Notte di note

IL CORAGGIO DI VIVERE NEL MONDO E' NELLE MANI DI COLORO CHE HANNO IL CORAGGIO DI SOGNARE E DI CORRERE IL RISCHIO DI VIVERE I PROPRI SOGNI !!

 

AREA PERSONALE

 

CONTATORE

counter
 

AVVISO

L’autore dichiara che il presente blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.  Alcune delle immagini pubblicate sono tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Comunque qualora si dovesse riscontrare  che il loro utilizzo viola i diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del blog che provvederà alla immediata rimozione.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 30
 

LE MIE COLLEGHE



            Jessica (italiano)


          Katia (scienze)


        Paoletta (ginnastica)


       Vanessa (Ed. Tecnica)


           Tonina (Arte)


     Josephine (Inglese)


  Maria Maddalena (Religione)

 

 

Economia italiana

Post n°300 pubblicato il 09 Luglio 2011 da Nickolas10gen2006

 
 
 

Duccio Troller e Genesio

Post n°299 pubblicato il 12 Marzo 2011 da Nickolas10gen2006

                
Roma - Quarta ora -  III liceo classico.
Troller ascolta i ragazzi che discutono tra loro.
Parlano di principi ...  "inculcati"
visibilmente distanti da quelli delle loro famiglie!

GULP  °_°  Troller suda freddo!!

"Davide sbrigati a scrivere, Troller è in classe,
 concludi così la lettera:
...e per quanto ci riguarda possiamo affermare che il prof
non solo è dotato di competenze pedagogico - metodologico
- didattiche adeguate all'insegnamento, ma anche di una
conoscenza adeguata dei contenuti della rivelazione cristiana e
della dottrina della Chiesa"

Davide scrive veloce e domanda:
" Troller, ha sentito cosa è capitato al prof  Genesio?".

Genesio è stato il supplente di religione cattolica lo scorso anno.
Ha insegnato per diversi anni al Keplero di Roma,
liceo salito agli onori delle cronache per un intelligente progetto
di un'insegnante di scienze sulla "sessualità umana",
appoggiato anche da Genesio,
che portò alla installazione di un distributore di condom.
Ci ha pensato però la Santa Madre Chiesa a
richiamare alla memoria la meritoria iniziativa.

Continua Davide:
"... prof Genesio da settembre è disoccupato!!
 Stiamo scrivendo
al Vicario di Roma, monsignor Vallino,
 ci dà ancora un minuto?
"

La nostra bizzarra e servile normativa, infatti,
concede alla Chiesa di approvare e nominare i professori
di Religione che insegnano nella scuola statale
di tutti i cittadini di tutte le religioni o di nessuna.
Ma tali insegnanti sono retribuiti con la fiscalità generale
alla quale contribuiscono
tutti i cittadini di tutte o di nessuna religione!

Troller, confuso,  si siede davanti al crocefisso appeso
sopra la cattedra e si domanda:
tra i vari  bunga bunga di illustri rappresentanti dello stato che
cercano assoluzione senza confessione
promuovendo le scuole private a dileggio della scuola di tutti,
una Minetti pagata con i nostri quattrini, che,
meritocraticamente (?), da igienista dentale è promossa 
a maitresse dell' o(r)gettina,
la Chiesa condanna Genesio e la sua speranza che
gli adolescenti imparino a -conoscersi-  in sicurezza???

      

     Chi davvero inculca  principi? Chi conculca valori?


SKY Tg24:
Genesio Petrucci, insegnante di religione vota,
in consiglio d'istituto, a favore di un progetto per
l'educazione alla sessualità che, tra le altre cose,
prevede l'installazione a scuola di un distributore
di preservativi. A fine anno il vicariato non gli
conferma l'idoneità, obbligatoria per gli insegnanti
di religione, lasciandolo così senza lavoro.
I suoi studenti protestano, ma il vicariato sostiene
che "i ragazzi sono manipolabili.
I riflettori si spengano su questa storia"

 
 
 

C'est normal...

Post n°298 pubblicato il 02 Marzo 2011 da Nickolas10gen2006

Ora ci si interroga un po' tutti sui perché.
I tiranni che hanno controllato il nord Africa negli ultimi anni
erano lì anche per nostra comodità e sicurezza.
Servivano a difenderci dal terribile pericolo islamico.
Esaltazione religiosa, spostamenti di massa che,
in una visione xenofoba classica,
vede barche piene di  terroristi
dirigersi verso le nostre coste come ....corsari saraceni !
Il fanatismo islamista esiste certamente,
così come esiste la paura e la fame.
Milioni di esseri umani con la speranza,
di non voler più vivere soggiogati e poveri.

Forse abbiamo trascurato o ignorato la loro esistenza..
Razzismo eurocentrico, che ci "inculcava"
(questa volta sì, il termine è appropriato)
l' immagine di masse arabe
come un gregge di nullatenenti manovrabili
con molte bastonate e pochissime carote.
Ora il gregge ha i suoi volti, le sue parole,
i suoi morti, ribalta governi e caccia tiranni.
Ma forse siamo così impauriti, preoccupati del nostro futuro
da non capire che è del loro che si sta parlando.

                   A Mohamed Fouad,
                   medico specializzato tunisino,
                   che ogni mattina mi apriva ombrellone e lettino
                   a bordo piscina, che parlava correntemente 4
                   lingue sognando di poter esercitare la sua
                   professione in Francia.

   
- Ares, excuse-moi
- Quoi ? quoi ?
- Pardon, mais je pense à un truc.
  On n'va pas mourir dans une minute ?
- Brigitte, tu es fatigante !
- Pardon.
- Donc, on est en train de tomber.
- Oui.
- Or, tout corps tombe à une vitesse définie.
- Oui.
- Et en arrivant au sol il subit une décélération violente
  qui amène la rupture de ses différents composants.
  Par exemple, les membres se séparent du tronc.
- Oui.
- Le cerveau jaillit hors de la boîte cranienne, etc.
- Ouais.
- Dans ces conditions de déconnexion, il est évident que
  le phénomène de la vie ne peut pas se maintenir,
  c'est NORMAL, tu comprends ?
- Ouais...

                                                  [Brigitte Fontaine]

 
 
 

Io non inculco...

Post n°297 pubblicato il 28 Febbraio 2011 da Nickolas10gen2006

                 ART.33 COSTITUZIONE ITALIANA:
       "Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed
          istituti di educazione, senza oneri per lo Stato"

Io non inculco.
Io leggo, ripeto, spiego.
Io incoraggio, consolo, soffio nasi.
Io studio, mi preparo ogni sera, mi pongo mille domande sui voti.
Io mi organizzo con le colleghe per poter fare
un'uscita con gli alunni.
Io gestisco i rapporti con 40 genitori alla volta,
con il Dirigente, col le colleghe.
Io valuto, correggo, compilo documenti per ore.
Io mi metto in discussione, chiedendomi se una prova
sia troppo facile o troppo difficile.
Io mi aggiorno a mie spese, faccio ore in più
senza percepire nulla.

Inculcare è un verbo che non fa parte dell'educare,
è una forma di violenza che non appartiene al mondo
della scuola né al mestiere di insegnante.

Io ho delle precise idee politiche,
ma sfido chiunque a chiedere ai miei alunni
quale sia la mia convinzione.
Non ho MAI denigrato in alcun modo un'istituzione di cui,
essendo dipendente Statale, faccio parte.

Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sulla volontà del Governo
di smantellare la Scuola Pubblica e la residua fiducia che
la cittadinanza ripone in essa,
che ci fosse un piano pedagogico dietro ai tagli indiscriminati,
ebbene, ora dovrà ricredersi.

Come maestra di Scuola Pubblica mi ritengo offesa
da quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio.

Io non inculco. Io insegno.
                                                Margherita Aurora, Maestra

 
 
 

Esegesi d’Italia!

Post n°296 pubblicato il 21 Febbraio 2011 da Nickolas10gen2006



Il giullare risveglia il sentimento popolare, profondo, nascosto,
seppellito con astuzia da politici, opinionisti e sondaggisti.
Il giullare ha coraggio e si arruola in una avventura incredibile:
si appella al popolo senza populismo!
Il giullare ci crede e, come un funambolo davanti a un filo teso,
comincia il suo spettacolo. Sotto di lui il pericolo della retorica.
Ma lui, più alto di tutti, in perfetto equilibrio tra
il disprezzo dei servi del padrone e il moralismo accademico,
comincia a parlare:
"Italia: unica nazione nella storia del mondo dove
la cultura unitaria sia venuta molto prima dell´unità politica.
Perché per nessun altro popolo, per nessuna altra storia
è stata tanto importante la bellezza.
La bellezza vera, che coincide con la verità,
non l' estetica o l' immagine,
minimi surrogati nei tempi corrotti...."

Tono alto, serio, appassionato.
Il giullare, in perfetta stabilità, si rivolge
ai sentimenti migliori del popolo,
non ai peggiori (come spesso siamo abituati).
Il giullare diverte, commuove, insegna e unisce:
lezione di VERA politica,
contro il qualunquismo confinato a palazzo,
barricato dietro ai propri privilegi, terrorizzato dall'idea
di consegnarsi alla libera scelta dei cittadini
"Wiston Churchill, quando la moglie gli comunicò che
aveva perso le elezioni, disse: no, abbiamo vinto lo stesso.
Perché l'importante per lui era arrivare alle elezioni"

E così, davanti alla prima fila dove sedevano gli uomini del re,
nel tempio TV del suo ridicolo impero,
il giullare ha giustiziato il re,
senza peraltro che lui si accorgesse,
a sentir i commenti del giorno dopo,
perché sentirsi italiani
non equivale a una barzelletta tra capi di stato,
né ad un superficiale patriottismo di serie B
di canzonette o di partite di pallone.

 
 
 

I swear

Post n°295 pubblicato il 19 Febbraio 2011 da Nickolas10gen2006



I swear by the the moon
and the stars in the sky
and i swear like the
shadow that's by your side.

I see the questions in your eyes
i know what's waiting on your mind
you can be sure i know my part
'cause i stand beside you through the years
you'll only cry those happy tears
and though i make mistakes
i'll never break your heart.

I swear by the moon
and the stars in the sky i'll be there.
I swear like the shadow that's by your side
i'll be there for better or worse
till death do us part.
I'll love you with every beat of my heart
and i swear.

I'll give you every thing i can
i'll build your dreams with these two hands
we'll hang some memories on the wall
and when (and when) just the two of us are there
you won't have to ask if i still care
'cause as the time changes the page
my love won't ever age at all.

I swear  by the moon
and the stars in the sky i'll be there
i swear like the shadow that's by your side
i'll be there for better or worse
till death do us part i'll love you
with every single beat of my heart and i swear.

 
 
 

SCHEMI CONTRAPPUNTISTICI

Post n°294 pubblicato il 04 Febbraio 2011 da Nickolas10gen2006

 

                        "Ascoltare la musica equivale
            alla nascosta attività aritmetica di un animo che
             non è consapevole di effettuare un calcolo,
                    ma che ne percepisce il risultato
                         in termini di piacevolezza"

                                                                (G.W. Leibniz)

 
 
 

You get me

Post n°293 pubblicato il 08 Gennaio 2011 da Nickolas10gen2006

 

Guardo foto... per trovare i tuoi occhi.
Guardo foto... e ti trovo in me,
negli occhi di chi fotografa.
Sguardi che scoprono, definiscono,
si prendono cura di sé.
Guardo foto...
disponibilità a raccontarsi senza paure,
bisogno di appartenere.
Foto che, anche quando
raccontano di occasioni mancate,
diventano un riappacificarsi.
Fermano momenti, bisogni,
come in una tregua.
Rivisitano vissuti: lacrime e sorrisi.
Restituisci voce, possibilità di partecipare
alla costruzione di ciò che è stato reso fragile.
Attore, spettatore di un racconto.
Immagini che ri-generano costruzione e
ricostruzioni di sé.

Guardo foto...e ti trovo in me.
Individuo luoghi da percorrere e
restituisco progettazione futura.

 
 
 

Happy new year

Post n°292 pubblicato il 31 Dicembre 2010 da Nickolas10gen2006

Tanto tanto tempo fa... si mandavano i biglietti di auguri.
Quintali di carta raffiguranti cieli notturni invernali,
rennine, presepietti e Gesùbambini che,
per la gioia dei postini,
intasavano centri di smistamento, treni e furgoni.
Le mitiche PT ci mettevano mesi a rimettersi in pari e
spesso capitava di ricevere Babbinatalini in pieno agosto!!

Poi più nulla fu!    
Arrivò Internet. Invio multiplo...click...
messaggi standard, corredati di gif animata per i più estrosi
e si affida tutto all'invisibile rete...

Ma si può fare ancora di meglio!!
Infatti una imprevedibile mutazione genetica
ha reso velocissimi i pollici delle nuove generazioni e
impazzano i mitici auguri essemmeesse.
Nelle notti di Natale e Capodanno il mio cellulare
rischia l'epilessia ricevendo messaggini a mitraglia,
(il 90% sono msg di mio nipote o qualche ex alunno)!
Solo che per gli incapaci come me, con pollici di Neanderthal
che pigiano su una piccola tastiera qwerty di un blackberry,
è come ricevere auguri e cercare di rispondere da imbavagliati!
                                 Rifletto...
se richiamo per ricambiare gli auguri a voce potrebbe
sembrare un rimprovero potevi chiamarmi... 
Allora scelgo il  contromessaggio ma...può succedere di tutto!
                               °_°
Se me la gioco col telegrafico "auguri anche a te"
sembra pure peggio.
Se mi dilungo, il pollice mi va in corto e si incasina.
Se poi mi si inserisce il T9....azz rischio parole senza senso..
                            GASP !!
Ho deciso:
l'anno prossimo cerco quei cari vecchi bigliettini
con rennine...babbinatalini...abetini innevati e
li spedisco per tempo.
Potrei cmq sempre allietare il Ferragosto a qualcuno ^_^

                    

P.S.
Sono curiosissimo di sentire il messaggio di fine anno
del Capo dello Stato!! Cosa può raccontare uno che
firma ma afferma che una legge va corretta???
Mah...

 
 
 

I'll be home for Christmas

Post n°291 pubblicato il 20 Dicembre 2010 da Nickolas10gen2006

Ho respirato un anno di profumi che pensavo perduti.
Un cammino inanellato da paralleli che
sono andati a stringersi al polo
dove non esiste dimensione egoistica e
l'abbraccio riveste di serenità.
Genuinità che lava dalle preoccupazioni e
sfumature calde che sciolgono catenacci passati.

E' il mio Natale: una casa dai toni arancioni,
equilibrio, abbraccio, un bicchiere di rosso e...
note di notte.
Buon Natale a voi tutti.
                                                  Nicola

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Nickolas10gen2006
Data di creazione: 26/09/2007
 

WOW CHE MUSICA!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

pipitolaIIBacioIIsocionicahamed6gio_vanna1967jerri35sandra.garronipietrocossu.psefora1967bal_zacstefanofriolomarexserraCoralie.frvivirespiraalvaro.rapali
 

ULTIMI COMMENTI

buon ferragosto..:-)
Inviato da: lightdew
il 12/08/2011 alle 12:28
 
sorrido...ciao nick..:-) com'è il sole da te?..qui si...
Inviato da: lightdew
il 01/08/2011 alle 13:29
 
E' un difetto tipic&#945;mente...
Inviato da: manuela1966
il 30/07/2011 alle 19:26
 
ricambio il sorriso:)) mp
Inviato da: mpt2003
il 08/07/2011 alle 11:42
 
"Tra il reale e l'irreale c'è una porta:...
Inviato da: manuela1966
il 07/07/2011 alle 19:20
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

DIRIGENZA E PERSONALE


              La D.S


         La vice-preside


 Graziella (la collaboratrice sc.)

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom