Post N° 30

Post n°30 pubblicato il 03 Gennaio 2007 da alexomino

2007 d.c.

L’aria del nuovo anno era arrivata, l’aria dei cambiamenti, l’aria della speranza…l’aria. Da respirare fino all’ultimo soffio.

Ale se ne stava nella sua casa, seduto sul divano con le sigarette a fianco...e tanta voglia di cose nuove. Si, perché questo nuovo anno doveva essere qualcosa di speciale, un cambio radicale alla sua vita, senza rimpianti, senza domande. Questa volta no, questa volta bisognava solamente agire, senza pensarci su, Ale aveva già pensato troppo e troppe volte aveva lasciato perdere il suo istinto…quello che gli avrebbe salvato il culo già da tempo, se solamente lo avesse ascoltato…

Cambiamenti…si, cambiamenti per poter seguire la sua strada…un lavoro nuovo, una casa nuova…spazzare via le cose negative che l’anno passato gli aveva lasciato…fanculo i brutti ricordi, le angosce, le tachicardie, i cattivi pensieri, la rabbia, il non sentirsi libero…tirar fuori le palle senza guardare in faccia nessuno per poter finalmente vivere ciò che lui era. La paura era sinonimo di coraggio, la paura non lo spaventava più…la vita era fatta di attimi e gli attimi sono troppo brevi per pensare alla paura…paura di sbagliare, di agire troppo in fretta, pura del domani…di trovarsi col culo per terra…ma Ale in questa situazione ci si trovava già, ed era per questo che la paura non gli apparteneva più.

Ale…che nella sua timidezza imparava a conoscere cose nuove…Ale che continuava a credere in se stesso…Ale che non smetteva mai di imparare….Ale che rispondeva alle sue tristezze con un sorriso…Ale che era tornato ed era cresciuto senza accorgersene…Ale che parlava di se al mondo, perché il mondo doveva sapere…Ale che non cercava più, lasciava accadere e si godeva ogni stante…Ale a 360 gradi….trasparente agli occhi di chi lo sapeva apprezzare.

“Io sono così…perché mai dovrei nascondermi dietro a quello che vogliono gli altri?

L’ho fatto per ormai troppo tempo, mi son lasciato perdere per gli altri…ma che senso ha? Nessuno. Ho solo rinunciato senza ricevere nulla, ora non rinuncio più. Ora devo recuperare e continuare quello che è sempre stato il mio sogno…si, perché tutti abbiamo un sogno…un’ambizione, qualcosa che ci spinge a far sacrifici senza sentirne il peso…qualcosa che ci spinge ogni giorno ad essere migliori…a seguire una voce che è da sempre dentro di noi e che non ci fa sentire il peso delle cose…io la chiamo passione, ed è lei che mi fa vivere, passione per la mia vita, per quelle 7 note che mi fanno tremare il cuore…passione nel mettere i miei pensieri su un foglio e dargli una melodia…una forma…una sensazione…perché chi ascolti capisca le mie emozioni…perché chi mi legge capisca i miei tre puntini di sospensione…”

La passione…non lasciartela mai portare via Ale…mai.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 29

Post n°29 pubblicato il 27 Dicembre 2006 da alexomino

Natale….

 

…E il Natale era passato ancora una volta, lasciando scatole di panettoni vuoti e regali scartati in fretta senza ottenere nulla….nulla di ciò che realmente il natale regala.

Ale il suo natale lo viveva come un giorno normale, senza sorrisi falsi…senza essere obbligato ad essere più “buono”…non ne aveva bisogno. L’affetto che provava verso chi gli voleva bene lo dimostrava ogni giorno, senza bisogno di una ricorrenza…Ale,  il natale, vissuto come lo vive la gente normale, lo vedeva come un modo stupido per spendere soldi…una trappola consumistica pronta a scattare ogni anno, nello stesso giorno. Ed Ale, anno dopo anno ne rimaneva disgustato.

“Che schifo…ma in che mondo di merda viviamo?....è tutto scandalosamente falso…tutto gira attorno al denaro…pure i sentimenti! Natale…il natale dovrebbe essere una tradizione…!..Un giorno per riunirsi in famiglia e godersi il calore famigliare!...Natale dovrebbe essere la nascita di una vita nuova…di un modo nuovo per cambiare in meglio!...Invece…mi guardo intorno e vedo solamente regali, cose materiali che arricchiscono alcuni portafogli e ne svuotano altri…una schifosissima ricorrenza commerciale…una corsa sfrenata al regalo più bello..cazzo, bisogna fare bella figura altrimenti chi lo riceve ci resta male!..Il mio regalo?...ho dato un bacio a mia madre e a mia sorella dopo tanto tempo che non glie ne davo…e i loro occhi erano felici…come i miei. Forse è un po’ poco…forse non ho speso 100 euro…ma il valore di quel bacio lo so solamente io e chi lo ha ricevuto…e questo per me è natale…”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 28

Post n°28 pubblicato il 22 Dicembre 2006 da alexomino

Il
cuore parla….



 



Ale
aveva trovato la medicina per curare quella malattia strana del cuore.



Il
cuore parlava ed Ale ascoltava….non aveva paura. Non più.



Ma
cosa diceva di così importante il cuore di Ale? Solamente una cosa. Semplice.
“Lasciami libero” ed Ale lo lasciava libero senza freni, senza ostacoli..no,
Ale teneva troppo al suo cuore, era grazie a lui se aveva potuto provare tante
emozioni…amore, rabbia, tristezza, rimpianto…era grazie a lui se Ale era ciò
che era, ed era fiero di essere così, senza nascondigli segreti dove celare le
sue paure, no, tutto doveva essere trasparente, limpido come l’acqua dei
ruscelli di montagna che scorrevano liberi superando i mille ostacoli che si
presentavano durante il loro percorso…ed anche Ale stava superando quei mille
ostacoli, anche Ale si sentiva libero come il suo cuore.



Ora
aveva qualcosa d’importante che non voleva lasciarsi scappare, quell’ emozione
che stava aspettando era arrivata. Niente domande, ciò che accadeva doveva
accadere, senza cercare il perché, non ce n’era più bisogno...destino? Forse, o
forse era il naturale corso delle cose…l’importante era che Ale stava bene, e
anche se le cose attorno a lui non erano proprio il massimo, lui riusciva ad
essere tranquillo e a seguire la sua strada…grazie ad un solo pensiero…



“continua
a parlare cuore…io ti ascolto…”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 27

Post n°27 pubblicato il 15 Dicembre 2006 da alexomino

Differenze…

 

Ale sie era soffermato a riflettere sul significato della frase “sentire la mancanza”…insomma, sentiva la mancanza in due modi totalmente diversi…era arrivato alla conclusione che esistevano due tipi di mancanza…due sentimenti completamente diversi tra loro…la mancanza bella e la mancanza brutta.

La mancanza bella: “è strano…avere nostalgia di una cosa…di una persona…e sentirsi comunque sereno perché sai che c’è, anche se è lontana…anche se non è li con te in quel preciso istante in cui la vorresti…ma c’è, e sai che anche un solo pensiero, in qualsiasi momento della giornata, ti fa star bene…sentire la mancanza di un gesto che comunque sia ti scalda il cuore…e che tornerà…una specie di sicurezza che hai e che vorresti sempre accanto.”

La mancanza brutta. “ ..sentire la nostalgia di momenti che sai che non ci saranno più…malinconie di un pezzo della tua vita…essere consapevole che fanno parte del passato e che nulla le può far tornare…immagini, frasi, impresse nella tua mente…domande senza risposte che tornano e ti rattristano…sentire la mancanza di qualcosa d’importante che non c’è. Non più. Non per te. E non le potrai più rivivere quelle sensazioni…non per quella persona…non per quella cosa…non così.”

…E Ale continuava a conoscersi meglio, trovando un significato alle sue sensazioni…riflessioni che lo rafforzavano…consapevolezze che viaggiavano sui binari del suo cuore, senza fermate… un continuo percorso nel suo essere Ale.

 

La notte era arrivata puntuale come ogni giorno, con le sue stelle e il suo immenso blu…quel blu così profondo…un enorme tappeto di velluto sul quale chiudere gli occhi e sognare…ed Ale si addormentava sentendo la mancanza…bella…

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 26

Post n°26 pubblicato il 11 Dicembre 2006 da alexomino

Quello
che Oggi non c’è…



 



Un
attimo, ed il cervello di Ale, offuscato dal sonno, ricominciava a macinare
pensieri.



“Oggi
Ale non c’è. Che cos’è questo senso di malinconia che mi è sceso dentro?No. Non voglio. Pensa Ale, pensa alle
cose più belle che hai…”



Ogni
tanto tornava a bussare…ogni tanto spingeva ancora…



Ale
oggi lasciava trasparire la sua fragilità…nonostante quella voglia di vivere
continuasse a spingerlo verso ciò che era…un uomo. Con le sue paure. Con i suoi
sorrisi. Con la sua ambizione.



E
bisognava convivere con questa malinconia…imparare a conoscerla, a capirla, per
essere, un giorno, una persona migliore. E un po’ lo era già, giorno dopo
giorno Ale cresceva e valutava cosa gli mancava per raggiungere quella
sensazione che tutti desideravano così tanto. Ale era ad un passo per
raggiungerla, ma gli mancava ancora qualcosa, quel qualcosa che molta gente ha
paura di provare. Ancora.



Ale
si sentiva fragile in certi momenti, ma quella fragilità, inconsciamente lo
rafforzava, lo spingeva oltre e gli faceva guardare il mondo con occhi diversi,
con speranza, con voglia di conoscere cose nuove, voglia di apprezzare in tutto
il suo splendore le cose che la vita gli faceva raccogliere…tanti piccoli
sassolini che messi assieme, un giorno, sarebbero diventati una montagna di
roccia, solida, stabile, sulla quale scolpire il significato della sua vita….ed
Ale chinava la schiena e raccoglieva…



 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Contatta l'autore

Nickname: alexomino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 46
Prov: BS
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Ultime visite al Blog

alexominoSignoraquasiperbeneChiaraBoonur_anblickpsicologiaforensemadferit_sysandybell82Miky100682Cucu05elysabettasnaken71NylaSunblooodyklymenemedeamistyca
 

Ultimi commenti

...buona fortuna...
Inviato da: TiKKeTeTaK
il 14/09/2007 alle 19:22
 
che bello rileggerti!
Inviato da: Cucu05
il 24/05/2007 alle 17:55
 
innanzitutto bentornato... :-)
Inviato da: bruttoanatroccolo06
il 25/04/2007 alle 19:52
 
TOC TOC...Ma dove sei????
Inviato da: Cucu05
il 03/04/2007 alle 11:36
 
Ciao a tutti, grazie veramente di cuore, io sto inseguendo...
Inviato da: alexomino
il 12/03/2007 alle 18:53
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Tag

 

MSN ALE

vuoi chiacchierare con Ale? lo puoi trovare on line su msn a questo indirizzo:

alex_omino@hotmail.it