Dux mea Lux

 

ME NE FREGO

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

Ultime visite al Blog

morris971annamariabanfiekberthg.austapatriziabrintazzoliartur.sidormirkomiloromasera2Martinelli.Ermannopaolaciganamauriziomanenti2007topgun4dglmaresciallo481marcobartolomei74tizianatntnt62
 

Ultimi commenti

 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Creato da: annare_3 il 13/11/2007
arrendersi maiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

 

 

made in gialappa's

Post n°13 pubblicato il 25 Aprile 2009 da AnnadiTorino

Amico studente, ma soprattutto amica studentessa, per leggere questo pezzo devi chiudere gli occhi.
Se ti stai domandando come cappero si fa a leggere tenendo gli occhi chiusi, vuol dire:
A Che hai una gran voglia di scassare i maroni;
Bche hai ben poca fantasia;
Per leggere ad occhi chiusi c’è un metodo efficace e molto semplice: immagina di essere Dio!

Perciò piantala di obiettare, chiudi gli occhi e… guarda: immagina di essere Dio (hai visto? non è così difficile; pensa che c’è gente a cui questa cosa riesce senza il minimo sforzo, come Adriano Celentano per esempio…); immagina di aver progettato l’intero universo, e di aver lavorato alacremente per mesi e mesi, dando vita a mondi meravigliosi; immagina di aver dovuto affidare ad altri la realizzazione degli ultimi lavori, perché era finalmente arrivata la settimana bianca e volevi andare a sciare; immagina che tra questi lavori ci fosse la ristrutturazione della Via Lattea, quella in cui avevi collocato l’idea stravagante del pianeta azzurro chiamato Terra; immagina di aver affidato questo incarico a un Arcangelo laureato in Ingegneria in cambio di un generoso compenso; immagina che anche l’Arcangelo ingegnere abbia dovuto (causa settimana bianca) subappaltare i lavori, incaricando un Angelo laureato in Architettura in cambio di un congruo compenso; immagina che anche l’Angelo architetto abbia dovuto (per il solito motivo) girare l’incombenza ad un Cherubino col diploma da Geometra, in cambio di un compenso da fame; immagina che pure il Cherubino-geometra (in Paradiso, si sa, sciano tutti) abbia dovuto mollare ad altri l’incombenza e che, non trovando nessuno disponibile tra i colleghi, abbia dovuto incaricare un Diavolo (all’Inferno non scia nessuno perché con tutto quel fuoco la neve si scioglie), ovviamente in cambio di un compenso da strozzino; immagina che il prescelto sia stato un Diavolo che parlava con forte accento bergamasco, e che perciò tutti chiamavano “el magùt” (che nella lingua che si parla all’Inferno, ovvero il dialetto milanese, significa “il Muratore”); immagina che il Diavolo in questione abbia fatto le cose un po’ a modo suo e che tu, al ritorno dalla settimana bianca, abbia trovato molte modifiche inaccettabili al tuo progetto originario (a scuola, tanto per fare un esempio, le ore di Educazione Fisica per te dovevano essere almeno il doppio di quelle di Matematica; in politica invece, tanto per farne un altro, il tuo progetto prevedeva che, su tutto il pianeta, le persone il cui cognome inizia con la lettera “B” non potessero nemmeno presentarsi alle elezioni); immagina di non aver pagato il lavoro all’Arcangelo ingegnere; immagina che l’Arcangelo ingegnere non abbia pagato l’Angelo architetto, e così via fino al Diavolo muratore; immagina che il Diavolo, per vendetta, abbia fatto estinguere tutti i dinosauri (il tuo animale terrestre preferito!) e che questo abbia permesso di prendere il sopravvento sul pianeta a una strana scimmia quasi glabra, un animaletto che avevi progettato solo per fornire bibite dissetanti alle zanzare nelle serate estive: insomma, una specie di frigobar ambulante per pappataci che tu avevi denominato Homo Sapiens solo per prenderlo per il culo; immagina di aver provato a rimediare i danni inviando più volte tuo figlio in vesti umane sul pianeta azzurro per provare a rimettere un po’ d’ordine, dandogli di volta in volta, per farsi notare di più, i nomi più stravaganti e fantasiosi: Krishna, Confucio, Mosè, Gauthama Buddha, Gesù, Maometto, Mohandas Gandhi e una volta, in tempi di rock ‘n roll, persino con il nome accattivante di Martin Luther King; immagina che tutto ciò sia stato inutile, perché nessuno ha capito il tuo messaggio; immagina, anzi, che tutto ciò sia stato persino deleterio, perché qualcuno il tuo messaggio si è illuso di averlo capito, per di più in esclusiva, e si è messo a costruire templi, sinagoghe, chiese e moschee in eterna guerra tra di loro, mentre tu desideravi solo “palazzetti dello sport” per le qualificazioni olimpiche.

Se riesci a immaginare tutto questo, amico studente (ma soprattutto amica studentessa) adesso puoi riaprire gli occhi. Noterai che non sei affatto Dio; ma forse comincerai a capire quanti motivi abbia, già di suo, per essere di pessimo umore. E allora immagina come gli gireranno le balle, lassù, nel vedere che invece di studiare stai sprecando il tuo tempo a leggere 'ste minchiate!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

il mio blog

Post n°12 pubblicato il 25 Aprile 2009 da AnnadiTorino
Foto di annare_3

Ma vieniiiiiiiiiiiiiiiiiii

...ho  ritrovato   il  mio vecchio blog 

del  mio vecchio  nick  bannato  ...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Camicia nera

Post n°9 pubblicato il 18 Novembre 2007 da annare_3

Giovinezza d'Italia, in cammino!
Diamo al vento le nostre bandiere
che nei giorni di avverso destino
si bagnaron del sangue miglior.

Fascisti, avanti!
Camicia nera
è sacro simbolo
d'invitta schiera.
Italia bella,
madre di Eroi,
per te lottiamo.
Fascisti, a noi!


Giovinezza d'Italia, esultiamo!
L'alba nuova già spunta nel ciel
le armi terse nel sole leviamo
la vittoria la palma ci diè.

Fascisti, avanti!
Camicia nera
è sacro simbolo
d'invitta schiera.
Italia bella,
madre di Eroi,
per te lottiamo.
Fascisti, a noi!


Giovinezza d'Italia, alla terra
e al lavoro di dura fucina
ritorniamo e, sia pace, sia guerra,
sempre pronti ed in armi restiam.

Fascisti, avanti!
Camicia nera
è sacro simbolo
d'invitta schiera.
Italia bella,
madre di Eroi,
per te lottiamo.
Fascisti, a noi!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Buona domenica

Post n°8 pubblicato il 18 Novembre 2007 da annare_3

Buona domenica a chi è sveglio da stamani presto...
Buona domenica a chi non vuole svegliarsi per non interrompere il sogno....
Buona domenica a chi ha sorriso aprendo gli occhi...
Buona domenica a chi si è chiesto perchè è sorto un nuovo giorno..
Buona domenica a chi augura buona domenica...
Buona domenica a chi si è girato dall'altra parte....
Buona domenica a chi ha un obbiettivo da raggiungere...
Buona domenica a chi ha rotto tutti i suoi sogni...
Buona domenica a chi sta aspettando...
Buona domenica a chi raccoglie i propri ricordi...
Buona domenica a chi ricordi non ne vuole....
Buona domenica a chi sorride...
Buona domenica a chi piange....
Buona domenica a chi ama...
Buona domenica a chi ha iniziato lil giorno con una carezza ai bimbi...
Buona domenica a chi ha ricevuto una carezza...
Buona domenica a chi scrive il suo diario....
Buona domenica a chi non ce la fa più....
Buona domenica a chi tenta di spiccare il volo....
Buona domenica al mondo...
Buona domenica a chi accetta il mio augurio...
Buona domenica a te...si a te!!!
Buona domenica anche a me!!!


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La chat

Post n°7 pubblicato il 17 Novembre 2007 da annare_3
Foto di annare_3

La chat la descriverei come un mondo misto di virtualità fantasia e realismo, un buon modo per passare il tempo... puoi parlare con gente che può commentare o discutere la propria vita o il modo di pensare, è sicuramente più facile farlo... dato che si è davanti ad un monitor. La chat è un luogo di incontro dove capitano tutti ma credo che sia difficile far nascere nuove amicizie....la chat è anche un parcheggio dove transitano o si fermano persone disagiate e affette dalle più varie psicopatologie... inoltre per chi è più sentimentale può esserci un coinvolgimento in simpatiche e sdolcinate storie d'amore virtuali, che alla maggior parte dei casi svaniscono, ma per chi è fortunato anche in storie reali e durature.

Per me la chat è uno specchio del nostro mondo quotidiano, per molti un rifugio per chi non vuole confrontarsi con la realtà, dove può far sbloccare anche i più timidi a farli sentire importanti.... un rifugio per combattere la solitudine, un posto dove azzardare ed osare ciò che nella realtà non si è in grado di fare o dire.

Nella chat consiglio di essere se stessi anche stando dietro ad un monitor, perchè anche se si è su un pc, non è giusto offendere o prendere in giro gente che magari si illude di conoscere una persona che poi alla fine non è.

Prendete la chat come un passatempo piacevole, ma anche come uno sfogo e luogo di incontro.... tastate bene le vostre emozioni in chat, comprendetele prima voi, poi esprimetele.... non fossilizzatevi in chat, non lasciate la vostra vita per chattare, inserite la chat all'interno delle vostre esperienze quotidiane, ma non ne fate una ragion di vita.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »
100% ANTICOMUNISTA
immagine
 
ADOTTA UN ANGELO :-)

 immagine

COPIA E INCOLLA QUESTO BANNER NEL TUO BLOG O NEL SITO.

Gabbie vuote è il blog per chi vuole adottare un grande amico per la vita.
Aiutaci a diffondere i nostri appelli! Inserisci questo banner nel BOX PERSONALIZZABILE del tuo blog o nel tuo sito, per farlo devi semplicemente copiare l'immagine. Grazie! immagine

Grazie alla collaborazione  di Cani&Ga. 

 
COPIA QUESTO BANNER NEL TUO BLOG

Quest'uomo si chiama Mohamed Hegazi.
Ha 25 anni. E' stato condannato a morte in Egitto per essersi convertito al cristianesimo ed essersi fatto fotografare con il Vangelo in mano.
Nessuno ne parla.
Solo tre blogger di libero hanno postato a riguardo:carinci, redazione_blog e stelladanzanteforeve.
SVEGLIATEVI!!!
E' una battaglia di civiltà!
Invocare il rispetto della civiltà in un Paese a noi così vicino significa difendere la CIVILTA' per noi e per le generazioni future