Creato da zizzola1 il 14/04/2008

INSEGUENDO IL VENTO

ciò che vedo, ascolto e provo....

 

 

il mondo a colori (o delle emozioni)

Post n°63 pubblicato il 21 Giugno 2014 da zizzola1

Se mi avessero detto che avrei riscritto su questo blog avrei gridato che non sarebbe stato possibile. Ma proprio non potevo esimermi dal far andare le cose nel posto giusto che poi altro non è che quello in cui tutto è comiciato. 

Sono passati di anni. Non ho più scritto ma ho frequentemente riletto i miei post spesso cupi, grigi come la sensazione che avvolgeva la mia testa e riempiva il mio cuore. Ora non più.

A piccoli passi, come piace camminare a me, ho scoperto...

Ho scoperto i colori brillanti della gioia che dà avere successi professionali; che il nero della tristezza, impossibile da togliere, può essere arginato; che le tonalità intermedie a volte annoiano ma danno tanta sicurezza e poi ho scoperto il verde - come quello delle verdure che adesso sto impando a mangiare -  della speranza di una vita dove il dolore fisico può essere anche attenuato e dove io posso piacere ancora.

E poi ho scoperto il rosa che, per me, è quello della nuvoletta da sogno dove credo di aver vissuto in questi ultimi due giorni grazie ad una persona molto speciale che, per la prima volta dopo tanto, è riuscita a farmi spengere il cervello e a farmi vivere solo di emozioni quelle che, appunto, riempiono la vita di colori!!!

See you later 

 
 
 

....................

Post n°62 pubblicato il 08 Febbraio 2014 da zizzola1

Ora il mio cuore è calmo....

    

Niente più tempeste!!!!

 
 
 

A.A.A Dignità cercasi

Post n°60 pubblicato il 13 Gennaio 2014 da zizzola1

Fino a qualche anno fa scrivevo su un blog avente come sottotitolo "tutto quello che non riesco a digerire", forse per questo o forse perchè - come direbbe la mia psicoanalista - devo sublimare la rabbia che certi fatti mi provocano ora non riesco a tenermi per me quello che sto, infatti, per scrivere e che mi ha veramente indignato.

  • Ieri ho saputo di un uomo e una donna, una storia d'amore con concordato accordo di non fedeltà ma sincerità. Proprio in virtù dell'accordo (e forse anche perchè annebbiata dall'amore) lei per molti anni ha creduto che quando lui si mostrava molto legato a signore varie queste fossero veramente, come diceva lui, "questioni di lavoro". Quando l'evidente verità è venuta a galla e le questioni di lavoro sono state presentate per quelle che erano davvero cioè storie affettive importanti, la donna ha fatto presente la mancata sincerità (e bada bene non il tradimento perchè mancando un patto di fedeltà sapeva che questo poteva succedere) se non la vera e propria "presa per i fondelli". L'uomo, di tutto conto, ha visto bene di negare di aver celato certi dettagli (però li aveva confessati è?!?) e anzi è arrivato a dirle di essere sempre stato sincero con lei.... ora io mi domando ma come si può negare l'evidenza?; come possano esistere ancora nel 2013 uomini che non sanno assumersi le proprie responsabilità anche se di errori si tratta? Forse aveva ragione mio nonno bisogna essere grandi per sbagliare, ammettere l'errore e andare avanti con il coraggio per guardarsi allo specchio senza abbassare lo sguardo.
  • Sempre ieri vengo a sapere che una signora che oltre al marito storico e ufficiale ha un'altra relazione stabile e duratura che le fa spendere un sacco di soldi (che quindi non vanno per la famiglia) e poi, come se non bastasse, forza il marito ad accettare tutto ciò "ricattandolo" in svariati modi. Premesso che ognuno è libero di fare ciò che vuole e che, anzi, è bello riuscire a seguire le proprie passioni come può esistere ancora chi usa il ricatto? Come farà questa signora a riuscire a dormire? Io mi vergognerei tanto!! Che schifo!!!

IERI HO VISTO UN'UNANITA' CHE NON MI E' PROPRIO PIACIUTA!!!

 
 
 

Una fiaba

Post n°59 pubblicato il 16 Novembre 2013 da zizzola1

seven years later

Le fiabe migliori cominciano sempre con "C'era una volta", quella che voglio raccontarvi io, invece, proprio perchè non è esattamente una fiaba, è giusto che inizi  da dove è iniziata cioè sette anni fa: il 16/11/2006.

Le fiabe migliori hanno sempre come protagonisti un principe e una principessa con streghe e antagonisti vari.... in quella che voglio raccontarvi io, nulla di tutto ciò....solo un viaggio dove si sono incontrate o scontrate tante persone che, forse non hanno potuto, ma no, diciamo pure VOLUTO, camminare insieme nel modo in cui avrebbero dovuto o - qui ci sta meglio - POTUTO!!. Non a caso, infatti, chi doveva essere il principe ha manifestato natura maligna, chi doveva essere l'antagonista, ora mi sembra più vittima e chi doveva essere difeso forse mai come ora è sotto attacco...

Le fiabe migliori nascono dalla penna o dall'idea di chi sa organizzare il racconto in maniera quasi magica perchè il tutto deve essere bello, incantanto, facile e soprattutto con un lieto fine.....quella che voglio raccontarvi io di bello, oggi, mi sembra non abbia niente perchè bugie, cose non dette e ambiguità riescono a rendere brutto anche quello che negli intenti poteva essere il miglior capolavoro. Il finale se ci fosse,  più che "...e vissero tutti felici e contenti" mi fa molta più assonanza con "prender lucciole per lanterne"

In questo marasma, che solo per stasera ho voluto ricreare a mo di fiaba mancata, ovviamente, ci sono anch'io... la mia personale frase iniziale fu "puoi cominciare a vivere un sogno o un incubo..." io decisi comunque di INIZIARE a priori e indipendentemente da tutto un viaggio per me e verso di me... oggi forse questo viaggio non lo rifarei ma solo perchè sò il finale: i sogni esistono, appunto, nelle fiabe non nella realtà e io, per fortuna, invece, sono molto reale come la tristezza e l'amaro che mi lascia la consapevolezza del fatto che sette anni sono passati e il viaggio è finito.... see you!!

 
 
 

Malinconia

Post n°58 pubblicato il 21 Aprile 2012 da zizzola1

Albano e Romina la chiamerebbero "nostalgia canaglia", io ho preferito l'appellativo di malinconia....il senso non cambia!!!! Stasera, quando come tutte le sere, ho fatto il login per accedere alla posta mi è venuta voglia di entrare in chat e così ho fatto!! Terribile. Terribile vedere la stanza dove chattavo completamente trasformata ma, soprattutto, insopportabile (forse perchè troppo intenso!!!) il ricordo di me la dentro. Ho avuto proprio l'impressione che non potesse essere accaduto davvero.... Per quasi 10 anni ho trascorso gran parte del mio tempo libero chattando. e la cosa mi divertiva e mi gratificava enormemente. Se ci penso bene mi domando pure come fosse possibile materialmente tutto ciò. Per un attimo mi sono tornate in mente le serate, che poi erano più nottate data l'ora tarda, a scherzare in cui non riuscivo a staccare per il troppo ridere. Una sera con un amico facemmo le tre per montare un video e lavoravamo entrambi... ma la stanchezza non la sentivamo???? Ma come e dove trovavo il tempo per poi fare pure tutto il resto delle mie cose che, adesso, notoriamente faccio dopo cena (esempio stirare o pulire)?? Per un attimo mi è sembrato di sentire la voce di quel nik che, dal vivo, mi cantava le canzoni dei nomadi che mi piacciono tanto allietandomi il fumo dell'ultima sigaretta della giornata. Mi ha fatto sorridere pure il pensiero dei miei mille cuori....si fosse scoperta la verità ihihihihih 

Per non parlare dei pomeriggi o delle mattine.............. ad ogni ora, se mi connettevo, avevo la certezza che avrei trovato una faccia nota, un'amico oun'amica. Nel giro di poco qualcuno sarebbe comunque arrivato!! Stasera no. Hoscrutato tra la lista utenti, ma non c'era nessuno che conoscevo. Gli anni sonpassati, le abitudini cambiano le persone pure: è normale e giusto. Anche la chat è cambiata, la "nostra chat" forse è proprio morta. Sarà normale ma stasera fa male!!!!!

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: zizzola1
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 35
Prov: EE
 

Un'altra parte di me.... CLICCA!!!

 

clicca sul bannerino...

...vieni a trovarmi in chat!

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 


Il luogo per essere felici è qui,
il tempo per essere felici è adesso,
il modo per essere felici è
rendere felici gli altri
 

Certe parole, soprattutto se scritte, ti rimangono meglio impresse. Ti toccano l’anima marchiandotela a fuoco…..Forse perché scritte col sangue che esce da un cuore in tempesta, o, forse semplicemente perché, là dove osano le aquile e tutto sembra possibile, proprio quelle parole, ti permettono di sognare ancora……. 
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie Chiarasany belle parole. Non sò dirti come sta il...
Inviato da: zizzola1
il 23/06/2014 alle 23:24
 
..Racconto triste che fa male all'anima...il mondo è...
Inviato da: chiarasany
il 23/06/2014 alle 05:31
 
Come non darti ragione... ciao sorellona
Inviato da: venere.891
il 16/09/2012 alle 17:57
 
A te fantasyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy
Inviato da: zizzola1
il 13/09/2012 alle 20:10
 
smackkkkkkkkkkkk :-)
Inviato da: fantasy.65
il 10/09/2012 alle 00:00
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

zizzola1GiuseppeLivioL2strong_passionlucia1958aroggistonate.notecopilodistoniedamorechiarasanyenza.1956mohamed21LA_PIOVRA_NERAfareneit74margherita.22persiane_chiuseOndevaghe
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

PREMIO DELL'AMICIZIA


Ringrazio di cuore per questo premio monikadgl7, FATA.1979 e swimm_2008