Mondo Parallelo

Ritagli di vita e di suoni

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tocco_di_principessamenegi53latortaimperfettakhenansemplicelucrezialascrivanamoschettiere62Iole_pntNORMAGIUMELLIgioiaamorecarloreomeo0sols.kjaerlubopopsicologiaforenseDoNnA.S
 
Citazioni nei Blog Amici: 35
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

BACK TO BLACK

He left no time to regret, kept his dick wet, same old safe bet. Me and my head high, and my tears dry, get on without my guy, you went back to what you knew, so far removed from all that we went through, and I tread a troubled track, my odds are stacked, I'll go back to back. We only said good bye with words, I died a hundred times, you go back to her and I go back to...I go back to us, I love you much; it's not enough, you love blow and I love puff, and life is a pipe, and I'me a tiny penny rolling up the walls inside. We only said good bye with words, I died a hundred times, you go back to her, and I go back to...

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

SI DEVE ESIGERE PIÙ DA SE STESSI CHE DAGLI ALTRI

Se a un certo punto un'amicizia o un amore cessano, forse non sono mai esistiti davvero.


aquila

 

S'I' FOSSE FOCO (SONETTO DI CECCO ANGIOLIERI)

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

SMILE: THE LIFE IS SO GOOD!

 

LOVE HER AGAIN (DAL CD "ALONE" DI G.M.)

    

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FIAMMELLA SEMPRE ACCESA NEI CUORI

L'importante è come si vive e non quanto.

 

THE SECRET (BY GIOV@NNI)

 

 

IO VERRO' A CERCARTI

Post n°676 pubblicato il 18 Dicembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

 

 

 

 

 

 

Io verrò a cercarti

anche quando nessuno si ricorderà di te.

Io ti sognerò anche quando la gente

avrà smesso di sognare.

Io getterò di là dal muro

la mia maschera ipocrita

che indifferente mi rende alla gente.

Quando tutto sarà già stato scritto

lo scriverò di nuovo

perché così saprò che l’avrò capito.

Calpesterò le vie battute

dai poeti e dai sognatori

quando gli uomini avranno lasciato

le loro impronte di carne

sui marciapiedi.

E, quando la terra si farà buia,

quando la luna sarà lontana

e la notte calerà sulla terra,

io diventerò come goccia d'acqua

nell'oceano di cuori vaganti.

Quel che mi manca

nel sospiro di tanti,

se solo un poco ci penso

sei forse tu anima stanca.

Ma certamente di nuovo

senza timore,

in mezzo alle foglie ingiallite

e ai tramonti incantati,

tra gli squarci di cielo

e in fondo agli abissi del mare,

tra i mille tesori perduti

che non ho voluto donarti

stai pur sicura che,

io, verrò a cercarti.

 

                                                                Giov@nni

 
 
 

VORREI

Post n°675 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

 

 

 

 

 

Mi piacerebbe sentire

ciò che un albero prova

quando il vento gli scuote

dolcemente le foglie.

Vorrei sentire il sospiro d’un fiore

quando tra i suoi petali

si posa quell’ape solerte

od un piccolo insetto fugace,

che gli ruba un po' del suo amore.

Vorrei spiegare le mie ali di cera

come l'aquila qui accanto che vola,

sentendosi padrona del cielo.

Vorrei scivolare tra le onde del mare

come fanno i delfini,

o i gabbiani che li voglion seguire

e provare quella dolce carezza

dell'acqua salata.

Vorrei sentire tra le mie braccia

le sue braccia di schiuma.

Vorrei poter viaggiar tra le stelle

e provare a tener tra le mani 

l'universo e le comete 

dalla coda di ghiaccio.

Vorrei poter amare,

chi nemmeno sa cosa sia

per spingermi oltre il confine

di ciò che la mente

nemmeno può immaginare.

Vorrei provare ad essere Dio,

per imparare a tornare da lui

senza doverlo aspettare

e nel silenzio del cuore

andarlo a cercare.

 

                                                         Giov@nni

 
 
 

IL PROFUMO DELLA NAFTALINA

Post n°674 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

Ridisegnata da due piccoli e assai bizzarri nembi scuri, la luna sembra un cerchio d’argento. Giocano la notte gli angeli a scacciare i fantasmi dai sogni della gente assorbiti dalle stelle tra i labirinti zodiacali. All'indomani, esausti delle scorribande notturne, li posso scorgere appollaiati sui fili tesi del sole con le ali abbassate a vegliare e a scrutarci. Eccomi all’indomani, io, di nuovo. L'anziana signora coi canuti capelli ordinati alla nuca, tenuti insieme a conocchia da un pettinino aspetta, in coda allo sportello postale, col suo cappotto verde bottiglia e il collo di pelliccetta di coniglio spelacchiato. Aspetta, in coda, di riscuotere la pensione col suo cappotto rivoltato come una bottiglia verde messa a scolare. Aspetto anch'io, in coda, la sciarpa avvolta attorno al collo e i capelli con qualche filo bianco qua e là, d'improbabile “giovinezza”, ma non mi lamento, aspetto, in coda allo sportello, di pagare i miei gravami. “Da giovani non si ha mai freddo”, lei dice guardandomi mentre apro la zip del giaccone perché qui dentro si soffoca, e lei sorride, soffiandosi il naso mentre un forte odore dalle sue tasche mi sconfigge le nari. Sento un brivido alla schiena e mi sovviene ancor più forte il pensiero dell'inverno. Riconosco il profumo, lo stesso, ogni anno. Il profumo della naftalina e della canfora che le anziane signore mettono ancora nelle tasche dei cappotti rivoltati color verde bottiglia. Fuori comincia di nuovo a piovere, già le grondaie gocciolano e l’asfalto diventa lucido, e i riflessi di luce dei lampioni sono sfocati e rossastri nello specchio ridisegnato dalla pioggia sul nastro grigio della strada. Poi, sotto il gocciolare del cielo girerò per le strade finché non sarò stanco, saprò di sotto l’ombrello aperto, fissare negli occhi ogni volto che passa e restare lo stesso di prima. E adesso tra mille viuzze mi fermo sul marciapiedi a trovare questo fresco che sale a cercarmi, tra uno spruzzo di gocce sul viso gettate da un soffio di vento; come un nuovo risveglio, uno sbadiglio improvviso che anche al mattino mi sembra più nuovo ogni volta, soltanto, adesso che piove più forte, come un brivido dentro, e un tremore più freddo, è quello che sento. Poi scorgo la luce di un pallido sole al di là del cielo, al di là del mare attraversati dall'infinito pensiero che mi riserva l'interminabile camminare in cieli infiniti o in rive assolate; come un desiderio che si scalda al primo tepore o a un sogno che si spegne in un sospiro nell'accorgermi che è già mattino.

 

Giov@nni

 
 
 

AUJOURD'HUI

Post n°673 pubblicato il 16 Dicembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

Cette vie est, en dépit de ses difficultés, de ses mystères cachés, sa souffrance et sa fragilité inévitable, une belle chose, une merveille toujours nouveau et émouvant, un événement digne d'être exalté dans la joie et la gloire: la vie, la vie de l'homme! Pas moins digne d'exaltation et heureuse surprise est le cadre qui entoure la vie de l'homme: ce monde immense, mystérieux, magnifique, cet univers par toutes les forces de mille lois, de ...mille beauté, de mille profondeur. C’est une vision magnifique. Il semble générosité sans bornes. Dilate en nous, dans ce regard, presque rétrospectif le regret de ne pas avoir vu tant qu'ils méritaient les merveilles de la nature, la richesse surprendrent du macrocosme et du microcosme. Pourquoi? Je ne l'ai pas assez étudié, exploré, admiré la chambre dans laquelle se déroule la vie? Quelle distraction impardonnable, quelle répréhensible superficialité!

Je@n

 
 
 

ANGELO DI GOMMA

Post n°672 pubblicato il 15 Dicembre 2014 da menegi53
 
Foto di menegi53

 

 

 

 

 

 

Piegando il tuo corpo, allungando ed aprendo le ali,

cerchi un equilibrio tra il cielo e la terra,

provi a staccarti dal cielo, nell’aria vaghi come un uccello,

ed essa t’accoglie felice per poi appoggiarti morbido al suolo.

Sempre, eri lì, puntuale, alla fermata

di un treno che da un mondo fatto di nuvole chiare

si ferma ad ogni stazione; poi riparte pieno di luce

per venire qui in terra a fischiare un richiamo,

come le onde del mare, quando le guardi.

E per toccarle e sei lontano, pure senza volerlo

le accarezzi aprendo la mano.

Hai sfidato l’azzurro, strapazzato dal vento,

lottando con lui, riempiendo l’aria

di una nuova bellezza, e adesso,

che sei qui vicino, ricomincia a danzare, ora puoi farlo,

e poi di nuovo ritornerai a volare nel cielo.

Un angelo fatto di gomma, qui, sopra l’albero appeso,

certo, tra poco è Natale, e tra le luci di tanti colori

posate tra i rami protesi di plastica verde,

qui in mezzo alla stanza, mi fissi dall’alto

mi guardi e sorridi e mi dici che ancora

più in alto vorresti volare; mi accorgo che manca una  stella

ecco perché mi hai chiamato! Credevo l’avessi portata,

credevo dal cielo l’avessi rubata per me;

ma ti sei scordato ho capito,

va bene, fa niente, la vado a cercare

e poi te la poso vicino, così con lei puoi giocare!

Una stella cometa, di un giallo colore

lo stesso delle tue ali, lo stesso

che adesso mi illumina il cuore.

 

Giov@nni

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: menegi53
Data di creazione: 23/11/2011
 

L'IGNORANZA E' MENO ODIOSA DELLA PRESUNZIONE

 

NON FARE DEL BENE SE NON ACCETTI L'INGRATITUDINE

 

CI VUOLE TUTTA UNA VITA PER IMPARARE A VIVERE

 

LA FELICITA' E' FATTA DI POCHI ISTANTI

aquila-immagine-animata-0012

 
Citazioni nei Blog Amici: 35
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

INCONTRIAMO IL DESTINO SULLA VIA PER EVITARLO

L'amicizia: gli amici ti aiutano, i conoscenti ti salutano!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 35
 

A VOLTE UN PO' DI SOLITUDINE CI FA STARE BENE

Chissà perchè certe donne e certi uomini non cambiano mai! Com'è squallida l'umanità, e io ne faccio parte!

 

RONDINI (DAL CD "TIME OFF" DI G.M.)

 

Volano, come rondini volano

poi nel cielo scompaiono

i miei sogni così.

Tornano come rondini tornano

anche se non vorrei...

I miei sogni così.

Chi non ama ricordi non ha...

sempre solo restare dovrà...

Una vita vissuta così...

non vorrei...non vorrei.

Meglio ridere e piangere se...

se l’amore ora viene ora va...

fa soffrire, ma è meglio così:

solo non sarai...no mai!

I ricordi verranno da te

come gocce di pioggia...

cadranno giù...

dai tuoi occhi dal cuore e poi tu,

sognerai... Di tornar tra le braccia di chi... se ne andò..

senza dirti nemmeno perché...

Sognerai... Di fermare quel bacio... così,

che hai rubato alle labbra di chi...mai t’amò... mai t’amò.

 

NOTHING MORE

 

Alcuni si ricordano dell'educazione

solo quando la pretendono dagli altri

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
 

FELICITÀ

Non parlate della vostra felicità a chi è meno felice di voi.

La felicità è come la febbre poichè tutti ci sono intorno per farcela passare.Felicità

 

SCENDI! (A SONG BY GIOV@NNI)

 

TURBOLENZE D'ONDE

Senza il tuo consenso nessuno potrà mai farti sentire inferiore.

 

 

POLVERE DI STELLE SULLE MANI

Io sono più importante dei miei problemi.

 

COME SPIGHE DI GRANO

Il falso amico è come l'ombra che ci segue finché dura il sole