Creato da Diossina71 il 02/10/2010

Cacciucco

Tutto insieme, appassionatamente...

 

 

Strategia della Tensione

Post n°235 pubblicato il 16 Ottobre 2011 da Diossina71

Presidente Cossiga, pensa che minacciando l’uso della forza pubblica contro gli studenti Berlusconi abbia esagerato?
«Dipende, se ritiene d’essere il presidente del Consiglio di uno Stato forte, no, ha fatto benissimo. Ma poiché è l’Italia è uno Stato debole, e all’opposizione non c’è il granitico Pci ma l’evanescente Pd, temo che alle parole non seguiranno i fatti e che quindi Berlusconi farà quantomeno una figuraccia».

Quali fatti dovrebbero seguire?
«A questo punto, Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interno».

Ossia?
«In primo luogo, lasciare perdere gli studenti dei licei, perché pensi a cosa succederebbe se un ragazzino di dodici anni rimanesse ucciso o gravemente ferito…».

Gli universitari, invece?
«Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città».

Dopo di che?
«Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri».

Nel senso che…
«Nel senso che le forze dell’ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano».

Anche i docenti?
«Soprattutto i docenti. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì. Si rende conto della gravità di quello che sta succedendo? Ci sono insegnanti che indottrinano i bambini e li portano in piazza: un atteggiamento criminale!».

E lei si rende conto di quel che direbbero in Europa dopo una cura del genere? «In Italia torna il fascismo», direbbero.
«Balle, questa è la ricetta democratica: spegnere la fiamma prima che divampi l’incendio».

Quale incendio?
«Non esagero, credo davvero che il terrorismo tornerà ad insanguinare le strade di questo Paese. E non vorrei che ci si dimenticasse che le Brigate Rosse non sono nate nelle fabbriche ma nelle università. E che gli slogan che usavano li avevano usati prima di loro il Movimento studentesco e la sinistra sindacale».

E’ dunque possibile che la storia si ripeta?
«Non è possibile, è probabile. Per questo dico: non dimentichiamo che le Br nacquero perché il fuoco non fu spento per tempo».

Il Pd di Veltroni è dalla parte dei manifestanti.
«Mah, guardi, francamente io Veltroni che va in piazza col rischio di prendersi le botte non ce lo vedo. Lo vedo meglio in un club esclusivo di Chicago ad applaudire Obama…».

Non andrà in piazza con un bastone, certo, ma politicamente…
«Politicamente, sta facendo lo stesso errore che fece il Pci all’inizio della contestazione: fece da sponda al movimento illudendosi di controllarlo, ma quando, com’era logico, nel mirino finirono anche loro cambiarono radicalmente registro. La cosiddetta linea della fermezza applicata da Andreotti, da Zaccagnini e da me, era stato Berlinguer a volerla… Ma oggi c’è il Pd, un ectoplasma guidato da un ectoplasma. Ed è anche per questo che Berlusconi farebbe bene ad essere più prudente».

(Intervista a Cossiga -  Quotidiano Nazionale - 23/10/2008)


Certe devastazioni di città, durante le manifestazioni di protesta, e senza che le autorità di Pubblica Sicurezza muovano un dito,  non avvengono per caso......

 
 
 

Imprevisti letali

Post n°234 pubblicato il 14 Ottobre 2011 da Diossina71

La mia quotidianità è un gioco d'incastri.
A volte riesce, e la soddisfazione è molta.
Spesso fallisce, con molto rammarico.
Colpa della mia voglia di far tutto, senza rinunciare a nulla, soprattutto alle cose piacevoli.
Ma colpa anche della mia mania di voler controllare tutto, senza delegare.
In questa situazione, ogni imprevisto diventa un pericolo mortale.
La sorpresa non ha nulla di piacevole: nel migliore dei casi, è solo una perdita di tempo.
E la vita diventa un casellario da aggiornare e  riempire: uno nuovo per ogni giorno.
Un gioco di strategia che, alla lunga, stanca e mortifica.
La tendenza ansiogena (derivata da un'autostima prossima allo zero) mi rende vulnerabile all'imprevedibile, mettendomi in crisi.
Per reagire a questo stato di cose, potrei usare il mantra labronico del "mimportaunasega", che funziona sempre bene (dalle mie parti).
Oppure prendere coscienza del fatto che, gli imprevisti, fanno parte della vita e che, per gestirli, non serve la Protezione Civile ma solo un po di Calma, Gesso, e Buon Senso.
Devo solo convincere il mio mononeurone, a piantarla di agitarsi tanto, in quei frangenti.
E se si sente solo ed abbandonato, in quei momenti, per fargli compagnia posso sempre invitare la particella di sodio della pubblicità....:-) 

 
 
 

Pensionamenti

Post n°233 pubblicato il 12 Ottobre 2011 da Diossina71

Si sa.
Lavorare stanca.
Ibrahimovic non sa se il prossimo anno continuerà a giocare a calcio.
Cassano, invece, ha già deciso: tra tre anni, attaccherà le scarpette al chiodo.
Panico tra gli addetti ai lavori.
La dura vita del calciatore professionista, inizia a mietere vittime eccellenti.

Io, invece, so già di dover lavorare per almeno altri 25 anni, se mi va bene.
E senza sicurezze su che pensione mi ritroverò, in vecchiaia.

Se fossi corso dietro ai palloni, anzichè dietro ai libri, a quest'ora potevo essere ricco e famoso.
Ma è meglio così.
Son troppo spigoloso per lo Star System.
E non vengo troppo bene sulle copertine delle riviste patinate...:-)

 
 
 

Piaceri

Post n°232 pubblicato il 10 Ottobre 2011 da Diossina71

Mi è bastato scorgerti, per un attimo.
E, subito dopo, non riuscivo a staccare i miei occhi da te.
Conosco il tuo profumo.
Sai essere dolcissima e tentatrice.
Adoro sfiorarti con la lingua.
Accarezzarti con le dita.
Vellutata è la tua pelle.
Mi tenti.
Ma io cerco di resisterti.
Resisto......

Non resisto più.
Ho voglia di te.
Di sentirti dentro di me.
Sei fantastica.
Sai davvero come farmi impazzire, tu.
Mi piaci da morire, Nutella.....

 
 
 

Permesso di critica

Post n°231 pubblicato il 07 Ottobre 2011 da Diossina71

E' proprio vero che, a differenza dei protestanti, per i cattolici il denaro non ha un buon odore: soprattutto quello che non ci appartiene.

A quanto pare, da quello che sento in giro, una persona che abbia i soldi non può parlare di moralità, e non ha diritto di critica sociale.
Anche se la sua fortuna è stata costruita onestamente, e ha la fedina penale senza macchia.
Il Creso Criticone verrà sempre tacciato come opportunista, previlegiato, ipocrita, ingrato.

Ergo, per fare la critica al Sistema, al Previlegio, alle Iniquità, bisogna essere poveri in canna, al limite dell'indigenza.
Se uno è un Criticone Povero, però, passerà per un fallito, per un invidioso, per un ignorante delle cose di mondo. 
E non verrà nemmeno preso in considerazione: anzi, verrà messo da una parte, in un angolo, come un povero pazzo, o come l'Uomo col Megafono.

Questo giochetto di "chi può dire cosa", è stucchevole e perfido.
Non serve una patente, per poter parlare.
Servirebbe un cervello, ed un minimo di coerenza.
Troppo, per molti: meglio buttarla in vacca.
Nella palude, in mezzo al fango, diventa difficile distinguere i buoni dai cattivi....

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marcoaurelio78PachinoExpressMiciaL84spartano7886pollione_70Pachino71ironmustiColitaaDorothy.Galeperverso_e_felice_ioWIDE_REDangeloscibettapsicologiaforenselobosfirenzeottimamusica
 

ULTIMI COMMENTI

ecchime qua:-) buonasera al mononeurone più sviluppato che...
Inviato da: titentosempre
il 24/10/2011 alle 22:16
 
E' un tuo punto di vista che non condivido ma che mi...
Inviato da: veuve_cliquot
il 22/10/2011 alle 14:30
 
Ciao Fe....
Inviato da: tizi.m
il 21/10/2011 alle 23:59
 
No comment: hai copiato Belen..:)
Inviato da: queen888
il 21/10/2011 alle 19:24
 
Forse chi si reputa intelligente dovrebbe imparare a capire...
Inviato da: veuve_cliquot
il 21/10/2011 alle 15:47
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom