Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

« Aperti di notte ..Sulle pietre tombali.. »

Per quali obiettivi dovremo combattere ancora?

Post n°7933 pubblicato il 20 Aprile 2017 da nina.monamour

 

 

Il volto delle donne è arrivato solo nel 1946, negli anni '70 abbiamo lottato per il divorzio e l'aborto, ottenuto la parità nel lavoro e nel diritto di famiglia; finalmente è scomparso il delitto d'onore, anno 1981. Negli anni 2000 arrivano le quote rosa, le leggi sullo stalking e la violenza. Ma la strada ancora è lunga, quali sono le prossime tappe?

Negli anni '70 il femminismo è stato una rivoluzione culturale, era chiaro a tutti; è un aspetto da non sottovalutare e da non lasciar cadere, perché non bastano le conquiste dei diritti e ora, la cosa piu' importante è proprio portare a termine la rivoluzione culturale avviata dal femminismo storico, bisogna cambiare la nostra visione del mondo.



Abbiamo vinto tante battaglie, lunghe e difficili, dall'aborto (la legge 194 è del 1978) sino alla legge sulla violenza, che ha avuto un iter durato quasi 20anni e sei legislature, passata finalmente nel '96.  Ma la lezione piu' autentica e rivoluzionaria del femminismo storico è quella di aver cambiato prospettiva sulle donne, spostando l'obiettivo da pura "questione femminile", che si occupava di noi in quanto persone discriminate, a questione culturale.

Le battaglie di quegli anni miravano ad interrogarsi non tanto e non solo sulle diseguaglianze, ma in primo luogo sulla radice delle relazioni sociali. La donna è sempre stata identificata con il suo corpo, sia sul terreno della sessualità sia per quanto riguarda i suoi ruoli, a cominciare da quello materno. Il femminismo ha fatto capire che storia e cutura si riflettono profondamente nella vita pubblica e soprattutto privata di ciascuna di noi. Ed è nelle faccende private, cioè sul corpo delle done che si gioca ancora la partita.



Cambiare questa visione del mondo nn è cosa da poco, questi stereotipi resistono, anche nella testa delle donne, che ancora trasmettono di madre in figlia modelli che ci hanno tenuto fuori dal potere per secoli.

Noi donne dobbiamo pretendere il rispetto dei nostri diritti, il primo obiettivo è la lotta per la parità del salario, perchè la parità economica ci permette di mantenerci quando siamo sole, quando vogliamo separarci, quando vogliamo figli. Se guadagniamo il giusto possiamo segliere e non dipendere da un uomo; le giovani magari non se ne rendono conto perhè vivono l'entusiasmo e i sogni del primo lavoro, dell'amore e della famiglia, ma noi madri dobbiamo spiegare loro quanto è importante.

Violenza e stalking, dobbiamo lavorare insieme agli uomini contro questa piaga, il problema è il femminicidio, ma riguarda anche l'educazione perchè costringe spesso madri e padri a crescere figli e figlie in modo diverso, perché ci preoccupiamo per la sicurezza delle ragazze.

In ultimo dobbiamo conquistare la Scienza, basta con lo stereotipo delle bambine portate per le lettere, con i libri delle elementari che parlano di lavori femmiili! Facciamo una sacrosanta battaglia per crescere matematiche, fisiche, biologhe, farmaciste, la discriminazione culturale è ancora troppo forte nel nostro Paese.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

nina.monamourbrizolatcarlodri0902prolocoserdianaNonnoRenzo0avvbiaNewman26jo23joottobre210r1ck1gabbiano642014monellaccio19dolcesettembre.1cuoresolitario_2000rudy51_2016tanmik
 
Citazioni nei Blog Amici: 175
 

BENVENUTI!!

 

Black & Red Photos:

 

Benvenuti..

 

 

donna con cappello rosso:

 

  Benvenuti..

 

"Belli Capelli Originale":

 

                    

 

 

 

Quello che cerchi:

 

 

Face To Face By Fidostudio | Print By Tom Fedro - Fidostudio:

 

 
 

AREA PERSONALE

 

             

 

 

 

 

 

 

         

 

 

 

 

           

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

 Immagine precedente  Immagine successiva  Pagina indice

 

Avviso ai naviganti

Questo blog non

rappresenta una testata giornalistica

in quanto viene aggiornato senza

alcuna periodicità.

Non può pertanto considerarsi un

prodotto editoriale ai sensi della

legge n. 62 del 7.03.2001

Alcune delle immagini contenute

in questo blog sono prese dal web.

Per qualsiasi problema e se

involontariamente ho violato alcun

diritto fatemi sapere e verranno

immediatamente rimosse.

Bacio
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20