Creato da SCIAZZUKA il 03/11/2006

SHIATSU in FIRENZE

SHIATSU per affrontare con un sorriso la vita quotidiana

 

 

Orto a Gennaio

Post n°300 pubblicato il 21 Gennaio 2015 da SCIAZZUKA
 
Foto di SCIAZZUKA

I LAVORI NELL'ORTO SECONDO IL CALENDARIO LUNARE

 

Luna crescente

Con la luna crescente la tradizione suggerisce di effettuare la semina di pomodori, peperoni, melanzane e basilico. La rucola e i ravanelli potranno essere seminati in semenzaio o in un luogo riparato, così come il radicchio e la lattuga da taglio. I giorni di luna crescente sono la scelta preferibile per effettuare i trapianti di carciofi, bulbi di aglio e cipolla. Carote e prezzemolo possono essere seminati in luna crescente per favorirne la crescita.

Luna calante

La tradizione popolare vuole che con la luna calante si dia inizio ad una nuova stagione per il vigneto a partire dalla potatura. Essa però dovrà essere rimandata al mese di febbraio nel caso in cui il clima risulti particolarmente rigido, in modo da non arrecare danni alle proprie viti da uva. Nel frattempo si potranno preparare i supporti per le viti. Con la luna calante si consiglia di effettuare la semina di cavolo cappuccio, sedano, radicchio e lattuga. E' inoltre possibile iniziare a preparare il terreno per la coltivazione delle fragole.


Luna piena

I giorni di luna piena rappresentano il momento migliore per dedicarsi alla raccolta delle erbe aromatiche da essiccare. L'orto di gennaio offre la possibilità di dedicarsi alla raccolta non soltanto di salvia, alloro e rosmarino, ma anche di timo e di origano. La fase di luna piena è ritenuta la migliore per dedicarsi alla concimazione degli alberi da frutto.



Particolare attenzione, dal punto di vista della protezione dal gelo, dovrà essere posta alla semina di peperoni, pomodori, melanzane, rucola e basilico. Se il clima non è particolarmente rigido, è possibile seminare direttamente in piena terra fave, piselli e carote. Nel mese di gennaio è inoltre possibile dedicarsi al trapianto dei carciofi e dei bulbi di aglio e di cipolla.

Non bisogna inoltre dimenticare di raccogliere le erbe aromatiche da essiccare o da utilizzare fresche in cucina.

 

... mmmmm non mi resta che iniziare!!!

 
 
 

Lenticchie e pasta

Post n°299 pubblicato il 02 Gennaio 2015 da SCIAZZUKA
 
Foto di SCIAZZUKA

Dopo il cenone del 31 dicembre e il pranzo di capodanno,

nel mio frigo è rimasta una ciotola piena di lenticchie.

Mentre andavo ad asciugare il bucato alla laundrette cercavo di immaginare una ricetta per utilizzare le fortunate lenticchie.

Ebbene, padella, olio, cipolla, curcuma. Inizio ad amalgamare gli ingredienti mentre nella pentola l'acqua bolle e ci aggiungo gli avanzi di pasta, dai pizzoccheri a gli spaghetti che spezzetto in almeno 5 pezzi.

Aggiungo la passata di pomodoro (un cucchiaio), sale e, dopo qualche minuto, le lenticchie. Scolo la pasta e la passo in padella insieme al sugo ormai pronto ...

Buone , buone da bis!

 

p.s.: lo sapete che gli ingrediente sono tutti Bio, Km O (quando è possibile) e nel rispetto delle stagioni. Il pomodoro , in inverno, è solo passata (fresco in estate), le lenticchie sono della provincia di Siena, le cipolle del mio orto, l'olio di un contadino donoratichese.

Un giorno scriverò un post sulla mia attività nel GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) e cercherò di mettere a fuoco i punti essenziali.

 
 
 

Gli utlimi mesi

Post n°298 pubblicato il 28 Febbraio 2014 da SCIAZZUKA
 

Dopo aver passato un'estate, in particolare il mese di agosto, a giro per ospedali, cercando un minimo di " istruzioni per l'uso", ho pensato bene di partecipare al concorso per entrare a fisioterapia (laurea breva a medicina). a questo punto potremmo parlare all'infinito delle selezioni, ma quello che è stato interessante, è che sono riultata vincitrice. Vincitrice. Era il terzo anno che ci provavo, ma era anche l'ultimo; questa la mia deciasione.

Ho iniziato a frequentare i corsi e subito sono iniziati gli esami. Mi è sembrata una rincorsa al tempo, tempo per stare a lezione, tempo per spostamenti in auto, tempo per stare in casa e portare avanti la vita quotidiana di coppia, tempo per studiare e ... tempo per lavorare, ultimo perchè il più importante! Perchè è proprio per il lavoro che è nata l'esigenza di rimettersi in gioco un'altra volta.

... e quì inzia l'avventura! Ma anche il bisogno di scrivere, per buttare fuori i pensieri che si stanno accumolando come i libri!

 
 
 

Torta alla cannella

Post n°297 pubblicato il 03 Novembre 2012 da SCIAZZUKA
 

Anche oggi il cielo è coperto e l'umidità si fa sentire nelle ossa. Per fortuna siamo in occidente e abbiamo il riscaldamento e l'elettricità pronti all'uso!!! In queste giornate mi piace molto cucinare torte e pane.

In questo momento il pane è in forno e la torta sta aspettando il turno! Profuma di buono la casa! sono quei profumi sani che ti aprono il cuore e ringrazi la vita.

Come al solito ho rubato una ricetta in rete, ecco il sito : torta-alla-cannella

che ho variato! Non ho fatto le decorazioni perchè non uso panna, infatti mi piacerrebbe imparare a fare una crema alla cannella ( l'adoro ! ) , per poter guarnire o spalmare sul pane ... hmmmm Si può servire con il tè o l'orzo , a colazione o merenda ...

Ingredienti:

  2 uova

300 g di farina

210g di zucchero

100g di burro sciolto a bagno maria

 100 ml di latte

  2 cucchiaini di cannella in polvere

  1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato

  1 bustina di lievito in polvere


Ho messo tutti gli ingredienti in una ciotola, ho iniziato a mischiarli con la forchetta e poi li ho lavorati con il frollino elettrico, partendo dalla velocità più lenta e andando ad aumentare, creando un composto cremoso dal profumo intenso!

Infornato a 200° in uno stampo da plumcake oliato al girasole e farina ... hmmmm



Cannella


Questa spezia era usata dagli Egizi, e nei secoli successivi, oltre che come profumo, veniva usato contro le infreddature e come antibatterico, oggi le viene riconosciuta scientificamente la capacità di abbassare il colesterolo e i trigliceridi nel sangue.


per saperne di più:

tutte-le-proprieta-della-cannella


abbracci profumati

 

 

 
 
 

Risotto con MELOGRANO

Post n°296 pubblicato il 31 Ottobre 2012 da SCIAZZUKA
 

Questa è la stagione ideale!

Ci sono tante versioni, in rete, di questa ricetta. Leggendone alcune e siccome non riesco mai a seguire scrupolosamente le indicazioni di altri (grande difetto, purtroppo!), ho iniziato a variare ...

Rosolando una cipolla dorata, in olio di semi di girasole, ho visto una mela rossa nel cestino. E così pure lei è stata affettata e messa a rosolare. Mentre giravo mi son venute in mente le nocciole e ... via anche loro insieme nel tegame! Verso il riso bianco carnaroli, lo tosto e aggiungo acqua e 1/4 di dado. Intanto sgrano il melograno, un pò lo aggiungo al riso e il resto lo conservo per guranire e mettere fresco sul risotto pronto.

Assaggio , buono.

Non resta  che aggiungere pepe e ... formaggio a piacere. Sia per tipo che quantità. Per quello di capra!!!

Ormai nella mia cucina ci sono solo prodotti biologi e di stagione. I melograni hanno un sapore aspro/dolce. Sono ricchi di vitamine, antiossidanti. E' sempre stato usato, fin dall'antichità, in cucina. Ed oggi è considerato uno degli alimenti antitumorali.

E' importante ricordarsi che quando gli alimenti vengono cucinati, le loro proprietà cambiano.

Per saperne di più:

Valore-Nutrizionale-del-melograno

 
 
 
Successivi »
 

LO SHIATSU

 

SHIATSU per affrontare con un sorriso la vita quotidiana, per superare i piccoli-grandi dolori fisici, quelli momentanei e quelli che ci tengono compagnia da tempo.

SHIATSU per ri-conoscere, anche e non solo fisicamente, parti del nostro corpo che hanno qualcosa da raccontarci.
E' un momento di dialogo con noi stessi.


Per saperne di più :
Stefania Papi


 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

.........................

Web stats powered by www.clubstat.com
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

natale_viteritticassetta2sara_1971lost4mostofitallyeahMarquisDeLaPhoenixDJ_Ponhzicarechino.robertamaandraxgiocom1960christie_malrySCIAZZUKAlumil_0Cherryslpsicologiaforensefudinamitebla