Blog
Un blog creato da acquaeanice il 09/03/2007

Va pensiero...

vola libero sulle ali della rete

 
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

andrea.morabito32luc.bessonejojo240maucoll1977lorettagianniisa816aqebigedogoldcaprifoglio0tupettoorko_kaneartospsicologiaforenselordjim2006panpanpi
 

ULTIMI COMMENTI

Un saluto rapidissimo: anno nuovo vita nuova.. e son...
Inviato da: Kastania
il 11/01/2008 alle 11:44
 
Buona Srata. Mario
Inviato da: Mario939
il 01/10/2007 alle 17:03
 
Ciao, sono tornata!:****
Inviato da: Kastania
il 05/09/2007 alle 18:28
 
Veramente pazzesco..
Inviato da: Kastania
il 16/07/2007 alle 08:39
 
Ciao, ho notato che il tuo link preferito è VENEZIA,se ti...
Inviato da: marcodl.mask
il 03/07/2007 alle 12:58
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Siamo un paese malatoGlasgow: Eroe per caso »

Hina e le altre, donne di sinistra, femministe dove siete???

Post n°53 pubblicato il 03 Luglio 2007 da acquaeanice
 
Foto di acquaeanice

Le altre siamo noi, donne Italiane che vivono libere e hanno raggiunto una certa parità, le altre sono anche le donne della associazione donne Marocchine, che uniche e sole si sono costituite parte civile al processo per il vile, truce omicidio di una splendida ragazza Pachistana che voleva vivere come noi.

La vicepresidente della associazione donne Marocchine per questa partecipazione e battaglia è stata pesantemente minacciata da 2 suoi connazionali o comunque da due extracomunitari mussulmani che vorrebbero imporre in questo paese la loro violenta e disumana relazione con le loro donne.

Ho già scritto su questi temi, mi stanno a cuore ora che li ho conosciuti meglio, ora che ho visto meglio come soffrono queste donne che sono venute nel nostro paese ma spesso non riescono a sfuggire comunque alle loro terribili regole di sottomissione.

E noi donne Italiane che facciamo? Lo stato si è mosso, sta proteggendo la vicepresidente minacciata, ma erano in duecento coraggiose donne mussulmane davanti al tribunale, nessun sostegno e partecipazione di associazioni di donne Italiane, la ministra Pollastrini che sull'onda dell'emozione dopo lo sgozzamento di Hina aveva promesso che si sarebbe costituita parte civile, non lo ha fatto, è vero noi le nostre battaglie le abbiamo combattute, ora tocca a loro, ma non possiamo lasciarle sole, è troppo difficile e violenta la reazione dei loro uomini, mariti padri e figli, aiutiamole, facciamo sentire perlomeno la nostra solidarietà, trovo scandaloso che nessuno sopratutto a sinistra si muova, e che solo poche donne, per ora di destra, stiano cercando di fare qualcosa di concreto.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

AREA PERSONALE

 

I MIEI LINK PREFERITI

UN LIBRO CHE TOCCA IL CUORE: L'OMBRA DEL VENTO

"Mi abbandonai a quell'incantesimo fino a quando la brezza dell'alba lambì i vetri della finestra e i miei occhi affaticati si posarono sull'ultima pagina. Solo allora mi sdraiai sul letto, il libro appoggiato sul petto, e ascoltai i suoni della città addormentata posarsi sui tetti screziati di porpora. Il sonno e la stanchezza bussavano alla porta, ma io resistetti. Non volevo abbandonare la magia di quella storia né, per il momento, dire addio ai suoi protagonisti. Un giorno sentii dire a un cliente della libreria che poche cose impressionano un lettore quanto il primo libro capace di toccargli il cuore. L'eco di parole che crediamo dimenticate ci accompagna per tutta la vita ed erige nella nostra memoria un palazzo al quale - non importa quanti altri libri leggeremo, quante cose apprenderemo o dimenticheremo - prima o poi faremo ritorno"