C'E' BISOGNO SEMPRE..

 

Area personale

 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Creato da: flaviaflavia1 il 03/08/2009
liberamente

 

 

Importante ritrovamento (news)

Post n°321 pubblicato il 10 Gennaio 2015 da albatrho.s

 


Importante ritrovamento nella Valle dei Templi.

In provincia di Agrigento, nella famosa Valle dei Templi, è stato riportato al suo antico splendore un reperto archeologico: il famoso Thelamone.

Il ritrovamento è avvenuto per caso, ad opera di una nota ricercatrice di reperti antichi, della quale non si conosce il nome, che si era staccata dal gruppo di turisti di cui faceva parte.

La gigantesca statua, alta 7,65 mt, giaceva sparsa fra i ruderi nel campo dell'Olympeion e presso la tomba di Terone (*)

Il Thelamone dell'Olympeion è un telamone in calcarenite. Databile, grazie al metodo di indagine dell'Uranio isotopico  [238U], tra il 1940 e il 2015 d.C., reggeva il tempio di Zeus (*) ad Akragas.


Per volere della nota studiosa di reperti antichi, della quale per ora si continua a non conoscere il nome, Thelamone è stato immediatamente collocato su un basamento in calcarenite, e colà lasciato ad essicare, in tutta la sua maestosità, al sole mediterraneo.

 


Grazie al ritrovamento, Thelamone sarà presto inserito nel
Patrimonio Mondiale dell'Umanità.
mentre suo fratello rimane nel museo di Agrigento



approfondimenti: Qui    [correva l'anno 1983correva a 300 all'ora!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Una strada lunga un anno

 

Te deum...

Post n°319 pubblicato il 30 Dicembre 2014 da albatrho.s


 

questo video ha anche una coda

Buon Anno a tutti

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Piva, piva...

Post n°318 pubblicato il 20 Dicembre 2014 da albatrho.s

 

 




Ma il Natale è soprattutto la festa dei bambini, perciò a loro è dedicato l'intramontabile film di Biancaneve e i Sette Nani.


e laddove il principe azzurro dirà ai nanetti che vorrebbe sposare Biancaneve, si sentirà chiedere:

«E dove la troviamo un'altra che venga con noi nel bosco tutto il giorno, che cucini e che pulisca?»

... e di seguito la civetta:
«Vorrei sapere qual'è la tua posizione finanziaria, giovanotto!».


Auguri!


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Immagini in musica.

Post n°317 pubblicato il 30 Novembre 2014 da albatrho.s



   Iberia è una suite per pianoforte composta fra il 1905 ed il 1909 dal compositore spagnolo Isaac Albéniz. Costituita da quattro libri di tre pezzi ciascuno, è l'opera capolavoro di Albéniz e ricade fra i più brillanti pezzi scritti per il principe degli strumenti: il pianoforte.

Stilisticamente appartiene alla scuola dell'impressionismo, specialmente nelle evocazioni musicali della Spagna.
Tecnicamente, Iberia è uno dei pezzi più difficili del repertorio, richiedendo forza immensa dai suoi interpreti e mani flessibili.

   Fête-dieu à Seville - il terzo brano del primo Book - descrive la processione della festa del Corpus Domini a Siviglia, nel corso della quale un simulacro del Corpo di Cristo viene portato in giro per le vie della città accompagnato da bande musicali (1). Gli altri due hanno per titolo "Evocación" e "El puerto". Tutti da ascoltare.

Fête-dieu à Seville è sicuramente il pezzo più difficile della suite, con la partitura per pianoforte scritta su tre o quattro pentagrammmi con ampie battute. Musicalmente il pezzo consiste in una marcia processionale che periodicamente viene sormontata da cenni di saeta; la melodia evoca il cante jondo dell'Andalusia accompagnato dalle chitarre flamenche.
La marcia e la saeta si avvicendano, sempre più rumorosamente, finché il tema di marcia principale è riaffermato come una vivace tarantella che termina improvvisamente con un accordo forte-forte-forte-fortissimo e fiammeggiante; il pezzo si conclude con un accordo gentile che richiama di nuovo chitarre flamenche assieme a campane di chiesa distanti.


Fin qui alcune fra le notizie che si possono apprendere anche dal web.

Ma ora ascoltiamo ad occhi socchiusi questo brano musicale, se è vero che evoca le immagini descritte.

Occorrerebbe un esecutore... vediamo un po'...
 « Ehi tu, giovanotto, scrocchiati le dita e attacca, dai! »

Bravo, ci sai fare!
Visto che non è difficile? Basta battere il tasto
giusto
al momento giusto.

E bello è anche il brano che descrive perfettamente l'immagine.
Andrés Segovia renderà le opere di Albeniz ancor più conosciute al grande pubblico trascrivendo le partiture per chitarra.

Però, neh, dovresti smetterla di farti accompagnare da mamy e da papy quando vai in giro per il mondo a tenere concerti: oramai sei grande. Capisco che è bello trovare al mattino, quando ti svegli, l'ovetto fresco sbattuto, ma insomma... è tempo che ti trovi anche una ragazza, magari con la chitarra. Te la sposi, e con lei fai tanti, che so... clarinettini.

Vabbeh dai... ne riparleremo un'altra volta. Ok?

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

GRAZIE TANTIRICCIROSSI ( GIULY)

      

"NON POSSO SENTIRE

LA TUA VOCE,EPPURE

ASCOLTO LE TUE PAROLE.

NON POSSO GUARDARE

NEI TUOI OCCHI,EPPURE

VEDO CIO' CHE GUARDI,

NON POSSO CAMBIARE

IL TUO SGUARDO, MA...

SE FACCIO PARTE DI CIO'

CHE VEDI E VEDO CIO'

 CHE SEI.. ALLORA GRAZIE 

PER ESSERE ANCHE MIA AMICA"

la foto è presa dal web,le parole

sono un commento inviatomi

da tantiricci che ringrazio per

avermi capita veramente..

 

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

Markymarcdon.francobflaviaflavia1R3natacarmelina59_2009blumannaroladrodibiciclette7mauriziocamagnaalbatrho.smassimocoppafarfallammXerArgonDJ_Ponhziacqua.azzurra.f
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I miei link preferiti