Creato da rothermaier il 28/02/2009

quellocheledonne

raccolta di complicazioni quotidiane....

 

 

devifareciōchetifastarebene...

Post n°155 pubblicato il 23 Settembre 2017 da rothermaier
 

Vuoi stare bene, stare bene, vuoi stare bene, stare bene… davvero?

  1. Risparmiare metà della fatica .... ci posso provare (so già che non ci riuscirò...)
  2. Cancellare metà della rubrica ...rimarranno due o tre nomi: si può fare!
  3. Respirare soltanto aria pulita .... impossibile...cercherò almeno di respirare!
  4. Camminare verso la via d’uscita...mi sono avviata, è stata dura..la cosa più difficile sono stati i primi passi, a volte cammino piano piano..tante volte mi fermo e vorrei tornare indietro...non vedo ancora la via d'uscita ma ci voglio provare...
  5. Ascoltare e parlare in egual misura....

 

mi farà stare bene....spero! ;)

 

 
 
 

Come stai?

Post n°154 pubblicato il 20 Marzo 2017 da rothermaier
Foto di rothermaier

 

"....come stai?"

sono due semplici parole che ultimamante sembrano sparite dalle domande comuni.

Quasi sempre si chiede all'interlocutore, soprattutto per telefono, "è tutto a posto?" (tuttappost?...come si dice dalle mie parti) oppure "è successo qualcosa?" inserendo l'urgenza di un fatto accaduto per il semplice fatto che qualcuno ci abbia cercati...

Quasi mai la telefonata inizia con un semplice, avvolgente, affettuoso "come stai?"...che metterebbe in moto la nostra voglia di esprimere l'emozione di quel momento e di quelle precedenti e che tante volte vorremmo comunicare per "condividere" (altra parola fantasma...

Solo un amico vero (...merce rarissima!) inizia proprio così..."come stai?" e da il via allo scorrere delle parole, 

emozioni e stati d'animo che, altrimenti, rimarrebbero intrappolati nel classico "tuttappost?"

Quando la vita si distrae, cadono gli uomini....

Roth

 
 
 

ciao

Post n°153 pubblicato il 17 Aprile 2012 da rothermaier

 

La parola ciao è una forma di saluto amichevole ed informale della lingua italiana, usata sia nell'incontrarsi, che nell'accomiatarsi  Non è prevista nel bon ton. A volte è considerata scordiale.

L'origine della parola è veneta...è la forma dialettale di schiavo..."sciao"...Un saluto tra poveri...

Salutare con un ciao corrisponderebbe quindi a "Servo Vostro", formula di saluto oramai desueta Questo saluto era usato senza distinzione di classe sociale.

 

Ciao per chi parte...

Ciao per chi resta...

Ciao perchè non avrò più tempo di stare qui...

Ciao perchè verrò a trovarvi...

Ciao perchè spero di ritrovarvi ancora qui...

Semplicemente...

Roth

 

 

 
 
 

la vita...

Post n°152 pubblicato il 02 Aprile 2012 da rothermaier
 
Foto di rothermaier

La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è .......sognare.

 (Arthur Schopenhauer)

"leggo" quando lavoro e i numeri hanno il sopravvento sulle parole...quando faccio la spesa e le cose predominano sui pensieri...quando mi occupo della mia casa e le azioni sconfiggono le idee...

"sfoglio" quando cammino con la testa tra le nuvole e confondo la realtà con la fantasia....quando penso ai miei amori e il cuore non è più soltanto un muscolo...quando guardo il mare e i sogni prendono a botte i numeri...le cose e le azioni...e vincono! 

 
 
 

...ricomincio da qui

Post n°151 pubblicato il 07 Marzo 2012 da rothermaier
Foto di rothermaier

 

 

 Come potevo restare insensibile a tutto questo?
 
gitana100
gitana100 il 20/02/12 alle 13:35 via WEB
tutto bene??? e cosi sta andando anche il carnevale. Passa tutto troppo veloce. Un caro saluto e serena settimana***Lilla
 
meionoi
meionoi il 01/03/12 alle 09:51 via WEB
Che fine hai fatto? ^_^
 
io_ribelle
io_ribelle il 01/03/12 alle 15:22 via WEB
tesorì dove sei????
 
cuorepazzo2008
cuorepazzo2008 il 02/03/12 alle 08:11 via WEB
ROOOOOOOOOOOOOOOTHHHHHHHH ma insomma non vedi che ci manchi? come faccio io a divertirmi senza i tuoi post? ti sei ritirata a pensare il nuovo post? e dai sbrigati...ti stiamo aspettando tutti, vero amici? se non torni faccio una petizione ! un bacio e a presto M.A.
 
gruppodilavoro
gruppodilavoro il 03/03/12 alle 09:24 via WEB
E' vero, Roth, anch'io ti aspetto. Armando
 
pourparler64
pourparler64 il 03/03/12 alle 22:19 via WEB
Roth...mi sto preoccupando....dove sei? mandami un mess fa qualcosa, batti un colpo...
 
io_ribelle
io_ribelle il 07/03/12 alle 10:48 via WEB
stamattina ho avuto un miraggio..è tornata Rothhhhhhhh..il pennuto mi ha ascoltata ^__* TVB

 

 

 

io_ribelle
io_ribelle il 05/03/12 alle 17:20 via WEB
passo per un saluto veloce...e per dirti che rivoglio Rothhhhhhhh...dille due paroline..ma fatte bene!!..ciao Nico
 
 
estoycontigo
estoycontigo il 06/03/12 alle 12:33 via WEB
Ultime notizie di Roth. E' approdata in un magnifico atollo del Pacifico. Non sapeva che in passato avevano fatto esperimenti con esplosioni nucleari. Ora Roth, di notte, è fosforescente. Sob :-(

 

Cosa si può aggiungere a queste parole????

Una cosa sola...

Grazie!

 
 
 
Successivi »
 

SĖ-SĖ-SĖ-SĖ

 

 

 

ORA!!!!

 
All truth passed through three stages:
First, it is ridiculed.
Second, it is violently opposed.
Third it is accepted as self-evident
Tutta la verità passa attraverso tre fasi:
in primo luogo, è ridicola.
in un secondo momento ci si oppone violentemente.
alla fine è accettata come ovvia
A: Schopenahuer
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rothermaierProfondicus1ildivinomarchese4France.Costamaniman69claudia.sognoacer.250IrrequietaDletizia_arcuriGiuseppeLivioL2passionale21761ennio.passaroGothMakeUpbartriev1falsapirite
 

IO CONDIVIDO...

Il numero degli uomini che accettano la civiltà da ipocriti è infinitamente superiore a quello degli uomini veramente civili.--Sigmund Freud
 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

LA PIAZZA....

Sarà un cielo chiaro.
S’apriranno le strade
sul colle di pini e di pietra.
Il tumulto delle strade
non muterà quell’aria ferma.
I fiori spruzzati
di colori alle fontane
occhieggeranno come donne
divertite. Le scale
le terrazze le rondini
canteranno nel sole.
S’aprirà quella strada,
le pietre canteranno,
il cuore batterà sussultando
come l’acqua nelle fontane –
sarà questa la voce
che salirà le tue scale.
Le finestre sapranno
l’odore della pietra e dell’aria
mattutina. S’aprirà una porta.
Il tumulto delle strade
sarà il tumulto del cuore
nella luce smarrita.
Sarai tu – ferma e chiara

Cesare Pavese

 

29/07/2009

" La libertà assoluta non esiste:

esiste piuttosto la libertà di fare una scelta e,

da quel momento,

 sentirsi impegnati nei confronti di quella decisione”.

 

Paulo Coelho

 

 

20/07/2009

Questo è il regalo della mia amica Giusy per il mio compleanno!

Un amico lontano
è a volte più vicino
di qualcuno a portata di mano.
E' vero o no ....
che la montagna ispira più reverenza
e appare più chiara al viandante della valle
che non all'abitante delle sue pendici ?
~ Kahlil Gibran

Grazie Giusy!

 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

Ciao, molto carino il tuo blog, noi abbiamo un blog dove...
Inviato da: GothMakeUp
il 26/03/2017 alle 14:55
 
ciao roth,che vergogna,č passato gia un anno dall'...
Inviato da: felisdgl0
il 23/11/2015 alle 13:00
 
ciao roth.. č da tanto che non mi faccio viva.. ...
Inviato da: felisdgl0
il 05/10/2014 alle 08:16
 
buon ferragosto fatto.. carissima roth.. un abbraccio e...
Inviato da: felisdgl0
il 20/08/2014 alle 00:18
 
Ciao...
Inviato da: am.erre
il 24/06/2014 alle 08:50
 
 

8 MARZO 2009

8 Marzo

   L'origine della Festa dell'8 Marzo risale al 1908, quando un gruppo di operaie di una industria tessile di New York scioperò come forma di protesta contro le terribili condizioni in cui si trovavano a lavorare.

 

     Lo sciopero proseguì per diverse giornate ma fu proprio l'8 Marzo che la proprietà dell'azienda bloccò le uscite della fabbrica, impedendo alle      operaie di uscire dalla stessa.

 

     Un incendio ferì mortalmente 129 operaie, tra cui anche delle italiane, donne che cercavano semplicemente di migliorare la propria qualità del   lavoro

     Tra di loro vi erano molte immigrate, tra cui anche delle donne italiane che, come le altre, cercavano di migliorare la loro condizione di vita. L'8     marzo assunse col tempo un'importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli e il punto di partenza per il riscatto della propria dignità.

     L'8 Marzo è quindi il ricordo di quella triste giornata

     Non è una "festa" ma piuttosto una ricorrenza da riproporre ogni anno come segno indelebile di quanto accaduto il secolo scorso.

 

 

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova