Scatola blu

Storie ,favole,fiabe ,idee e pensieri di 24...mostrilli

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

immagine

 

 

 

Post N° 19

Post n°19 pubblicato il 08 Aprile 2008 da mostrillik

Vi vogliamo raccontare

una storia assai speciale

di una repubblica singolare

che grazie ad un errore

tanti anni ha potuto prosperare.

 

Era la metà del quattrocento

il papa e i fiorentini

contrattavano ogni momento!

facevano anche le guerre

per accaparrarsi le terre!

 

Per conquistare il territorio fiorentino

fu chiamato il Piccinino.

nella piana di Anghiari

infuriò la battaglia

e quando la lotta fu finita

seicento cavalli avean perso la vita.

 

Il milanese scappò via lontano

ed il papa si accordò col toscano.

Lo stato pontificio e il granducato di toscana

dovevano stabilire i confini

dei due stati vicini.

allora non c'erano strumenti precisi

per misurare terre e sentieri

bisogna affidarsi solo

alla bravura degli ingegneri

 

 

Videro scorrere un fresco ruscello

E decisero che il confine era quello

senza accorgersi che ce n'era un altro fratello!

I  rii erano due:"rio della Gorgaccia e Riascolo

E loro li scambiarono per uno solo!

 

Gli abitanti della terra scordata

ben presto compresero la situazione fortunata

né capi,consoli,né moneta,né leggi ,né autorità

la repubblica di Cospaia era una fantastica realtà

per quattrocento anni godè di privilegi e libertà

In letizia e serenità

 

Il contrabbando così prosperava senza tregua

e perfino il primo tabacco vi si vendeva,

gli "spalloni"si arricchivano

ma con troppa violenza la cosa gestivano

 

Fu così nel 1826 ,la strana repubblica finì

metà fu del granducato metà del pontificio

 

Finì la bella storia di errore ed anarchia .

 

Ad eterna memoria finora è restata incisa sul marmo della chiesetta

L'unica legge,scritta e detta :

 

"Cospaia perpetua et firma libertas".

 

Ogni volta che ci passiamo e queste antiche parole leggiamo

ci torna in mente questa storia delle nostre radici

e ci sentiamo più felici!

 
 
 

Post N° 18

Post n°18 pubblicato il 24 Settembre 2007 da mostrillik

La vacanza è terminata,

e la scuola è incominciata

tutti  assieme ci ritroviamo

ed il nostro BLOG ...rinfreschiamo.

Stamattina vi salutiamo ...

ed in classe ritorniamo!!!

 
 
 

"Una gita molto speciale "

Post n°17 pubblicato il 29 Maggio 2007 da mostrillik
 
Tag: DI NOI

immagine

La spirale di Fraser.....ATTENTI!!!!!*

Era oramai un mese che si organizzava la gita di classe da effettuare di sabato assieme ai nostri genitori .

Finalmente era sabato 26 maggio .ci siamo ritrovati alle sette nel grande parcheggio prospicente il palazzetto dello sport.

Una volta arrivati tutti ,il pulman è partito ed ha iniziato la sua salita verso il passo appenninico di Bocca Serriola (la Cima).

Non mancavano certo le curve e fino ad Acqualagna gli stomaci erano un po’ scapovolti. Dal momento che avevamo appuntamento al museo non ci siamo potuti fermare a fare colazione.

Giunti alla meta siamo entrati al museo del Balì, dove c'erano diverse altre comitive.

Consumato un veloce spuntino ,siamo entrati nella villa settecentesca dove degli animatori ci hanno diviso in due gruppi :Gli adulti ,museo e planetario ,i bambini museo ed avventura.

Il nostro animatore di nome Denis ci ha portato nell'aula sotterranea di avventure .

immagineCi ha fatto vedere gli esperimenti ,per primo c'era il "picchio di Homer",poi ci ha mostrato il "metro dell'amore", funziona così: "lo metti nella tua mano e con il calore viene un liquido rosa ,poi c'era la caffettiera ,il cui funzionamento l'ha fatto spiegare ad Erik, ci ha detto che per pr imo dovevi mettere l'acqua sotto al filtro ,secondo mettere la polverina del caffè sopra il filtro poi lo chiudi, lo metti al fuoco e viene su il caffè.

C'erano anche due bottiglie legate con un liquido verde, Denis ,ci ha detto come si fa a mandare il liquido più veloce, Elia ha risposto che doveva girarle .Allora Denis chiamò Elia ,prese e bottiglie ed incominciò a girare ,Denis disse che funzionava e tutti applaudimmo.

Ci siamo spostati quindi nella zona museo di sopra e li abbiamo lasciato Denis perché ci ha accompagnato un nuovo animatore di nome Simone.immagine

 Ci ha portati nell'aula dove c'era il pendolo di Focault, che strisciava nella sabbia dimostrandoci la sfericità della terra. Poi nella sala dell'ottica ,assieme a varie illusioni c'era un canocchiale che invertiva i prismi della e tu seguendo un sentiero eri totalmente spaesato.

C'erano le "palle di Newton, c'era una lunga fila di molle che potevi muove re a destra e sinistra.

All'ora di pranzo ci siamo ritrovati nello spazio verde attrezzato nel boschetto della villa .Abbiamo mangiato e coi siamo riposati prima di ripartire con direzione Fano .Arrivati in spiaggia ci siamo tuffati alla velocità della luce. L'acqua era abbastanza calda considerando che era Maggio. Abbiamo nuotato e giocato assieme con qualche genitore. Il tempo non era il massimo quindi siamo usciti ,ci siamo usciti e fiondati in gelateria a prenderci qualche leccornia tutti assieme. Nel viaggio di ritorno abbiamo evitato la galleria moderna ed abbiamo attraversato il passo del Furlo percorrendo al galleria di epoca romana scavata dall'imperatore Vespasiano.

*...non è una spirale

 
 
 

Post N° 16

Post n°16 pubblicato il 21 Marzo 2007 da mostrillik
 

immagine

Ricetta del cuscus di Jihane (della sua mamma) immagine

Ingredienti:

semola,verdure (carote ,zucca,peperoni,sedano) ,ceci,carne(agnello,pollo o montone),olio,sale,zafferano,prezzemolo,pepe,cannella.

La semola viene aspersa d'acqua e lavorata con le mani per farne pallottoline, che vengono asperse di semola asciutta per tenerle separate, e poi passate al setaccio.

 Le pallottoline che sono troppo piccole per costituire i chicchi di cuscus passano attraverso il setaccio e vengono di nuovo asperse di semola asciutta e lavorate a mano.

Questo processo continua fino a che tutta la semola è stata trasformata nei minuscoli chicchi del cuscus.

 

Mettere la carne, le cipolle, i ceci, le verdure ,le carote nel recipiente inferiore della cuscussiera;

 coprire d'acqua e aggiungere l'olio, il bastoncino di cannella e lo zafferano (diluito); portare ad ebollizione e lasciar sobbollire per un ora; aggiungere il sale dopo che i ceci sono diventati teneri.

Inumidire il cuscus con un po' di acqua fredda,

 lavorandolo in punta di dita per evitare che si formino grumi; metterlo nell'elemento superiore della cuscussiera (il "colino"), rastrellarlo leggermente con le dita; l'obiettivo è lasciar crescere ogni grano soffice, delicato e separato dagli altri.

Far cuocere nel vapore della carne per circa 30 minuti, senza coprire.

Trasferire il cuscus in un grande piatto o scodella,

spruzzarlo di acqua fredda e mescolare con il cucchiaio di legno per rompere i grumi e separare i grani; c'è chi a questo punto aggiunge un po' di sale;

rimettetelo nella cuscussiera e fatelo cuocere a vapore per altri 30 minuti; prima di chiudere, aggiungere pomodori, zucchini e prezzemolo al bollito

Per servire, quando la carne è già tenera, versare il cuscus in un grande piatto di servizio (di terracotta, se ne avete uno);

 aggiungere il burro e lavaorarlo nei grani.

 Poi accomodare carne e verdure, innaffiando con un po' di brodo di cottura; passare il resto del brodo e servirlo separatamente;

 volendo, separarlo in due salsiere ed in una sciogliere dell'harissa per renderlo piccante

   Per prepararlo è raccomandabile l'uso della cuscussiera, una casseruola composta da una base, in cui cuociono verdure e carne, e da un colino ad incastro, in cui cuoce a vapore la semola, oltre al coperchio.

Si può tentare di replicarla con un colapasta (metallico!) incastrato in una casseruola e sigillando il bordo con una pastella fissa di acqua e farina; sconsigliabile il pentolone della pasta con colino incorporato, perché quest'ultimo occupa la quasi totalità del volume della pentola.

 
 
 

Post N° 15

Post n°15 pubblicato il 06 Marzo 2007 da mostrillik
 
Tag: DI NOI

immagine

Ecco qua ...

oggi per colpa loro non possiamo andare fuori a giocare nel nostro bel giardino...

Già qualcuno di noi è tutto a pallini rossi....

ed ha un prurito pazzesco...

 
 
 

Post N° 14

Post n°14 pubblicato il 28 Febbraio 2007 da mostrillik
 
Tag: DI NOI

immagine

Quando ero piccola ,mi era accaduto un fatto molto triste .

Isidoro si chiamava il mio gatto ,con lui mi divertivo,era un amico per me,quando ero triste lui si avvicinava e si metteva  a giocare con me  e io mi sentivo felice .

Isidoro era rossiccio.con un pò di sfumature  bianche e marroncine,aveva le gambe corte ma cicciottelle.

Il corpo era grosso ,il musino dolce ma qualche volta aggressivo ,la coda era morbida ,gli occhi scintillavano al sole e sembravano spaventosi al buio.

Le sere che io e la mia famiglia si andava fuori ,io giocherellavo volentieri con Isidoro.

Quando io e mia sorella si giocava ad "uno...due ..tre stella...lui partecipava con noi,era proprio come avere un vero amico .

Ma un giorno morì e il mio amico non c'era  più.

CHIARA

 
 
 

Post N° 13

Post n°13 pubblicato il 15 Febbraio 2007 da mostrillik
 
Tag: DI NOI

Ecco la lista dei primi libri che abbiamo letto nel 2007:

  1. I figli del capitano Grant (Verne)     Tommaso
  2. L'arciere di Marrei (Perria)               Matteo
  3. Le avventure di Pokonaso (Grant)   Alessandro
  4. Navigatori oltre lo spazio (Rubb)      Manpreet
  5. Il piccolo principe (De Exupery)       Anna
  6. Clorofilla dal cielo blu (Pitzorno)       Marta
  7. Racconti per bambini (O.Wilde)            Sofia D .
  8. Mozziconi (Malerba)                               Giulia
  9. Gli U.F.O.vengono da Cipango (Volpi)  Mattia
  10. Capitani coraggiosi (Kipling)                   Oliviero
  11. Le leggende della Sardegna                    Erik
  12. Cigno bianco e cigno nero (Pozzi)           Jhiane
  13. Momo (Ende)                                            Pasit
  14. Ritorno a Marrei (Perria)                       Lorenzo
  15. Il ponte sul precipizio (Terlov)              Giacomo
  16. Le acque rosse (Rascelli)                        Loris
  17. La crociera del saetta (London)             Gioia
  18. Zanna bianca (London)                           Nicholas
  19. Mi ricordo Anna Frank (Gold)               Sofia P.
  20. Michele Strogoff (Verne )                       Vincenzo
  21. Prigioniero degli Otrix (Cremaschi)       Elia
  22. La barca gialla (Bufalari)                         Chiara
  23. Il capitan Fracassa (Gautier)                  Lisa
  24. I racconti del fuoco e del vento (Teresah)   Azzurra

Stamattina li abbiamo rimessi in biblioteca ed abbiamo risposto alle domande della   scheda di lettura...

immagine

 
 
 

La repubblica più piccola del mondo

Post n°12 pubblicato il 24 Gennaio 2007 da mostrillik
 
Tag: Storia

La storia della repubblica di Cospaia

Prima Parte

La situazione politica dell'alta valle del Tevere nella prima metà del 1400.

A quel tempo Cospaia ,come S. Giustino ,Città di Castello e Sansepolcro ,facevano parte dello Stato pontificio.

Il Borgo, infatti ,un tempo ceduto ai Malatesta di Rimini, alla morte dell’ultimo erede nel 1435 ,tornò sotto il dominio dello stato pontificio.

Poco dopo Sansepolcro si ribellò al Papa e si consegnò al capitano di ventura Niccolò Piccinino .Questi spadroneggiando sia nel territorio fiorentino sia in quello del Papa rappresentava un pericolo per i due stati che si allearono ed inviarono delle truppe ad Anghiari per controllare la situazione .

Il 29 Giugno del 1440 il Piccinino attaccò gli alleati, ma fu sconfitto nella famosa "Battaglia della piana di Anghiari .immagine"

I borghesi chiesero di essere consegnati alla repubblica di Firenze ma i fiorentini stessi li esortarono ad unirsi allo stato pontificio. Quindi Sansepolcro si trovava di nuovo sotto lo stato pontificio.

 
 
 

Post N° 11

Post n°11 pubblicato il 19 Gennaio 2007 da mostrillik

Finalmente a scuola ci hanno risistemato la connessione Internet e possiamo riprendere il nostro blog.!

A dire il vero le vacanze di Natale sono passate in un soffio ....

Oggi ci è arrivata la copia del DVd della nostra rappresentazione pre natalizia

"O è Natale sempre o non è Natale mai"...

che abbiamo liberamente tratto dal  ...

     "Pianeta degli alberi di Natale "di Gianni Rodari ,immagineche è lo scrittore al quale è intitolata la nostra scuola .

Quella sera ci siamo divertiti parecchio....

 
 
 

Post N° 10

Post n°10 pubblicato il 13 Dicembre 2006 da mostrillik
 

immagine

Conosco un paese molto speciale...

dove ogni giorno viene il Natale.

C'è un'atmosfera originale!

Tanto amore ,poco male...

in ogni casa regna armonia

ogni tanto si bisticcia ma...

subito torna l'allegria

in ogni strada ,in ogni via

le macchine vanno a  batteria

l'inquinamento spazzano via .

Guerra ,razzismo e malvagità

non ci sono nel vocabolario di questa città.

Questa filastrocca ce la siamo inventata ...

questo paese non esiste

 ancora

ma se noi ragazzi ci impegneremo

un bel giorno ...CI ABITEREMO!!!

TUTTI NOI

(Mostrillik)

immagine

 
 
 

Post N° 9

Post n°9 pubblicato il 04 Dicembre 2006 da mostrillik

immagine

DEDICATA DA NOI A TUTTI I GOLOSONI DI PASSAGGIO...YUPPI!!!!

 
 
 

Post N° 8

Post n°8 pubblicato il 01 Dicembre 2006 da mostrillik
 
Tag: DI NOI

Si vedevano alberi neri come delle ombre oscure.

I pioppi erano diventati lance che stavano per scomparire !

Oltre i campi lavorati si vedevano schizzi come il buio, quasi ,quasi li prendevo per nuvole ma erano soltanto alberi celati da una copertina di nebbia color zucchero filato.immagine

Il cielo era diventato bianco come il flash di una macchina fotografica !

La nebbia aveva coperto tutto .

Gli unici colori che si vedevano erano il nero ed il bianco.

Si vedeva il recinto del lago anche quello in nero!

La nebbia era come una nuvola scesa dal cielo per una visita speciale alla terra .

Ad un tratto le cose cominciavano a ricomparire ,la nuvola era stanca…ed ecco :il sole!!!

Nicholas

 
 
 

Post N° 7

Post n°7 pubblicato il 30 Novembre 2006 da mostrillik
 
Tag: DI NOI

immagine

Oggi siamo stati in palestra ;abbiamo giocato a fare dei percorsi saltando attraverso i cerchi,gli ostacoli ,le funi.

Poi abbiamo visto chi saltava più lungo.Abbiamo anche giocato al gatto e al topo.

Tornati in classe abbiamo letto "la storia di Bip";un "esserino"che era stato tanto ferito dalla cattiveria di un altro ed aveva messo un muro dentro di sè  per non soffrire più.

Solo dopo essere rimasto da solo nel bosco e grazie all'aiuto di alcuni amici riesce a lasciasri di nuovo andare .riaprire il suo cuore e ricominciare ad essere felice.

immagine

 
 
 

Post N° 6

Post n°6 pubblicato il 29 Novembre 2006 da mostrillik
 

immagine

Io sono Manpreet ,ho 9 anni e  la mia famiglia viene dall'India,anche se io sono nato in Italia.

L'India è un paese bellissimo e tranquillo.

Noi veniamo dal Punjab ,siamo Sik,io ho tanti Dei ,quelli  più importanti si chiamano  "Guru Gobin Singh Ji" e "Guru Nank Dev Ji".

Da noi non si tagliano mai nè capelli nè barba ma il mio papà qui in Italia ,per il suo lavoro ,li taglia.La mia mamma si veste con sari molto colorati ed è molto bella.

Anche io ,come la mia amica Jihane vorrei che l'India fosse attaccata a casa mia per vedere il mio nonno Amrik e la mia nonna Amarjt

Manpreet

 
 
 

Post N° 5

Post n°5 pubblicato il 29 Novembre 2006 da mostrillik
 

Io mi chiamo Jihane,vengo dal Marocco,la città dove sono nata si chiama Casablanca ed è bellissima.

C'è una moschea gigantesca,con la scuola coranica.

E' una città molto grande,con molti negozi e mercati che in arabo si chiamano suk .Mi piace tanto girare per i negozi pieni di colori.

I miei genitori sono venuti in Italia per il lavoro .

A me piacerebbe vivere in Marocco di nuovo ma avere vicino a me , appena dopo due passi,l'Italia con i miei amici e la mia scuola.

Jihane

immagine

 
 
 

Post N° 4

Post n°4 pubblicato il 27 Novembre 2006 da mostrillik
 
Tag: DI NOI

Il mio fratello

M.ha i capelli rossi,gli occhi marroni ,il naso schiacciato e la bocca piccola.

Ha i capelli rossi perchè la mia mamma quando è nato M.aveva i capelli rossi ,invece quando sono nato io li aveva neri.

Qualche volta mi fa i dispetti:passarmi continuamente davanti all tv mentre la sto guardando.oppure mi fa sobbalzare quando passo sulle scale ma peggio di tutti è quando mangio la pasta e ci mette un quintale di peperoncino ed io divento tutto rosso...proprio come il peperone.

Elia

immagine

 
 
 

Post N° 3

Post n°3 pubblicato il 24 Novembre 2006 da mostrillik
 

Ciao a tutti ,

belli e brutti

noi andiamo un pò a studiare ...

E la vignetta

vi lasciamo gustare ...

  immagine

 
 
 

Post N° 1

Post n°1 pubblicato il 24 Novembre 2006 da mostrillik

Siamo 24 bambini di una classe quarta ...14 maschi e

10 femmine .

Questo è il nostro blog .

Parleremo di noi ...delle nostre vite,delle nostre storie .

Speriamo di piacervi moooooooooooolto...!

per il momento CIAO!    immagine

**************************************************************************

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: mostrillik
Data di creazione: 24/11/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 immagine

Ciao a tutti!!!!!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.mBasta_una_scintillaossimoralavopa0violilla57raffaraffaraffaeoddofrancesco73fattivivoeledl78a.angelini60elapigierremspenknifeulivi190EL_FANESFajr
 

immagine

 

ULTIMI COMMENTI

ciao fajr
Inviato da: mostrillik
il 09/04/2008 alle 10:53
 
Ciao Adal!
Inviato da: mostrillik
il 09/04/2008 alle 10:53
 
:o************************+* ho contato giusto, eh! 24+1 :)
Inviato da: Fajr
il 08/04/2008 alle 18:47
 
Bravi piccoletti, non dimenticate mai il valore della...
Inviato da: snoopy68
il 08/04/2008 alle 16:13
 
l'ha ...si scrive l'ha!!!
Inviato da: ossimora
il 29/09/2007 alle 00:58
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom