Community
 
menegi53
   
 

Mondo Parallelo

Ritagli di vita e di suoni

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

menegi53DueHalzini49NORMAGIUMELLIenza.1956virgola_dfannabelle61Kimi.777laura2010llacky.procinoMarquisDeLaPhoenixAlberi_NuoviDoNnA.SLeonaTraLeIenemorenaindelicataDJ_Ponhzi
 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

BACK TO BLACK

He left no time to regret, kept his dick wet, same old safe bet. Me and my head high, and my tears dry, get on without my guy, you went back to what you knew, so far removed from all that we went through, and I tread a troubled track, my odds are stacked, I'll go back to back. We only said good bye with words, I died a hundred times, you go back to her and I go back to...I go back to us, I love you much; it's not enough, you love blow and I love puff, and life is a pipe, and I'me a tiny penny rolling up the walls inside. We only said good bye with words, I died a hundred times, you go back to her, and I go back to...

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

SI DEVE ESIGERE PIÙ DA SE STESSI CHE DAGLI ALTRI

Se a un certo punto un'amicizia o un amore cessano, forse non sono mai esistiti davvero.

 

S'I' FOSSE FOCO (SONETTO DI CECCO ANGIOLIERI)

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

SMILE: THE LIFE IS SO GOOD!

 

LOVE HER AGAIN (DAL CD "ALONE" DI G.M.)

    

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FIAMMELLA SEMPRE ACCESA NEI CUORI

L'importante è come si vive e non quanto.

 

THE SECRET (BY GIOV@NNI)

 

 

VIVERE

Post n°588 pubblicato il 11 Settembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

Vivo di emozioni, di lacrime, di amore e di passioni, vivo di incontri vecchi e nuovi, di parole dette, taciute, ascoltate; vivo di silenzi, vivo di esperienze nuove, giorno dopo giorno, come il volo di un airone sopra il mare. Ricordo d'un viso visto ieri, ricordo d'una donna bionda il timido sorriso, ricordo il mio volo verso il cielo per portarle qualcosa di celeste da metter tra i capelli nelle feste in sulle calli, dietro i pozzi sul sagrato delle chiese bizantine. Poi forse nulla, tutto diveniva grigio e mentre scendeva sera sopra i nostri visi, io mi perdevo seduto sui gradini del sagrato ad osservare il firmamento. E ad ogni stella voglio dedicare di amore un giuramento; e guardo in fondo la più bella e luminosa, poi abbasso gli occhi un poco triste e il mio sguardo sull'Orsa si posa, e mi immagino di raggiungerla in volo, solo un sogno, meglio, sì, meglio rimanga tale, perchè, sapermi cullato là in alto dal cielo stellato, mi farebbe al cuore troppo male. Tu stella seguimi e non lasciarmi andare via tra le macerie del tempo diseguale, seguimi e non lasciarmi nella voragine aperta di questa luna piena; lasciami assaporare la notte, seguimi e ascolta il mio silenzio, unisci i tuoi ai miei sospiri, e poi taci se vuoi che l'acqua che scende dal cielo ti ascolti e cessi, se vuoi che la terra ti dia speranza e riempia il tuo apparire appieno dei colori dell'arcobaleno. E poi, trattami pure male, fai quello che vuoi di me, perchè non ti so ascoltare. Io non mi servo di te, posso arrivare dove voglio, lottando coi miei sogni, anche se tu lo sai che non si avvereranno mai! Eh già, ma non mi do per vinto, sì, vorrei riempire il mondo di colori, quelli più accesi, unirli in un'unica emozione, quella che ho qui dentro, violenta, energica e vibrante. E tu mi guardi e la pallida faccia scuoti, accennando come la Gioconda di Leonardo, per me, un sorriso beffardo. Vorrei, adesso, vorrei sorridere, guardando fisso negli occhi chi mi sta di fronte; con l'armonia delle parole creare dipinti di ricordi, dove si ferma il cuore, e l'amore mi circonda del colore del sole; poi tutto si adagia nell'arco iridato dell'arcobaleno, sospirando mi incanto, e ciò che resta diventa sogno. Ascolto una canzone, la mia, mi perdo tra le note, quasi come appeso, non so perchè. L'ascolto una volta, poi ancora ed ancora, senza stancarmi mai. Sogno e mi perdo tra quelle note, le mie. C'è sempre insieme ad esse qualcuno che mi aspetta, qualcuno che mi pensa, qualcuno che ascolta. Solo che prima non me n'ero accorto. Allora, apro gli occhi e: "Guardati attorno!", mi dico; tempesta nel cielo, in un'unica volta, di piccoli diamanti composta, di stelle che brillano e poi diventano polvere. Eppure, poi penso, quello che vedo, forse non è altro che niente, perché magari quella stella che guardo si è spenta, sì, milioni di anni prima che nascessi, e col naso all'insù, eccomi guardare qualcosa che assomiglia al nulla che nulla non è. Ma al di là del mio sguardo, in fondo ai miei occhi, rimane lì ad aspettare, qualcosa che ancora non vedo, e allora, quando ciò avverrà, quando riuscirò a capire, allora vedrò la stella più bella e brillante di tutte, quella che non ha né tempo né età, sì, quella coperta dal velo della mia verità. ------ Giov@nni

 
 
 

160 MINUTI

Post n°587 pubblicato il 09 Settembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

Fingevo di ammalarmi e tu venivi giù dal cielo a consolarmi; mi misuravi con le labbra la febbre sulla fronte e trepidante mi rimboccavi le coperte, poi mi baciavi lieve sulla guancia. Di colpo fingevo di guarire, ti stringevo all'improvviso e ti tenevo stretta; e rotolavamo insieme sopra il letto fino a cadere sopra le tue ali, come morbido tappeto a far da cuscinetto, poi ti carezzavo e ti parlavo tutta notte, ma al primo apparir dell'alba tu sparivi. Adesso mi sento proprio strano: la falce della tristezza mi accarezza e tutti i neri sogni mi sono attorno, ti chiamo e tu non senti, angelo mio, che non mi credi solo perchè la febbre se n'è andata all'improvviso! Beh, non c'è mai stata, l'hai capito! Io, sì, io non ti posso sai mentire, devi in ogni caso da me venire, certo, quando i piedi bianchi nudi scoprirai, ti sto aspettando, da un momento all'altro apparirai, lo so; sì, sto sorridendo e tu altrettanto fai, il cuore forte batte, batte, batte! Hai dimenticato qui, presso il mio letto, di piume bianche, le tue... ciabatte. ----Giov@nni

 
 
 

CIÒ CHE VORREI

Post n°586 pubblicato il 06 Settembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

Paura di essere ciò che vorrei, nostalgia di me stesso in un domani lontano, solo il mio cuore che batte riempie di suoni dalle note mai scritte in si bemolle, e in fa maggiore, il vuoto che copre come un pennello caduto di mano ogni inutile cosa e tutto ciò che è vano. Vorrei essere per un giorno, chi non sono, altro me, libero da me stesso, libero dalle mie pretese, libero dalle attese, libero da quel senso vago di mancanza o di assenza, che strizza in gola ogni speranza, che lacera i sogni sommandoli e spargendoli attorno. E il senso di vuoto che mi canta la strofa e non il ritornello, mi regala un breve sorriso, realtà che domani verrà, non oggi però. E poi mi chiedo, sì lo domando a me stesso, nient'altro che spensieratezza, senza dolore, né passato, solo il futuro nel presente cambiato. E vivere è come un poco appassire nel ricordo ormai andato, con te luna che, perla d'oriente, sorgi ogni notte e contrasti la luce del sole, e, al di fuori di lui, tu parli con me e mi infondi calore, per trafigger coi tuoi raggi quei pensieri che quasi per caso, dalla mente sono caduti nel cuore. Di cercarti mai stanco, voglio adesso parlarti per averti e tenerti per sempre tra i miei giorni a venire. Sarai la mia luce e la strada, un rifugio sicuro, il punto certo e più bello del cielo. Sarai mare e anche stelle, un bacio e un abbraccio per me che mi fermo a guardarti da sopra le onde del mare. Tu sei nella pelle quando mi sfiori coi tuoi raggi d'argento, sei il pensiero d'immenso calore, come un attimo eterno, come un amore nascosto e mai detto, come un fiore che mi sboccia ogni notte nel petto. ------ Giov@nni

 
 
 

NUOVE PAROLE

Post n°585 pubblicato il 05 Settembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

Nuove parole adesso vorrei inventare, parole nuove vorrei trovare, quando l'orgoglio mi fa tacere, e la subdola notte mi fa pensare a qualcosa di antico che non riesco a trovare. Un piccolo sole, qui sul mio viso, è acceso, come un bacio, una tremante carezza che vorrei scoprire, prima che la pioggia scenda dal cielo, quando poi tutto viene a mancare; quando, tutto, in un fiume impetuoso che ha la foce nel cuore, non può finire, e tutto ciò che ho vissuto adesso è come un sussurro lontano, del silenzio irreale imbevuto, come ponte sospeso nel vuoto; rimango seduto accanto ad un fiore di campo, un papavero rosso; qui, mi fermo un poco a pensare, le mani dietro la testa, tra le labbra un filo d'erba da masticare, mentre nel cielo corron le nuvole che van verso il mare: son come fazzoletti bianchi che mi salutano al loro passare. ----- Giov@nni

 
 
 

IL SUONO CHE VIENE DAL MARE

Post n°584 pubblicato il 04 Settembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

Un gabbiano. Eccolo, eccomi, sulla scogliera. Quante spiagge sfiorano assenti i tuoi passi, più fragili della rena nei mattini ancora ebbri di sensazioni, e pieni delle braci di qualche tardivo falò, nelle estati chiassose. Tu, giocoso gabbiano dalle zampette rosse, come il tuo becco allungato, con le piume del colore del sale. Ti ricordi tutte queste feste pazze, le lunghe danze, le onde placide e lente che van domando le melodie? Poi sì tu lo sai, tacciono e solo il vento accompagna il tuo grido. I tuoi occhi a sognare lontano un giorno speciale; i tuoi, i miei occhi. Quante volte sei volato veloce lassù al faro che da sempre ti dà rifugio, quante volte, hai spalancato la mente a quei racconti intrisi d'acque chiare e di magiche terre che i tuoi compagni di volo, con le ali spiegate, hanno sorvolato! Ed intanto sogni, sì, insieme, intanto sognamo di trovare l'isola che attende, meravigliosa, oltre l'orizzonte natio. La intravedi con me, nello splendore dell'alba, mentre assapori sulla battigia, la miscela di scrosci e silenzi, il blu dei mari ascoltati. I pensieri sovrastano e sorpassano il tempo, i miei, i tuoi. E tu allora voli verso la scogliera, lungo quel filo di vaga angoscia che già unisce giorno e assenza d'ombre, e, là, nel grigio dell'orizzonte, si perde il pianto nel vento. Le tue lacrime cadono in mare tra i flutti, sale nel sale, ed è un momento. Ma dopo che la burrasca ha fatto crollare le mura dell'ultimo castello, aspetta la calma e corri sulla spiaggia, cerca tra le alghe verdi e sparpagliate dalle correnti sulla riva, il tuo tesoro, e nel cielo un raggio verde, il colore di una vecchia e amica stella; quella che ti segue nelle notti scure per fugare e far volare nel nulla le tue paure. ----------- Giov@nni (By Xperia)

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: menegi53
Data di creazione: 23/11/2011
 

LA FELICITA' E' FATTA DI POCHI ISTANTI

Get the Suzy Cat widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
 

CI VUOLE TUTTA UNA VITA PER IMPARARE A VIVERE

Get the Magic Tree Clock widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: menegi53
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: PD
 

ULTIME VISITE AL BLOG

menegi53DueHalzini49NORMAGIUMELLIenza.1956virgola_dfannabelle61Kimi.777laura2010llacky.procinoMarquisDeLaPhoenixAlberi_NuoviDoNnA.SLeonaTraLeIenemorenaindelicataDJ_Ponhzi
 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

L'IGNORANZA È MENO ODIOSA DELLA PRESUNZIONE

Get the Crystal Clock widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

NON FARE DEL BENE SE NON ACCETTI L'INGRATITUDINE

Get the Maukie - the virtual cat widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
 

INCONTRIAMO IL DESTINO SULLA VIA PER EVITARLO

L'amicizia: gli amici ti aiutano, i conoscenti ti salutano!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

A VOLTE UN PO' DI SOLITUDINE CI FA STARE BENE

Chissà perchè certe donne e certi uomini non cambiano mai! Com'è squallida l'umanità, e io ne faccio parte!

 

RONDINI (DAL CD "TIME OFF" DI G.M.)

 

Volano, come rondini volano

poi nel cielo scompaiono

i miei sogni così.

Tornano come rondini tornano

anche se non vorrei...

I miei sogni così.

Chi non ama ricordi non ha...

sempre solo restare dovrà...

Una vita vissuta così...

non vorrei...non vorrei.

Meglio ridere e piangere se...

se l’amore ora viene ora va...

fa soffrire, ma è meglio così:

solo non sarai...no mai!

I ricordi verranno da te

come gocce di pioggia...

cadranno giù...

dai tuoi occhi dal cuore e poi tu,

sognerai... Di tornar tra le braccia di chi... se ne andò..

senza dirti nemmeno perché...

Sognerai... Di fermare quel bacio... così,

che hai rubato alle labbra di chi...mai t’amò... mai t’amò.

 

NOTHING MORE

 

Alcuni si ricordano dell'educazione

solo quando la pretendono dagli altri

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

FELICITÀ

Non parlate della vostra felicità a chi è meno felice di voi.

La felicità è come la febbre poichè tutti ci sono intorno per farcela passare.Felicità

 

SCENDI! (A SONG BY GIOV@NNI)

 

TURBOLENZE D'ONDE

Senza il tuo consenso nessuno potrà mai farti sentire inferiore.