.

Post n°3993 pubblicato il 19 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3992 pubblicato il 18 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Justine, una studentessa rimasta da sola nel campus durante la pausa per il giorno del ringraziamento, è presa di mira da una setta misteriosa che dà la caccia a ragazze innocenti, chiamandole "Kristy". Justine dovrà superare le sue paure più profonde per batterli in astuzia e riuscire ad aver salva la vita…

"Kristy" è un film thriller/horror di Oliver Blackburn ("Donkey Punch"), con Haley Bennett ("The Hole") e Ashley Greene (Alice nella saga di "Twilight"), uscito nel 2014.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Dacci oggi il nostro pane (con l'uvetta) quotidiano.

Post n°3991 pubblicato il 17 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina
Foto di Musashi_87

E' da alcuni anni che sto in fissa con il pane all'uvetta. Nel periodo estivo, essendo sempre in giro per lavoro, quasi ogni giorno ne mangio uno a metà mattina, per placare la fame, senza eccedere coi grassi (ovvio che pizzette e briosche sarebbero più golose). Prossimamente proverò a farlo in casa, visto che un panino costa tra i 0.70€ e l'euro...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Un discreto filmetto d'avventura made in Norvegia adatto a tutti.

Post n°3990 pubblicato il 16 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: dopo sei anni di ricerche riguardo la spedizione della nave Oseberg, l'archeologo Sigurd Svendsen vede tagliati i fondi, proprio quando le risposte alle sue domande sembravano vicine. Quando il suo collega Allan trova una pietra runica, Sigurd decide di recarsi nel Finnmark, a nord della Norvegia, per trovare un tesoro vichingo perduto...

 "Gåten Ragnarok" è un film d'avventura norvegese di Mikkel Brænne Sandemose ("Fritt vilt III"), con Pål Sverre Hagen e Sofia Helin, uscito nel 2013. Si tratta di un film d'avventura per famiglie, di quelli che danno su Italia1 la domenica pomeriggio, che reinventa il celebre mito norreno del Ragnarok, la fine del mondo e la sua rigenerazione. La recitazione è buona ~ imdb segna Hagen come uno dei più importanti attori norvegesi ~ e il ritmo sostenuto, per quanto non troppo movimentato. Gli effetti speciali in CGI (limitati ad alcune comparsate di un serpentone gigante) sono mediocri, migliori rispetto alle produzioni Asylum ma molto inferiori rispetto alle grandi produzioni hollywoodiane. L'atmosfera è quella tipicamente nordica, sia per i personaggi (un 'eroe' più timido e introverso e una donna più energica) sia per le splendide ambientazioni immerse nel verde. Ciò che, purtroppo, delude è una sceneggiatura che puzza di già visto per tutta la durata: [SPOILER] a partire dalla guida che abbandona tutti nella grotta dopo aver rubato i reperti, passando per il bambino che raccoglie un uovo, che appartiene al mostro che non farà altro che seguire i protagonisti per tutto il film al solo scopo di riprendersi suo figlio e così via. Un film carino e guardabilissimo, che non annoia, nonostante un ritmo non serratissimo, ma per nulla originale. Mancando completamente scene violente e un linguaggio scurrile, è adatto anche ai più giovani. 6/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3989 pubblicato il 15 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

.


"Penny Dreadful" è una serie tv horror anglo-americana scritta e creata da John Logan (tra le altre cose, sue le sceneggiature di "Il Gladiatore", "L'ultimo samurai" e "007: Skyfall"), con Eva Green ("300 - L'alba di un impero"), Josh Hartnett ("Sin City") e Timothy Dalton ("007: Zona pericolo"), trasmessa sul canale via cavo Showtime ("Dexter", "Californication") nel 2014. Ambientato in una sempre piacevole Londra vittoriana, la serie punta tutto sull'atmosfera e soprattutto su un'approfondita caratterizzazione dei protagonisti principali. Come accadeva ne "La lega degli straordinari gentlemen" di Alan Moore, i personaggi sono tratti dalla letteratura horror dell'epoca: Dorian Gray, Frankenstein, Dracula, Van Helsing, vampiri e licantropi. Se i personaggi sono descritti molto bene e la recitazione è spesso ottima (vedi Eva Green nei panni dell'indemoniata), lo stesso non si può dire della sceneggiatura, che, in questa prima serie, appare un mero pretesto per mettere in scena i vari protagonisti e non risulta, quindi, molto accattivante. Il risultato, quindi, è una serie con un'ambientazione interessante e personaggi ben fatti, ma con ben poca azione e una trama, per ora, alquanto miserella. Gli ottimi risultati ottenuti, comunque, hanno confermato una seconda stagione, che si spera presenterà vicende più ricche di colpi di scena che portino avanti maggiormente la trama. 7.5/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3988 pubblicato il 14 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Hazel e Gus sono due adolescenti che condividono lo stesso spirito caustico, il disprezzo per tutto ciò che è convenzionale e un amore che li travolge. Il loro rapporto è qualcosa di miracoloso, dal momento che l’altro costante compagno di Hazel è una bombola di ossigeno e Gus ha una protesi alla gamba. Il loro amore è, inoltre, nato in un gruppo di supporto per i malati di cancro…

"Colpa delle stelle" è un film romantico/drammatico di Josh Boone ("Stuck in love"), con Shailene Woodley, Ansel Elgort (entrambi in "Divergent"), Laura Dern ("Jurassic Park") e Willem Dafoe, uscito nel 2014.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3987 pubblicato il 13 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Scarlett è una giovane archeologa che, seguendo le orme del padre, dedica la sua vita alla ricerca della celebre Pietra Filosofale. Esplorando dei tunnel in Iran, ritrova una stele con delle iscrizioni che rivelano nuovi indizi, che la porteranno nella profondità delle catacombe di Parigi, dove è nascosta la porta dell'Inferno, ma le cose non andranno come previsto...

"Necropolis - La città dei morti" (orig. "As above, so below") - da non confondersi con il quasi omonimo "Necropolis - la città della morte" (1987) - è un film horror di John Erick Dowdle ("Devil", "Quarantena"), con Perdita Weeks ("Prowl") e Ben Feldman ("Cloverfield"), uscito nel 2014.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3986 pubblicato il 12 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Il dottor Will Caster è il più importante ricercatore nel campo dell’intelligenza artificiale e lavora per creare una macchina senziente, capace di combinare la stessa IA con le emozioni umane. I suoi esperimenti lo hanno reso famoso in tutto il mondo, ma lo hanno anche fatto divenire l’obiettivo principale degli estremisti anti-tecnologia…

"Transcendence"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3985 pubblicato il 11 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: durante la II Guerra Mondiale, Stalin creò un gas nervino top segret, che fu insabbiato dopo la battaglia di Stalingrado. Più di 70 anni dopo, la terribile arma biochimica ricompare in Bulgaria, trasformando gli abitanti in esseri aggressivi e privi di coscienza. Il capitano delle US Special Forces John McGahey verrà invitato sul posto a risolvere la situazione...

"Code Red" è un b-movie horror del bulgaro Valeri Milev, semi-esordiente, con Paul Logan ("Mega Piranha"), uscito nel 2013. Si tratta di uno zombie movie di stampo classico, senza tanta ironia o metafore socio-politiche (a parte una leggera critica al comunismo bulgaro). Il cast è composto prevalentemente da attori di second'ordine: Logan viene dal mondo dei film tv e della Asylum, la bella co-protagonista Manal El-Feitury ha fatto poco o nulla (secondo imdb solo un ep. di una serie tv), la piccola Mya Lecia Naylor una particina in "Cloud Atlas", il resto è prevalentemente composto da attori bulgari. Il budget è irrisorio (3 milioni di dollari) e questo si vede, oltre che dal cast non da Oscar, anche da effetti speciali pressoché assenti e un make-up non sempre all'altezza, ma soprattutto da una sceneggiatura piatta e banale, totalmente priva di spunti originali e macchiata da personaggi che non si schiodano dai cliché tipici dei film di bassa lega: c'è l'eroe americano di poche parole che finisce per sacrificarsi, la bimba in pericolo che si perde in una città colma di zombie, la madre che si dà alla sua disperata ricerca incurante del pericolo, i classici cattivi senza scrupoli che uccidono anche i propri compagni. Non manca nulla. Nonostante i400 calci lo elogi come "il miglior film di zombie degli ultimi 5 anni", io non ci ho trovato nulla di particolarmente interessante, se si esclude un'ottima attenzione al dettaglio visivo nelle prime scene, in stile videoclip, con rallenty e zoom per una volta gradevoli e non fastidiosi. Peccato che il tutto duri solo i primi dieci minuti e poi il film si trasformi nel classico Asylum di bassa lega. L'impegno c'è e si vede, ma purtroppo non basta. 4.5/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3984 pubblicato il 10 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Tag: .

.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Miele, il nettare degli Dei ♥

Post n°3983 pubblicato il 09 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina
Foto di Musashi_87

Ultimamente mi sto "appassionando" al miele, considerato in antichità il nettare degli dei, con il suo colore (oro) invitante e il considerevole apporto energetico. Sia come dolcificante naturale sia spalmato sul pane o sulle fette biscottate, è qualcosa di divino. Oltre al classico millefiori, ho assaggiato quello di ciliegio, arancio, castagno, melata e tiglio.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Il padre degli zombie, G. A. Romero, torna con una saga in versione fumetto

Post n°3982 pubblicato il 08 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Fiumi di sangue scorrono tra le strade di una New York, colpita da almeno cinque anni dal morbo zombi. I superstiti, dopotutto, credono di poter convivere con il fenomeno, ma sta per venire fuori una nuova specie di morti viventi, più pericolosa e che potrebbe essere in grado di gettare l'umanità in fondo alla catena alimentare...

"L'impero dei morti - Atto I" è una miniserie scritta da George A. Romero e disegnata dal bulgaro Alex Maleev ("Daredevil" e altri fumetti Marvel), composta da due volumetti ed uscita nel 2014. La serie è vagamente collegata alla saga cinematografica sui morti viventi romeriana, ma mette in scena anche una seconda razza di non morti, ovvero quella dei vampiri. Tipico di Romero, torna il significato politico, con NYC governata da una classe politica composta da succhiasangue e la popolazione trasformata per la maggior parte in zombie, una massa senza più un'intelligenza propria. La sceneggiatura mette in scena vari personaggi e situazioni, ma è praticamente solo un preambolo, una presentazione, in vista dei prossimi atti. I disegni, ad opera di Maleev, sono in stile realistico, ma poco definiti e dai colori irreali, piatti. Possono piacere, come no (a me fanno cagare). In definitiva, un ritorno sempre gradito, quello del padre degli zombie, ma come fumetto non è nulla di ché, almeno per ora... 5/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3981 pubblicato il 07 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Tag: .
Foto di Musashi_87

.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Retro-movie: "Il quinto elemento" (1997)

Post n°3980 pubblicato il 06 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: per Korben Dallas è una mattina brutta come le altre, quando direttamente nel suo aereo-taxi, precipita dal cielo l'Essere Supremo inviato dal pianeta Mondoshawan per salvare il mondo. Da questo momento la sua vita si complica. In fuga da spietati poliziotti, dal perfido Zorg e da orrendi mostri guerrieri, dovrà salvare il Supremo e di conseguenza il mondo intero...

"Il quinto elemento" è un film d'azione/sci-fi di Luc Besson ("Nikita", "Leòn"), con Bruce Willis, Gary Oldman e Milla Jovovich, uscito nel 1997. Scritto e diretto da Besson, che ha scelto esperti collaboratori (tra cui il compianto fumettista francese Moebius, che ha disegnato costumi e scenografie, e lo stilista Jean Paul Gaultier, per la realizzazione degli stravaganti costumi), con un budget di circa 90 milioni di dollari, è il film realizzato in Europa più costoso mai realizzato fino a quel momento. Meno serio e profondo dei film precedenti, come "Leòn" e "Nikita", si tratta del classico action d'intrattenimento alla "Die Hard", ricco di ironia e non privo di momenti trash (il personaggio di Ruby Rhod, interpretato ottimamente da Chris Tucker, in primis), basato su un'ambientazione fantascientifica. Il look è palesemente anni Novanta. La sceneggiatura è tutt'altro che originale e articolata, mentre la recitazione è molto buona, con un Bruce Willis sempre nella parte (fin troppo simile a John McClane, a dire il vero) e una giovane Milla Jovovich che rende l'idea di un'aliena inizialmente spaesata e impaurita. Gli effetti speciali hanno alti (le corse con le auto volanti o la scena in cui Leeloo viene ricreata da una sorta di stampante 3D a partire da un solo guanto) e bassi (le scene spaziali o gli alieni in costume in pieno stile Power Rangers). Buone le musiche, anche se nulla di memorabile. In definitiva, un film d'azione, più che di fantascienza, nonostante l'ambientazione futuristica, ricco di sparatorie e "strabordante" di atmosfera anni Novanta. Un "Die Hard" nello spazio, con attori validi ed un look altamente visionario. Un'ottima idea per una serata spensierata, ma sconsigliato a chi cerca una fantascienza più impegnata e riflessiva. 7+/10 [Nota: se non ricordo male, andai a vederlo al cinema nel '97/'98 e da allora non l'avevo più rivisto, fino ad oggi]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Trash Movies - "Tekken 2: Kazuya's Revenge" (2014)

Post n°3979 pubblicato il 05 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Affetto da amnesia, un giovane uomo che cerca di scoprire la sua vera identità viene rapito da un’organizzazione del crimine e trasformato in un assassino spietato… Assillato da frammenti di memoria scollegati tra loro, si scoprirà solo alla fine essere Kazuya Mishima, il figlio del celebre magnate della Mishima Corporation, il vecchio Heihachi.

"Tekken 2: Kazuya's Revenge" è un film action/thriller di Wych Kaosayananda ("Ballistic"), con Kane Kosugi (Ryu Hayabusa in "DOA: Dead or Alive") e Rade Serbedzija ("Hercules - La leggenda ha inizio"), uscito nel 2014. Si tratta forse di uno dei peggiori film su licenza mai realizzati. Steven Paul, produttore del primo "Tekken", un filmetto bruttino ma tutto sommato guardabile, probabilmente voleva sfruttare i diritti acquistati prima che scadessero e, quindi, ha affidato la regia al thailandese Kaos, che, dopo il flop di "Ballistic", ha diretto solo un altro film, "Angels", crime movie thailandese. Kaos, però, quasi sicuramente non aveva mai sentito parlare nemmeno lontanamente del brand Tekken e, quindi, ha sfornato un thriller-action di serie Z, mantenendo solo tre personaggi originali (Kazuya, Heihachi e Brian Fury), del tutto fuori luogo, e un solo attore del primo film (Cary-Hiroyuki Tagawa). Il resto, è un banalissimo filmetto con un uomo affetto da amnesia che viene assoldato come assassino, finché non deciderà di ribellarsi al suo 'padrone'. La recitazione è appena sopra il livello "cane" e le scene d'azione, che dovrebbero essere il cardine di un film incentrato su un videogioco di lotta, sono poche e bruttine, con K che ripete le stesse 4-5 mosse in continuazione. La somiglianza attori-personaggi, che nel primo film era tutto sommato mediocre, qui è totalmente assente, basti vedere il magrolino Kane nel ruolo del ben più virile Kazuya. Nemmeno le capigliature assomigliano alle originali, e sì che bastava un po' di gel. In definitiva, quindi, il film assomiglia ad una brutta copia di un classico filmetto di lotta asiatico ("Ong Bak", "Merantau",...), ma fatto coi piedi, con ambientazioni e costumi per nulla attinenti al gioco su cui si basano e una sceneggiatura totalmente banale e non-sense. Una vera merda, insomma. Attinenza con Tekken: 0.1/10. Voto generale: 3/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

#VIVI.MUORI.RIPETI.

Post n°3978 pubblicato il 04 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: In un futuro prossimo i Mimic, una super razza aliena, hanno attaccato la Terra, distruggendo le città e lasciando una scia di milioni di vittime umane. Feroci, brutali, armati e dotati di straordinarie capacità telepatiche, non hanno incontrato nessuno in grado di fermarli fino al giorno in cui il maggiore Cage viene mandato sul campo...

"Edge of Tomorrow - Senza Domani" è un film d'azione/sci-fi di Doug Liman ("The Bourne Identity"), con Tom Cruise ed Emily Blunt ("I guardiani del destino"), uscito nel 2014. Il film è tratto dalla light novel "All you need is kill", scritta da Hiroshi Sakurazaka e illustrata da Yoshitoshi ABe (creatore e sceneggiatore della serie "Haibane Renmei"), da cui è stato tratto anche un manga, scritto da Ryosuke Takeuchi e disegnato da Takeshi Obata ("Death Note"). Si tratta di un ottimo action/sci-fi che ricorda molto i vecchi giochi try and die, alla "Ghosts'n Goblins" (o anche i più recenti "Dark Souls") o il film "Source Code", per il numero di volte in cui il protagonista muore, nel tentativo di avanzare, conservando però le memorie della vita precedente, così da riuscire a fare sempre qualche piccolo passo avanti. In questo, Liman, fa un ottimo lavoro, ripetendo inizialmente più volte le stesse scene, per poi passare direttamente alle scene successive nella seconda parte, così da non stufare lo spettatore con le scene già viste troppe volte. L'ambientazione ricorda quella di film come "Starship Troopers", "Oblivion" o "La guerra dei mondi" (due dei quali con lo stesso Cruise), con paesaggi devastati e alieni robotici (il design dei mimics, qui, non è certo dei migliori, così come non lo era quello de "La guerra dei mondi"). Molto buoni gli effetti speciali, grazie ad un budget all'altezza (178 milioni di $, si stima), e così la recitazione, su cui spiccano un Cruise sempre in forma (la scelta iniziale vedeva Brad Pitt nel ruolo di Cage, ricaduto poi su Cruise) e un'Emily Blunt che a me non fa impazzire. Avvincenti le scene d'azione, molte delle quali a bordo di battle suite neanche troppo lontane dalla realtà del futuro prossimo, e giusta la dose d'ironia in alcune scene. In definitiva, un ottimo action movie a scopo intrattenitivo. Niente di troppo profondo, ma il loop temporale in cui Cage si ritrova imprigionato crea una certa curiosità nello spettatore, desideroso di vedere come morirà la prossima volta e fin dove arriverà, e tiene ben lontana la noia. 8/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3977 pubblicato il 03 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Con un muro, dove sorgeva nell’antichità il vallo di Adriano, la Scozia viene isolata in seguito alla comparsa di un virus inarrestabile. Trent’anni dopo, una fuga che riporta l’epidemia a Londra costringe il governo a inviare una spedizione nella zona contaminata per trovare qualche possibile sopravvissuto, forse grazie alla selezione naturale…

"Doomsday - Il giorno del giudizio" è un film sci-fi/horror scritto e diretto da Neil Marshall ("The Descent - Discesa nelle tenebre"), con Rhona Mitra ("Underworld - La ribellione dei Lycans"), Malcolm McDowell ("Arancia Meccanica") e Bob Hoskins ("Chi ha incastrato Roger Rabbit?"), uscito nel 2008.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Un manga shonen super tamarro per gli amanti del 'pantsu'

Post n°3976 pubblicato il 02 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: In una Tokyo devastata dalla Terza Guerra Mondiale si sono formati i Black Spot, aree oscure contaminate dalle radiazioni, che il governo ha isolato dal resto della città. In queste aree agiscono mutanti chiamati Needless. In un mondo devastato e privo di regole, cammina un uomo vestito da prete, intenzionato a riprendere le redini della situazione...

"NEEDLESS" è un manga shonen di Kami Imai, composto da 16 volumetti e pubblicato tra il 2004 e il 2013 (2008-14 in Italia). Si tratta di uno shonen con ambientazione post-apocalittica e costituito da un mix di combattimenti con poteri e gag comiche, ricco di fanservice. I disegni sono puliti ma molto dinamici, con un chara design non troppo originale, ma piacevole. Il punto forte di Imai sono sicuramente le ragazzine, di cui il manga è pieno. La trama è particolare, con un'idea di partenza piuttosto banale ma uno svolgimento originale, ricco di momenti WTF e trovate ai limiti dell'assurdo. I combattimenti sono abbastanza avvincenti e i vari poteri ("Fragment") dei Needless sono belli da vedere in azione. Non mancano momenti splatter o più cupi, ma la grande presenza di gag comiche, anche fuori luogo, rialza l'umore. Il difetto maggiore, però, per alcuni, può essere proprio l'eccesso di gag e comicità, anche nei momenti che richiederebbero uno sviluppo più serio. Un manga piacevole, divertente e tamarro a livelli assurdi. 7/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Un'Indiana Jones francese al femminile

Post n°3975 pubblicato il 01 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: 1912. Adèle Blanc-Sec, giovane e intrepida giornalista, è pronta a tutto pur di guarire sua sorella, compreso sbarcare in Egitto e ritrovarsi alle prese con le mummie. Intanto a Parigi, un uovo di pterodattilo vecchio di 136 milioni di anni si è appena schiuso e il dinosauro che ne è uscito semina il panico nei cieli della capitale francese...

"Adèle e l'enigma del faraone" è un film d'avventura di Luc Besson, con Louise Bourgoin ("La fille de Monaco") e Mathieu Amalric ("Grand Budapest Hotel"), uscito nel 2010. Il film è basato sulla serie a fumetti "Le straordinarie avventure di Adèle Blanc-Sec" dell'autore francese Jacques Tardi. Dopo alcuni capolavori come "Léon" e "Il quinto elemento", dopo la trilogia sui Minimei e un centinaio di film prodotti negli ultimi 13 anni, Luc Besson torna con una nuova trilogia, basata su due albi di Adèle, "Adèle et la Bete" e "Momies en Folie". Il film, costato circa 25 milioni di dollari, ne ha guadagnati circa 34 milioni. Si tratta di un film d'avventura, infarcito di ironia e umorismo alla "Tintin", con personaggi a dir poco macchiettistici e un look visionario e fumettistico, reso ottimamente grazie all'ottimo trucco e alla fotografia di Thierry Arbogast. Meno buoni, invece, gli effetti speciali, con le mummie e lo pterodattilo in CGI animati piuttosto malamente, se paragonati alle grandi produzioni hollywoodiane. Ottima, invece, la recitazione, con una (poco famosa) Louise Bourgoin nei panni di una Indiana Jones in gonnella, indomabile e arrogante, un vero antieroe, deciso a qualsiasi cosa pur di raggiungere il suo egoistico scopo. I toni sono spesso scanzonati, burloni, adatti ad un target di età piuttosto basso, ma un paio di elementi stonano, in questo: un topless di Adèle e l'aspetto cinereo della sorella Agathe, con la testa trapassata da uno spillone. Non mancano anche numerosi anacronismi, che rendono il tutto poco credibile, ma sicuramente la credibilità non era tra gli obiettivi della pellicola, che invece diverte e non annoia mai, nei suoi 107' di durata, grazie all'ottima interpretazione dei personaggi e ad una sceneggiatura tanto bizzarra quanto originale. Un film piacevole e interessante, quindi, che non raggiunge mai picchi di perfezione, ma si lascia guardare col sorriso. 6.75/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3974 pubblicato il 31 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: .

.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Dicono di me...

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

gufo2005Musashi_87ilsegretodiNoalo_snorkiannare38barbara.middontimelissa38mtobias_shuffleDJ_PonhzinoiforevereraffadvantoniamirafiorielfodellagiunglaPoison830piero63pf
 
 



 
hit counter


 

My Fanlistings




 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Meez