Creato da attilio_vg il 07/06/2010

SHUSHAN

GIGLIO

 

immaginare...

Post n°1558 pubblicato il 18 Aprile 2015 da attilio_vg
 

Ho una panchina immaginaria sulla quale spesso mi siedo a riflettere su tante cose. A sognare. A volte ad occhi aperti. A piangere, quando le forze mi abbandonano. A sorridere.... quando immagino di essere accanto alla persona giusta.

 
 
 

La vita

Post n°1557 pubblicato il 18 Aprile 2015 da attilio_vg
 

Se qualcuno ti dice che la vita è dura, ha le SUE ragioni per crederlo. Se qualcuno ti dice che la vita è meravigliosa, ha le SUE ragioni per crederlo. La vita ha il significato che noi gli diamo! Ciò in cui CREDI determina quali emozioni virai. L'arco è già teso.. ma la freccia viaggerà nella direzione che soltanto tu puoi darle.

 
 
 

Insegnamenti

Post n°1556 pubblicato il 18 Aprile 2015 da attilio_vg
 

Un saggio mi ha insegnato: Nascondi in un cassetto le pene di oggi e lasciale li a riposare. Riprendile domani con l'esperienza che c'è in te.. rivivile.. controllale.. vedrai.. ce la farai!

 
 
 

Errero della vita

Post n°1555 pubblicato il 18 Aprile 2015 da attilio_vg
 

Avete mai pensato a quando le maestre vi dicevano: 'Non cancellate col bianchetto, ma fate una riga sopra e continuate' Forse volevano farci capire che quando si commettono degli errori non si devono cancellare e far finta che non siano accaduti, ma portarli in ricordo per imparare a non sbagliare

 
 
 

.....come vola il tempo

Post n°1554 pubblicato il 27 Marzo 2015 da attilio_vg

 
 
 

Mai.....

Post n°1553 pubblicato il 27 Marzo 2015 da attilio_vg
 

Non commettere mai l’errore di pensare che ci sia qualcosa nella vita d’immutabile. Tutto cambia. Qualcosa finisce, tante cose scompaiono, molte crescono, crescono…comunque sia non restano mai identiche a quando sono nate. Vivi il cambiamento, giorno dopo giorno, serenamente. Perchè anche tu non sei lo stesso di ieri… e sarai altro domani!

 
 
 

Le persone

Post n°1552 pubblicato il 01 Marzo 2015 da attilio_vg
 

 
 
 

Difficile da....

Post n°1551 pubblicato il 01 Marzo 2015 da attilio_vg

 
 
 

Certe volte..

Post n°1550 pubblicato il 09 Febbraio 2015 da attilio_vg
 

Certe volte le donne cercano l'amore per non sentirsi sole. Certe volte le donne si adattano per amore nel timore di rimanere isolate. Certe volte le donne sono disposte a farsi usare per amore. Certe volte le donne pensano di amare ma in realtà stanno scappando da se stesse. Certe volte le donne in nome dell'amore dimenticano la loro dignità. Certe volte le donne cercano l'amore con una tale disperazione da non ricordarsi più che anche loro stesse meritano amore... E poi ci sono altre volte in cui le donne capiscono è giunto il momento di amare in modo diverso, che è giunto il momento di amare per davvero…partendo prima da sé stesse! Allora tutto cambia...

 
 
 

Le care persone

Post n°1549 pubblicato il 25 Gennaio 2015 da attilio_vg
 

E' raro che io me ne freghi delle persone, ma quando arrivo a fregarmene totalmente, poi non me ne importa più niente.

 
 
 

La vita

Post n°1548 pubblicato il 09 Gennaio 2015 da attilio_vg
 

Distruggere un ricordo è come distruggere un pezzo di vita e io la mia vita non la cancello, perché ogni gioia e ogni dolore, mi hanno insegnato a starci dentro.

 
 
 

Taglio da solo

Post n°1547 pubblicato il 08 Gennaio 2015 da attilio_vg
 

 
 
 

Vesuvio

Post n°1546 pubblicato il 13 Dicembre 2014 da attilio_vg
 

Sono passati 70 anni dall'ultima eruzione del Vesuvio, avvenuta nel marzo 1944. Quali progressi scientifici, sociali, economici, educativi e culturali indirizzati alla sostenibilità delle città vesuviane? E' il tema dell'incontro che si svolgerà il prossimo lunedì 15 dicembre all'Hotel dei Congressi di Castellammare di Stabia.

 
 
 

Un caro amico

Post n°1545 pubblicato il 24 Novembre 2014 da attilio_vg
 

 
 
 

Il mio Paradiso

Post n°1544 pubblicato il 23 Novembre 2014 da attilio_vg
 

 
 
 

Solitudine

Post n°1543 pubblicato il 20 Novembre 2014 da attilio_vg
 

Tutti quelli che se ne vanno, ti lasciano sempre addosso un pò di sè. E' questo il segreto della memoria? Se è così, allora mi sento più sicuro, perchè so che non sarò mai solo....

 
 
 

Le pagine

Post n°1542 pubblicato il 20 Novembre 2014 da attilio_vg
 

Sfoglio lentamente le pagine del mio cuore.. Come se fosse un vecchio diario. e ci leggo tutte le emozioni e sentimenti che ho dentro. Sfoglio le pagine del mio cuore… In cui ci sono scritti i ricordi le sofferenze e gli amori dove c’è scritto tutta la mia vita fin qui. Sfogliando le pagine trovo amori e ricordi… Che prendono vita animati dal mio cuore. Che li proietta come un film nella mia mente. Ed io mi perdo in un mare di emozioni e sentimenti passati e vissuti. Che riempiono la mia anima d’amore e gioia. Sfoglio le pagine del mio cuore ma spero di scriverci ancora La storia d’amore più bella Della mia esistenza Per non rischiare di dimenticare il mio cuore. ad invecchiare.. nella soffitta dell’anima

 
 
 

SOGNARE...

Post n°1541 pubblicato il 30 Ottobre 2014 da attilio_vg
Foto di attilio_vg

Anche la musica entra nei sogni... rifugiarsi nelle note, dove il tempo si ferma per lasciar spazio ai desideri dei nostri sensi, questi sogni bugiardi ma che ci isolano da un mondo di rumori, di illusioni sinfonia dell'anima che lascia il rimpianto di un'amore che tramonta senza vedere luce ma questa è la forza, il potere dei sogni

 
 
 

Il bambino che scriveva....

Post n°1540 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da attilio_vg

Un bambino tutti i giorni si recava in spiaggia e scriveva sulla spiaggia: “Mamma ti amo!”; poi guardava il mare cancellare la scritta e correva via sorridendo. Un vecchio triste passeggiava tutti i giorni su quel litorale, e lo vedeva giorno dopo giorno scrivere la stessa frase, e guardare felice il mare portargliela via. Fra sé e sé pensava: “Questi bambini, sono così stupidi ed effimeri.” Un giorno si decise ad avvicinare il bambino, non avrà avuto più di dieci anni, e gli chiese: “Ma che senso ha che tu scriva “Mamma ti amo!” sulla sabbia che poi il mare te la porta via. Diglielo tu che le vuoi bene.” Il bambino si alzò, e guardando l’ennesima scritta cancellata dall’acqua salata disse al vecchio: “Io non ce l’ho la mamma! Me l’ha portata via Dio, come fa il mare con le mie scritte. Eppure torno qui ogni giorni a ricordare alla mamma e a Dio che non si può cancellare l’amore di un figlio per la propria madre.” Il vecchio si inginocchiò, e con le lacrime agli occhi scrisse: “Nora. Ti amo!”; era il nome della moglie appena morta. Poi prese il bimbo per mano e assieme guardarono la scritta sparire.

 
 
 

Vigila

Post n°1539 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da attilio_vg

Vigila sui tuoi pensieri perchè diventeranno le tue parole. Vigila sulle tue parole perchè diventeranno le tue azioni. Vigila sulle tue azioni perchè diventeranno le tue abitudini. Vigila sulle tue abitudini perchè diventeranno il tuo carattere. Vigila sul tuo carattere perchè influenzerà il tuo destino!

 
 
 
Successivi »
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Blog Gold

 

sito

 

Blog d'argento

 

 

In classifica

 

siti

 

blog.libero.it/attili

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ULTIME VISITE AL BLOG

AngelaUrgese2012PAOLA11Ocasalinga_spensieratmi.descrivoLORD_DEVID_2013arte1245attilio_vgSeleneonora991DIAMANTE.ARCOBALENOlycia74magister710nicole_clowncmwlupuspsicologiaforenseTVFLASH1
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.