel buio, ecco spiegato l’arcano. Il giovane straniero regolare chiede il ricongiungimento famigliare per i propri genitori ultrasessantacinquenni, i quali arrivano nel nostro paese con un regolare permesso. A questo punto dovranno solo recarsi all’INPS di competenza per ottenere la pensione sociale in base alla legge 388 del 2000.

La normativa modificata dal governo Berlusconi nel 2009 non permette più questo meccanismo.

Nota della blogger:
la legge è stata abrogata grazie a una iniziativa dei deputati della Lega Nord

 

Tuttavia, lo straniero che ha già ottenuto la pensione sociale secondo la vecchia legge (e cioè prima del 1 gennaio 2009) continua a godere a casa propria della pensione sociale italiana.


di Martino © 2012 Il Jester

http://www.iljester.it/lo-scandalo-delle-pensioni-facili-agli-extracomunitari-grazie-alla-legge-amato.html#fnref-14177-1

.......................................................................................................................

Voglio ribadire che la legge è stata abrogata grazie a una iniziativa dei deputati della Lega Nord.

E, se ricordo bene, incontrarono molte resistenze da parte (ovviamente) del Partito Democratico  ma anche all'interno del Popolo delle Libertà.


SPOT ELETTORALE
DEL PARTITO DEMOCRATICO SVEDESE

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog