Community
 
Musashi_87
   
 
 

 

.

Post n°3975 pubblicato il 01 Settembre 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: 1912. Adèle Blanc-Sec, giovane e intrepida giornalista, è pronta a tutto pur di guarire sua sorella, compreso sbarcare in Egitto e ritrovarsi alle prese con le mummie. Intanto a Parigi, un uovo di pterodattilo vecchio di 136 milioni di anni si è appena schiuso e il dinosauro che ne è uscito semina il panico nei cieli della capitale francese...

"Adèle e l'enigma del faraone" è un film d'avventura di Luc Besson, con Louise Bourgoin ("La fille de Monaco") e Mathieu Amalric ("Grand Budapest Hotel"), uscito nel 2010. Il film è basato sulla serie a fumetti "Le straordinarie avventure di Adèle Blanc-Sec" dell'autore francese Jacques Tardi. Dopo alcuni capolavori come "Léon" e "Il quinto elemento", dopo la trilogia sui Minimei e un centinaio di film prodotti negli ultimi 13 anni, Luc Besson torna con una nuova trilogia, basata su due albi di Adèle, "Adèle et la Bete" e "Momies en Folie". Il film, costato circa 25 milioni di dollari, ne ha guadagnati circa 34 milioni. Si tratta di un film d'avventura, infarcito di ironia e umorismo alla "Tintin", con personaggi a dir poco macchiettistici e un look visionario e fumettistico, reso ottimamente grazie all'ottimo trucco e alla fotografia di Thierry Arbogast. Meno buoni, invece, gli effetti speciali, con le mummie e lo pterodattilo in CGI animati piuttosto malamente, se paragonati alle grandi produzioni hollywoodiane. Ottima, invece, la recitazione, con una (poco famosa) Louise Bourgoin nei panni di una Indiana Jones in gonnella, indomabile e arrogante, un vero antieroe, deciso a qualsiasi cosa pur di raggiungere il suo egoistico scopo. I toni sono spesso scanzonati, burloni, adatti ad un target di età piuttosto basso, ma un paio di elementi stonano, in questo: un topless di Adèle e l'aspetto cinereo della sorella Agathe, con la testa trapassata da uno spillone. Non mancano anche numerosi anacronismi, che rendono il tutto poco credibile, ma sicuramente la credibilità non era tra gli obiettivi della pellicola, che invece diverte e non annoia mai, nei suoi 107' di durata, grazie all'ottima interpretazione dei personaggi e ad una sceneggiatura tanto bizzarra quanto originale. Un film piacevole e interessante, quindi, che non raggiunge mai picchi di perfezione, ma si lascia guardare col sorriso. 6.75/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3974 pubblicato il 31 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: .

.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

A tavola! ~ Ristorante/Pizzeria Solo Mattia (Cison di Valmarino)

Post n°3973 pubblicato il 30 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina

Risto-Pizzeria Solo Mattia, Via Valle S. Daniele 1 - Cison di Valmarino (TV)



Locale: 8.5
Tipica baita di montagna, molto elegante all'interno, più rustica all'esterno, con dei tavolini in plastica all'aperto e una piccola terrazzina stupenda, adatta per una cenetta romantica o un compleanno tra amici. Comodi tavoli e sedie, pulito il bagno e la baita dispone di un piccolo parcheggio privato, oltre ad un ulteriore parcheggio poco più in basso. Inoltre la baita è situata al termine di uno splendido percorso nella natura, seguendo il corso del ruscello Rujo, e nei pressi del Bosco delle Penne mozze.

Servizio:
10
Il servizio mi ha lasciato spiazzato, per via dell'immensa gentilezza e disponibilità del personale, tutto giovanissimo, sempre sorridente e servizievole a livelli a cui non sono abituato, al punto da sentirmi davvero stranito. Servizio veloce e sempre attento. Non c'è stato nessun problema nemmeno con il cane, di taglia medio-grande.

Cucina
: 9.5
Ottima! Il menù delle pizze è mediamente fornito e tutte hanno ingredienti DOP di ottima qualità. Poco fornito il menù del ristorante, ma varia in continuazione, in base ai prodotti locali freschi di stagione. La qualità è molto alta, con pizze squisite (forse la più buona mai mangiata!) e ottime pietanze fatte in casa. Abbiamo mangiato un antipasto misto, degli gnocchi con taleggio e lardo di colonnata e un tiramisù. Tutto eccellente.

Prezzi:
9
Ottimi anche i prezzi, bassissimi, specie se paragonati alla media jesolana o cmq alla qualità del tutto. Una pizza con gorgonzola DOP e speck di Sauris costava 6.50 (contro gli 8-9€ di Jesolo, con ingredienti spesso scadenti). Per un antipasto, un primo, una pizza, un dolce e un'acqua, ho pagato 27.70, a cui sono stati scontati 2.70 (25€) e ci è stato perfino chiesto se potevano offrirci caffè o altro. No comment.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3972 pubblicato il 29 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: .

.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'epilogo delle avventure di Vaniglia, Pervinca e Felì.

Post n°3971 pubblicato il 28 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: La guerra travolge la valle di Verdepiano. Gli abitanti di Fairy Oak organizzano la difesa, ma il dubbio avvelena i loro animi: il Nemico è riuscito a insinuarsi tra le gemelle? L'Antica Alleanza tra Luce e Buio è spezzata? Nonostante l'affetto di Vaniglia, Pervinca è costretta a fuggire ed è allora che il Nemico sferra l'ultimo attacco...

"Fairy Oak - Il potere della luce" è un romanzo per bambine di Elisabetta Gnone ("W.I.T.C.H."), uscito nel 2007. Si tratta del terzo ed ultimo libro della prima trilogia di Fairy Oak, edita da De Agostini, e racconta l'epilogo dello scontro col Terribile 21 e vedrà combattere tutti gli abitanti di Verdepiano, Maghi della Luce, del Buio e Non Magici, ma anche le fatine e un nuovo personaggio, l'umano Jim. Scritto bene, con uno stile chiaro, semplice e pulito (fortunatamente meno infantile rispetto al primo volume) e mai noioso, è ricco di colpi di scena e -stavolta- non mancheranno eventi tristi, come la morte di ben due personaggi. Un ottimo libro, insomma, con dei personaggi carismatici di cui sarà facile innamorarsi e una trama interessante. Unico difetto il finale un po' frettoloso (il modo in cui il Nemico viene sconfitto è troppo veloce e poco chiaro). Una nota di merito va alla cura posta nella realizzazione dei libri, con copertina rigida, belle copertine, carta riciclata, ma pagine pulite, un buon font e tante immagini stupende, tra cui molte a colori su carta patinata. Una vera delizia per gli occhi (che giustifica il prezzo, 16.90€ ciascuno). Averli pagati 1€, 2€ e 3€ ai mercatini dell'usato è stato un vero affare! 7.75/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°3970 pubblicato il 27 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Stasera vado a vedere Dragon Trainer 2 e domani, se non ci sono problemi, lo recensisco e sistemo gli altri post.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

"REMEMBER MY NAME!" [cit.] Breaking Bad vince tutto.

Post n°3969 pubblicato il 26 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Ieri alla 66° edizione degli Emmy Awards, gli Oscar della televisione, la serie "Breaking Bad" ha stracciato i concorrenti (tra cui l'ottimo "True Detective"), aggiudicandosi praticamente tutti i premi della categoria drammatica, tra cui miglior serie, miglior attore protagonista e migliori attori non protagonisti. E io devo ancora guardarne un episodio, ma mi ispira zero...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

A.A.A. Cercasi Godzilla.

Post n°3968 pubblicato il 25 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: I test nucleari effettuati dagli americani nell’oceano Pacifico nel 1954 hanno risvegliato una gigantesca creatura anfibia. Dopo essere sopravvissuta a un’esplosione atomica, la creatura si rifugia negli abissi dell’oceano, fino a quando una nuova minaccia la risveglia, portando distruzione e terrore ovunque…

"Godzilla" è un film d'azione di Gareth Edwards ("Monsters"), con Aaron Taylor-Johnson ("Kick Ass"), Bryan Cranston ("Breaking Bad") e Ken Watanabe ("L'ultimo samurai"), uscito nel 2014. Stupisce che, per l'ennesima trasposizione cinematografica del celebre Gojira, sia stato scelto il poco conosciuto Edwards, regista britannico con un solo lungometraggio all'attivo. Un film neanche tanto eccezionale, invero; non abbastanza da spiegare la scelta, per lo meno. E un film in cui i mostri del titolo si vedevano per pochi secondi, preferendo mostrare paesaggi desolati e la storia d'amore tra i due protagonisti. Lì il tutto era giustificabile dal budget irrisorio, ma se ti chiamano a dirigere un reboot di Godzilla mettendoti a disposizione ben 160 milioni di dollari e ancora ti ostini a centellinare le apparizioni del mostro del titolo, qualcosa non quadra. Per tutta la prima ora abbondante (su 123' di durata totale), infatti, Godzilla non si  vede. MAI. Ora, capisco che ci voglia una parte introduttiva ma, se vado al cinema a guardare "Godzilla", ciò che voglio vedere è Godzilla. Non mi sembra così strano. Per questo motivo, infatti, adoro il film action con Jean Renò del '98. Questo reboot, tuttavia, si avvicina maggiormente al canone originale, riproponendo un sauro radioattivo gigante in lotta contro altri mostri enormi, i M.U.T.O. (due Kaiju originali). E anche qui gli umani sono praticamente nulla più che meri spettatori della lotta, mentre nel film del '98 gli scontri avevano una loro utilità (tanto che, alla fine, Godzilla viene ucciso dai missili dei caccia americani). Buona anche la recitazione, anche se nulla di eccezionale; Cranston, che dal trailer sembrava uno dei protagonisti principali, recita solo nell'incipit, Watanabe ha un'unica espressione sorpresa/sconvolta per tutto il film e il vero protagonista risulta essere Taylor-Johnson (che ammetto di non aver riconosciuto minimamente!), che non riesce a 'bucare lo schermo' ed è poco incisivo. Ottimi gli effetti speciali, merito anche del budget molto alto. Non lo so, in definitiva si tratta di un buon film su Godzilla, nonostante una prima parte introduttiva troppo lunga e lenta, ma piuttosto attinente al canone godzilliano. A me, però, non è piaciuto per nulla e non l'ho trovato avvincente, ma proprio zero. Questione di gusti, però. 6/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

A tavola! ~ Trattoria Al Canton da Arianna (Jesolo Lido)

Post n°3967 pubblicato il 24 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina

Trattoria Al Canton da Arianna, Via Levantina 64/A - Jesolo (VE)



Locale: 8
Locale nuovo di zecca, è molto accogliente, elegante ma anche rustico, dominato da colori chiari (bianco). Comodi sedie e tavoli, anche se leggermente troppo vicini tra loro. Non ho visto il bagno. La posizione è piuttosto buona, a due passi dal centro (Piazza Marconi), con alcuni posti auto (disco orario fino alle 20) nelle vicinanze e un parcheggio a pagamento poco più avanti.

Servizio: 8
Nulla da dire sul servizio, veloce ed efficiente. Il personale è giovane e alla mano e non abbiamo avuto problemi, se non per tempi d'attesa abbastanza lunghi, ma il locale era strapieno.

Cucina: 6.75
Non particolarmente vario il menù, che contiene circa 25 pizze e le classiche pietanze di pasta e/o carne (matriciana, carbonara, lasagne, salsiccia, costicine, grigliata mista, cotoletta,...), mentre mancano totalmente pietanze a base di pesce (l'unico è il fritto misto). Le pizze non erano piuttosto mediocri e bruttine alla vista, mentre la carne (specie la picanha, tipicamente brasiliana) è sicuramente il piatto forte. Non ho provato i dolci, ma erano i classici dolci a cucchiaio (panna cotta, tiramisù, tartufo, ecc...).

Prezzi: 7
Nella media (jesolana) i prezzi. 4.50€ per una marinara, 5€ una margherita e le altre pizze vanno dai 7 ai 10€. La carne è abbastanza a buon prezzo (6-8€ per salsicce/coste), anche se la picanha è caretta (20€) se si paragona il prezzo a quello dei ristoranti brasiliani (purtroppo spariti, a Jesolo) che offrono il menù all you can eat praticamente allo stesso prezzo. Per una pizza tra le più costose e un'acqua, ho pagato 13€, contando l'1.5€ di coperto.  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Malefica... come un pezzo di pane -.-"

Post n°3966 pubblicato il 23 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

[scrivo giovedì]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Dessert greco

Post n°3965 pubblicato il 22 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina

Ingredienti:
- 150 gr di yogurt greco
- 60 gr di cous cous
- 6 fichi
- 2 albumi
- miele
- acqua
- fruttosio
- cannella


Procedimento:
Mettete a bollire un pentolino di acqua con un pizzico di cannella e un cucchiaio di fruttosio. Una volta raggiunto il bollore, spegnete e versatela in un piattino in cui precedentemente avete adagiato il cous cous. Ricopritelo e versate ancora un po' d'acqua. Coprite e lasciate riposare per circa 3 minuti. Nel frattempo, aiutandovi con le fruste elettriche, amalgamate lo yogurt, con i fichi tagliati a pezzetti e due cucchiai di fruttosio. Versate il cous cous nel fondo dei bicchieri e aggiungete un cucchiaino di miele, pressando bene. Ricoprite con la crema di yogurt, spolverate con cannella o noci tritate e riponete in frigo per 2-3 ore, prima di servire.

Risultato! Ricetta inventata sul momento, venuta benino, ma molto peggio di quanto speravo. Non sono riuscito a montare le uova, quindi non le ho messe, e forse sarebbe meglio aggiungere un po' di colla di pesce per aumentare la solidità. Tuttavia il gusto è buono. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Aspettando le nuove stagioni di TWD e "Sleepy Hollow"...

Post n°3964 pubblicato il 21 Agosto 2014 da Musashi_87
 



Penny Dreadful ~ una serie tv horror/mistery anglo-americana creata da John Logan (sceneggiatore, tra le altre cose, di "Il Gladiatore" e "L'ultimo samurai") che riporta in scena -insieme- alcuni personaggi della letteratura dell'orrore, un po' come accadeva ne "La lega degli straordinari gentlemen". Prima stagione da 8 episodi trasmessa tra maggio e giugno 2014. Per ora ho visto i primi due e sembra interessante... 



The Strain
~ serie tv horror americana di Guillermo del Toro e Chuck Hogan (autore di romanzi, tra cui "Il principe dei ladri", adattato nel film "The Town" da Ben Affleck), basato sul romanzo "La progenie", degli stessi Toro e Hogan. Il tema trattato è quello dei vampiri, visti in maniera piuttosto diversa dall'idea classica, nati per via di un virus diffuso da vermi parassiti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'ultimo film di Paul "Fast & Furious" Walker

Post n°3963 pubblicato il 20 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: In una Detroit in mano al crimine, le fatiscenti baracche sono occupate dai peggiori criminali della zona. Incapace di tenere a bada il crimine, la polizia ha eretto delle mura per contenere i criminali in quest’area e proteggere il resto della città. Per il poliziotto sotto copertura Damien Collier, ogni giorno è una lotta contro la corruzione…

"Brick Mansions" è un film d'azione di Camille Delamarre, con Paul Walker ("Fast and Furious"), David Belle ("Banlieue 13") e RZA, uscito nel 2014. Ultimo film con il defunto P. Walker, è scritto da Luc Besson ("Léon", "Nikita"), Robert Mark Kamen (sue le saghe di "Karate Kid", "Taken" e "The Transporter") e Bibi Naceri ("Banlieue 13") ed è un remake hollywoodiano del film francese "Banlieue 13", scritto dagli stessi Besson e Naceri e con lo stesso Belle. L'originale era un filmetto action carino, ricco di scene di parkour e con quell'ironia francese vista (moltiplicata a dismisura) in film quali la saga di "Taxxi". Sinceramente non si sentiva il bisogno di un remake, ma tant'è... Il risultato, ancora una volta, raggiunge la sufficienza, ma nient'altro. La sceneggiatura ricalca in maniera fedele l'originale, con qualche piccolo ritocco (Leïto qui si chiama Lino; il boss della malavita si chiama Tremaine, anziché Taha, è nero ed è affiancato da Rayzah, che in D13 non esiste; in D13 Taha viene ucciso dai suoi scagnozzi e sostituito da K2, mentre qui sopravvive,...). Delamarre è al suo esordio alla regia, ma confeziona un film tutto sommato piacevole, con scene d'azione dinamiche (macchiate qui e lì da un fastidioso effetto rallenty) e un ritmo che non annoia mai. La recitazione è abbastanza buona, nella media del genere. Oltre ai nomi già citati, i più attenti riconosceranno quel Robert Maillet, qui nel ruolo di Yeti, che ebbe un ruolo molto simile nel primo "Sherlock Holmes" con Robert Downey Jr. e un'altra particina in "Pacific Rim" di Guillermo del Toro. Nulla di memorabile, quindi, ma nemmeno una delusione totale. Dispiace si tratti dell'ultimo film del compianto Paul Walker, ma si tratta di un filmetto buono per una serata spensierata e nulla più. 6/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Così hanno inizio le avventure del capitano Shepard...

Post n°3962 pubblicato il 19 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: Games
Foto di Musashi_87

Finito il primo ME, che mi mancava, comprato sul PSN a 4.90€. Trovo un po' una stronzata il fatto che non l'abbiano convertito subito per ps3, ma dopo l'uscita del 2 e del 3, ma vabbè, ormai... Molto carino, durato circa 20/25 ore (finito circa al 90%), nonostante le missioni secondarie a dir poco ripetitive e inutili e le sezioni di guida oscene. 8/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Risotto con fichi, gorgonzola e prosciutto

Post n°3961 pubblicato il 18 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina

Ingredienti:
- 180 gr di riso arborio
- 6 fichi maturi
- 100 gr di gorgonzola
- 50 gr di prosciutto a fette (crudo o cotto)
- 1/4 di cipolla
- 2 tazze di brodo
- olio d'oliva, sale, pepe, parmigiano q.b.


Procedimento:
In una padella, fate rosolare la cipolla tritata finemente con un goccio d'olio. Una volta rosolata, fate tostare il riso per qualche minuto. Aggiungete il brodo e lasciate cucinare per circa 12 minuti. Aggiungete 5 fichi tagliati a pezzetti e il prosciutto a straccetti e lasciate cucinare altri 5/6 minuti. Una volta cotto il riso, mantecatelo con il gorgonzola e 1/2 cucchiai di parmigiano grattugiato. Aggiustate di sale e pepe e decorate con il fico rimasto.

Risultato! E' venuto ottimo, anche se il sapore dolciastro, molto intenso, può non piacere a tutti (io di solito odio i piatti dolci-salati, ma questo non mi è dispiaciuto affatto). Molto facile da preparare e leggero.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Tornano le gemelline magiche Vaniglia e Pervinca

Post n°3960 pubblicato il 17 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: La guerra travolge la valle di Verdepiano. Gli abitanti di Fairy Oak organizzano la difesa, ma il dubbio avvelena i loro animi: il Nemico è riuscito a insinuarsi tra le gemelle? L'Antica Alleanza tra Luce e Buio è spezzata? Nonostante l'affetto di Vaniglia, Pervinca è costretta a fuggire ed è allora che il Nemico sferra l'ultimo attacco...

"Fairy Oak - L'incanto del buio" è un romanzo per bambine di Elisabetta Gnone, pubblicato nel 2007 e secondo libro della trilogia di Fairy Oak (il primo era "Fairy Oak - Il segreto delle gemelle"). Riprende la storia di Fairy Oak e delle gemelline magiche Vaniglia e Pervinca, raccontata dalla loro fata-tata Felì. Ancora una volta ritroveremo la zia Tomelilla, mamma Dalia e papà Cicerò, gli amici Grisam e Flox e tutti gli altri, ma il maggior difetto che avevo riscontrato nel primo libro di presentazione, ovvero la quasi totale mancanza di azione e di focalizzazione sugli scontri, qui sparisce del tutto, con una seconda parte molto entusiasmante tutta incentrata sulla guerra contro il Terribile 21, con mostri e combattimenti veri e propri, ma anche con una stupenda parentesi piratesca riservata al Capitano Talbooth. Molto piacevoli anche i racconti tratti dal Libro Antico. In definitiva, quindi, un gran bel libro per bambini, ma non solo, consigliato a chi ama i racconti magici in stile "Harry Potter" (magari non alziamo troppo il tiro, ok xD). 7/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

A tavola! ~ Ristorante/Pizzeria Sapore di Sale (Jesolo Lido)

Post n°3959 pubblicato il 16 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina

Ristorante/Pizzeria Sapore di Sale, Via Verdi 47 - Jesolo Lido (VE)



Locale: 8.5
Davvero bello il locale, rustico e chic allo stesso tempo, con mattoni a vista e tavoli in stile osteria, con tanto di tovaglie a quadri e sedie in legno. Comodi tavoli e sedie. Non ho visto il bagno e, come tutti i locali della via, purtroppo non dispone di parcheggio riservato.

Servizio: 7.5
Molto buono il servizio, giovanile, alla mano, mediamente veloce (considerando che siamo andati a Ferragosto, uno dei giorni più pieni dell'anno). Il capo cameriere si è dimenticato sia l'ordine dei dolci (che abbiamo dovuto ripetere), sia di portarci il conto (abbiamo pagato in cassa), ma sicuramente è stato tutto dovuto al pienone.

Cucina: 8.5
Ottima! Mediamente vario il menù del ristorante e delle pizze, con una dozzina abbondante di piatti di pesce e altrettanti di carne, più una trentina di pizze. Molto buoni i piatti di pesce e i dolci della casa, mentre non ho provato le pizze. La particolarità è che, se si ordinano più porzioni di uno stesso piatto, questo viene servito a centro tavola in una pentola, da cui servirsi direttamente sul piatto.

Prezzi: 8.5
I prezzi da menù sono nella media jesolana, ma il locale dispone di un'offerta che premia la quantità: se si ordinano più porzioni di alcuni piatti, queste costano sempre meno, fino ad arrivare a 4 porzioni (se ne pagano 3). Le porzioni sono abbastanza abbondanti, quindi in 5 si possono ordinare 4 porzioni e, quindi, pagarne 3. Per una cena di pesce a base di antipasto, primo, dolce e acqua (4 porzioni di tutto), abbiamo pagato 16€ a testa.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Risotto con fichi, gorgonzola e prosciutto

Post n°3958 pubblicato il 15 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Quattro anni dopo l’ultima grande battaglia tra i robot che ha lasciato l’umanità sconcertata, un meccanico e sua figlia scoprono qualcosa che attira l’attenzione di un paranoico ufficiale governativo e di nuovi e vecchi Transformers, pronti a minacciare ancora una volta la Terra…

"Transformers 4 - L'era dell'estinzione" è un film action/sci-fi di Michael Bay, con Mark Wahlberg e Stanley Tucci ("Il diavolo veste Prada"), uscito nel 2014. Lo dico subito, la saga non è mai stata tra le mie preferite, ma a me questo quarto capitolo ha annoiato a morte. Certo, positivo il rinnovo nel cast (Wahlberg al posto di Shia La Beouf, in primis) e piacevole la formazione padre-figlia-fidanzato già utilizzata da Bay in "Armageddon", così come la maggior attenzione ai dettagli dei robot e alla chiarezza delle scene d'azione, ma davvero il film non mi ha preso minimamente. Graficamente il film non delude le aspettative, grazie ad ottimi effetti speciali e le immancabili esplosioni alla Bay, così come non mancano le scene d'azione, però la sceneggiatura è quel che è e il film mi ha annoiato profondamente, al punto che ho dovuto tenerlo in sottofondo e fare altro al pc per non addormentarmi. Niente da fare; si ride e si sbava molto meno (Nicola Peltz e Bingbing Li non raggiungono nemmeno insieme il livello di figaggine della Megan Fox dei primi due film e lo dice uno che non ha mai amato la Fox), ma questa maggior serietà generale, imho, non ha giovato affatto ad una saga già piuttosto scialba di suo... 6-/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Tiramisù pseudo-light monodose

Post n°3957 pubblicato il 14 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Tag: Cucina

Ingredienti per 3-4 porzioni:
- 250 gr di ricotta light
- 2 uova (1 tuorlo e 2 albumi)
- 3 cucchiai di fruttosio
- 12 biscotti secchi
- caffé
- cacao amaro


Procedimento:
Preparate un piattino di caffé e lasciate raffreddare. In una ciotola, con uno sbattitore mescolate la ricotta, con il fruttosio e un tuorlo, fino ad ottenere una crema omogenea. A parte, montate i due albumi, poi uniteli alla crema ed incorporateli con un cucchiaio di legno. Inzuppate i biscotti nel caffé, uno alla volta, spezzettate il primo e foderate il fondo del bicchiere. Versate qualche cucchiaio di crema sopra il fondo di biscotto, dopodiché fate un secondo strato di biscotto al caffé e un altro di crema. Infine spolverate il bicchierino con del cacao in polvere.

Risultato! E' venuto ottimo, anche se ho usato della ricotta normale e ho invertito la quantità di tuorli e albumi (i primi due albumi non si montavano, il terzo sì e il quarto è caduto insieme al tuorlo in una ciotola e quindi ho dovuto buttare tre uova). Tuttavia il gusto è ottimo e molto leggero.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'apoteosi del vedo/non vedo

Post n°3956 pubblicato il 13 Agosto 2014 da Musashi_87
 
Foto di Musashi_87

Trama: Afghanistan, qualche anno dopo gli attacchi alle Torri Gemelle di New York.
Un agente della CIA viene spedito sul posto per portare a termine una misteriosa missione. Gli viene affidato un plotone della Delta Force per mettersi in contatto con Mohammed Aban. Poche ore dopo la partenza, però, la missione prende una brutta piega...


"The Objective" è un film horror/fantascientifico di Daniel Myrick ("The Blair Witch Project", "Solstice"), uscito nel 2008. A quasi dieci anni dal film che lo ha reso celebre, insieme al collega Eduardo Sanchez, Myrick è praticamente finito nel dimenticatoio (ha diretto solo un altro film, sempre horror, "Solstice", sempre nel 2008, ma nient'altro). Con questo film, il povero Daniel ci riprova, sperando di bissare il successo del suo film d'esordio, ma con scarsi risultati. Ancora una volta, il budget minimo costringe a giocare tutto sul non-visto, con la squadra militare costretta a vedersela con forze misteriose e gli attriti dovuti alla situazione di pericolo (siccità, fame, sete). Molto affascinanti i paesaggi desertici afghani (la pellicola è stata, però, girata in Marocco, nelle stesse radure di "Le colline hanno gli occhi"), mentre la recitazione non spicca per la sua qualità. Anche la tensione va via via scemando e il film lascia troppi interrogativi e poco altro. Sinceramente, non sono riuscito a guardarlo con una soglia di attenzione superiore al 10% e ho fatto altro, nel frattempo, data la noia, ma c'è chi lo ha trovato interessante (silverland - eXXagon)... 4/10

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Dicono di me...

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

donnafatMusashi_87prefazione09tisselli.srlluigina.serrIlConformistaLivelillifashionnicgalvanilGrido.del.SiLENZiOvaniloquiocall.me.Ishmaelstreet.hassledaunfioreSky_Eaglericola27
 
 



 
hit counter


 

My Fanlistings




 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Meez