Creato da le_vide il 18/04/2010

le vide

l'informale dell'arte

 

 

« per Seifertcommiati quotidiani »

canzoncina dello stradario

Post n°186 pubblicato il 08 Maggio 2013 da le_vide
 

                                                                                                       [allegro molto mosso]

 

 

Mimì cara, ti ricordi
la città dove siam nati...?
Mi avvvicino se tu non mi mordi
ci si orientava coi morti ammazzati.

Dov'è il cinema mia bella..?
Prendi un poco lo stradario...
Ah ma certo! quella stradella
dove spararon al commissario!
Era quel cinema non da poco
dove appicarono pure un bel fuoco!

Sai che facciamo stella mia..?
per non perdere preziose ore
portiamo i capi in lavanderia
dove uccisero quell'imprenditore!
Un cartello è rimasto in quel posto
pieno di frasi nere d'inchiostro!

Poi sai cosa vorrei rivedere...?
la mia vecchia scuola media
dove a quel giudice fecero bere
litri di piombo senza commedia!
L'eliminarono assieme al suo agente
chissà gli alunni se sanno niente!

Mio caro amore il semaforo è rotto,
in quell'incrocio da cui leggi "Fiamma".
Lì ci ammazzarono quel poliziotto
in età ancora da figlio di mamma!
Vai che il gelato sta un po' più avanti
occhio che i prezzi si fanno importanti!

Però non chiedermi, tesoro
no, non parlare di quella via...
Dove ci esplose tanto tritolo
che sei persone si portò via,
alcuni dissero caro Paolo, la speranza va via con te
no, non chiedermi di quella strada che poi nemmeno so dov'è!

Mimì cara ti viene in mente
la città dove sei nata...?
Eh, magistrati brava gente,
per voi la bomba è già preparata!
State attenti chè chi è potente
la strada sua non vuol minacciata!
Mimì cara ti viene in mente
la città dove sei nata...?

 

 

                                                                                                                      Nicola Fleming

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

"Noi crediamo forse di vedere come il chiaro di luna fosse già in do minore, prima che Beethoven lo scrivesse, come tutte le sinfonie europee fossero già state scritte dal vento sulle pagine degli alberi e i pentagrammi delle foglie, prima che i nostri padri le scoprissero nell’aria. Crediamo nella scoperta della bellezza.." 

le_vide

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

TUTTO NASCE DA..

 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sexydamilleeunanottelacuradgl0kiss_and_knifeorsi.bruni50falco58dglmal0nrobertoabrittak.apicellasoundwave_wliceali81iagnesilio_2009sem_pli_ceocchineriocchineriLUCIFERIANWITCH
 

ULTIMI COMMENTI

il tuo blog è veramente fatto bene complimenti. A presto...
Inviato da: sexydamilleeunanotte
il 10/09/2016 alle 11:43
 
(grazie)
Inviato da: le_vide
il 03/10/2012 alle 19:20
 
(bellissima)
Inviato da: CatarsiCercasi
il 03/10/2012 alle 19:02
 
molto spesso o essenzialmente per gli occhi.
Inviato da: le_vide
il 26/06/2012 alle 01:29
 
appesi anche per la coda
Inviato da: immatur_el_kap
il 24/06/2012 alle 12:10
 
 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
 

LE GRAND BLEU

 

LA LUNA


C'è tanta solitudine in quell'oro.
La luna delle notti non è la luna
che vide il primo Adamo. I lunghi secoli
della veglia umana l'hanno colmata
di antico pianto. Guardala. E' il tuo specchio.

Jorge Luis Borges

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

LE_VIDE SOSTIENE LANDBOOK