Community
 
piandeloa
   

il cartolibrateo

anno VIII - L'unico blog stagionale dell'emisfero boreale. Aperto da febbraio a maggio, semiaperto il resto dell'anno. Attenzione: blog dotato di gnoccadetector; non superare il livello 100, pericolo di esplosione.

 

PERCHE' PIANDELOA?

ULTIMI COMMENTI

Ah, ho dimenticato il tizio che ha raccolto legna di...
Inviato da: piandeloa
il 18/04/2014 alle 19:30
 
Certo, Dio è infallibile. Magari a noi può non risultare...
Inviato da: piandeloa
il 18/04/2014 alle 19:29
 
Bisogna tenere presente che Uzza avrebbe dovuto conoscere...
Inviato da: gesu_risortoannunz1
il 18/04/2014 alle 19:17
 
e chi cazz'è uzzà?
Inviato da: badessa.per.caso
il 17/04/2014 alle 12:37
 
Qui c'è il testo...
Inviato da: PRONTALFREDO
il 16/04/2014 alle 15:06
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Lady_JulietteossimoraAngel1266oltre.lo.specchiopiandeloagesu_risortoannunz1karel_Abadessa.per.casobal_zacLORD.ALBERT_IIIsillylambPRONTALFREDOcard.napellusLupoSolitairosilvia1996e
 

PERCHE' PIANDELOA?

Citazioni nei Blog Amici: 94
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

IL MIO Q.I.

web stats
 

Hit counters

 

Messaggi di Maggio 2012

AUTAN E OFF AI TERREMOTATI

Post n°857 pubblicato il 31 Maggio 2012 da piandeloa
 

L'altra notte, in ospedale, nonostante abbia praticamente fatto il bagno con l'off, ho avuto tutta la notte zanzare che mi ronzavano attorno alle orecchie. Mi auguro che qualcuno abbia pensato a qualche contromisura per le zanzare nei campi dei poveri terremotati, altrimenti non hanno speranze di dormire. Parlano sempre di medicinali, di cibo, e di un sacco di cose che mancano, ma non ho sentito nessuno parlare di Autan e zampironi, che in quelle zone sono indispensabili. Che poi, qui in pianura padana facciamo tanto i fighi, che facciamo qua, facciamo là, produciamo di tutto, lavoriamo come muli, abbiamo idee geniali, ma...è mai possibile che nessuno abbia mai pensato a sfruttare commercialmente le migliaia di tonnellate di zanzare che abbiamo? Potrebbe essere il nostro oro nero...qualcuno ha un'idea?

 
 
 

ESPULSO

Post n°856 pubblicato il 30 Maggio 2012 da piandeloa
 

Ieri sera alle 19 viene il medico, e mi dice di andar via il prima possibile, perché avevano bisogno di letti per gli sfollati dagli ospedali di Mirandola e Carpi. Stavo uscendo dal reparto, quando mi accorgo che avevo ancora nel braccio l'affarino per metterci la flebo...oggi tornerò per un ultimo esame. Intanto sono qua e posso anche postare qualcosa, perché con lo smart era impossibile. Chiaro che posterò poco, perché ho metri cubi (o yarde, se preferite) di lavoro arretrato. Ringrazio tutti gli amici che hanno postato per me. Siete stati una compagnia preziosa. Ah, un'ultima cosa: fanculo il terremoto.

 
 
 

Ci cospargiamo il capo di cenere.

Post n°855 pubblicato il 29 Maggio 2012 da Annuska_84

Ok, abbiamo capito. 

SCUUUUUUSA. 

Scu-sa.

Adesso basta scossoni. Noi si scherzava, siamo una manica di cazzoni, non volevamo offendere nessuno. 

Scusate. Scusateci tutti, faccio anche il fioretto. 

...

...

CAzzo certo che SEI DI UN PERMALOSO!!!! 

 
 
 

120527 # 1 - PNDL - Sull'incompatibilità delle religioni - in forma di teleconferenza

Post n°854 pubblicato il 28 Maggio 2012 da charquai67

- Pronto?
- Pronto?
- Pronto?
- Sì, pronto. Chi cazzo è?
- Uè piano con le parole. Sono io, Dio!
- Perdio!
- Uè, cretino! Non fare il Piandeloa!
- Borga Buddana!
- E allora! La finiamo di fare i pirla, o no?
- Troppo casino!
- Io sono grande!
- Ma curati!
- Ciao!
- Ciao!
- Sì, combinato un cazzo anche oggi...
- E meno male che non c'erano Manitù, Zaratustra, Giove & Co. e chi alter quater gatt'!

- Click! -

 
 
 

Ground control to major Tom...

Post n°853 pubblicato il 28 Maggio 2012 da Annuska_84
 
Tag: annuska

A-lie-na-zio-ne.

Un po' tornare a scrivere qui, con questo orrendo layout (mi riferisco al template di "scrivi un post", non al MERAVIGLIOSO blog di Piandeloa), un po' alienazione e basta. 

Che non vuol dire niente, alienazione, è una sensazione, la sensazione di essere fuori di te, fuori DA te, come se vedessi le cose dall'esterno. Come se vedessi una tipa, che ti è un po' familiare ma non sei sicura di conoscere bene, che fa delle cose, dice delle cose, e la trovi anche un po' ridicola, a dirla tutta. 

Ma niente seghe mentali, non sono a casa mia, qui. Devo comportarmi bene. 

Qui si intervista molto spesso dio, si vede che si trova bene, gli piacerà il posto forse, o gli intervistatori... Non pretendo tanto, anche perchè considerando gli epiteti con cui generalmente mi rivolgo a lui ed ai suoi collaboratori, quando li invoco, non credo l'incontro sarebe all'insegna della cordialità...

- Ah! Proprio te cercavo!!! Vieni, vieniiii... - No, no, guardi, io non intendevo as-ss-ssolutamente essere offensiva, era un modo scherzoso, una boutade!! - Boutade un cazzo! vien qua che te fulmino!! - 

Meglio di no. 

Quindi, sicome a me del calcio e delle relative scommesse non me ne frega un cazzone turgido e oggi fa caldo umido e mi sudano piedi e patata e quindi mi girano... Intervistiamo la concorrenza! 

AL: Buongiorno Sig. Buddha (o devo chiamarla Dottore?) come andiamo oggi? 
B: Molto abbastanza bene grazie, e lei? 
AL: Insomma, fa caldo... Iniziamo l'intervista, vuole?
B: Senz'altro
AL: Bene, volevo chiederle, lei è piuttosto di moda in occidente, nonostante la sua, chiamiamola così, area di competenza, non sia propriamente un gioiellino, guerre, morti, carestie, fame, tsunami, terremoti, monsoni, insomma, una bella merda... Come se lo spiega? 
B: Bè, in effetti ci siamo divisi i pianeta in aree, è corretto, un po' come le aree Nielsen, io occupo l'area  3. Ma ognuno di noi ha uno stile diverso, il vostro gestore, cosìccome il suo amico Allah, hanno uno stile piuttosto autoritario, una presenza pervasiva, son sempre lì a venire invocati, pregati e questo e quello... Due coglioni così. Io invece tendo ad essere più soft. Non impongo comportamenti particolari, troppa fatica.
AL: Si fa un po' come cazzo si vuole...
B: Esatto. Tanto le catastrofi e  le guerre, i disastri, i massacri, sono già stati programmati da millenni, quando ci siamo trovati tutti insieme - mangiato molto bene quella volta, devo dire - per pianificare il mondo. 
AL: Quindi preghiere, invocazioni, bestemmie...
B: Non servono a nulla, esatto.  Servono a voi peones, per stare un po' più sereni. 
AL: Ma allora perchè la gente prega, invoca fa le processioni? 
B: Signorina, lei è anche bellina - anche se proprio non è il mio tipo - ma è tonta come un paracarro... Pregano perchè così si sentono meglio,  si liberano. 
AL: Ah, giusto. Ma quindi Lei respinge ogni critica o responsabilità sul fatto che le cose vadano di merda per i peones…
B: Assolutamente. Come le ho già detto, è stato tutto pianificato millenni fa. Io, per quelle che sono le mie aree di competenza, posso dire di meditare, farsi i cazzi propri e stare buoni, senza esagerare, così si sta sereni.
AL: Nessun precetto comportamentale particolare?
B: Direi di no…
AL: Ah ecco! Bè, non mi dispiace…
B: No, lei lasci perdere, rompicoglioni occidentali che fan finta ce n’ho anche troppi… Una bionda scema in più mi creerebbe solo casino. Va ben così.
AL: … Nessuno mi vuole. 

 
 
 

C'era una volta la fune - il Palorcio.

Post n°852 pubblicato il 28 Maggio 2012 da card.napellus

Tratto da wikipedia:

Il palorcio un tipo di impianto di trasporto a fune di tipo estremamente semplificato, molto simile ad una teleferica. Nella sua semplicità si può considerare l'antenato di tutti i sistemi di funivia aerea. In Svizzera italiana viene chiamato filo a sbalzo.

Il palorcio, termine la cui etimologia rimanda al greco párolkos, è costituito essenzialmente di una fune stesa tra due punti di attacco, posti a differente altezza, sulla quale viene fatto scendere per gravità, mediante carrucole, un contenitore o un piano di carico.

Per essere definito palorcio è essenziale che l'impianto sia a semplice filo e senza sostegni intermedi. Può essere di qualunque lunghezza e per carichi non superiori a 50 kg o, se la fune è metallica, di 100 kg.

Viene utilizzato per lo spostamento a valle di legna o di altri prodotti agricoli e forestali dell'economia della montagna; non deve avere alcun tipo di motorizzazione e deve trasportare un solo carico per volta.

La provincia di Verbano Cusio Ossola, di cui ho sempre fieramente ignorato l'esistenza, prevede che la documentazione da consegnare per mettere in esercizio un palorcio sia:

Parte Amministrativa (in 2 copie):

la domanda per l’autorizzazione alla costruzione ed all’esercizio dell’impianto, redatta in bollo, più copia in carta libera, diretta:

* al Sindaco del Comune nel caso in cui l’impianto sia sito integralmente nel territorio dello stesso Comune

* al Presidente della Giunta Provinciale se l’impianto interessa i territori di più Comuni di una stessa Provincia

* al Presidente della Giunta Provinciale nel cui territorio in modo prevalente si svolge l’impianto, se l’impianto interessa Comuni di diverse Province

Parte Tecnica (in 3 copie):

firmata da un ingegnere o da un architetto o da un Dottore Agronomo o da un Geometra o da un Perito, abilitati alla professione ed esperti del settore, deve essere diretta:

* al Sindaco del Comune nel caso in cui l’impianto sia sito integralmente nel territorio dello stesso Comune

* al Presidente della Giunta Provinciale se l’impianto interessa i territori di più Comuni di una stessa Provincia

* al Presidente della Giunta Provinciale nel cui territorio in modo prevalente si svolge l’impianto, se l’impianto interessa Comuni di diverse Province


E’ formata da:

1.Progetto esecutivo

2. Progetto dei particolari costruttivi

3. Dichiarazione del Progettista

Entrambi i progetti devono essere firmati da un Ingegnere o da un Architetto o da un Dottore Agronomo o da un Geometra o da un Perito, abilitati alla professione ed esperti del settore.

 

Quanto sopra mi sembrava doveroso precisarlo per non essere tacciato di superficialità.

 
 
 

Sulla scacchiera chi saresti?

Post n°851 pubblicato il 26 Maggio 2012 da lunedi.bs
 
Tag: test

Questo post viaggia sulla falsariga del gioco "se io fossi..." L'ho scritto tempo fa, lo ripropongo perchè ora son curiosa di sapere la vostra risposta (e non posso telefonare a Dio, chè non son raccomandata come Pian, Chark e Card e quindi non ho il suo numero, principalmente).
Grazie a Pian per lo spazio.

Sulla scacchiera chi saresti?
ALFIERE, senza dubbio.

A volte mi chiamano Regina, a volte sono dura ed impenetrabile come la Torre, a volte bizzarra ed indomabile come il Cavallo.

In verità sono l'Alfiere, colui che vaga sulla scacchiera in diagonale, mettendosi di traverso sul cammino altrui, come un sassolino nella scarpa. Sono colui che, armato di un'arma bianca, tagliente, può diventare pericoloso.

Sono colui che, nella vita della scacchiera, accetta le regole del gioco e le strategie del giocatore, ma non è una semplice pedina in mani altrui. Sono colui che non accetta la strada diritta e facile segnata dalle perpendicolari.

Sì... decisamente sono l'Alfiere. Fieramente sono un Alfiere.

 
 
 

Intervista al Card. da parte di Dio. 1 su 24.

Post n°850 pubblicato il 26 Maggio 2012 da card.napellus

- Drinn. Drriinnn!!!

- Ma chi può essere a quest'ora... Pronto, chi diavolo è?

- Veramente non sono il diavolo, ma il suo principale antagonista. Sono Dio!

- Come sei risoluto nelle tue affermazioni... Ti credi proprio un padreterno!

- Già, ne ho ben donde! Ti ho chiamato per un'informazione.

- A me? Ma non sei tu quello onniscente?

- Allora diciamo per un parere. Te che lo conosci bene, Piandeloa l'ha imparata la lezione o no?

-  In che senso?

- Voglio dire, secondo te continuerà a essere così sprezzantemente ateo o ha capito che se solo punto un dito lui ritorna polvere?

- Non saprei, ma scusa, ti basta davvero puntare un dito? Così, anche soprappensiero?

- Certo. Pensa che qualche anno fa San Pietro mi chiese dove era l'isola di Krakatoa, e io ho squarciato le nuvole e, con tutta l'energia che avevo nell'idice, gli ho indicato l'isola. La sera stessa non esisteva più!

- Dev'essere difficile convivere con un tale potere...

- Già...

- Comunque per quello che mi chiedi, non so, mica lo conosco tanto bene, quel Piandeloa lì. Forse si, magari inconsciamente.

- Ho capito, stai dalla sua parte. E sia, gli renderò tutto il potassio che gli  ho preso. Grazie, ci sentiamo.

- Aspetta, prima di andare a dormire, dove è, esattamente Montecitorio?

- Ora dirado le nuvole... ecco, è là!

- E Silvio Berlusconi dove si trova ora?

- Lì!

- E, già che ci siamo, Bruno Vespa?

- Eccolo là!

- Grazie, buona giornata. Ora anch'io mi sento da Dio.

 
 
 

120526 # 1 PNDL - On behalf of Piandeloa "Telefonata con Dio"

Post n°849 pubblicato il 26 Maggio 2012 da charquai67

- Uhm...vediamo se è già sveglio e se ha già fatto colazione...

Tuuu...Tuuuu....Tuuuu....

- Cazzo, dorme ancora?

Tuuu...Tuuuu....Tuuuu....

- Mi sa di sì...
- Pronto!
- Sì, salve. L'ho svegliata?
- No. Io non dormo mai.
- Ah... Stava facendo colazione?
- Macché colazione! Che c'è? Anzi, lo so già: è per via dei dinosauri, vero?
- Già.
- Allora, la cosa è piuttosto logica e semplice... All'epoca dell'uscita del mio best seller (ndr, la Bibbia è veramente considerato il libro più venduto in assoluto), l'umanità era un po' citrullina e anche analfabetolina. Per cui, mettermi lì a parlar di dinosauri, cataclismi, estinzioni, mesozoici e giurassici vari, li avrebbe un po' confusi, no? E così ho saltato quella storia a pie' pari. Tanto, mi sono detto, prima o poi quelle ossa le trovano, no?
- Eh, sì. Ma quelle scoperte avrebbero potuto mettere in dubbio il "best seller"... E allora, poi, con la fede, come la mettiamo?
- Caro amico mio, la fede uno ce l'ha o non ce l'ha.
- Ah, già! La storia del "libero arbitrio"...
- Esatto. C'è altro per oggi? (tanto lo so che non c'è altro: sono Dio, eh!)
- No, infatti. Al momento non mi viene in mente nient'altro. Grazie!
- Ci mancherebbe. Stai bene, neh?
- A Dio piacendo...
- Ha fatto la battuta!

- Click! - 

 

 
 
 

120525 # 1 PNDL - On behalf of Piandeloa "Telefonata con Dio"

Post n°848 pubblicato il 25 Maggio 2012 da charquai67

Oggi sono il ghostwriter del mio compare di merende.

Telefonata con Dio 25 aprile 2012 - a cura di Sciarconazzi

- ...cià che lo chiamo un attimo ché m'è venuto un dubbio..! Mah!
Tuuuu... - Tuuuu...
- Prrrrontooo..!!!
- Ah, che voce squillante!
- Per forza: sto da Dio!
- Già, chi megli di lei..! Non la facevo così spiritoso..!
- Beh, è da qualche tempo che leggo il blog di quel suo amico...
- Chi? Il Card?
- Quello è da un po' che lo conosco e mi cagiona gaiezza assai! No, quell'altro, quello Arlip
- Ah, lo Sciarconazzi
- "Solo figa e niente cazzi"
- Così dice lui. Ma però... oggi come oggi non si può mai dire..!
- Vabbe', ma non credo che tu mi abbia chiamato per parlare di Sciarconazzi
- No, infatti. Era per sapere dei Dinosauri e dell'evoluzione in generale
- Uhm... Sento odor di trabocchetto ateo!
- No, nessun trabocchetto. Era soltanto per capire perché nella Bibbia non c'è riferimento ai Dinosauri...
- Ma perché ai tempi in cui è stata scritta si erano estinti, sarebbero risultati anacronistici e FINANCO demodé Non ti pare?
- Uhm... Ma i Dinosauri si erano già estinti ai tempi di Adamo ed Eva?
- Adamo ed Eva abitavano da un'altra parte
- Ma come? Il mondo non era tutto nel giardino dell'Eden? Ivi inclusi i Dinosauri?
- Eh, ma si erano estinti
- E perché?
- Come perché?
- Eh, dico. Che li ha fatti estinguere a fare?
- Uhm...
- Sì?
- Senti, Pian, mi puoi richiamare?
- Vabbe'. A presto!
- Sì, ciao

- CLICK! -

 
 
 

CINA=ISLANDA+GRECIA+ARGENTINA+...

Post n°847 pubblicato il 21 Maggio 2012 da piandeloa
 

Forse dico un'emerita cazzata, ma ne ho sentite talmente tante in queste settimane che una più o una meno non cambierebbe molto. La mia testolina bacata ha pensato che la causa di tutta questa crisi non sta nei derivati, né nella bolla edilizia, né nello strapotere delle banche, né nelle allegre gestioni finanziarie di molti paesi, sebbene tutti questi fattori siano pesantemente in gioco. La causa è molto più profonda: è il nostro pianetino che non ha più risorse per crescere, non ha più ricchezza da dare. E' il nostro pianetino che non si può permettere una crescita indefinita del 3-4-5 % l'anno. Già l'1% probabilmente è eccessivo. Quindi dobbiamo farcene una ragione: a una crescita del 7-8% di alcuni paesi si contrappone per forza di cose una decrescita corrispondente di altri paesi. Una volta è l'Argentina, un'altra volta il Giappone, la Grecia, la Spagna, l'Irlanda, l'Islanda, in futuro potrebbe essere l'Italia, ma nessuno, nemmeno gli Stati Uniti o la Germania, può ritenersi al sicuro. Non ci sono tanti segreti, al di là di questo. L'unica possibilità per diventare tutti sempre più ricchi sarebbe quella di diminuire drasticamente la popolazione.

Posso farmi un autocomplimento? Sì? Non vi annoiate mai col mio blog, è il più vario dell'emisfero boreale! A me Red Ronnie...avete già capito.

 
 
 

A VOLTE RITORNANO

Post n°846 pubblicato il 19 Maggio 2012 da piandeloa
 
Tag: lourdes

A volte ritornano, in due sensi: a volte ritornano i pellegrini da Lourdes (se durante il viaggio non hanno incidenti mortali); a volte, quando non ho tempo o voglia di scrivere, ritornano i miei vecchi post. Questo è uno dei miei preferiti, perché adoro l'iperrazionalità, risale al 2009 e ogni anno lo ripropongo. E mo ve lo beccate di nuovo, scusandomi con Luposolitario, il Card, Enricostrat (che nel frattempo ha cambiato nome), e Star651, che già avevano commentato l'altra volta. Ma nel frattempo anche i 4 menzionati avranno riflettuto su questo problema, e avranno qualcosa di nuovo da dire.

Qualche giorno fa una signora italiana affetta da sclerosi è andata a Lourdes con il bastone, ed è tornata miracolata, senza il bastone.
Allora, andare a Lourdes, anche sapendo che non è facile venire miracolati, è conveniente? Ecco un'analisi statistica del problema:

Fedeli che si recano a Lourdes: 5 milioni l'anno

Miracoli avvenuti (ufficialmente riconosciuti): 67, cioè uno ogni due anni circa

Distanza media percorsa dai fedeli per recarsi  a Lourdes: 300 km circa

Percentuale di fedeli che ci va in auto: 20% (la maggior parte usa il treno)

Distanza totale percorsa dai fedeli in auto ogni anno per recarsi a Lourdes: 300 milioni di km.

Morti in incidenti stradali in Francia: 10,9 per ogni miliardo di km percorsi

Risultato medio:  0,5 guarigioni l'anno, e 3,27 morti in incidenti stradali.

BILANCIO FINALE: 6,54 MORTI PER OGNI GUARIGIONE.

Risultato: è più probabile partire a piedi e tornare in carrozzella, che viceversa.

Se proprio ci volete andare, andateci in treno: il bilancio in treno è quasi in pareggio. 

 

 
 
 

SONO ALTA 165

Post n°845 pubblicato il 18 Maggio 2012 da piandeloa
 
Tag: profili

Ho scoperto che col tasto esplora si possono esplorare anche i profili, e sono rimasto folgorato dall'universo che mi si è aperto, esattamente sotto la scritta "descriviti".

"sn alto e affascinante okki verdi"

E nella foto hai gli occhiali da sole. Complimenti!

"ho una certa cultura....un cervello da artista....e pure il carattere. Sono single...e mi piacciono le donne molto morbide"

...

"sono alta 165 occhi castani bionda non cerco un'avventura ma solo amicizie x dialogare,guarda anche il mio blog"

Ma guarda te! Io volevo dialogare con una donna alta 167 mora! Peccato.

"s che serve"

D'accordo, descriversi non serve a nulla, ma suvvia, un minimo di impegno!

"capelli castani,lunghezza media"

Sintetica. Lunghezza di cosa?

"DI TUTTI I NOSTRI GIOCHI, QUESTO E' IL SOLO ALTRESI' NEL QUALE CHI VI PARTECIPA DEVE ABBANDONARSI AL DELIRIO DEI SENSI"

Oh signur, financo un altresì buttato là!

Per oggi può bastare. Tralascio tutti quelli che hanno il numero di puntini di sospensione di gran lunga superiore a quello delle parole.

 
 
 

UN IMBECILLE IN VIAGGIO DI NOZZE

Post n°844 pubblicato il 17 Maggio 2012 da piandeloa
 

Oggi bonus: una foto del mio viaggio di nozze,
durante il secolo scorso.

 
 
 

C'ERA UNA VOLTA LA FUNE PARTE 6 DI FORSE 5

Post n°843 pubblicato il 16 Maggio 2012 da piandeloa
 

Allora, dicevo che, con l'apertura della funivia del faloria, si rendeva disponibile una nuova area sciistica e il monte Faloria sembra sia stato creato apposta per quello scopo. Con poco disboscamento e con non molti sbancamenti già erano pronte alcune piste: canalone Franchetti, Tondi, Stra Tondi e Vitelli. La pista più leggendaria è stata sicuramente la Vitelli, su cui si è svolta la gara di slalom gigante alle olimpiadi del '56. Chissà come hanno fatto a correre un gigante in una pista con tutte quelle strettoie, comunque quella è sempre stata di gran lunga la mia preferita. Scende in una specie di serie di canalini laterali, quindi al di fuori del casino e lontana dagli impianti, e ti lascia la possibilità spesso di uscire un po' e fare qualche pezzetto in fuoripista. E' una pista che ti mette a contatto con la solitudine della montagna, una di quelle che non si trovano più. Sono un bel po' di anni che non la faccio, ma credo sia ancora selvaggia come una volta, tutt'altra cosa rispetto alle pistone larghe e perfettamente lisciate dai gatti che si trovano adesso. Ma la vera pista al di fuori di ogni canone è quella che scende fino al paese. Se si sale fino ai 2362 metri dei Tondi di Faloria e da lì si scende fino ai 1224 metri del paese si può fare mezz'ora di sci  di seguito senza mai dover prendere un impianto (anche un'ora, se non si è capaci di sciare). Si parte da in cima al monte, dove di solito c'è un ventissimo gelatissimo, poi si scende fino ad arrivare nel bosco, si costeggia gran parte della strada delle Dolomiti, fino ad arrivare ai campi sopra il paese, e si attraversano pure un paio di strade. Purtroppo è una pista antieconomica - perché se lo sciatore non prende impianti non si incassa nulla - , quindi è stata lasciata un po' andare. Una volta ho rischiato la vita per un ponte in legno crollato, e poi hanno chiuso, ancora molti anni fa, la leggendaria "staccionata", che era una specie di passerella aggrappata alla montagna all'altezza di Rio Gere. Ovviamente non esiste innevamento programmato nella parte bassa, per cui non è praticabile molto spesso...bè, mi sono un po' rotto i coglioni, non ho più voglia. Mi sono autoannoiato scrivendo questo post, figuriamoci poi se qualcuno dovesse leggerlo.

 
 
 

DIO E' UN FAN DEL MANCHESTER CITY

Post n°842 pubblicato il 15 Maggio 2012 da piandeloa

L'ha detto Mancini: "Dio ha dato uno sguardo alla partita e ci ha aiutato". Non solo Dio guarda le partite, ma ne inflenza anche l'esito. Bel divertimento...

 
 
 

ACCADEMIA DELLA CRUSCA

Post n°841 pubblicato il 14 Maggio 2012 da piandeloa
 

Scusate se oggi non ero tanto presente, ma ho avuto da fare sul forum dei ricevitori Sisal. Ci sono messaggi tipo questo qua sotto, e solo per interpretarli mi ci vogliono ore...

"un ti sidghiari ho 10 persone che lavorano con professionalità
uno dei migliori ric frutto di esperienza
prima di parlare infoermati sulle persone
ci metto pure questa ex concessionario ippica e scommesse e non solo
con 3 media scolastica e me nè vando
alla faccia dei studiosi di sisal
infatti sisal finalmente se nèè accorta meglio i ricevitori che gli studiosi"

 
 
 

INTERVISTA A DIO PARTE 11 DI 194 CIRCA

Post n°840 pubblicato il 11 Maggio 2012 da piandeloa
 

dove Dio parla del registro delle opposizioni

P:-Ciao, Dio. So che sei iscritto al registro delle opposizioni, ma guarda, se disturbo metto giù subito, lo giuro su Dio..ops... Ti prego...riops...non denunciarmi al garante, non farlo...

D:-Ma Pian, non capisci proprio un cazzo! Non ti eri accorto che scherzavo hahaha!!!
Ma sei peggio di Abramo...ha ha quello sì, che ci cadeva sempre! Quante risate mi sono fatto con quel pirla! Ti ho raccontato di quella volta, quando ero giovane, che gli ho detto di salire in cima al monte con suo figlio e di ammazzarlo, e poi io sono spuntato da un cespuglio...

P: - Sì, sì, la sanno tutti...ma com'è la storia del registro delle opposizioni? Perché tanta gente si lamenta, dice che prova a chiamarti ma non riescono.

D:- Allora, volevo iscrivermi al registro, poi me la sono cavata facendo un miracolo che mi ha filtrato la linea telefonica. Semplice, no? Anzi, pensavo di metterlo in commercio.

P:- Una specie di applicazione? Interessante...anche se temo che una cosa del genere possa già esistere. Però potresti fare un prezzo concorrenziale, a te non costa nulla.

D:- Pian, tu di commercio non capisci una mazza, vedi? Mica per niente fai il commerciante da una vita e giri ancora con la macchina scassata...allora, se abbasso i prezzi, i miei miracoli si svalutano, non mi conviene. Non vedi che sto ancora vivendo di rendita con quelli che ha fatto mio figlio quella volta che è sceso da voi, l'altr'anno? Che poi, miracoli è una parola grossa, non è che fossero poi così speciali, magari il mago Forrest, applicandosi...

P:- Ma, Dio, guarda che tuo figlio è sceso un paio di migliaia di anni fa!

D:- Santo Dio, Pian, è passato tutto questo tempo? Oh signore, ma...ma...ecchecazzo, allora quel miracolo che doveva porre fine alla peste del '600 dici che sia troppo tardi per farlo? cazzo cazzo cazzo gliel'avevo detto alla Madonna di ricordarmelo, ma lei no, ha sempre cose importanti da fare, come apparire ai pastorelli...ma dico io, Pian, a cosa serve, non poteva mandare suo marito, che non c'ha mai un cazzo da fare, e non appare  a nessuno? Qui passano i secoli, e io non combino nulla. Ma che barba, ma che noia, ma che noia,  ma che barba...

 

 
 
 

I FIORENTINI HANNO TUTTI LA STESSA VOCE

Post n°839 pubblicato il 11 Maggio 2012 da piandeloa
 
Tag: card

Allora, lo scrivo qui in pubblico perché è una cosa privata: ieri sera, verso le 10 e mezza, mi chiama un numero sconosciuto (che poi per me sono quasi sempre sconosciuti, me li perdo sempre fra sim e telefoni vari), è un tizio dallo spiccato accento fiorentino, che comincia a darmi del bischero. Io lo insulto a mia volta, e andiamo aventi così per un po'. Solo dopo qualche minuto mi sono reso conto che non trattavasi dell'amico porporato, ma di tutt'altra persona. Allora, tanto per evitare problemi simili in futuro: quando mi chiama un fiorentino è pregato di declinare immediatamente le sue generalità, prima che faccia altre figure del cazzo.

 
 
 

INTERVISTA A DIO PARTE 10 DI 194 CIRCA

Post n°838 pubblicato il 10 Maggio 2012 da piandeloa
 

Dove Dio non vuole più sentire scocciatori

P: - Eccomi, buonasera, o mattina che sia dalle tue parti. Ciao Dio, volevo sapere...

D: - Guarda, Pian, che ho iscritto il numero al registro delle opposizioni. Non mi puoi più chiamare. Addio.

 tuuuu tuuuu tuuuu